Innovazione

353 views

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
353
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
4
Actions
Shares
0
Downloads
7
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Innovazione

  1. 1. INNOVAZIONE (tutela minori) Capacità di cambiare gli schemi, gli approcci e i modelli del passato 1
  2. 2. INNOVAZIONE Il management ad alta velocità richiede una cultura basata sulla fiducia ed un clima che ammetta il rischio, l’errore e l’innovazione 2
  3. 3. L’innovazione ha luogo quando si costruisce una cultura in cui: l’apprendimento continuo è parte integrante del lavoro la creatività, la propensione al rischio e le nuove idee vengono supportate e celebrate viene diffusa a tutti i livelli la piena assunzione di responsabilità 3
  4. 4. I 5 punti delle nuove sfide • 1° Siamo in presenza di una forte accelerazione dei cambiamenti in ogni settore • 2° aumento dei livelli di concorrenza • 3° rapidità e discontinuità dei cambiamenti (tecnologici, culturali e politici) 4
  5. 5. I 5 punti delle nuove sfide • 4° la forza lavoro (da braccia a cervelli, ma vi è un cambiamento simultaneo delle aspettative e dei valori e conseguenti nuove richieste per quanto attiene la valorizzazione delle persone) • 5° L’instabilità quasi cronica delle condizioni economico-finanziarie del mercato 5
  6. 6. • COME PUO’ UN’ORGANIZZAZIONE PROSPERARE IN UN AMBIENTE QUALE QUELLO APPENA DESCRITTO ? • INNOVANDO CONTINUAMENTE !!!!! 6
  7. 7. 4 TIPOLOGIE DI INNOVAZIONE • DEL PRODOTTO (nuovi servizi eo prodotti) e miglioramento di quelli esistenti • DEL PROCESSO (aumento dell’efficienza e dell’efficacia dei processi) • DEL MARKETING • DEL MANAGEMENT 7
  8. 8. INNOVAZIONE E CREATIVITA’ • Rompere gli schemi precostituiti • Inn. incrementale e rivoluzionaria • L’organizzazione deve possedere una cultura che supporti e alimenti l’innovazione, cioè vi deve essere una tensione emotiva che spinga verso la rottura dei modelli mentali tradizionali (una tensione che si alimenta in gruppo) 8
  9. 9. L’equazione dell’innovazione • CREATIVITA’ (person ale e di gruppo) = INNOVAZIONE DI : • PROCESSI (tecniche) PRODOTTO PROCESSO + MERKETING CULTURA MANAGEMENT DELL’ORGANIZZAZI ONE (possibilità) 9
  10. 10. DEVO USCIRE DAL MIO RUOLO PER FARMI CAPIRE, ovvero il rapporto fra ruolo e persona. Vediamo spesso come genitori, insegnanti, educatori, quando sono in difficoltà nella relazione con utenti minorenni, tendano ad abdicare al proprio ruolo per prendere scorciatoie relazionali: la madre che fa l’amica con la figlia, l’insegnante che anche involontariamente è connivente con la classe, ad esempio parlando male dei colleghi. In questo modo pensano di avvicinarsi maggiormente all’altro, perché nascondono il ruolo, avvertito come ingombrante. In realtà non si accorgono che mandano un messaggio confusivo all’utente, che ha invece bisogno di confrontarsi sempre con la figura adulta in quanto tale e con il relativo ruolo. Il ruolo dovrebbe essere come una bolla blu che circonda la persona ed è importante che l’altro veda sempre in modo prioritario il ruolo per potere adeguarne la comunicazione. Naturalmente è vero anche il contrario, cioè vi sono persone che avendo difficoltà o non volendo investire nulla in una relazione, si sclerotizzano in ruoli stereotipati, freddi e rigidi (senza cioè fare pulsare la persona che risiede nel ruolo). 10

×