Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Europa tra mitologia, modernità e multiculturalismo

55 views

Published on

ERASMUS

Published in: Education
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Europa tra mitologia, modernità e multiculturalismo

  1. 1. PROGETTO ERASMUS PLUS KA1 SCUOLA BERNACCHIA –BRIGIDA TERMOLI Prof.ssa Giuliano Luciana RENEWABLE TEACHERS
  2. 2. COURS DE FORMATION ERASMUS+ KA1 PARIS 25-30 LUGLIO 2016 «EUROPE ENTRE MYTHOLOGIE, MODERNITÉ ET MULTICULTURALISME»
  3. 3. LUNDI 25/07 A LA LIGUE DE L’ENSEIGNEMENT - PRÉSENTATION DES PARTICIPANTS AU COURS; - PRÉSENTATION DU CONTENU DU STAGE ET DES DOCUMENTS; - ELABORATION ET EXPÉRIMENTATION DE MÉTHODOLOGIES D’APPROPRIATION SUR LE TERRAIN; - ARTICULATION DES LANGAGES: DÉCOUVERTE ET ÉLABORATION D’UN PARCOURS DE TRANSVERSALITÉ DES DISCIPLINES; - ATÉLIERS À POURSUIVRE TOUT AU LONG DU COURS , FAISANT INTERVENIR LES ARTS, LA LITTÉRATURE, LES TIC, L’HISTOIRE, L’EDUCATION MULTICULTURELLE. IL CORSO ALTERNERÀ LEZIONI TEORICHE A VISITE IN LUOGHI ISTITUZIONALI, SEMINARI E ATELIERS / SALONS LITTÉRAIRES, STIMOLANDO LA CREAZIONE DI LEGAMI DIRETTI TRA I PARTECIPANTI, NONCHÉ TRA I PARTECIPANTI E IL TERRITORIO. SI TRATTA DI ATTIVITÀ DESTINATE AL RICONOSCIMENTO E ALLA PRESERVAZIONE DELLA DIVERSITÀ DELLA CULTURA EUROPEA E DELLE SUE DIVERSE FORME DI ESPRESSIONE, FAVORENDO UNA MIGLIORE CONOSCENZA TRA LE CULTURE E I POPOLI.
  4. 4.  COMPETENZE CHIAVE: - CONSAPEVOLEZZA ED ESPRESSIONE CULTURALE - COMUNICAZIONE NELLE LINGUE STRANIERE - COMPETENZA DIGITALE - COMPETENZE SOCIALI E CIVICHE - SPIRITO DI INIZIATIVA ED IMPRENDITORIALITÀ ARGOMENTI :  ISTRUZIONE INTERCULTURALE  CITTADINANZA ATTIVA  DIMENSIONE EUROPEA  PEDAGOGIA E DIDATTICA  ARTE E CULTURA  STORIA E MIGRAZIONE
  5. 5.  RENCONTRE ET PRÉSENTATION DES PARTICIPANTS AU COURS. PREMIERS CONTACTS. TRAVAIL A DEUX : CHAQUE PARTICIPANT CONNAÎT, ET ENSUITE PRÉSENTE AUX AUTRES, LE COLLÈGUE D’UN AUTRE PAYS, À TRAVERS L’HISTOIRE DE SON NOM, DE CE QU’IL FAIT ACTUELLEMENT ET DES MOTIVATIONS QUI L’ONT POUSSÉ À PARTICIPER AU COURS.
  6. 6.  SI CONTINUA COL PRESENTARE IL MITO DI EUROPA, QUESTA FIGURA FEMMINILE CHE HA DATO IL SUO NOME AL NOSTRO CONTINENTE, LUOGO DA SEMPRE DI MIGRAZIONI E DI INNOVAZIONE CULTURALE E SOCIALE. LA LEGGENDA DE «L’ENLÈVEMENT D’EUROPE» AD OPERA DI ZEUS, RAPPRESENTATO NELL’ARTE DALL’ANTICHITÀ FINO ALL’EPOCA MODERNA….. DAL MITO ALLA STORIA: I LEGAMI TRA IL PERSONAGGIO MITOLOGICO E IL CONTINENTE…. L’EUROPA ATTRAVERSO CARLOMAGNO, IL MEDIOEVO, LA SCOPERTA DEL NUOVO MONDO-1492, I PRIMI PROGETTI PER UN EUROPA UNITA DAL XVI SECOLO IN POI…..
  7. 7. * NAPOLEONE BONAPARTE- 1814: SAINT SIMON PROPONE LA CREAZIONE DI UN PARLEMENT EUROPÉEN; CONGRESSO DI VIENNA…. * 1849: LE DISCOURS DE VICTOR HUGO SUR LES ETATS-UNIS D’EUROPE….. * ALTIERO SPINELLI E IL «MANIFESTO DI VENTOTENE» DE 1941: «PER UN’ EUROPA LIBERA E UNITA»…… * 9 MAI 1950: LA DÉCLARATION DE SCHUMAN , CONSIDERATA IL PUNTO DI PARTENZA DELLA COSTRUZIONE EUROPEA….. * 1957: I TRATTATI DI ROMA; 1993 : MAASTRICHT; 1999: L’ADOZIONE DELL’EURO; 2007 LISBONA…. • A
  8. 8.  SI RIPERCORRE LA STORIA DELLA NASCITA DELL’EUROPA NELLE SUE DIVERSE FASI, PARTENDO DALLA MITOLOGIA , PASSANDO PER LE ARTI PLASTICHE E LA LETTERATURA, FINO AD ARRIVARE ALL’ATTUALITÀ ODIERNA , ALLO SCOPO DI DIMOSTRARE LA MOLTEPLICITÀ DELLA CITTADINANZA EUROPEA. • IL CORSO SI PREANNUNCIA COME UN’ESPERIENZA ORIGINALE E CREATIVA IN CUI OGNUNO DI NOI SCOPRE, STUDIA, RIFLETTE, DISCUTE, VIAGGIA NELLO SPAZIO E NEL TEMPO…….: VIAGGIATORE CHE PONE AL CENTRO LA RICERCA-AZIONE E L’ESPERIENZA.
  9. 9. Sarà una sorta di viaggio intellettuale ed emotivo che ci permetterà di vivere, attraverso immagini e testi, un’esperienza trasversale nei luoghi cruciali della cultura europea.
  10. 10.  DANS L’APRÈS-MIDI ATELIER EUROPE AU MUSÉE GUSTAVE MOREAU : # Division en petits groupes de travail : ogni gruppo è composto da insegnanti di diversa nazionalità e diversa disciplina o grado di scuola ; # Mon groupe cherche et analyse le tableau de Gustave Moreau «Jupiter et Europe» # Exposé final : ogni gruppo propone possibili approcci metodologici per presentare l’opera alla classe.
  11. 11. - CRÉATIVITÉ - RECHERCHE-ACTION - AUTONOMIE - APPRENTISSAGE ENTRE PAIRS - CLASSE INVERSÉE - AIDE - RESPECT - RESPONSABILITÉ - ENSEIGNEMENT / APPRENTISSAGE DYNAMIQUE - STRATÉGIES DE RÉSOLUTION DU PROBLÈME - FORMULER DES HYPOTHÈSES OPÉRATIVES - • APPROCHE D’OBSERVATION ET EXPÉRIMENTATION SUR LE TERRAIN • ACTIONS ÉDUCATIVES INNOVANTES • CONTACTS INTERPERSONNELS • RESSOURCES EN LIGNES • VIDÉOS • CHANSONS • ENREGISTRER DES INTERVIEWS En fin de soirée journal de voyage et dissémination des stratégies: Ogni corsista riflette sulla giornata e invia al sito web del corso, ma anche sui diversi social networks, le proprie considerazioni con testi, foto, video….
  12. 12. CONCLUSIONE PRIMO GIORNO : « Un gruppo molto vario comincia ad affiatarsi…. Ansiosi di lavorare insieme !!!
  13. 13. MARDI 26/07 CONNAITRE LES INSTITUTIONS FRANÇAISES : LE GROUPE EST ACCUEILLI AU SENAT • Storia del Palais du Luxembourg construit par la reine Marie de Médicis à partir de 1612…….. • Demeure royale, puis prison revolutionnaire……. Diventa la sede del Senato di Francia a partire dal luglio 1879……… Il Senato nella storia (1795)……… • Le funzioni del Senato oggi, in quanto seconda camera del Parlamento…….. • Come nasce una legge.......... Chi sono i senatori ………… Di cosa si occupano……… Conoscere e confrontare le istituzioni francesi ed europee…
  14. 14. La journée continue avec une pause-réflexion à la Fontaine des Quatre Continents, située dans le «Jardin des Grands Explorateurs», au milieu de l’ AVENUE DE L’OBSERVATOIRE. L En 1874 le sculpteur Jean-Baptiste Carpeaux réalise ce groupe en bronze de Femmes-Continents qui soutiennent le gobe terrestre: l’AFRIQUE symbolisée par une femme noire qui porte une chaîne, l’ASIE par une femme chinoise, l’EUROPE par une femme blanche, l’AMERIQUE par une amérindienne qui écrase la chaîne de l’Afrique. On réflechit sur ce détail : l'Amérique qui n'oublie pas ses origines et va redonner leurs droits à tous les hommes, même aux esclaves de l'Afrique....... On s’arrête sur le Pont Alexandre III pour continuer à développer un parcours culturel qui s’étend de l’antiquité à l’aube du XX° siècle. Ce dialogue entre les Arts est particu lièrement caractéristique de l’Art Nouveau, mouvement qui s’épanouit en France en 1900 et dont le symbole est le Petit Palais.
  15. 15. Luogo simbolo di un’Europa in continuo movimento e rinnovamento letterario e artistico, il Petit Palais viene costruito per l’Exposition Universelle de 1900 et diventa museo nel 1902; accoglie opere di una grande diversità, che illustrano correnti artistiche dall’Antichità greca alla Prima Guerra Mondiale, fino all’arte contemporanea. Sono presenti tutte le tecniche di creazione. Oggi si realizzano qui atelier di ogni genere : Pittura, Incisione, Scultura, Scrittura, Lettura, Poesia….. Luogo ideale per noi per un ATELIER EUROPE - Divisione in piccoli gruppi per approfondire: - le radici e la ricchezza del patrimonio culturale dell’Europa; - la diversità delle tradizioni culturali europee. Transposer notre méthode de travail dans la classe ça signifie passer à des méthodes d’enseignement de plus en plus dynamiques, où l’élève n’est pas seulement celui qui apprend sur les livres ou les documents mais celui qui réalise une recherche –action sur le terrain. Une reflexion : vers les COMPÉTENCES
  16. 16. En fin de soirée : JOURNAL DE VOYAGE ET DISSEMINATION DES STRATÉGIES Ogni corsista riflette sulla giornata e invia al sito web del corso, ma anche sui diversi social networks, le proprie considerazioni con testi, foto, video….
  17. 17. MERCREDI 27/07 CONNAITRE LES INSTITUTIONS FRANÇAISES: L’HOTEL DE VILLE – IL COMUNE DI PARIGI • Storia dell’attuale HOTEL DE VILLE nel corso dei secoli, a partire dall’antica Maison aux piliers de 1357 sur la Place des grèves….. • Il primo sindaco di Parigi (1789)……… • L’hotel de ville all’epoca delle rivoluzioni di 1830…e poi 1848 • Gli interventi di Haussman et Delacroix…. • 1871: la Commune….L’incendio e la ricostruzione • Lo statuto di Parigi oggi ….Conseil municipal et général allo stesso tempo…..
  18. 18. • MUSÉE /MAISON EUGÈNE DELACROIX Une pause dans cette maison/musée nous donne la possibilité de partager l’atelier de l’auteur et son jardin littéraire tout à fait «romantique», pour préparer notre prochain atelier sur les Arts, à réaliser, tout de suite après, au Louvre.
  19. 19. - Division en petits groupes : diverse nazionalità, discipline di insegnamento e grado di scuola. - Il mio gruppo dovrà cercare ed analizzare le opere «Liberté guidant le peuple» di Eugène Delacroix e «Le Radeau de la méduse» di Théodore Géricault, per proporre scheda didattica di lettura a più livelli…...diversi approcci……riflessioni e considerazioni……
  20. 20. En fin de soirée : JOURNAL DE VOYAGE ET DISSEMINATION DES STRATÉGIES Ogni corsista riflette sulla giornata e invia al sito web del corso, ma anche sui diversi social networks, le proprie considerazioni con testi, foto, video….
  21. 21. presso l’Ambassade d’Italie Ogni gruppo di lavoro analizza le proprie opere artistiche osservate al LOUVRE secondo diversi approcci metodologici ed elabora possibili schede didattiche o percorsi di tipo trasversale da proporre alla classe per una lettura a diversi livelli : • APPROCHE SENSIBLE ( les élèves expriment leurs sensations, impressions, émotions devant le tableau…) • APPROCHE DESCRIPTIVE ( On décrit la scène, les figures, les attitudes….) • APPROCHE INTERPRETATIVE ( D’après les aspects visibles on peut penser que…On fait des hypothèses…. ) • APPROCHE INFORMATIVE ( les Connaissances….ce que l’on va découvrir à travers des recherches diverses……. Le Sujet de
  22. 22. • APPROCHE ANALYTIQUE ( la composition «pyramidale»….la lumière….les couleurs…) APPROCHE HISTORIQUE (la Période et le courant artistique..….les symboles….les allégories..) ACTUALITÉ DES OEUVRES ( les Bateaux des migrants…. la liberté niée et la lutte pour les droits…..)
  23. 23. …..e in classe gli alunni, divisi in gruppi, lavoreranno alla stessa maniera : - ricerca-azione sul campo - scelta di approccio metodologico - ressources en ligne, foto, video, interviste…… - esposizione finale alla presenza di tutti i gruppi. SEULEMENT UN ENSEIGNEMENT DYNAMIQUE PRODUIT DES ÉLÈVES COMPÉTENTS.
  24. 24. E giunge a conclusione il quarto giorno…..la condivisione di contenuti letterari e artistici, nonché degli approcci metodologici, va ormai sviluppando pian piano in noi una vera coscienza europea……. QUAI BRANLY : ATELIER METISSAGE DE CULTURES …..E DALL’EUROPA ALLE CULTURE NON EUROPEE.. le cours va continuer avec un Café littéraire au Musée du Quai Branly lieu original qui présente l’infinie diversité des cultures, un lieu qui manifeste un autre regard sur les peuples et les civilisations d’Afrique, d’Asie, d’Océanie et des Ameriques. Più che un museo è una vera cittadella culturale dove si sente forte che les cultures dialoguent, come amava dire
  25. 25. En fin de soirée : JOURNAL DE VOYAGE ET DISSEMINATION DES STRATÉGIES Ogni corsista riflette sulla giornata e invia, al sito web del corso e sui diversi social networks, le proprie considerazioni con testi, foto, video….
  26. 26. VENDREDI 29/7 DU MUSÉE CARNAVALET AU MUSÉE COGNAC • Le CARNAVALET è il luogo simbolo della Storia di Parigi e dei suoi abitanti; conserva delle collezioni che illustrano l’evoluzione della città dalla Preistoria ai giorni nostri. • Le Musée COGNAC è invece il museo della Storia Francese del XVIII secolo. • ….Si respira la storia !! Ma il protagonista della nostra giornata, in questo magnifico palcoscenico, è ancora le Salon Littéraire : ognuno di noi racconta la propria esperienza «europea» attraverso un oggetto significativo,……si ripercorrono i propri percorsi, si scambiano idee, si condividono sentimenti …….
  27. 27. APRÈS-MIDI À LA MAISON VICTOR HUGO RECHERCHE-ACTION SUR TERRAIN : Eccoci a Place des Vosges, alla Casa/Museo di Victor Hugo per cercare il suo «Discours sur les Etats-Unis d’Europe». 1848, un’onda di rivoluzioni si diffonde in Europa: i popoli si ribellano in nome della libertà. Al Congresso per la Pace, che si tiene a Parigi nel 1849 V. Hugo dichiara : « Il viendra un jour où vous France, vous Russie, vous Italie, Angleterre, Allemagne, vous toutes, nations du continent, sans perdre vos qualités distinctes et votre glorieuse individualité, vous vous fondrez étroitement dans une unité supérieure, et vous costituerez
  28. 28. A SEGUIRE ……A LA MAISON DE L’EUROPE MAISON DE L’EUROPE, un importante punto di incontro a Parigi per i cittadini dei diversi paesi europei, monumento storico nato nel 1956 e gestito dal Comune di Parigi. • Qui si organizzano dibattiti, conferenze, seminari, ad opera di associazioni, sindacati, operatori culturali, per una cittadinanza europea attiva e inclusiva. • Ogni anno il 9 maggio (Dichiarazione di Schuman 1950) si organizza la giornata dell’Europa con il sostegno della Commissione Europea e del Parlamento Europeo. • C’è qui un Club Erasmus permanente in cui studenti europei si riuniscono intorno a diverse attività : cinema, teatro, musica, visite culturali, corsi di lingua….
  29. 29. - DIVISIONE IN GRUPPI; - CONSEGNA DOCUMENTI ; - IN DUE ORE DI TEMPO I GRUPPI LEGGONO, ANALIZZANO, DISCUTONO, RIFLETTONO ED ELABORANO SCHEDA METODOLOGICA SUL TEMA DATO; - ESPOSIZIONE ORALE ALLA PRESENZA DI TUTTI. Si analizzano le politiche dell’Unione europea, le attività, le decisioni, il Parlamento, il Consiglio, i Trattati, la situazione dei rifugiati, il problema dell’immigrazione……… Vengono fuori considerazione interessanti : - i MIGRANTI non sono altro che l’elemento umano della globalizzazione, l’avanguardia del mondo futuro; - L’ IMMIGRAZIONE va regolata, non subita o vissuta come minaccia .
  30. 30. SAMEDI 25/07 A L’INSTITUT DU MONDE ARABE L'IMA non è solo un istituto di cultura araba: è un luogo d’incontro, è un museo ed una biblioteca, è un luogo di studio e di confronto tra le due culture più rappresentate a Parigi: quella occidentale e quella araba. Per noi , giunti all’ultimo giorno del corso , diventa il luogo dell’ ultimo atelier : PROGETTI EUROPEI E PARTENARIATI Alcuni colleghi presentano in linee generali i progetti che la loro Scuola o Istituto Comprensivo ha realizzato o sta portando avanti con uno o più paesi europei. Le tematiche sono : - Favorire lo sviluppo sostenibile / Ambiente /Ecologia - Il rispetto dei diritti umani - Il ruolo dell’Europa in tema di migrazione e integrazione - Educazione alla legalità
  31. 31. partenariati che coinvolgono anche solo due classi di due paesi diversi. Si deve stabilire un percorso trasversale alle discipline: - prima conoscenza attraverso mail personali che gli alunni si scambiano; -far conoscere la propria scuola attraverso video , foto, presentazioni.. - far conoscere tradizioni alimentari attraverso ricette, video, foto….. - far conoscere tradizioni e festività tipiche… -far conoscere la propria città attraverso video, foto, presentazioni varie, interviste.. - far conoscere il proprio Paese…….. - stabilire almeno due date annuali nelle quali le classi si incontrano via videoconferenza.. • Il progetto può continuare negli anni, crescere con i ragazzi e terminare con la realizzazione di un prodotto finale creato in comune dai due paesi (es. un E-BOOK……).
  32. 32. ….E CI AVVIAMO ALLA FINE DI QUESTA FANTASTICA ESPERIENZA… - RIFLESSIONI FINALI - CONSEGNA DEGLI ATTESTATI DI PARTECIPAZIONE Il corso è stato originale, interessante e creativo. Penso che abbia realizzato pienamente il suo obiettivo permettendo ad insegnanti, di Paesi diversi e di discipline diverse, di incontrarsi per lavorare insieme, condividere approcci didattici e prendere contatti per eventuali partenariati futuri. La nostra ricerca-azione sull’ Europa ci ha permesso di condividere metodologie possibili per trasmettere qualunque contenuto ai nostri alunni, rendendo sempre l’insegnamento
  33. 33. …SICURAMENTE QUESTA ATTIVITÀ DI MOBILITÀ MI HA PERMESSO DI: - Migliorare le competenze interpersonali, sociali, linguistiche e culturali; - Incontrare nuove persone e costruire nuovi contatti; - Imparare buone pratiche dall’estero; - Condividere le mie conoscenze e competenze; - Migliorare le mie competenze digitali; - Sperimentare e sviluppare nuove pratiche di apprendimento e metodi di insegnamento.
  34. 34. SI TERMINA CON UN DÉJEUNER ORIENTALE, LA CONSEGNA DEGLI ATTESTATI DI PARTECIPAZIONE E I SALUTI FINALI Torno alla mia scuola sicuramente arricchita da un’esperienza indimenticabile, con l’entusiasmo e la volontà di migliorare il mio lavoro in classe, anche nel senso di un’apertura europea, in quanto come non mai mi sono sentita cittadina europea. I saluti sono carichi come sempre di emozione.. Mme Morbidelli, la nostra relatrice, è stata una persona straordinaria… Il gruppo molto unito ….si cercherà di mantenere vivi i contatti.. Personalmente valuterò questo corso con tutte le stelle che esistono!!
  35. 35. Infine un grazie di cuore a chi mi ha permesso di fare questa magnifica esperienza: - PROF.SSA CARMELA PIETRANGELO - PROF.SSA CHIARA SBARBADA - LA DIRIGENTE , PROF.SSA MATILDE TARTAGLIA

×