Forum ABIlab 2013: Imola Informatica

798 views

Published on

Oggi la complessità è manifesta: servono nuovi paradigmi per il Decision Maker

Published in: Business
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
798
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
44
Actions
Shares
0
Downloads
11
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Forum ABIlab 2013: Imola Informatica

  1. 1. Oggi  la  complessità  è  manifesta:     servono  nuovi  paradigmi  per  il  Decision  Maker     CLAUDIO  BERGAMINI                CBERGAMINI@IMOLINFO.IT    Forum ABIlab Milano, 27 marzo 2013
  2. 2. La  complessità  dell’IT  nell’azienda  E’ data da:u  Quantità di elementi del sistema (tecnico e organizzativo) e del suo ambienteu  Quantità e varietà delle relazioni tra gli elementi del sistema e del suo ambienteu  Quantità di turbative a cui il sistema è sottoposto al suo interno e dal suo ambienteu  Velocità di coevoluzione sistema-ambienteEsiste una Buona complessità, necessaria alla crescita e una Cattiva complessità dovuta alladisattenzione, alle cattive pratiche, allo spreco, alla gestione troppo orientata al “Qui e Adesso”.La capacità di gestire la complessità è fissata dalla Legge della Requisite Variety di W.R. Ashby:"variety absorbs variety, defines the minimum number of states necessary for acontroller to control a system of a given number of states." Complessità  e  Paradigm  ShiM   2
  3. 3. False  assunzioni,  false  certezze  •  La buona leadership è collegata alle competenze, che possono essere descritte, identificate e, quindi, riprodotte•  La mancanza di ordine è spesso ricondotta a povertà di investigazione, risorse inadeguate o conoscenza insufficienteNel Decision-Making oggi sono molto frequenti i casi in cui queste assunzioni non sono vere, anche setecniche e strumenti normalmente disponibili considerano che lo sia.Le teorie della complessità mettono in discussione l’applicabilità universale di treassunti di base:Principio di Assunzione di OrdineEsistono relazioni di causa-effetto nelle relazioni tra persone e sui mercati: se compresi, gli eventi delpassato permettono di dedurre “best practices” e decidere per il meglio.Principio di Assunzione di Scelta RazionaleDavanti a una scelta le persone tendono a “razionalizzare” minimizzando la paura o massimizzando ilpiacere quindi sono manipolabili.Principio di Capability IntenzionaleL’acquisizione di una capability indica l’intenzione di usarla, e che ogni azione individuale e collettiva èdeliberata. Sappiamo di compiere azioni accidentalmente ma assumiamo che gli altri non lo facciano. Complessità  e  Paradigm  ShiM   3
  4. 4. Diversi  comportamenO  per  diverse  situazioni   Complessità  e  Paradigm  ShiM   4
  5. 5. Modelli  di  struPura  per  gesOre  la  complessità   Viable System Model Fractal: ricorsivo System in focus Complessità  e  Paradigm  ShiM   5
  6. 6. Cosa  si  reclama?  Chi  impaPa?  Più flessibilità Vision e obbiettiviIntercettare le situazioni più velocemente Più chiari e più comunicatiEsaminare le ipotesi più velocementeDecidere più velocemente Conoscenza di come si èEseguire più velocemente Più olistica, sistematica e disponibilePiù adattabilità Decision MakingCapire le situazioni più velocemente Più distribuito, consapevole, veloceAdattarsi più velocementeReagire più velocemente OrganizzazioneCorreggere più velocemente Struttura più flessibile, distribuita, coinvoltaPiù efficacia PersonaleAvere le idee più chiare sul da farsi Più adattabilità, collaborazione, cooperazione,Prevedere il futuro un po’ di più coinvolgimentoPrendere decisioni miglioriEseguire meglio ProcessiCostare specifico minore Più veri, consistenti, flessibili, nuovi Complessità  e  Paradigm  ShiM   6
  7. 7. Che  paradigm  shiM  è?  Più flessibilità Per intercettare più velocemente devo guardare al mio ambiente esterno e interno con continuità e “Sense”.Intercettare le situazioni più velocementeEsaminare le ipotesi più velocemente Chi lo fa?Decidere più velocementeEseguire più velocemente Per esaminare le ipotesi più velocemente devo avere Ho disponibili dati, esperienza, filtri quando mi servono? Per decidere (bene) più velocemente occorre una buona distribuzione dei punti di decisione (e i punti sopra). C’è ? Per eseguire più velocemente servono meno rifacimenti, più riutilizzo di tutto, un maggiore coinvolgimento delle persone, più collaborazione, più skill e knowledge diffusa. C’è? Complessità  e  Paradigm  ShiM   7
  8. 8. Che  paradigm  shiM  è?   Per capire le situazioni più velocemente devo guardare al mio ambiente esterno e interno con continuità e “Sense”, avendo dati, esperienza, filtri quando mi servono. Chi lo fa? Per adattarsi più velocemente e reagire più velocemente devo avere una struttura orientata al Teamwork (Team chePiù adattabilità si aggregano flessibilmente su un obbiettivo) con competenze e coinvolgimento.Capire le situazioni più velocementeAdattarsi più velocemente Chi si preoccupa di realizzarla?Reagire più velocementeCorreggere più velocemente Per correggere più velocemente serve feedback più essenziale ma veloce, buone decisioni veloci, disponibilità ad accettare l’errore come normale, un maggiore coinvolgimento delle persone, più collaborazione, più skill e knowledge diffusa. C’è? Complessità  e  Paradigm  ShiM   8
  9. 9. Che  paradigm  shiM  è?   Per avere idee più chiare e prevedere almeno quello che è ragionevolmente prevedibile serve avere più occhi coinvolti che guardano all’ambiente esterno e interno per ciò che li riguarda, autonomia e canali di comunicazione. Ci sono? Per prendere decisioni migliori servono dati, esperienza e filtri, motivazione, coinvolgimento, visione olistica (unintended consequences). Ci sono? Per eseguire meglio quindi con costi specifici minori serve fiducia, mettere a valore l’intelligenza collettiva, creare più intelligenza collettiva, rifare meno, portare a valore tutte lePiù efficacia esperienze e gli artifact prodotti.Avere le idee più chiare sul da farsi Ci sono questi obiettivi e le condizioni per ottenerli?Prevedere il futuro un po di piùPrendere decisioni miglioriEseguire meglioCostare specifico minore Complessità  e  Paradigm  ShiM   9
  10. 10. In  sintesi  Guardare con continuità esterno e Serve a capire e prevedere meglio, definire pattern, goodinterno con più occhi e practices, best practices, avere le informazioni per un migliore ecollezionare dati, dargli senso, più veloce Decision Making.trasformarli in conoscenza conl’utilizzo dell’esperienza collettivae renderla disponibile nel modopiù ampio possibile.Avere una maggiore distribuzione Serve ad avere una organizzazione più capace, più coinvolta,delle responsabilità e più canali di più disponibile al cambiamento, più predisposta al failsafe error,comunicazione, più skill e più più reattiva.coinvolgimento, abilita ilTeamwork e la CollectiveIntelligence.Avere la conoscenza diffusa dei Serve a produrre in modo più consapevole, più efficace, concontesti, una architettura e una meno sprechi, più veloce, meno costosa a parità di prodotto.organizzazione fatta per il “nonspreco”, processi con principidiversi (agili o rigidi),organizzazione che premia lacollaborazione Complessità  e  Paradigm  ShiM   10
  11. 11. C’è  qualcuno  che  lo  fa?   SI Complessità  e  Paradigm  ShiM   11
  12. 12. Che  supporto  c’è  se  decido  di  provare?  Tool a supporto di Metodologici TecnologiciCollezionare dati Domain Modeling, System Thinking, Ambienti di modellazione perinterni ed esterni e System Dynamics, Ontologie, Sna, ontologie, SD, ABdargli un senso Ona, Sense Making Ambienti e prodotti per SNA, ONA Tool a supporto del Sense MakingTrasformare i dati in Knowledge Management, Comunità Ambienti interattivi per il CommunityConoscenza di Pratica, Informal e Social Network, Knowledge Management, Ambienticollettiva disponibile Community Management per l’Enterprise Community ManagementOrganizzazione VSM, Syntegrity, OMM, Learning VSM Tools, Questionaridistribuita e Decision Organization, New Schools of centralizzati, Cynefin tools, Tools aMaking Management, Cynefin, Sense supporto del Sense Making, Making, Agile tools Piattaforme per la partecipazione, Tool per l’Agile ManagementConoscenza EA, Context Modeling, SOA, SOA EA support tools, Context Modelingcontesti, Governance, CA, Agile Architecture, Tools, SOA e SOA Governancearchitettura, Agile Development, Change Tools, Scrum e Kanban Tools,collaborazione Management. Collaborative Engineering Tools. Complessità  e  Paradigm  ShiM   12
  13. 13. QuesOon  Time   DOMANDE,  DUBBI,  CURIOSITÀ?  î  Claudio  Bergamini  î  cbergamini@imolinfo.it   Complessità  e  Paradigm  ShiM   13

×