English Grammar for Dummies

17,882 views

Published on

Dispensone di grammatica inglese utilizzata in corsi e percorsi di lingua inglese

Published in: Technology, Education

English Grammar for Dummies

  1. 1. Master ESGA Modulo Percorso accreditato di Lingua Inglese Dott.ssa Caterina Policaro [email_address] maggio/luglio 2004
  2. 2. Different ways of saying "Hello. How are you? Greetings Formal Question: How do you do? Only 1 possible answer! The answer is the same as the question! Answer: How do you do? Note : This is a very polite formula, and is used in the USA. It is perhaps more common in British English.
  3. 3. Greetings Normal Question: How are you? Many answers are possible, for example : Answer 1: Fine, thanks. And you? Answer 2: Good. How are you? Answer 3: OK, thanks.
  4. 4. Greetings Informal Question: How are you doing? Many answers are possible, for example : Answer 1: OK, thanks. And you? Answer 2: Very well. How are you doing? Answer 3: Fine, thanks. Note : How are you doing? is often pronounced "How you doing?", or "How ya doing?", or "How ya doin'?". It is very common in the USA, and is never precise.
  5. 5. Articolo determinativo (Definite article) The Articolo determinativo inglese, che corrisponde agli articoli italiani: • il, lo, la, i, gli, le, l’ The resta invariato, a prescindere dal genere e dal numero del sostantivo che accompagna. Esempi: Il ragazzo The boy I ragazzi The boys La ragazza The girl Le ragazze The girls
  6. 6. The viene pronunciato " the " (dhë) quando la parola che segue inizia per consonante o per acca aspirata*. Esempi: The book The house Viene invece pronunciato "thi" (dhi) quando la parola che segue inizia per vocale o per acca muta*. Esempi: The apple The hour   Articolo determinativo
  7. 7. The non si usa: REGOLA ITALIANO INGLESE Davanti ai nomi propri di nazione. La Francia L’ Inghilterra France England Davanti ad aggettivi e pronomi possessivi. Il mio libro È il mio My book It is mine Davanti ai titoli di cortesia o titoli nobiliari. Il signor Brown Il Dottor Smith La regina Elisabetta Mr Brown Dr Smith Queen Elizabeth Davanti a sostantivi che indicano una categoria generica di cose, animali o persone. I cani abbaiano Mi piacciono le caramelle Dogs bark I like sweets . Davanti agli aggettivi che indicano una lingua. Il cinese è difficile da imparare. Chinese is difficult to learn. Davanti a giochi e sport. Mi piacciono gli scacchi. I like chess . Davanti ai pasti in generale. La cena è alle 7. Dinner is at 7 o’clock. Davanti al sostantivo television. Guardo la televisione dopo cena. I watch television after dinner.
  8. 8. Invece si usa <ul><li>Nota importante </li></ul><ul><li>In Inglese l’ h all’inizio della parola può essere: a) ASPIRATA, viene pronunciata &quot;soffiando&quot; sulla vocale che segue. Esempio: house, horse, hot b) MUTA, non la si sente, per cui ai fini della fonetica è come se la parola iniziasse per la vocale che segue. Esempio: hour, honest, honour, heir </li></ul>REGOLA ITALIANO INGLESE Davanti ai nomi di nazione espressi da nome comune. Gli USA (The United States of America) dove la parola States, stati, è un nome comune. The USA Davanti ai nomi di monti o catene montuose. Le Alpi The Alps Davanti ai nomi di fiumi e laghi. Il Tamigi The Thames
  9. 9. Articolo indeterminativo (Indefinite article)   A / AN Articolo indeterminativo singolare inglese, che corrisponde agli articoli italiani: un, uno, una, un’. Resta invariato, a prescindere dal genere del sostantivo che lo accompagna. Esempio: Un ragazzo A boy Una ragazza A girl
  10. 10. Articolo indeterminativo A Si usa quando la parola che segue inizia per consonante , per acca aspirata *, o per il suono &quot;iu&quot;, dato dalla U o dal dittongo EU Esempio: INGLESE ITALIANO A book Un libro A house Una casa A university student Uno studente universitario A European country Un paese europeo
  11. 11. Articolo indeterminativo AN Si usa quando la parola che segue inizia per vocale o per acca muta *. Esempio:   * NOTA In Inglese l’ h all’inizio della parola può essere: a) ASPIRATA, viene pronunciata &quot;soffiando&quot; sulla vocale che segue. Esempio: house, horse, hot b) MUTA, non la si sente, per cui ai fini della fonetica è come se la parola iniziasse per la vocale che segue. Esempio: hour, honest, honour INGLESE ITALIANO An orange Un’arancia An hour Un’ora
  12. 12. Plurale dei sostantivi (Plural of nouns) Il plurale dei sostantivi inglesi si ottiene aggiungendo una s al sostantivo singolare. Esempio: La s è pronunciata /s/ dopo i suoni p, k, f. In tutti gli altri casi è pronunciata /z/. SINGOLARE PLURALE book books apple apples boy boys
  13. 13. Plurale: casi particolari REGOLA SINGOLARE PLURALE I sostantivi che terminano per: -s, -ss, -ch, -sh, -x, -o aggiungono es bus match box potato bus es match es box es potato es I sostantivi che terminano per - o preceduta da vocale, le parole abbreviate che terminano per - o e le parole straniere che terminano per - o , aggiungono normalmente - s : video photo piano vide os photo s (abbreviazione di photograph ) piano s I sostantivi che terminano per - y preceduta da consonante cambiano la y in i ed aggiungono - es . : baby bab ies
  14. 14. Casi particolari Alcuni sostantivi che terminano per: - f e - fe fanno il plurale in - ves calf (vitello) leaf (foglia) half (metà) knife (coltello) life (vita) loaf (pagnotta) self (sé) shelf (scaffale) thief (ladro) wife (moglie) wolf (lupo) cal ves lea ves hal ves kni ves li ves loa ves sel ves shel ves thie ves wi ves wol ves Plurali irregolari: man (uomo) woman (donna) child (bambino) mouse (topo) ox (bue) fish (pesce) sheep (pecora) deer (cervo) foot (piede) tooth (dente) goose (anatra) person (persona) men women children mice oxen fish sheep deer feet teeth geese people
  15. 15. Casi particolari *NOTA Le sigle si leggono lettera per lettera, non come parola unica. La s del plurale si aggiunge all’ultima lettera Alcuni sostantivi che sono stati presi direttamente dal Greco o dal Latino, seguono le regole latine e greche per la formazione del plurale: crisis (crisi) oasis (oasi) phenomenon (fenomeno) datum (dato) cris es oas es phenomen a dat a Anche le sigle* possono essere messe al plurale: VIP UFO VIP s UFO s Anche i cognomi possono essere messi al plurale: Mrs Anderson The Anderson s (gli Anderson, la famiglia Anderson)
  16. 16. Remember: Things = What? People = Who? Places = Where? I am E nglish. Nationalities always start with a CAPITAL LETTER . I live in D armstadt. Cities always start with a CAPITAL LETTER . I come from E ngland. Countries always start with a CAPITAL LETTER . My name is L ynne H and. People's names always start with a CAPITAL LETTER . For example Rule CAPITALISATION RULES
  17. 17. Pronomi personali soggetto (Personal pronouns - subject) In Inglese va sempre espresso il soggetto dei verbi coniugati, perché, essendo la coniugazione dei verbi estremamente semplice, con poca o nessuna differenza tra una persona e l’altra, se non si esprime il soggetto, non si sa a quale persona si riferisce il verbo. Il Presente Indicativo italiano del verbo lavorare è: Io lavoro, Tu lavori, Egli lavora,Noi lavoriamo, Voi lavorate,Essi lavorano   Se io dico semplicemente &quot; lavoriamo &quot; è evidente che sto parlando di &quot; noi &quot;; se dico &quot; lavorano &quot; è evidente che sto parlando di &quot; essi &quot;, perciò non è indispensabile esprimere il soggetto.   Il Simple Present inglese del verbo To work è : I work You work He works We work You work They work   Se dico semplicemente &quot; work &quot; non so di chi sto parlando, perciò il soggetto in inglese non si può omettere.
  18. 18. Pronomi personali soggetto Quando manca il soggetto si deve usare il PRONOME PERSONALE corrispondente al soggetto sottinteso. I pronomi personali soggetto inglesi sono: INGLESE ITALIANO NOTA I io sempre maiuscolo, anche se non è all’inizio di una frase you tu   he egli usato solo per il maschile riferito a persone she ella usato solo per il femminile riferito a persone it esso/essa pronome neutro, usato per animali e cose we noi   you voi è uguale al pron. di 2° persona singolare they essi/esse usato per il maschile ed il femminile di persone, animali e cose.
  19. 19. Pronomi personali complemento (Personal pronouns - object) Sono pronomi personali che nella frase hanno la funzione di complemento diretto o indiretto*. • Tu studi con loro . Tu = Pronome personale soggetto Loro = Pronome personale complemento In Italiano ogni pronome personale complemento ha diverse forme. In Inglese c’è una sola forma per ogni pronome complemento, che deve sempre seguire il verbo: ITALIANO INGLESE Io lo guardo I’m watching him Io gli parlo Io parlo con lui I’m talking to him
  20. 20. Pronomi personali complemento   *NOTA Complemento diretto : complemento oggetto, non è preceduto da preposizione. Complemento indiretto : è preceduto da preposizione ( con lui ) Pron. Pers. Soggetto Pron. Pers. Complemento I Me You You He Him She Her It It We Us You You They Them
  21. 21. Aggettivi e pronomi possessivi (Possessive adjectives and pronouns) Aggettivi Possessivi Gli aggettivi possessivi sono sempre seguiti da un sostantivo: Questo è il mio libro . • mio = aggettivo possessivo • libro = sostantivo In italiano si concordano con il sostantivo a cui si riferiscono. In inglese sono invariabili e non sono mai preceduti dall’articolo. Il mio libro La mia amica I miei libri Le mie amiche Il mio libro My book I miei libri My books Mia sorella My sister Le miei sorelle My sisters
  22. 22. Pronomi possessivi Pronomi Possessivi I pronomi possessivi non sono seguiti da un sostantivo, ma lo sottintendono: Questo libro è mio . • Mio è un pronome possessivo: sottintende il sostantivo libro. In inglese sono invariabili e non sono mai preceduti da articolo.   È importante distinguere i pronomi dagli aggettivi possessivi, perché in inglese hanno forme diverse. This book is mine These books are mine
  23. 23. Pronomi personali e possessivi Pron. Pers. Sogg. Agg. Possessivi Pron. Possessivi I my mine you your yours he his his she her hers it its its we our ours you your yours they their theirs
  24. 24. Possessivi terza persona sing. Gli aggettivi e pronomi possessivi di 3° persona singolare si riferiscono al possessore :   • HIS suo/sua/suoi/sue di lui, riferito a persone maschili. Esempi: • HER / HERS suo/sua /suoi/sue di lei, riferito a persone femminili. Esempi: • ITS riferito a cose o animali Mark e suo padre Mark and his father Mark e sua madre Mark and his mother Mark e i suoi amici Mark and his friends Susan e suo padre S usan and her father Susan e sua madre Susan and her mother Susan e i suoi amici Susan and her friends
  25. 25. Aggettivi e pronomi possessivi e articolo In inglese si usano gli aggettivi possessivi al posto dell’articolo determinativo quando ci si riferisce a parti del corpo. Esempi:   In inglese l’articolo che si sottintende davanti ad aggettivi e pronomi possessivi è sempre l’articolo determinativo THE. Esempio: Mi lavo le mani--> Lavo le mie mani --> I wash my hands. Gli taglio i capelli--> Taglio i suoi capelli--> I cut his hair. My friend  (the) my friend  il mio amico.
  26. 26. Aggettivi e pronomi possessivi e articolo Se voglio dire “ un mio amico”, non posso far precedere l’aggettivo possessivo dall’articolo A , perché nessun articolo può mai precedere aggettivi e pronomi possessivi, né posso dire semplicemente “ my friend ” perché l’articolo sottinteso è THE. Perciò devo ricorrere ad una costruzione alternativa:   Un mio amico  Un amico dei miei  A friend of mine Marta e un suo amico   Marta e un amico dei suoi  Martha and a friend of hers .
  27. 27. Cardinal numbers used for counting Fourteen 14 Thirteen 13 Twelve 12 Eleven 11 Ten 10 Nine 9 Eight 8 Seven 7 Six 6 Five 5 Four 4 Three 3 Two 2 One 1 Nought 0 Word Symbol Ninety 90 Eighty 80 Seventy 70 Sixty 60 Fifty 50 Fourty 40 Thirty 30 Twenty-one ... 21 Twenty 20 Nineteen 19 Eighteen 18 One billion 1,000,000,000,000 One million 1,000,000 One thousand 102 One hundred and one ... 101 One hundred 100 Seventeen 17 Sixteen 16 Fifteen 15
  28. 28. Sums Ten percent of one hundred equals ten. 10% 100=10 One plus six minus two multiplied by two divided by two point five equals four or One and six take away two times two divided by two point five is four 1 + 6 - 2 x 2 ÷ 2.5=4 Percent % Point . Equals (Is) = Divided by ÷ Multiplied by (Times) x Minus (Take away) - Plus (And) + Word (common term in brackets) Symbol
  29. 29. What to say When counting things the number 12 is often represented as a dozen and the number 6 as a half dozen. For example: 12 eggs= &quot;A dozen eggs.&quot; 6 eggs = &quot;Half a dozen eggs.&quot;   When pronouncing decimals we use the word point to represent the dot. The numbers following the dot are pronounced separately. For example: When you have the number 1.36 we say &quot;One point three six.&quot; We often say &quot;a&quot; instead of &quot;one&quot;. For example when we have the symbol 100 or 1 / 2 we say &quot;A hundred&quot; or &quot;A half&quot; . For example: 1 1 / 2 - &quot;One and a half.&quot;
  30. 30. Ordinal numbers used for ranking the nineteenth 19th the eighteenth 18th the seventeenth 17th the sixteenth 16th the fifteenth 15th the fourteenth 14th the thirteenth 13th the twelfth 12th the eleventh 11th the tenth 10th the ninth 9th the eighth 8th the seventh 7th the sixth 6th the fifth 5th the fourth 4th the third 3rd the second 2nd the first 1st In words In figures the thousandth 1000th the hundred and first 101st the hundredth 100th the ninetieth 90th the eightieth 80th the seventieth 70th the sixtieth 60th the fiftieth 50th the fourtieth 40th the thirtieth 30th the twenty-ninth 29th the twenty-eighth 28th the twenty-seventh 27th the twenty-sixth 26th the twenty-fifth 25th the twenty-fourth 24th the twenty-third 23rd the twenty-second 22nd the twenty-first 21st the twentieth 20th
  31. 31. Ordinal numbers are often used in fractions One eighth 1 / 8 One third 1 / 3 One quarter 1 / 4 One half 1 / 2 Three quarters 3 / 4 Word Symbol
  32. 32. Ordinal numbers Cardinal numbers express quantity: two (2), thirty-five (35) etc... Ordinal numbers indicate order or rank: first (1st), second (2nd), third (3rd) etc... The definite article &quot; the &quot; normally precedes ordinal numbers: e.g. &quot;Queen Elizabeth the second.&quot; For most ordinal numbers, the ending '- th ' is used, with one or two exceptions for irregular numbers:- the twelf th 12 th twelve 12 the nin th 9 th nine 9 the fif th 5 th five 5 the thi rd 3 rd three 3 the seco nd 2 nd two 2 the fir st 1 st one 1 IN WORDS ORDINAL NUMERAL IN WORDS CARDINAL NUMERAL
  33. 33. Titles Ms. Roddick Female (married or unmarried) Note: Often used in business. Ms Mrs. Hand Female (married) Mrs Miss Marple Young or Adult Female (unmarried) Miss Mr. Bean Adult male (married or unmarried) Mr Master William Young male Note: Used with the first name. Rarely used today. Master
  34. 34. To be To be is the most common verb in the English language. It can be used as an auxiliary or a main verb. are They is He/she/it are We are You are You am I Plural = 1+ Singular = 1
  35. 35. They aren't or They're not They are not They're They are Are they? You're not or You aren't You are not You're You are Are you? We aren't or We're not We are not We're We are Are we? Plural He isn't She isn't It isn't or He's not She's not It's not He is not She is not It is not He's She's It's He is She is It is Is he? Is she? Is it? You're not or You aren't You are not You're You are Are you? I'm not I am not I'm I am Am I? Contracted Form (spoken) Written Form or spoken for emphasis Contracted Form (spoken) Written Form or spoken for emphasis Singular Negative Statement - Positive Statement + Question ?
  36. 36. Examples The verbs am / is / are are used with:-   She 's teaching English. We 're learning English. the form of the present continuous tense He 's two years old. I 'm 44. an expression of age It 's nine o'clock. They 're at home. an expression of place or time She 's English. I 'm tired. an adjective Mr Bean is an English teacher. Are you an English teacher? a noun group Is Am/Are &quot;No, it isn't&quot; &quot;No you're not. We aren't very busy.&quot; Negative Answer - No &quot;Yes, it is&quot; &quot;Yes you are . We're very busy.&quot; Positive Answer + Yes &quot;Is this your coat?&quot; &quot; Am I disturbing you?&quot; Question - ? Is Am/Are
  37. 37. To Have To have is one of the most common verbs in the English language. Have is used in a variety of ways. They have not (They haven't/They've not) They have (They've) Have they? You have not (You haven't/You've not) You have (You've) Have you? We have not (We haven't/We've not) We have (We've) Have we?     Plural He/she/it has not (He/she/it hasn't) He/she/it has (He/she/it 's) Has he/she/it? You have not (You haven't/You've not) You have (You've) Have you? I have not (I haven't/I've not) I have (I've) Have I?     Singular Negative Statement (spoken) Positive Statement (spoken) Question
  38. 38. To Have Have is often used to indicate possession (I have) or (I have got). Examples Have is sometimes used to show an action. &quot;No I haven't got a car.&quot; &quot;No I don't have a car.&quot; or &quot;No, I don't .&quot; Negative Answer - No &quot;Yes I've got a car.&quot; &quot;Yes I have a car.&quot; or &quot;Yes, I do. &quot; Positive Answer - Yes &quot; Have you got a car?&quot; &quot;Do you have a car?&quot; Question - ? Have got Have &quot;No I don't have a shower in the morning, I have a bath.&quot; Negative Answer - No &quot;Yes I have a shower every day.&quot; Positive Answer - Yes &quot;Do you have a shower every morning?&quot; Question - ?
  39. 39. Have is also used to indicate necessity (I have to) or (I have got to). To Have &quot;No I haven't got to.&quot; &quot;No I don't have to.&quot; Negative Answer - No &quot;Yes I've got to.&quot; &quot;Yes I have to.&quot; or &quot;Yes I do&quot; Positive Answer - Yes &quot; Have you got to leave early?&quot; &quot;Do you have to leave early?&quot; Question - ? Have got to Have to
  40. 40. Present continous Present continuous form=am/is/are + verb + ing (something is happening NOW) You can use the short forms .
  41. 42. Present continous: spelling tips phoning phon + ing To phon e Words ending in e dying d + ying To d ie Words ending in ie putting put + ting To p ut Words ending in vowel + t shopping shop + ping To sh op Words ending in vowel + p running run + ning To r un Words ending in vowel + n swimming swim + ming To sw im Words ending in vowel + m jogging jog + ging To j og Words ending in vowel + g sleeping sleep + ing To sl eep Words ending in two vowels + consonant. walking walk + ing To wa lk Words ending in two consonants - add ing
  42. 43. Opened and closed Questions Answering YES &quot;Yes, they are.&quot; or &quot;Yes.&quot; &quot;Yes, they're learning English.&quot; &quot;Are they learning English?&quot; &quot;Yes, we are.&quot; or &quot;Yes.&quot; &quot;Yes, we're learning English.&quot; &quot;Are we learning English?&quot; &quot;Yes, I am.&quot; or &quot;Yes.&quot; &quot;Yes, I'm learning English.&quot; &quot;Are you learning English?&quot; &quot;Yes, he/she is.&quot; or &quot;Yes.&quot; &quot;Yes, he/she's learning English.&quot; &quot;Is he/she learning English?&quot; &quot;Yes, you are.&quot; or &quot;Yes.&quot; &quot;Yes, you're learning English.&quot; &quot;Am I learning English?&quot; Short answer Long answer Closed Question - answer = yes or no
  43. 44. Opened and closed Questions Answering NO &quot;No, they're not (they aren't).&quot; or &quot;No.&quot; &quot;No, they're not (they aren't) learning German.&quot; &quot;Are they learning German?&quot; &quot;No, we're not (we aren't).&quot; or &quot;No.&quot; &quot;No, we're not (we aren't) learning German.&quot; &quot;Are we learning German?&quot; &quot;No, you're not (you aren't).&quot; or &quot;No.&quot; &quot;No, you're not (you aren't) learning German.&quot; &quot;Are you learning German?&quot; &quot;No, he/she's not (he/she isn't).&quot; or &quot;No.&quot; &quot;No, he/she's not (he/she isn't) learning German.&quot; &quot;Is he/she learning German?&quot; &quot;No, I'm not.&quot; or &quot;No.&quot; &quot;No, I'm not learning German.&quot; &quot;Am I learning German?&quot; Short answer Long answer Closed Question - answer = yes or no
  44. 45. Opened and closed Questions Answering in full &quot;Learning English.&quot; &quot;They're learning English.&quot; &quot;What are they doing?&quot; &quot;Learning English.&quot; &quot;We're learning English.&quot; &quot;What are we doing?&quot; &quot;Learning English.&quot; &quot;She's learning English.&quot; &quot;What is she doing?&quot; &quot;Learning English.&quot; &quot;He's learning English.&quot; &quot;What is he doing?&quot; &quot;Learning English.&quot; &quot;I'm learning English.&quot; &quot;What are you doing?&quot; Short answer Long answer Open Question - can't answer yes or no
  45. 46. Colours Pink   Purple   Green   Orange   Yellow   Blue   Red   White   Black  
  46. 47. Colours - Examples
  47. 50. Using a Dictionary Dictionaries come in many sizes and kinds. Small dictionaries are called pocket or compact, larger dictionaries are often called shorter and very large dictionaries are often called greater. Small dictionaries are useful for finding everyday spellings and meanings. Some dictionaries have pictures to show the meanings of words. They are good for checking words that can be confused:- In a dictionary after the word they tell you what kind of word it is in italics :- horse n a four-legged animal with hooves .... hoarse adj. of the voice, rough or croaking.  verb vb pronoun pron. preposition prep. noun n interjection interj. conjunction conj. adverb adv. adjective adj.
  48. 51. Countables - Uncountables I sostantivi inglesi si dividono in due grandi categorie . Countable nouns Sono i sostantivi numerabili, cioè che si possono contare, davanti ai quali si può mettere un numero. Esempi: Book (libro) è countable , i libri si possono contare: posso dire &quot;due libri, tre libri&quot;. Coin (moneta) è countable , le monete si possono contare. Litre (litro) è countable , i litri si possono contare. Davanti ai countables si può mettere l’articolo indeterminativo singolare A /AN. Es. a book , a coin , a litre of milk .
  49. 52. Uncountable nouns Sono i sostantivi non numerabili, cioè che non si possono contare. Sono sostantivi davanti ai quali non può essere messo un numero. Esempi: Milk (latte) è uncountable , non si può contare. Si possono contare i litri di latte, i bicchieri di latte, ma davanti alla parola &quot; milk &quot; non posso mettere un numero. Money (denaro) è uncountable . Posso contare le monete, le banconote, le sterline, ma davanti alla parola &quot; money &quot; non posso mettere un numero . Davanti agli uncountables non si può usare l’articolo indeterminativo singolare A / AN. (Non si può dire &quot; A milk &quot; - un latte) Per quantificare i sostantivi non numerabili si ricorre ad espressioni come : A drop of milk - una goccia di latte (la parola drop , goccia, è countable ). A glass of milk - un bicchiere di latte Some milk - del latte Countables - Uncountables
  50. 53. Genitivo Sassone (Possessive case) La costruzione inglese del genitivo sassone esprime una relazione di appartenenza che può riguardare: Il genitivo sassone si costruisce secondo il seguente schema: SITUAZIONE ESEMPIO Persone, espresse da nome proprio o comune La casa di Martha La casa di mia sorella La festa del papà   Animali Il nido dell’aquila   Espressioni di tempo Il giornale di oggi   Nazioni o città I parchi di New York POSSESSORE + ’S + COSA POSSEDUTA
  51. 54. Examples SITUAZIONE ITALIANO INGLESE Persone, espresse da nome proprio o comune • La casa di Martha • La casa di mia sorella • La festa del papà Martha’s house My sister’s house Father’s day Animali Il nido dell’aquila The eagle’s nest Espressioni di tempo Il giornale di oggi Today’s newspaper Nazioni o città I parchi di New York New York’s parks
  52. 55. Genitivo sassone I sostantivi plurali che terminano per s prendono solo l’apostrofo:   I nomi propri che terminano per s possono prendere sia ‘s che il solo apostrofo. ITALIANO INGLESE   L’appartamento degli studenti   The students’ flat ITALIANO INGLESE L’auto del Sig. Jones Mr. Jones’s car oppure Mr. Jones’ car
  53. 56. Si sottintende… Nella costruzione del genitivo sassone si possono sottintendere: SOSTANTIVO ITALIANO INGLESE House (casa) C’è una festa a casa di Mark There’s a party at Mark’s house Oppure: There’s a party at Mark’s . Shop (negozio) Devo andare dal panettiere I must go to the baker’s (shop) Office (ufficio) È nell’ufficio del commercialista He is at the accountant’s (office) Surgery (ambulatorio) Sto andando dal dentista I’m going to the dentist’s (surgery) Church (chiesa) Cathedral (cattedrale) La cattedrale di St. Paul St. Paul’s (cathedral)
  54. 57. Uso dell’articolo con il Genitivo Sassone REGOLA ITALIANO INGLESE Non si mette mai l’articolo prima della cosa posseduta (cioè dopo ‘s ). Il libro dell’insegnante L’ambulatorio del dottore The teacher’s book The doctor’s surgery Si può mettere l’articolo prima del possessore quando quest’ultimo lo consente: i nomi propri, gli aggettivi possessivi, gli avverbi di tempo e i titoli di cortesia non possono mai essere preceduti da articolo (vedi capitoli &quot; Articolo Determinativo &quot; e &quot; Aggettivi Possessivi &quot;). Il libro del mio insegnante   L’ambulatorio del Dott. Smith My teacher’s book (l’aggettivo possessivo non vuole l’articolo) Dr. Smith’s surgery (non si mette l’articolo davanti ai titoli di cortesia) Quando non si può esprimere l’articolo, si sottintende sempre l’articolo &quot; the &quot; L’ amico di mia sorella My sister’s friend Se si vuole utilizzare l’articolo indeterminativo a/an occorre modificare la costruzione Un amico di mia sorella A friend of my sister’s
  55. 58. Genitivo Sassone NOTA Se si vuole esprimere una relazione di appartenenza con sostantivi che non rientrano nella costruzione del genitivo sassone, si possono utilizzare due costruzioni: REGOLA ITALIANO INGLESE Utilizzare la preposizione of La copertina del libro The cover of the book Utilizzare la costruzione degli aggettivi (vedi capitolo &quot; Uso e ruolo degli aggettivi &quot;) La copertina del libro The book cover
  56. 59. Genitivo Sassone
  57. 60. To do & simple present To do is one of the most common verbs in English. It can be used as an auxiliary and a main verb. It is often used in questions. do They does He/she/it do We do You do You do I Plural=1+ Singular=1
  58. 61. Uses He doesn't She doesn't It doesn't He does not She does not It does not He does She does It does Does he? Does she? Does it? You don' t You do not You do Do you? I don' t I do not I do Do I? Contracted Form (spoken) Written Form or spoken for emphasis Singular Negative Statement - Positive Statement + Question ? They don't They do not They do Do they? You don' t You do not You do Do you? We don' t We do not We do Do we? Plural
  59. 62. Examples &quot;No she doesn't .&quot; &quot;No I don't .&quot; Negative Answer - No &quot;Yes she does .&quot; &quot;Yes I do .&quot; Positive Answer - Yes &quot; Does she ever do her homework on time?&quot; &quot; Do you always take the bus to work?&quot; Question - ? Does Do
  60. 63. The present simple We use the Present Simple tense to talk about regular or permanent actions. In the third person (he, she, it) form, the verb takes an s. For example:- drink s eat s like s read s work s ha s do es He/she/it drink eat like read work have do I/we/you/they
  61. 64. Things Mr bean does every morning
  62. 65. Things Mr bean does every morning
  63. 66. The present simple: spelling tips Words ending in -s / -sh / -ch :- es after -s / -sh / -ch for example tos s > toss es - cra sh > crash es - scrat ch > scratch es Words ending in -y :- -y becomes –ies For example worr y > worr ies - cr y > cr ies Also.... do > do es - go > go es
  64. 67. Things Mr Bean does/doesn’t do on sat morning
  65. 68. Things Mr Bean does/doesn’t do on sat morning
  66. 69. The simple present The Present Simple - &quot;Do I?&quot; In the third person (he, she, it) form, the question form of the verb to do takes an s . For example:- want something? like something? do something? have something? he/she/it Do es want something? like something? do something? have something? I/we/you/ they Do
  67. 70. Let's ask Mr Bean what he does at work every day
  68. 71. Let's ask Mr Bean what he does at work every day
  69. 72. Let's ask Mr Bean what he does at work every day
  70. 73. &quot;What do you do?&quot; = What is your job? vs. &quot;What are you doing?&quot; = What are you actually doing right now? For example: Q - What do you do ? A - I' m a teacher. Q - What are you doing ? A - I' m teach ing . Remember it
  71. 74. Present Simple vs. Present Continuous - - &quot;It isn't snowing , the sun is shining . &quot;I enjoy snow.&quot; &quot;It often snows in the winter.&quot; &quot;It never snows in Germany in the summer.&quot; &quot;My English is improving .&quot; &quot;I am studying English for a year at University.&quot; &quot;I am in my lesson, so I'm speaking English.&quot; &quot;I like English.&quot; &quot;I always speak English in my lessons.&quot; &quot;English is a popular language in business.&quot; &quot;Is the kettle boiling yet?&quot; - &quot;The kettle isn't boiling .&quot; - &quot;I always boil the kettle before I make the tea.&quot; &quot;Water boils at 100 degrees.&quot; To describe change, development, progress. Temporary situations. Something that is happening now. General facts about our lives. Regular and repeated actions (always, often, sometimes, never). Things that are always true.
  72. 75. The time
  73. 76. The time
  74. 77. The times of the day
  75. 78. The time
  76. 79. How to ask the time
  77. 80. Preposition used with time &quot;I go to sleep at night.&quot; But &quot;I have lunch in the afternoon.&quot; &quot;I go home in the evening.&quot; &quot;I go to work in the morning.&quot;       Time When?
  78. 81. More Questions
  79. 82. Opening time
  80. 83. AM or PM
  81. 84. The days of the week Prepositions For single days we use on. For example: This year my birthday is on Saturday. For the weekend we use at. For example: I never work at the weekend. ! The names of days always begin with a CAPITAL letter. Sun Sat Fri Thu Wed Tue Mon Sunday (the Sabbath) Saturday Friday Thursday Wednesday Tuesday Monday The weekend The working week
  82. 85. The months of the year Prepositions For months we use in. For example: Christmas is in December. In England it rains a lot in April. My birthday is in September. ! The names of months always begin with a CAPITAL letter. ! Dec Nov Oct Sep Aug Jul December November October September August July Jun May Apr Mar Feb Jan June May April March February January
  83. 86. Seasons Prepositions of time We use in for seasons. For example: In Russia it is cold in (the) winter. ! The names of days and months always begin with a CAPITAL letter but seasons don't.
  84. 87. Adjectives An adjective is a word that modifies a noun to tell you more about it. Adjectives never change. They are never plural. For example:- This is a nice cake. Adjectives go before their nouns. They're nice people.   Adjectives
  85. 88. Question for people, places and things He's a lovely man. What is he like? (What's he like?) Personality Oh, he's a handsome man. He's tall with fair hair. What does David look like? Appearance Answer Question For people It's a lovely place. What is Tuscany like? (What's Tuscany like?) Characteristics Oh, it's a very pretty place. What is Tuscany like? (What's Tuscany like?) Appearance Answer Question For places It's a very comfortable car. What is the new Jaguar car like? (What's the new Jaguar car like?) Characteristics Oh, it's a beautiful car. What is the new Jaguar car like? (What's the new Jaguar car like?) Appearance Answer Question For things
  86. 89. To be: Simple past To be is the most common verb in the English language. It can be used as an auxiliary or a main verb. In the simple past tense, to be is conjugated as follows: were They was He/she/it were We were You were You was I Plural = 1+ Singular = 1
  87. 90. To be: Simple past They weren't They were not They were Were they? You weren' t You were not You were Were you? We weren' t We were not We were Were we? Plural He wasn't She wasn't It wasn't He was not She was not It was not He was She was It was Was he? Was she? Was it? You weren' t You were not You were Were you? I wasn' t I was not I was Was I? Contracted Form (spoken) Written Form or spoken for emphasis Written Form or spoken for emphasis Singular Negative Statement - Positive Statement + Question ?
  88. 91. To be: Simple past &quot;No it wasn't . It wasn't very nice at all.&quot; &quot;No we weren't .&quot; Negative Answer - No &quot;Yes it was . It was lovely.&quot; &quot;Yes we were .&quot; Positive Answer + Yes &quot; Was it nice at the weekend?&quot; &quot; Were you busy on Monday?&quot; Question - ? Was Were were are was am/is Past Present
  89. 92. More time expression
  90. 93. We use the Simple Past tense when discussing finished time (yesterday, last year, in 1999 etc). Only the verb (to be) needs o be changed in the third person. Regular verbs add -ed to the end . Irregular verbs must be learnt !!!!! Simple Past
  91. 94. Words ending in -e / -d : for example like > liked - hike > hiked Words ending in -y : -y becomes -ied For example worr y > worr ied - cr y > cr ied Simple Past – Regular verbs
  92. 95. QUANDO SI USA ? Il simple past è utilizzato quando si fa riferimento ad azioni che hanno avuto luogo e si sono concluse nel passato.  E x : She passed her examination. Il simple past è di solito utilizzato con espressioni di tempo del tipo: last year, yesterday, two hours ago, in 1989, ecc. Simple Past
  93. 96. COME SI FORMA IL SIMPLE PAST DEI VERBI REGOLARI? Il simple past dei verbi regolari si forma aggiungendo la desinenza -ED all’infinito del verbo senza la particella TO. La forma è uguale per tutte le persone . E x : work = worked L’ausiliare TO BE forma il simple past in modo irregolare utilizzando was e were Simple Past
  94. 97. <ul><li>I verbi che terminano in - Y preceduta da CONSONANTE cambiano la Y in I , quindi prendono la desinenza -ED . </li></ul><ul><li>Ex: study = studied ma play = played </li></ul><ul><li>I verbi che terminano in -E aggiungono solo la desinenza –D . </li></ul><ul><li>Ex: dance = danced </li></ul><ul><li>I verbi bisillabici , accentati sulla sillaba finale, che terminano con una VOCALE seguita da una CONSONANTE raddoppiano la consonante finale. </li></ul><ul><li>Ex: refer = referred </li></ul><ul><li>I verbi bisillabici che terminano con una VOCALE seguita da - L o -M raddoppiano la consonante . </li></ul><ul><li>Ex: travel = travelled - program = programmed </li></ul>CI SONO DELLE ECCEZIONI NELL’AGGIUNTA DELLA DESINENZA -ED AL VERBO ? Simple Past
  95. 98. COME SI FORMA IL SIMPLE PAST DEI VERBI IRREGOLARI ? I verbi irregolari hanno delle forme particolari per il simple past che vanno imparate a memoria. La forma è uguale per tutte le persone E x : know = knew Simple Past
  96. 99. COME SI COSTRUISCE LA FORMA NEGATIVA ? La forma negativa del simple past si costruisce utilizzando il passato dell’ausiliare TO DO (DID) seguito da NOT e dal verbo. La forma passata interessa ESCLUSIVAMENTE l’ausiliare TO DO e non il verbo. La forma negativa del simple past è uguale per tutte le persone . L a sequenza è: SOGG. + DID + NOT + VERBO Ex: I did not (didn’t) like your tea. L a sequenza di TO BE è: SOGG. + TO BE (PASS.) + NOT Ex: I was not (wasn’t) there when you arrived. Simple Past
  97. 100. COME SI COSTRUISCE LA FORMA INTERROGATIVA ? La forma interrogativa del simple past si costruisce utilizzando il passato dell’ausiliare TO DO (DID) che precede sia il soggetto che il verbo. La forma passata interessa ESCLUSIVAMENTE l’ausiliare TO DO e non il verbo. La forma interrogativa del simple past è uguale per tutte le persone . L a sequenza è: DID + SOGG. + VERBO Ex: Did you like my tea? L a sequenza di TO BE è: TO BE (PASS.) + SOGG Ex: Were you there when I arrived? Simple Past
  98. 101. What Mr Bean did Yesterday
  99. 102. What Mr Bean did Yesterday
  100. 103. Simple Past – Negative form
  101. 104. Simple Past – Negative form
  102. 105. Simple Past – Irregular Verbs spread spread spread split split split shut shut shut set set set put put put let let let hurt hurt hurt hit hit hit cut cut cut cost cost cost burst burst burst broadcast broadcast broadcast bid bid bid bet bet bet Past Participle Form Past Simple Form Base Form All the same
  103. 106. Simple Past – Irregular Verbs fled fled flee found found find fought fought fight felt felt feel fed fed feed dug dug dig dealt dealt deal crept crept creep caught caught catch bought bought buy built built build brought brought bring bent bent bend Past Participle Form Past Simple Form Base Form Past Simple and Past Participle are same
  104. 107. Simple Past – Irregular Verbs meant meant mean made made make lost lost lose lit lit light lent lent lend left left leave led led lead laid laid lay knelt knelt kneel kept kept keep held held hold heard heard hear had had have hung hung hang got got get
  105. 108. Simple Past – Irregular Verbs * looks the same, but sounds different stood stood stand spat spat spit spent spent spend slid slid slide slept slept sleep sat sat sit shot shot shoot shone shone shine sent sent send sold sold sell sought sought seek said said say read* read* read paid paid pay met met meet
  106. 109. Simple Past – Irregular Verbs * looks the same, but sounds different won* won* win wept wept weep understood understood understand thought thought think told told tell taught taught teach swung swung swing swept swept sweep struck struck strike stung stung sting stuck stuck stick
  107. 110. Simple Past – Irregular Verbs run ran run come came come become became become Past Participle Form Past Simple Form Base Form Base Form and Past Participle are same
  108. 111. Simple Past – Irregular Verbs drunk drank drink drawn drew draw done did do come came come chosen chose choose broken broke break blown blew blow bitten bit bite begun began begin become became become beaten beat beat been was /were be awoken awoke awake Past Participle Form Past Simple Form Base Form All are different
  109. 112. Simple Past – Irregular Verbs ridden rode ride lain lay lie known knew know hidden hid hide grown grew grow gone went go given gave give frozen froze freeze forgiven forgave forgive forgotten forgot forget forbidden forbade forbid flown flew fly fallen fell fall eaten ate eat driven drove drive
  110. 113. Simple Past – Irregular Verbs swum swam swim sworn swore swear stunk stank stink stolen stole steal sprung sprang spring spoken spoke speak sung sang sing sunk sank sink shrunk shrank shrink shown showed show shaken shook shake sewn sewed sew seen saw see risen rose rise rung rang ring
  111. 114. Simple Past – Irregular Verbs written wrote write worn wore wear woken woke wake thrown threw throw torn tore tear taken took take
  112. 115. What Mr Bean did and didn’t do Yesterday
  113. 116. What Mr Bean did and didn’t do Yesterday
  114. 117. Simple Past – Question? To form a question use the conjugated helping verb 'did' + subject + infinitive. Did they work? They didn't work. They worked. Did we work? We didn't work. We worked. Did it work? It didn't work It worked. Did he/she work? He/She didn't work. He/She worked. Did you work? You didn't work. You worked. (singular 1 and plural 1+) Did I work? I didn't work. I worked. Question ? Negative statement Positive statement
  115. 118. Word order in questions   in your test? do you did How at the park? see you did Who on holiday? go you did Where yesterday? do you did What you? visit he Did     + infinitive + subject did  
  116. 119. What did Mr Bean do yesterday at work?
  117. 120. What did Mr Bean do yesterday at work?
  118. 121. What did Mr Bean do yesterday at work?
  119. 122. Would you like? How to offer a cup of coffee to someone else: Coffee? Very informal A cup of coffee? Informal Would you like a cup of coffee? Formal Offering  
  120. 123. How do you take it?
  121. 124. To talk about liking or disliking something, you can use verb + -ing with:- enjoy | like | love | hate Asking and answering questions:- Do you like it? No, I love it. Yes, I hate it. Do you hate football? No, I hated them. Yes, I loved them. Did you love the Beatles in the 60s? No, he hates it. Yes, he loves it. Does he like living in Germany? No, I hate it. Yes, I love it. Do you enjoy learning English? Answer - Answer + Question
  122. 125. To invite someone to do something, you can use verb + -ing with:- feel like | fancy Asking and answering questions:- Inviting to do something No, I don't feel like it. Yes, I'd love to. Do you fancy going for a drive? No, I don't feel like it. Yes, I'd love to. Do you feel like going out tonight? Answer - Answer + Question
  123. 127. How about doing something? vs Would you like to do something? To invite someone to do something you can also use:- ! Note. 'How about ...' is informal. 'Would you like to ...' is formal. Inviting to do something No, thank you. Yes, I'd love one. Would you like to have a drink? No, thanks. Yes, I'd love to. How about having a drink? No, I don't feel like it. Yes, I'd love to. Would you like to go out tonight? No, I don't feel like it. Yes, I'd love to. How about going out tonight? Answer - Answer + Question
  124. 128. I dimostrativi possono accompagnare un sostantivo oppure essere usati da soli. Dimostrativi This is my friend Mike. Look at that picture! In italiano In inglese questo/questa this questi/queste these quello/quella that quelli/quelle those
  125. 129. Esempio Guarda quel quadro! Look at that picture! In questa frase il dimostrativo that accompagna il sostantivo picture . Questo è il mio amico Mike. This is my friend Mike. In questa frase il dimostrativo this non accompagna un sostantivo, ma lo sottintende ( this boy/man ). Se non si vuole ripetere un sostantivo che è stato appena espresso, lo si può sostituire con one al singolare ones al plurale. Al plurale, tuttavia, si preferisce utilizzare il solo dimostrativo. Esempio Questa è la mia casa, quella (casa) è di John. This is my house, that one is John’s. Questi libri sono i miei, quelli (= quei libri) sono di John. These books are mine, those ( ones ) are John’s. Dimostrativi
  126. 130. Oltre che per indicare qualcosa o qualcuno, i dimostrativi si usano in inglese anche nelle seguenti circostanze. Circostanza Esempio Si usa this per presentare qualcuno in modo informale. John, this is Mike. John, ti presento Mike. Si usa this is … e that is … al telefono. This è riferito a chi parla e lo si usa per presentarsi. That è riferito all’interlocutore ed è solitamente utilizzato per chiedere se si sta parlando con la persona che si cerca. Hello, this is Mike! Pronto, sono Mike! Hello, is that Susan? Pronto, parlo con Susan? Hello, is that you, Susan? Pronto, sei tu Susan? Si usa that per indicare ciò che qualcuno ha appena detto o che è appena successo. Yes, that ’s right! Si, giusto! That is / that is to say… Cioè… That was a great party! E’ stata proprio una bella festa! Nel linguaggio corrente informale un dimostrativo può accompagnare un aggettivo, assumendo quindi significato avverbiale. It's this small. E’ piccolo così. It's that easy. E’ così semplice/ E’ tutto qui. Si possono utilizzare i dimostrativi al posto del soggetto it per enfatizzare ciò che si sta dicendo. But that’s wrong! Ma è sbagliato!
  127. 131. Ausiliari INGLESE ITALIANO To be essere To have <ul><li>avere </li></ul><ul><li>E’ ausiliare solo quando: </li></ul><ul><ul><li>è seguito da GOT (I have got = Io ho, nel senso di &quot;possiedo&quot;) </li></ul></ul><ul><ul><li>è ausiliare di un tempo composto (Present Perfect e Past Perfect) </li></ul></ul>Will / Shall ausiliari del futuro Would / Should ausiliari del condizionale Can May Must Ought verbi modali (potere dovere) Do / Did ausiliari delle forme interrogative e negative del Simple Present e del Simple Past
  128. 132. La caratteristica principale degli ausiliari inglesi è quella di fare la forma interrogativa e negativa secondo il modello del verbo To be . Forma negativa: Forma interrogativa: Ausiliari SOGG + AUSILIARE + NOT AUSILIARE + SOGGETTO FORMA AFFERMATIVA FORMA NEGATIVA FORMA INTERROGATIVA You are a student You are not a student Are you a student? I have got a new car I haven't got a new car Have you got a new car? You can swim You cannot swim Can you swim?
  129. 133. In italiano è sufficiente dare alla frase un'intonazione interrogativa perché un'affermazione assuma il significato di una domanda. Federico è il fratello di Giovanni . (affermazione) Federico è il fratello di Giovanni? (domanda: l'ordine delle parole non è cambiato) In inglese non è sufficiente cambiare l'intonazione della frase per formulare una domanda, occorre cambiarne la struttura. Solo gli ausiliari possono fare le forme interrogative e negative in modo autonomo, sul modello del verbo to be : Forme interrogative e negative Forma Costruzione Esempio forma affermativa SOGGETTO + AUSILIARE I am tired (sono stanco) forma negativa SOGG. + AUSILIARE + NOT I am not tired (non sono stanco) forma interrogativa AUSILIARE + SOGG.....? Are you tired? (sei stanco?)
  130. 134. Nei tempi composti, essendo presente un ausiliare, è l’ausiliare che prende la forma interrogativa o negativa, il verbo della frase resta invariato al suo posto. Esempio: Futuro : tempo composto, formato dall’ausiliare WILL + forma base del verbo. It will rain (pioverà) It will not rain (non pioverà) Will it rain? (pioverà?) Present Perfect : tempo composto, formato dall’ausiliare TO HAVE + Participio Passato del verbo. Mark has gone to work (Mark è andato al lavoro) Mark has not gone to work (Mark non è andato al lavoro) Has Mark gone to work? (Mark è andato al lavoro?) Present Continuous : tempo composto, formato dall’ausiliare TO BE al Simple Present + - ing form del verbo. You are going to work (stai andando al lavoro) You are not going to work (non stai andando al lavoro) Are you going to work? (stai andando al lavoro
  131. 135. Per i verbi non ausiliari usati nei tempi semplici, non è possibile fare le forme interrogative e negative, perché non è presente nessun ausiliare. I tempi semplici coniugati inglesi sono il Simple Present , il Simple Past e l' Imperativo . Occorre perciò introdurre un ausiliare nella frase, che si incarichi di prendere la forma interrogativa o negativa. A tale scopo si usa il verbo TO DO, che perde il suo significato di &quot;fare&quot;, e serve solo per far assumere alla frase un senso interrogativo o negativo. In presenza dell’ausiliare DO, il verbo della frase resta invariato nella sua FORMA BASE (Infinito senza to ). E’ l’ausiliare DO che: I do not work (io non lavoro) Do you work ? (lavori?) Does Mark work? (Mark lavora?) Did you work yesterday? (hai lavorato ieri?) Nella forma negativa prende Il not . Nella forma interrogativa precede il soggetto. Alla 3° persona sing. del Simple Present diventa does. Al Simple Past diventa did.
  132. 136. Il paradigma è l’insieme delle voci fondamentali di un verbo, da cui si formano tutti i tempi verbali. Il paradigma dei verbi inglesi è costituito da tre voci verbali: Paradigma dei verbi inglesi FORMA BASE da cui si formano: SIMPLE PAST PARTICIPIO PASSATO utilizzato per formare: Infinito Infinito passato Simple Present Present Perfect -ing form Past Perfect Imperativo Futuro anteriore Futuro Condizionale passato Condizionale Tempi passivi
  133. 137. La Forma Base di un verbo è quella data dal dizionario. Esempi: Forma base Se cerco il verbo il dizionario mi dà la sua forma base: lavorare work essere be andare go
  134. 138. Il Simple Past ed il Participio Passato dei verbi regolari si ottengono aggiungendo -ed alla forma base, tenendo presente quanto segue: REGOLA FORMA BASE S. PAST e PART. PASSATO I verbi regolari aggiungono ed alla forma base work (lavorare) walk (camminare) work ed walk ed I verbi che terminano per -e aggiungono solo la d smoke (fumare) smoke d I verbi che terminano per -y preceduta da consonante, cambiano la y in i e aggiungono ed. cry (piangere) cr ied I verbi che terminano per una sola consonante preceduta da una vocale accentata raddoppiano la consonante finale. admit (ammettere) stop (fermarsi) admit ted stop ped I verbi che terminano per - l preceduta da una sola vocale raddoppiano sempre la l. travel (viaggiare) travel led
  135. 139. Il paradigma dei verbi irregolari non segue nessuno schema e va imparato a memoria. Esempi: INFINITO ITALIANO PARADIGMA INGLESE essere be - was - been andare go - went - gone correre run - run - run avere have - had - had
  136. 140. There is – There are In queste espressioni THERE, pur non essendo grammaticalmente il soggetto * del verbo to be (è un avverbio di luogo = lì), si comporta come se fosse il soggetto. There is C’è There are Ci sono
  137. 141. Forma Costruzione Esempio Forma affermativa There is (there's) There are There is a book on the desk. (C'è un libro sulla scrivania.) There are some books on the desk. (Ci sono dei libri sulla scrivania.) Forma negativa There is not (there isn’t) There are not (there aren’t) There isn't any snow. (Non c'è neve.) There aren't any students in the classroom. (Non ci sono studenti nell'aula.) Forma interrogativa Is there…? Are there…? Is there anybody at home? (C'è qualcuno in casa?) Are there any letters for Mark? (Ci sono lettere per Mark?) Short answers (risposte brevi) Yes, there is/are No, there isn't/aren't <ul><li>Is there a good restaurant near here? (C'è un buon ristorante qui vicino?) </li></ul><ul><ul><li>Yes, there is. </li></ul></ul><ul><ul><li>No, there isn't. </li></ul></ul>
  138. 142. La stessa costruzione può essere utilizzata anche per gli altri tempi del verbo to be : * Nota Il soggetto della frase è il nome che segue il verbo essere, infatti il verbo viene messo al singolare o al plurale a seconda che il sostantivo che lo segue sia singolare o plurale. Tempo verbale Costruzione Esempio Simple Past There was/were There was/were not Was/Were there…? There was a good film on TV last night. (C'era un bel film alla televisione ieri sera.) Present Perfect There have/has been There have/has not been Have/Has there been? There has been a storm here. (C'è stata una tempesta qui.) Futuro There will be There will not be (there won't be) Will there be…? There will be a lot of people at Mark's party tomorrow. (Ci saranno molte persone alla festa di Mark domani.)
  139. 143. La forma in - ing dei verbi inglesi si ottiene aggiungendo il suffisso - ing alla forma base del verbo ( la forma base di un verbo è l’infinito senza to ). Esempio: -ing form NOTA: I verbi che terminano per - y o per - i mantengono la y e la i finale prima della desinenza - ing. Esempio: To study >> studying (studiare) To ski >> skiing (sciare) Infinito Forma base -ing form to go (andare) go going to read (leggere) read reading
  140. 144. Casi particolari Regola Esempio Eccezioni I verbi che terminano per -e perdono la e finale write >> writing (scrivere) have >> having (avere) be >> being (essere) age >> ageing (invecchiare) dye >> dyeing (tingere) singe >> singeing (strinare) I verbi che terminano per - ee : agree >> agreeing (essere d'accordo) I verbi che terminano per una sola consonante preceduta da una sola vocale accentata raddoppiano la consonante finale. stop >> stopping (fermarsi) admit >> admitting (ammettere)   I verbi che terminano per - l preceduta da una sola vocale raddoppiano sempre la l finale . travel >> travelling (viaggiare)  
  141. 145. 1. La - ing form si usa per costruire i tempi progressivi . Tutti i tempi verbali inglesi hanno un corrispondente tempo progressivo. Per costruire i tempi progressivi si segue sempre il seguente schema: Uso della -ing form SOGG. + TO BE al tempo corrispondente + -ING FORM del verbo della frase Tempo verbale Tempo progressivo Infinito to go Infinito progressivo to be going Simple Present I go Present Continuous I am going Simple past I went Past Continuous I was going Future Simple I will go Future Continuous I will be going
  142. 146. Alcuni tempi progressivi ( Present Continuous, Present Perfect Continuous, Past Continuous ) hanno un uso proprio, altri si usano al posto del tempo corrispondente per dare l’idea dell’azione colta nel corso del suo svolgimento. Solitamente nel tradurre dall’inglese si usa in italiano il tempo corrispondente. Tutti i verbi hanno la - ing form , ma non tutti i verbi possono essere utilizzati nei tempi progressivi. I verbi che indicano uno stato di fatto , una condizione in cui ci si trova e non un'azione dinamica, non vengono utilizzati nei tempi progressivi. I principali verbi che non vengono utilizzati nei tempi progressivi ( state verbs ) sono: To want (volere) - To like (piacere) - I verbi che indicano sentimenti ( to love , amare - to hate , odiare ecc…) - I verbi di percezione ( to hear , udire - to see , vedere ecc…) - I verbi che indicano attività intellettuale ( to know , sapere - to understand , capire ecc…) - I verbi che indicano possesso ( to have , avere - to own , possedere)
  143. 147. 2. La - ing form si usa per esprimere il Participio Presente . Il participio presente non è molto usato in italiano, perché solitamente si preferisce l’uso di perifrasi con il pronome relativo. Esempio: An ageing population >> una popolazione invecchiante >> una popolazione che invecchia (To age = invecchiare) 3. Si usa la - ing form per esprimere il Gerundio di un verbo. Esempio: Playing >> giocando 4. Si usa la - ing form per esprimere l’ Infinito sostantivato di un verbo, cioè quando un verbo svolge nella frase il ruolo di un sostantivo. Esempio: Leggere libri inglesi è utile per imparare l’inglese. Leggere = la lettura Reading English books is useful to learn English.
  144. 148. 5. Si usa in inglese la - ing form quando un verbo è preceduto da una preposizione . Esempio: Mark è bravo a nuotare . Mark is good at swimming . ( at è una preposizione) 6. Alcuni verbi inglesi reggono la - ing form , cioè sono seguiti da un altro verbo che viene messo nella - ing form . Esempio: Stop laughing ! Smetti di ridere! (Il verbo to stop regge la - ing form)
  145. 149. Il Present Continuous si usa per esprimere un’azione presente quando si verifica una delle seguenti circostanze.   NOTA: Non è possibile fare il Present Continuous dei verbi che non vengono utilizzati nei tempi progressivi (vedi uso della -ing form - tempi progressivi) Present Continous quando si usa Circostanza Esempio 1. Now: Il verbo esprime un’azione che si sta svolgendo nel momento in cui si parla Che cosa fai ? Scrivo una lettera. (Sto scrivendo in questo momento) 2. Around now: Il verbo esprime un’azione che si svolge nel limitato periodo di tempo di cui si parla, anche se non necessariamente nel momento in cui si parla Che cosa fai in questi giorni ? Studio inglese, perché fra un mese avrò l’esame. ( Non sto studiando in questo momento, ma in questo periodo) 3. Future plan: Il verbo esprime un programma preciso per il futuro Partirò domani alle 15.45.
  146. 150. Come si costruisce Il Present Continuous, come tutti i tempi progressivi, è un tempo composto. Utilizza l’ausiliare to be al Simple Present e la forma in - ing del verbo della frase. Se il verbo deve essere messo in forma negativa o interrogativa, si fa la forma negativa o interrogativa del verbo to be , mentre il verbo nella - ing form rimane invariato al suo posto (vedi generalità sulle forme interrogative e negative ). Forma Costruzione Esempio forma affermativa soggetto + to be al S.Present + verbo- ing I am writing a letter forma negativa soggetto + to be al S.Present + NOT + verbo- ing I am not writing a letter forma interrogativa to be al S.Present + soggetto + verbo- ing Are you writing a letter ?
  147. 151. L’imperativo è l’unico tempo coniugato inglese che non vuole il soggetto. Esiste solo in seconda persona singolare e plurale: Ascolta! Ascoltate! Per la costruzione dell'imperativo inglese si segue il seguente schema: Imperativo REGOLA ESEMPIO Forma affermativa: FORMA BASE (infinito senza to ) Listen! (ascolta/ascoltate!) Be quiet! (stai calmo/state calmi!) Forma negativa: DON'T + F. BASE Don’t talk (non parlare/non parlate!) Don’t be silly ! (non essere sciocco/non siate sciocchi!)
  148. 152. L’imperativo esortativo è l’imperativo della prima persona plurale, più che di un ordine si tratta di un'esortazione: Cominciamo! Andiamo! Per la sua costruzione si segue il seguente schema: Imperativo esortativo Let’s REGOLA ESEMPIO Forma affermativa: LET'S + F. BASE Let’s start ! (cominciamo!) Let’s go ! (andiamo!) Forma negativa: LET'S + NOT + F. BASE Let’s not go there! (non andiamoci!)
  149. 153. Il Simple Past è il tempo verbale inglese che esprime il concetto generale di un’azione che si è svolta nel passato e non ha più nessun rapporto con il presente. Per poter mettere un verbo al S. Past devono verificarsi contemporaneamente tre condizioni . 1. L’azione deve essersi svolta nel passato ed essere finita nel momento in cui si parla. 2. Il tempo in cui l’azione si è svolta deve essere espresso nella frase o nel contesto.   3. Il tempo espresso deve essere passato e finito mentre si parla. Ho visto quel film . L’azione di vedere il film è passata e finita, perché in questo momento non lo sto più guardando, ma il tempo in cui si è svolta non è espresso: non dico quando ho visto il film. Perciò il verbo &quot;vedere&quot; non può essere messo al S. Past in inglese. Ho visto quel film questa settimana Il tempo è espresso, questa settimana , ma la settimana non è ancora finita, perciò non posso usare il S. Past. Ho visto quel film la settimana scorsa L’azione è passata (1° condizione). Il tempo è espresso (2° condizione). Il tempo espresso è finito (3° condizione). >>> Devo mettere il verbo al S. Past. I saw that movie last week.
  150. 154. Nota Si usa il S. Past anche in assenza di espressione di tempo passato, nei seguenti casi: Circostanza Esempio Nelle domande al passato con WHEN, perché si presuppone nella risposta la collocazione dell’azione in un momento preciso del passato. Quando hai visto quel film? When did you see that movie ? Nelle proposizioni temporali introdotte da WHEN Quando lo conobbi….. When I first met him ….. Quando si parla di una persona che non vive più. Shakespeare scrisse molte opere teatrali. Shakespeare wrote many plays.
  151. 155. Quando, in un contesto di Simple Past (azione passata - tempo espresso e finito), si parla di un’azione che si svolgeva abitualmente nel passato, in luogo del Simple Past si può utilizzare la formula: Esempio: L’anno scorso mi alzavo alle sette del mattino. Il contesto è di S.Past (l’anno scorso), ed il verbo esprime un’abitudine nel passato. Last year I used to get up at seven o’clock in the morning. Nel tradurre dall’inglese &quot;used&quot; non viene solitamente tradotto, il verbo della frase viene in genere espresso in Italiano all’imperfetto ( mi alzavo ). Può anche essere utilizzata l’espressione &quot;essere solito&quot;: L’anno scorso ero solito alzarmi alle sette. Used to + infinito SOGGETTO + USED + INFINITO
  152. 156. Past continous Quando si usa Il Past Continuous è il tempo verbale che si utilizza per esprimere un'azione che era in corso di svolgimento in un momento definito del passato. Esempio: At 11.30 last night I was watching a film on TV . Ieri sera alle 11.30 stavo guardando un film alla televisione. (Avevo iniziato a guardare il film prima di quel momento ed ho continuato a guardarlo dopo. L'azione non si è esaurita nel momento di cui parlo - le 11.30 di sera - ma era in corso di svolgimento.) This time yesterday I was flying to London . ( To fly = volare, andare in aereo) Ieri a quest'ora stavo andando in aereo a Londra. (Il viaggio era iniziato prima di quest'ora, ed è proseguito dopo.) I was watching TV last night, when the telephone rang
  153. 157. Past continous Frequentemente il Past Continuous è associato al Simple Past quando si descrive un'azione che si è prolungata per un certo periodo di tempo nel passato e che è stata interrotta da un'azione breve. L'azione lunga è espressa al Past Continuous, quella breve che la interrompe al Simple Past. Esempio: I was watching TV last night, when the telephone rang . Guardavo la televisione ieri sera, quando è squillato il telefono. Sto parlando di un evento collocato nel passato: last night. I was watching TV : azione prolungata nel tempo, espressa al Past Continuous. The telephone rang : azione breve (il telefono è squillato) che la interrompe, espressa al Simple Past . I saw her in the library yesterday , she was reading a book . L'ho vista ieri in biblioteca, stava leggendo un libro. L'azione è collocata nel passato: yesterday. S he was reading a book : azione che si è prolungata per un certo tempo, espressa al Past Continuous. I saw her : azione breve al Simple Past . Nota: Naturalmente non si può usare il Past Continuous con i verbi che non vengono utilizzati nei tempi progressivi (vedi: uso della -ing form >>>tempi progressivi ).
  154. 158. Past continous Come si costruisce Il Past Continuous è un tempo composto che utilizza l'ausiliare to be al Simple Past ed il verbo nella - ing form (vedi: uso della -ing form >>>tempi progressivi ). Forma Costruzione Esempio Forma affermativa SOGGETTO + WAS/WERE + - ING FORM To read (leggere) I was reading you were reading he/she/it was reading etc… Forma negativa SOGG. + WAS/WERE + NOT + - ING FORM WAS NOT >>> WASN'T WERE NOT >>>WEREN'T I was not reading you were not reading he/she/it was not reading etc… Forma interrogativa WAS/WERE + SOGG. + - ING FORM Were you reading…? Was he reading…? etc…
  155. 159. Present perfect <ul><li>Quando si usa </li></ul><ul><li>Il Present Perfect è il tempo verbale inglese che esprime il concetto generale di un’azione che, pur essendosi svolta nel passato, ha ancora qualche tipo di rapporto con il presente. </li></ul><ul><li>Tale rapporto con il presente può riguardare: </li></ul><ul><ul><li>Il tempo in cui l’azione si è svolta. </li></ul></ul><ul><ul><li>L’azione stessa, che non è finita mentre si parla. </li></ul></ul><ul><li>In pratica, si deve usare il Present Perfect quando si verifica almeno una delle seguenti condizioni. </li></ul>I have seen that film
  156. 160. Present perfect 1. L’azione si è svolta nel passato, ma il tempo non è espresso (non dico quando ). Esempio:   2. L’azione è passata, il tempo è espresso, ma non è finito mentre si parla. Esempio: Ho visto quel film. L’azione di vedere il film è passata, ma non dico quando l’ho visto, perciò uso il Present Perfect . I have seen that film. Ho visto quel film questa settimana. L’azione di vedere il film è passata e finita, il tempo è espresso, questa settimana , ma la settimana non è ancora finita. Uso il Present Perfect . I have seen that film this week .
  157. 161. 3. In una frase al passato è presente uno dei seguenti avverbi di tempo: In inglese In italiano Esempio Already già (usato in frasi affermative e interrogative) I have already met him. (L'ho già conosciuto.) Have you already met him? (Lo hai già conosciuto?) Just appena I have just met him. (L'ho appena conosciuto.) Ever mai (usato in frasi interrogative) Have you ever met him? (Lo hai mai conosciuto?) Never mai (vuole sempre il verbo nella forma affermativa) I have never met him. (Non l'ho mai conosciuto.) Recently Lately recentemente I have met him recently. (L'ho conosciuto recentemente.) Yet a) ancora (in frasi negative) b) già (in frasi interrogative) a) I haven't met him yet . (Non l'ho ancora conosciuto.) b) Have you met him yet ? (Lo hai già conosciuto?)
  158. 162. Nota : Aready, just, ever, never si collocano tra l'ausiliare have/has e il verbo. Esempio: Ho appena finito. I have just finished. Non l'ho mai visto. I have never seen him. Yet, recently, lately si mettono alla fine della frase. Esempio: Non ho ancora finito. I haven’t finished yet. Present perfect
  159. 163. 4. L’azione è iniziata nel passato ma non è ancora finita nel momento in cui si parla. Sono frasi in cui in italiano si usa il presente indicativo ed un'espressione di tempo introdotta dalla preposizione da: Esempio: - Vivo in Italia da quattro anni. - Lo conosco dal 1985 - Da quanto tempo lo conosci? In inglese il verbo viene messo al Present Perfect , mentre l'espressione di tempo è introdotta da: SINCE quando è espresso il momento di inizio dell’azione: &quot; da quando? &quot; Esempio: Lo conosco dal 1995. I have known him since 1995. Il momento di inizio dell’azione può anche essere espresso da un’intera proposizione temporale. Esempio: Lo conosco da quando ero bambino. I have known him since I was a child. FOR quando è espressa la durata dell’azione: &quot; da quanto tempo? &quot; Esempio: Lo conosco da tre anni . I have known him for three years . Nelle domande l’espressione &quot;da quanto tempo / da quando…?&quot; s i esprime in inglese con HOW LONG? Esempio: Da quanto tempo lo conosci? How long have you known him? Nota Queste frasi sono ingannevoli anche quando si trovano in inglese: &quot; I have been married for five years &quot;. La maggior parte degli italiani capirebbe che sono stata sposata per cinque anni (adesso non lo sono più). Invece la frase significa: &quot; Sono sposata da cinque anni&quot; (sono ancora sposata).
  160. 164. Il Present Perfect è un tempo composto che utilizza l’ausiliare TO HAVE al Simple Present ed il Participio Passato (3° voce del paradigma) del verbo della frase. Essendo un tempo composto, è l’ausiliare have a prendere la forma interrogativa e negativa, il verbo rimane al suo posto al participio passato. Forma Costruzione Esempio Forma affermativa SOGGETTO + HAVE/HAS + PARTICIPIO PASSATO See-saw-seen (vedere) I have seen you have seen he/she/it has seen we have seen you have seen they have seen Forma negativa SOGGETTO + HAVE/HAS + NOT + PART. PASS. HAVE NOT >>> HAVEN'T HAS NOT >>> HASN'T I have not seen you have not seen he/she/it has not seen etc… Forma interrogativa HAVE/HAS + SOGGETTO + PART. PASS. Have I seen…? Have you seen…? Has he/she/it seen…?
  161. 165. Past perfect 1. Si usa il Past Perfect per esprimere un'azione che si è svolta precedentemente ad un'altra espressa al Simple Past. When I got to her house, she had gone out.
  162. 166. Situazione In inglese <ul><ul><li>Quando sono arrivata a casa di Susan ieri, lei era uscita. </li></ul></ul><ul><li>Sono arrivata a casa di Susan : devo usare il Simple Past , perché si tratta di un'azione passata, avvenuta in un tempo passato e finito (ieri) >>> I got to Susan's house . </li></ul><ul><li>Era uscita : Susan era uscita prima che io arrivassi a casa sua, quindi devo usare il Past Perfect >>> she had gone out . </li></ul><ul><li>  </li></ul>When I got to Susan's house yesterday, she had gone out. <ul><ul><li>Non sono andata al ristorante con loro ieri sera, perché avevo già cenato. </li></ul></ul><ul><li>Non sono andata : devo usare il Simple Past , perché l'azione si è svolta ieri sera >>> I didn't go . </li></ul><ul><li>Avevo già cenato : avevo cenato prima che gli altri andassero al ristorante, quindi devo usare il Past Perfect >>> I had already had dinner . </li></ul>I didn't go to the restaurant with them last night, because I had already had dinner.
  163. 167. Nota Gli avverbi di tempo just (appena) , already (già) , ever (mai, in frasi interrogative) , never (mai, con verbo in forma affermativa) precedono il verbo al participio passato (vedi Present Perfect ). Esempio: Ero molto nervoso sull'aereo perché non avevo mai volato prima. I was very nervous on the plane because I had never flown before. Past perfect 2. Si usa il Past Perfect in frasi al passato con since, for e how long. Si sta parlando di una situazione passata e si vuole esprimere un'azione iniziata precedentemente e ancora in corso nel momento passato di cui si parla.
  164. 168. Past perfect Situazione In inglese <ul><ul><li>Quando lo conobbi nel 1990, faceva l'insegnante da 10 anni*. </li></ul></ul><ul><li>Sto parlando di un'azione passata (nel 1990), quindi il verbo lo conobbi va al S. Past : I met him . </li></ul><ul><li>Lui aveva iniziato a fare l'insegnate dieci anni prima, ed era ancora insegnante. Faceva l'insegnante ( =era un insegnante ) va messo al Past Perfect : he had been a teacher . </li></ul>When I met him in 1990 , he had been a teacher for 10 years.
  165. 169. <ul><li>*Nota </li></ul><ul><li>In frasi di questo genere, l'espressione di tempo in italiano è preceduta dalla preposizione da . In inglese si usa: </li></ul><ul><ul><li>since quando è espresso il momento di inizio dell'azione (since 1980); </li></ul></ul><ul><ul><li>for quando è espressa la durata dell'azione (for 10 years); </li></ul></ul><ul><ul><li>how long traduce sia l'espressione Da quando…? che Da quanto tempo…? nelle frasi interrogative. </li></ul></ul><ul><li>(Vedi anche Present Perfect ) </li></ul><ul><li>Come si costruisce </li></ul><ul><li>Il Past Perfect è un tempo composto che utilizza l'ausiliare to have al Simple Past (HAD) e il P articipio Passato del verbo (3° voce del paradigma). Resta invariato in tutte le persone. </li></ul><ul><li>Essendo un tempo composto, è l'ausiliare had a prendere la forma interrogativa e negativa. </li></ul>Past perfect
  166. 170. Past perfect Forma Costruzione Esempio forma affermativa soggetto + had + Participio Passato I had gone you had gone he/she/it had gone etc… forma negativa soggetto + had not + Participio Passato HAD NOT >>> HADN'T I had not gone you had not gone he/she/it had not gone etc… forma interrogativa had + soggetto + Participio Passato Had you gone…? Ha he/she/it gone…? etc…
  167. 171. Past perfect continous Quando si usa Il Past Perfect Continuous è il corrispondente &quot;passato&quot; del Present Perfect Continuous . Lo si usa quando si verifica una delle seguenti circostanze. 1. Si sta raccontando un evento passato e si vuole parlare di qualcosa avvenuto immediatamente prima, che si è protratto per un certo periodo di tempo e le cui conseguenze sono ancora evidenti nel momento passato di cui si sta parlando. The ground was wet yesterday morning. It had been raining all night.
  168. 172. Past perfect continous Circostanza In inglese <ul><ul><li>&quot;Quando sono uscito ieri mattina il terreno era bagnato. Aveva piovuto tutta la notte&quot;. </li></ul></ul><ul><li>Sono uscito … il terreno era bagnato : azione avvenuta in un momento preciso del passato (ieri mattina), perciò si usa in inglese il Simple Past : I went out … the ground was wet . </li></ul><ul><li>Aveva piovuto : azione avvenuta in precedenza, che si è protratta per un certo periodo di tempo, le cui conseguenze sono evidenti nel momento di cui parlo ( ieri mattina il terreno era bagnato ), perciò in inglese si usa il Past Perfect Continuous: it had been raining . </li></ul>&quot;When I went out yesterday morning, the ground was wet. It had been raining all night.&quot;
  169. 173. 2. Si sta parlando di un evento passato, e si menziona un'azione iniziata precedentemente e ancora in corso nel momento passato di cui si sta parlando. Sono frasi in cui in italiano l'espressione di tempo è preceduta dalla preposizione da , resa in inglese con since se è espresso il momento di inizio dell'azione ( da quando? ) o da for se è espressa la durata dell'azione ( da quanto tempo? ). Nota Non si può fare il Past Perfect Continuous di quei verbi che non sono utilizzati nella -ing form (vedi Uso della -ing form - tempi progressivi ). Past perfect continous
  170. 174. Past perfect continous Circostanza In inglese <ul><ul><li>&quot;Ieri ho incontrato Mark nel parco. Stava correndo da 20 minuti&quot;. </li></ul></ul><ul><li>Ho incontrato : azione passata, avvenuta in un momento preciso del passato, si usa in inglese il Simple Past : I met . </li></ul><ul><li>Stava correndo : aveva iniziato a correre prima che io lo incontrassi, e stava ancora correndo. Si usa il Past Perfect Continuous: he had been running . </li></ul>&quot; I met Mark in the park yesterday. He had been running for 20 minutes&quot;.
  171. 175. Come si costruisce Come tutti i tempi progressivi, il Past Perfect Continuous è un tempo composto che utilizza l'ausiliare to be al tempo principale corrispondente ( Past Perfect di to be : I had been ) ed il verbo nella - ing form . Forma Costruzione Esempio forma affermativa soggetto + had been + -ing form To run (correre) I had been running You had been running He/she/it had been running etc… forma negativa soggetto + had not been + -ing form I had not been running You had not been running He/she/it had not been running etc… forma interrogativa had + soggetto + been + -ing form Had you been running? Had he/she/it been running? etc…
  172. 176. The future <ul><li>Il Il futuro si può esprimere in Inglese nei seguenti modi: </li></ul><ul><li>1. Futuro con WILL/SHALL </li></ul><ul><ul><li>Present Continuous </li></ul></ul><ul><ul><li>To be going + infinito </li></ul></ul>I will be 18 tomorrow. I am leaving at 8.45 tomorrow morning. It is going to rain soon.
  173. 177. The future: WILL/SHALL Quando si usa 1. Si usa il futuro con will per esprimere qualcosa che si è deciso di fare nel momento in cui si parla , senza cioè averlo precedentemente programmato. Situazione In inglese Squilla il telefono: - &quot; Rispondo io !&quot; (Decido di rispondere quando sento squillare il telefono.) &quot; I’ll get it!&quot; - &quot;E’ il compleanno di Tom!&quot; - &quot; Gli comprerò un regalo .&quot; (Decido di comprare il regalo nel momento in cui mi dicono che è il suo compleanno.) &quot; I’ll buy a present for him.&quot; - &quot;Non c’è più latte.&quot; - &quot; Andrò a comprarne un po’. &quot; (Non avevo programmato di uscire a comprare il latte, l’ho deciso in questo momento.) &quot; I’ll go and buy some.&quot; Al ristorante il cameriere mi chiede che cosa voglio. Io guardo il menù, poi dico: &quot; Prenderò una bistecca .&quot; &quot; I’ll have a steak.&quot;
  174. 178. 2. Si usa il futuro con will per esprimere un evento che sicuramente accadrà in futuro e che non dipende dalla volontà di chi parla. Esempi: Avrò 18 anni domani. I will be 18 tomorrow. Il treno partirà alle 8.30. The train will leave at half past eight. Nota Per gli orari predefiniti (treni, aerei, apertura e chiusura negozi) si usa frequentemente il Simple Present : The train leaves at 8.30. (Il treno parte alle 8.30.) 3. Si usa il futuro con will per annunci o previsioni ufficiali, di solito fatti alla radio o alla televisione. Esempi: La nebbia persisterà. T he fog will persist . Il presidente aprirà la seduta del nuovo parlamento. The president will open the new parliament session . The future: WILL/SHALL
  175. 179. The future: WILL/SHALL 4. Si usa il futuro con will per esprimere l’opinione di chi parla sul futuro, o ciò che si pensa accadrà. Di solito dopo i verbi: To assume presumere To be afraid aver paura, temere To be sure essere sicuro To believe credere To doubt dubitare To hope sperare Nota: con il verbo to hope si usa frequentemente il Simple Present in luogo del futuro. I hope she phones me tonight. (Spero che lei mi telefoni questa sera) To know sapere To suppose supporre To think pensare To wonder domandarsi
  176. 180. Oppure in presenza degli avverbi: Esempi: Penso che partirò domani. I think I will leave tomorrow. Sono sicura che Marco verrà. I am sure Mark will come . Forse partirò domani. Perhaps I will leave tomorrow. Come si costruisce Il futuro con will è un tempo composto che utilizza gli ausiliari WILL e SHALL e la Forma Base del verbo (infinito senza to ). Essendo un tempo composto, per fare la forma interrogativa e negativa occorre mettere nella forma interrogativa e negativa l’ausiliare, seguendo il modello del verbo to be , mentre il verbo nella Forma Base rimane invariato al suo posto. The future: WILL/SHALL Perhaps forse Probably probabilmente Surely sicuramente
  177. 181. Come tutti gli ausiliari inglesi, anche will e shall hanno delle forme contratte: WILL / SHALL >>> 'LL WILL NOT >>> WON’ T SHALL NOT >>> SHAN’ T The future: WILL/SHALL forma affermativa soggetto + will / shall + Forma Base The train will leave at 8.30. (Il treno partirà alle 8.30.) forma negativa soggetto + will / shall + not + Forma Base The train will not leave at 7.30. (Il treno non partirà alle 7.30.) forma interrogativa will / shall + soggetto + Forma Base What time will the train leave ? (A che ora partirà il treno?)
  178. 182. L’ausiliare WILL si dovrebbe usare alla seconda e terza persona singolare e plurale: You - He - She - It - They . In pratica però lo si usa comunemente come ausiliare del futuro in tutte le persone: Nella forma interrogativa, limitatamente alla seconda persona singolare e plurale, WILL può assumere il significato di &quot; Vuoi ...?&quot; oppure &quot; Volete ...?&quot;, quando si chiede gentilmente a qualcuno di fare qualcosa. Esempio: Vuoi chiudere la porta per favore? Will you close the door, please? Quando si usa WILL I shall go / I will go You will go He will go She will go It will go We shall go / we will go You will go They will go
  179. 183. L’ausiliare SHALL si dovrebbe usare alla prima persona singolare e plurale, in pratica però lo si usa raramente come ausiliare del futuro, essendo stato sostituito da will nell’uso corrente. Nella forma interrogativa lo si può usare, limitatamente alla prima persona singolare e plurale, con il significato di: &quot; Devo ...?&quot; oppure &quot; Dobbiamo ...?&quot; quando ci si offre gentilmente di fare qualcosa. Esempio: Devo aiutarti? Shall I help you? Dobbiamo andare? Shall we go ? Quando si usa SHALL
  180. 184. Futuro Present Continous Quando si usa Il Present Continuous può essere usato con significato di futuro per esprimere un programma preciso per il futuro, per realizzare il quale si è già fatto qualcosa. Esempi: Situazione In inglese Darò un esame in Ottobre. Se uso il Present Continuous , implico che non ho solo l'intenzione di dare l'esame, l'ho programmato (probabilmente sto già studiando e mi sono già iscritto all'esame). I’m taking an exam in October. Partirò in treno domani. Se uso il Present Continuous , implico che non ho solo l'intenzione di partire, è un programma preciso che ho fatto ( forse ho già il biglietto). I’m leaving by train tomorrow. Bob incontrerà Susan questa sera. Bob non ha solo intenzione di incontrare Susan, ma probabilmente si è già messo d’accordo con lei. Bob is meeting Susan this evening.
  181. 185.   Come si costruisce Forma Costruzione Esempio forma affermativa soggetto + to be al S.Present + verbo- ing I am writing a letter. (Scriverò una lettera.) forma negativa soggetto + to be al S.Present + not + verbo- ing I am not writing a letter (Non scriverò una lettera.) forma interrogativa to be al S.Present + soggetto + verbo- ing Are you writing a letter? (Scriverai una lettera?)
  182. 186. Futuro to be going + infinito Quando si usa 1. Si usa questa forma di futuro per esprimere l’intenzione di fare qualcosa. Non è una cosa che certamente si farà, ma si mette in evidenza il fatto che questa è l’intenzione o la volontà di chi parla. Esempi : I’m going to take an exam in October. Ho intenzione di dare un esame in Ottobre. (Non so se darò effettivamente l’esame, ma questa è la mia intenzione.) I’m going to leave by train tomorrow. Ho intenzione di partire con il treno domani. (Non è proprio certo che partirò, ma ne ho l’intenzione.) Tom is going to meet Susan tonight. Tom ha intenzione di incontrare Susan questa sera. (Non è detto che si sia già messo d’accordo con lei, ma intende incontrarla.) 2. Questa forma di futuro si usa anche per esprimere qualcosa che sta per accadere, o una previsione che si fa sulla base di una constatazione. Esempio: Vedo che il cielo è molto nuvoloso: &quot;Sta per piovere!&quot; &quot;It is going to rain!&quot;
  183. 187. Si utilizza il Present Continuous del verbo to go , seguito dall’infinito del verbo della frase. Forma costruzione Esempio forma affermativa soggetto + to be al S. Present + going + infinito I am going to leave (Ho intenzione di partire) You are going to leave (Hai intenzione di partire) etc.... forma negativa soggetto + to be al S. Present + not + going + infinito I’m not going to leave (Non ho intenzione di partire) You aren’t going to leave (Non hai intenzione di partire) etc.... forma interrogativa to be al S. Present +sogg. + going + infinito Are you going to leave tomorrow? (Hai intenzione di partire domani?) Is Bob going to meet Susan tonight? (Bob ha intenzione di incontrare Susan questa sera?)
  184. 188. IN SINTESI La stessa frase può essere espressa con i vari tipi di futuro, assumendo una diversa sfumatura di significato. Esempio: Partirò domani a) I will leave tomorrow. (L’ho deciso in questo momento.) b) I’m leaving tomorrow. (Ho in programma di partire domani, probabilmente ho già comprato il biglietto o fatto la valigia.) c) I’m going to leave tomorrow. (Ho intenzione di partire domani.) Futuro
  185. 189. Doppio Futuro <ul><li>Se in una frase in italiano ci sono due verbi al futuro di cui: </li></ul><ul><ul><li>uno della proposizione principale </li></ul></ul><ul><ul><li>l’altro di una subordinata introdotta da una congiunzione temporale come se ( if ), quando ( when ), finché ( until ), non appena ( as soon as ), nell’esprimere la frase in inglese </li></ul></ul><ul><ul><li>Il verbo della proposizione principale va al futuro con will , </li></ul></ul><ul><ul><li>quello della subordinata va al Simple Present . </li></ul></ul>I will go for a walk when it stops raining.
  186. 190. &quot; Andrò a fare una passeggiata quando smetterà di piovere.&quot; - Andrò a fare una passeggiata : proposizione principale (ha un senso compiuto anche senza il resto della frase). Il verbo va in inglese al futuro con will . - Q uando smetterà di piovere : proposizione subordinata (non può reggersi da sola, dipende dalla principale) introdotta da quando ( when ). In inglese il verbo va al Simple Present . I’ll go for a walk when it stops raining. &quot; Se avrò abbastanza soldi andrò negli Stati Uniti l’estate prossima.&quot; - A ndrò negli Stati Uniti : proposizione principale . In inglese si usa il futuro con will. - Se avrò abbastanza soldi : proposizione subordinata introdotta da se ( if ). In inglese si usa il Simple Present. If I have enough money, I will go to the States next summer. &quot; Resterò in casa finché smetterà di piovere.&quot; - Resterò in casa : proposizione principale >>>futuro con will - Finché smetterà di piovere : proposizione subordinata introdotta da finché ( until ) >>> Simple Present Doppio Futuro
  187. 191. I’ll stay at home until it stops raining. &quot; Uscirò non appena smetterà di piovere.&quot; - Uscirò : proposizione principale >>> futuro con will . - Non appena smetterà di piovere : proposizione subordinata intodotta da non appena ( as soon as ) >>> Simple Present. I’ll go out as soon as it stops raining. Se il verbo della subordinata è in italiano al Futuro Anteriore , in inglese lo si mette al Present Perfect. &quot;Non uscirò finché non avrà smesso * di piovere.&quot; – Non uscirò : proposizione principale >>>futuro con will. – Finché non avrà smesso di piovere : proposizione subordinata al Futuro Anteriore >>> Present Perfect . I won’t go out until it has stopped raining. * Nota Con till / until il verbo va in forma affermativa. Doppio Futuro
  188. 192. Le congiunzioni temporali che in inglese reggono il Simple Present o il Present Perfect sono: In italiano In inglese se if quando when finché as long as finché / finché non until / till (+ verbo in forma affermativa) non appena as soon as a meno che non unless (+ verbo in forma affermativa) dopo after prima before una volta che once la prossima volta next time
  189. 193. Modal verbs I verbi modali esprimono il modo in cui il soggetto si pone nei confronti dell’azione che compie. I verbi modali inglesi sono: Will Shall Ought Can May Must
  190. 194. Caratteristiche dei verbi modali Esempi <ul><ul><li>Tutti i verbi modali si comportano da verbi ausiliari , cioè seguono il modello del verbo to be per quanto riguarda la costruzione interrogativa e negativa, l’uso di forme contratte e le risposte brevi. Forma negativa : sono seguiti da not. Forma interrogativa : precedono il soggetto. Forme contratte : come il verbo to be , anche i verbi modali hanno forme contratte, utilizzate nell’inglese parlato e nell’inglese scritto non formale. Short answers : essendo ausiliari, i verbi modali vengono ripetuti nelle risposte brevi. </li></ul></ul>I can swim. So nuotare ( forma affermativa ). I can’t swim. Non so nuotare ( forma negativa – can’t è la forma contratta di cannot ). Can you swim? Sai nuotare? ( forma interrogativa ) Yes, I can. Si ( risposta breve affermativa ). No, I can’t. No ( risposta breve negativa ).
  191. 195. <ul><ul><li>In italiano sono sempre seguiti da un verbo all’Infinito, in inglese il verbo che segue un verbo modale va nella Forma Base . </li></ul></ul><ul><li>L’unico verbo modale ad essere seguito dall’infinito con to è ought. </li></ul>So nuotare. Nuotare è un Infinito. I can swim . Swim : Forma Base. Dovrei partire domani. I ought to leave tomorrow. To leave : Infinito. <ul><ul><li>I verbi modali sono verbi difettivi , cioè mancano di alcuni tempi. Per i tempi di cui mancano si utilizzano forme sostitutive. </li></ul></ul><ul><li>Per le forme sostitutive, vedi i capitoli relativi ai singoli verbi. </li></ul>I must get up very early in the morning. Mi devo alzare molto presto al mattino. I had to get up very early yesterday morning. Mi sono dovuto alzare molto presto ieri mattina. <ul><ul><li>Alla terza persona singolare del Simple Present non prendono la –s . </li></ul></ul>He can swim. Egli sa nuotare.
  192. 196. Will <ul><li>Forma contratta: ‘ll Forma negativa: will not >>> won’t </li></ul><ul><ul><li>Il verbo modale will è utilizzato come ausiliare del Futuro (vedi capitolo relativo al Futuro ). </li></ul></ul><ul><ul><li>Nelle domande in seconda persona singolare e plurale è utilizzato con il significato di volere , quando si chiede gentilmente a qualcuno di fare qualche cosa. Will you open the window, please? Vuoi aprire la finestra, per favore? </li></ul></ul><ul><ul><li>Il suo Simple Past would è utilizzato come ausiliare del Condizionale (vedi capitolo relativo al Condizionale ). Forma contratta: ‘d Forma negativa: would not >>> wouldn’t Would è utilizzato anche per esprimere un’abitudine nel passato. My grandmother would always make apple pies for us. La mia nonna faceva sempre torte di mele per noi. </li></ul></ul><ul><li>Nota Esiste anche un verbo non modale to will . E’ un verbo regolare ( will – willed – willed ), prende normalmente la - s alla terza persona singolare del Simple Present. Quando è seguito da un altro verbo, questo va all’Infinito con to. Significa volere fortemente, essere fermamente deciso a… They willed to survive . E rano fermamente decisi a sopravvivere. </li></ul>
  193. 197. Shall <ul><li>Forma contratta: ‘ll Forma negativa: shall not >>> shan’t </li></ul><ul><ul><li>Il suo uso come ausiliare del Futuro alla prima persona singolare e plurale sta progressivamente scomparendo nell’inglese moderno, essendo sostituito da will (vedi capitolo relativo al Futuro ). </li></ul></ul><ul><ul><li>Nelle domande in prima persona singolare e plurale assume il significato di dovere quando ci si offre di fare qualche cosa o si propone di fare qualche cosa. Shall I help you? Devo aiutarti? Shall we go to the pub, tonight? Dobbiamo andare al pub questa sera? </li></ul></ul><ul><ul><li>Il suo Simple Past should è utilizzato con il significato di condizionale del verbo dovere (vedi capitolo relativo al Condizionale - Condizionale dei verbi modali). Forma contratta: ‘d Forma negativa: should not >>> shouldn’t You shouldn’t drive so fast! Non dovresti guidare così veloce! </li></ul></ul>
  194. 198. E’ l’unico verbo modale ad essere seguito dall’infinito con to . Forma negativa: ought not >>> oughtn’t E’ utilizzato con lo stesso significato di should (Condizionale del verbo dovere ) nelle frasi affermative. L’uso di ought nelle frasi interrogative è molto raro. Nelle frasi negative è usato solo in un contesto formale ed è seguito dalla Forma Base (infinito senza to ). You ought to be more careful. Dovresti stare più attento. You ought not work till midnight every night. Non dovresti lavorare fino a mezzanotte tutte le sere. Ought
  195. 199. CAN- significati Can you hear that noise? Riesci a sentire / Senti quel rumore? I can see him! Lo vedo! <ul><li>Can è utilizzato con i verbi di percezione. In questo caso spesso non viene tradotto in italiano. </li></ul>Can I take the car? Posso usare la macchina? You can’t smoke at school. Non puoi fumare a scuola = non si può fumare a scuola. <ul><li>Potere , quando si chiede il permesso di fare qualche cosa (inglese parlato informale) oppure per dire ciò che è o non è consentito fare. </li></ul>My father can come tomorrow. Mio padre può venire domani = ha la possibilità di venire , dipende da lui (per esempio, ha un giorno di ferie, ha la macchina a disposizione etc…). I can pass the exam. Posso passare l’esame = ne ho la possibilità (perché ho studiato molto, sono ben preparato etc…). <ul><li>Potere , quando la possibilità di compiere un’azione dipende dal soggetto: ho la possibilità di… </li></ul>I can swim. So nuotare. Mark can speak English very well. Mark sa parlare inglese molto bene. <ul><li>Sapere , nel senso di saper fare qualche cosa. </li></ul>Esempio Can significa
  196. 200. CAN- forme verbali Can : Simple Present . Forma negativa: cannot >>> can’t I can swim. So nuotare. Mark can’t swim. Mark non sa nuotare. Could : Simple Past e Condizionale . Forma contratta: ‘d Forma negativa: could not >>> couldn’t She could walk when she was 10 months old. Sapeva camminare quando aveva 10 mesi ( Simple Past ). You could pass the exam if you studied harder. Potresti passare l’esame se tu studiassi di più ( Condizionale ). To be able + infinito è utilizzato per tutti gli altri tempi verbali, per i quali can non ha una forma propria. Il verbo to be viene coniugato al tempo desiderato.
  197. 201. I won’t be able to come to your party tomorrow. Non potrò venire alla tua festa domani ( Futuro ). Al Simple Present si possono utilizzare sia la forma can che to be able + inf. quando significa avere la possibilità di / riuscire a … Can you speak any foreign languages? = Are you able to speak any foreign languages? Sai parlare qualche lingua straniera? Al Simple Past si usa could per parlare di un’abilità generica a fare qualche cosa, was/were able + inf . per parlare di qualche cosa che si è riusciti a fare in una particolare occasione. In quest’ultimo caso si può anche usare la forma managed + infinito. When I was 18, I could play tennis really well. Quando avevo 18 anni sapevo giocare a tennis veramente bene ( abilità generale ). John and I had a game of tennis last week. In the end I was able to beat him / I managed to beat him. John ed io abbiamo fatto una partita a tennis la scorsa settimana. Alla fine sono riuscito a batterlo ( circostanza particolare ). Nella forma negativa del Simple Past si può usare could anche quando ci si riferisce ad una circostanza particolare. I played well last night, but I couldn’t / wasn’t able to beat John. Ho giocato bene ieri sera, ma non sono riuscito a battere John.
  198. 202. Sempre al Simple Past, si usa could (e non was/were able to ) con i verbi di percezione o con quelli che indicano attività di pensiero: To see (vedere) To hear (udire) To smell (odorare, sentire un odore) To taste (gustare, sentire un sapore) To feel (sentire, sia in senso fisico che emotivo) To remember (ricordare) To understand (capire) Although he was speaking in a low voice, I could understand what he was saying. Sebbene parlasse a voce bassa, riuscii a capire ciò che stava dicendo. CAN- forme verbali
  199. 203. CAN- forme verbali to be allowed + infinito può essere utilizzato al posto di can n el significato di avere il permesso di fare qualche cosa. Si tratta di una forma passiva, in cui la persona a cui è consentito qualcosa è il soggetto, e ciò che si ha il permesso di fare va all’infinito. Questa forma è solitamente utilizzata al Simple Present e al Simple Past . You cannot talk in the library = You are not allowed to talk in the library. Non puoi parlare in biblioteca / non ti è consentito parlare in biblioteca. When I was a child, I wasn’t allowed to ride my bicycle to school. Quando ero bambino non avevo il permesso di andare a scuola in bicicletta.
  200. 204. Some – Any - No Is there any milk left? Yes, there is some milk, but there are no eggs. Alcuni, un po’ di, dei/delle , in frasi affermative. Some può essere utilizzato sia come aggettivo che come pronome indefinito. Quando è aggettivo è seguito da un sostantivo che, se si tratta di un countable , deve essere messo al plurale. Quando è pronome non è seguito da un nome, ma lo sottintende. There is some milk in the fridge. (C'è del latte nel frigo.) In questo caso some è aggettivo, perché è seguito dal nome milk . There is some . (Ce n'è un po’.) In questo caso some è pronome, sottintende il nome milk . Some si usa anche in frasi interrogative quando si offre qualcosa o si chiede per avere qualcosa. Would you like some tea? (Vuoi del tè?) Can I have some sugar, please? (Posso avere dello zucchero, per favore?) SOME
  201. 205. Usi particolari di to have We had a wonderful holiday last summer. (Abbiamo fatto una bellissima vacanza l’estate scorsa.) I had a nap, then I felt better. (Ho fatto un pisolo, poi mi sono sentito meglio.) I had a nice chat with him. (Ho fatto una bella chiacchierata con lui.) Let’s have a look! (Diamo un’occhiata!) Did you have a good time at the party last night? (Ti sei divertito alla festa ieri sera?) Si usa il verbo to have nelle seguenti espressioni: To have a holiday : fare una vacanza To have a party : dare una festa To have a rest : fare un riposino To have a nap : fare un pisolino To have a chat : fare una chiacchierata To have a look : dare un'occhiata To have a bath : fare il bagno To have a shower : fare una doccia To have a swim : fare una nuotata To have a good time / To have fun : divertirsi What time do you usually have breakfast? (A che ora fai colazione di solito?) Let’s have a snack! (Facciamo uno spuntino!) Si usa il verbo to have nelle seguenti espressioni riferite ai pasti : To have breakfast : fare colazione To have lunch : pranzare To have dinner / supper : cenare To have a snack : fare uno spuntino I usually have tea at five o’clock. (Di solito prendo il tè alle cinque.) Let’s have pizza tonight! (Mangiamo pizza questa sera!) Il verbo to have sostituisce frequentemente i verbi to eat e to drink (in italiano corrisponde ai verbi mangiare , bere e prendere riferito al cibo). Esempio Casi particolari
  202. 206. Some – Any - No <ul><li>Alcuni, un po’ di, dei/delle , in frasi interrogative e negative. Come some , anche any può essere sia aggettivo che pronome. Quando è seguito da un sostantivo countable , questo deve essere messo al plurale. </li></ul><ul><li>Is there any milk in the fridge? (C'è del latte nel frigo?) There isn't any milk in the fridge. (Non c'è latte nel frigo.) There isn't any . (Non ce n'è.) </li></ul><ul><li>Are there any eggs? (Ci sono delle uova?) There aren't any eggs. (Non ci sono uova) There aren't any. (Non ce ne sono.) </li></ul><ul><li>In frasi affermative, any significa qualunque, qualsiasi . Quando è utilizzato con questo significato ed è aggettivo, è sempre seguito da un sostantivo singolare. </li></ul><ul><li>Which magazine shall I buy? (Quale rivista devo comprare?) Any magazine, I don't mind. (Qualunque rivista, non importa.) </li></ul>ANY
  203. 207. Some – Any - No Nota Nelle frasi negative sono possibili due costruzioni: Non c'è nessun libro sulla scrivania. Any con verbo in forma negativa: There aren't any books on the desk. No con verbo affermativo: There are no books on the desk. Nessuno, nessuna, niente , pronome, cioè non seguito da sostantivo. Ho

×