Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Perla-scuola Ruolo responsabile progetto

3,587 views

Published on

Slides Ruolo del responsabile di progetto - progetto PON perla-scuola

Published in: Technology
  • Be the first to comment

Perla-scuola Ruolo responsabile progetto

  1. 1. Per la Scuola: progettare e operare nella scuola dell'autonomia www.perla-scuola.it Il ruolo del responsabile di progetto
  2. 2. La gestione di un progetto <ul><li>Durante la fase di implementazione di un progetto il/la project manager (responsabile di progetto) coordina tutti gli elementi del progetto: </li></ul><ul><ul><li>la gestione dei “professionisti” che fanno parte del team di progetto (gruppi di lavoro, feedback, risolvere le divergenze, ecc.) </li></ul></ul><ul><ul><li>il controllo del lavoro in corso per intraprendere azioni correttive </li></ul></ul><ul><ul><li>la valutazione del progetto </li></ul></ul>
  3. 3. Il ruolo del/della responsabile di progetto (I) <ul><li>Non dispone di autorità formale e non può far valere un potere gerarchico rispetto agli altri componenti del gruppo di lavoro. </li></ul><ul><li>La sua posizione è legittimata solo dalla responsabilità che gli viene assegnata e si caratterizza come un ruolo di influenza senza autorità che si fonda sull’autorevolezza derivante dalle sue competenze tecniche e personali </li></ul>
  4. 4. Il ruolo del/della responsabile di progetto (II) <ul><li>Ruoli interpersonali di </li></ul><ul><ul><li>collegamento con attori esterni e interni e di gestione delle relazioni nel gruppo e con altri interlocutori </li></ul></ul><ul><ul><li>leader per creare climi di fiducia e motivazione nel gruppo di lavoro </li></ul></ul><ul><ul><li>rappresentante dell’organizzazione verso l’esterno e i clienti </li></ul></ul><ul><li>Ruoli informativi di: </li></ul><ul><ul><li>monitor , ricevente e collettore di informazione sulla gestione del progetto </li></ul></ul><ul><ul><li>diffusore di informazioni verso l’organizzazione </li></ul></ul><ul><ul><li>portavoce delle informazioni verso l’ambiente esterno </li></ul></ul>
  5. 5. Il ruolo del/della responsabile di progetto (III) <ul><li>Ruoli decisionali di: </li></ul><ul><ul><li>imprenditore/trice , di agente del cambiamento </li></ul></ul><ul><ul><li>gestore delle difficoltà che possono minacciare il progetto (valutare gli scostamenti, ecc.) </li></ul></ul><ul><ul><li>allocatore di risorse </li></ul></ul><ul><ul><li>negoziatore/trice verso il gruppo e verso l’esterno </li></ul></ul>
  6. 6. Le competenze del/della responsabile di progetto <ul><li>Competenze tecniche di base per confrontarsi con gli specialisti delle diverse aree del sapere </li></ul><ul><li>Competenze gestionali come: </li></ul><ul><ul><li>conoscenza degli strumenti di programmazione e controllo </li></ul></ul><ul><ul><li>esperienza nell’uso dei meccanismi di coordinamento </li></ul></ul><ul><ul><li>confidenza con i sistemi informatici </li></ul></ul><ul><ul><li>competenze relazionali nell’interpretare le dinamiche relazionali </li></ul></ul><ul><ul><li>attitudine alla leadership </li></ul></ul><ul><ul><li>competenze in negoziazione </li></ul></ul><ul><ul><li>capacità di utilizzare le modalità di comunicazione disponibili </li></ul></ul>
  7. 7. Il/la responsabile di progetto come leader <ul><li>Il/la responsabile di progetto è nel punto centrale dell’attività del gruppo e ha il ruolo di leader. </li></ul><ul><li>Sui processi interni al gruppo agisce in modo da portare i componenti a definire bene il problema e a trovare delle buone soluzioni garantendo che tutti i partecipino liberamente e correttamente al confronto. </li></ul><ul><li>Sul contenuto della decisione che può influenzare tenendo alto lo standard di qualità e dissuadendo il gruppo dal prendere decisioni irrealizzabili. </li></ul>
  8. 8. Migliorare il processo decisionale di gruppo (I) <ul><li>Definire il problema (evitare una definizione veloce o semplicistica, spersonalizzare) </li></ul><ul><li>Tenere il gruppo sulla definizione del problema (rapporto tra problema e soluzione, non ragionare in termini di mancanze, la seconda soluzione è migliore della prima) </li></ul><ul><li>Usare il problema per generare le soluzioni (funzione di stimolo per generare idee) </li></ul><ul><li>Prevenire valutazioni premature (evitare di trovarsi subito d’accordo fino a quando si generano idee) </li></ul>
  9. 9. Migliorare il processo decisionale di gruppo (II) <ul><li>Ottenere consenso (valutare le idee per arrivare ad una decisione, interrogando il gruppo o presentando il lavoro svolto) </li></ul><ul><li>Evitare la soluzione del leader (si sceglie perché è il leader, non perché sia la migliore) </li></ul><ul><li>Gestire i conflitti (se c’è disaccordo l’attività di generare soluzione è più produttiva) </li></ul><ul><li>Rimanere in contatto con la realtà (non perdere tempo su ostacoli che non si riescono a superare es. soluzioni troppo costose) </li></ul>
  10. 10. Obiettivo del Project Management <ul><li>Ottenere l’accettazione da parte del cliente del risultato del progetto: il cliente concorda che le specifiche di qualità dei parametri del progetto sono state raggiunte </li></ul><ul><li>Non deve esserci spazio per il dubbio o l’ambiguità </li></ul><ul><li>E’ importante avere chiaro che cosa ci si aspetta che il progetto attui. </li></ul><ul><li>La fase finale di ogni progetto dovrebbe essere una verifica qualitativa: guardare indietro riesaminando il progetto per vedere cosa si è imparato che può contribuire al successo di progetti futuri. </li></ul>
  11. 11. Condizioni per il successo dei progetti (I) <ul><li>Condizioni legate alla dimensione organizzativa , una corretta definizione: </li></ul><ul><ul><li>degli obiettivi di gruppo </li></ul></ul><ul><ul><li>delle risorse tecniche e strumentali </li></ul></ul><ul><ul><li>dei tempi e dei costi </li></ul></ul><ul><li>Condizioni legate alla dimensione relazionale : </li></ul><ul><ul><li>dinamiche interne al gruppo di progetto </li></ul></ul><ul><ul><li>relazioni tra il gruppo e attori esterni ad esso </li></ul></ul><ul><ul><li>gruppo opera. </li></ul></ul>
  12. 12. Condizioni per il successo dei progetti (II) <ul><li>Presenza di un chiaro coinvolgimento e impegno della direzione </li></ul><ul><li>Chiara definizione del piano di progetto </li></ul><ul><li>Disponibilità di tutte le competenze richieste </li></ul><ul><li>Autonomia del team di progetto </li></ul><ul><li>Comunicazione alla struttura </li></ul><ul><li>Competenze del/della responsabile di progetto </li></ul><ul><li>Valutazione su obiettivi globali e intermedi </li></ul><ul><li>Impiego di supporti di project management </li></ul>

×