Ad cortona2011 vezzoni

428 views

Published on

Published in: News & Politics
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Ad cortona2011 vezzoni

  1. 1. Continuità e discontinuità territoriali nel voto degli italiani Cristiano Vezzoni Incontro a Cortona, 26 marzo 2011
  2. 2. Una mappa notaLe tradizionali zonegeo-politiche italianeQuanto sonocambiate?
  3. 3. Continuità nel tempo (1976-2006) % voti al Centro-Destra e al Centro-Sinistra Prevalenza Centro-Destra 75 75 50 50 25 25 1975 1980 1985 1990 1995 2000 2005 2010 1975 1980 1985 1990 1995 2000 2005 2010 Nord-Est SudDati Ministero dell’Interno
  4. 4. Continuità nel tempo (1976-2006) % voti al Centro-Destra e al Centro-Sinistra Prevalenza Centro-Sinistra 75 50 25 1975 1980 1985 1990 1995 2000 2005 2010 Zona rossaDati Ministero dell’Interno
  5. 5. Continuità nel tempo (1976-2006) % voti al Centro-Destra e al Centro-Sinistra Sostanziale equilibrio 75 50 25 1975 1980 1985 1990 1995 2000 2005 2010 CentroDati Ministero dell’Interno
  6. 6. Discontinuità (eccezione) nel tempo % voti al Centro-Destra e al Centro-Sinistra Sorpasso centro-destra 75 50 25 1975 1980 1985 1990 1995 2000 2005 2010 Nord-OvestDati Ministero dell’Interno
  7. 7. Tradizione politica:caratteristiche dinamiche• Ha tenuta diversificata• Varia sul territorio: la regione è troppo grossolana come unità territoriale province (Diamanti, Shin) comuni (Vezzoni, Segatti)
  8. 8. Aumento della variabilità interna alla zona: distribuzione % nei comuni per regioneDati Ministero dell’Interno a livello comune
  9. 9. Quali fattori determinanocontinuità territoriale?• Esclusa struttura socio-economica (struttura simili non possono spiegare esiti estremamente diversi)• Spiegazione in termini di “tradizione politica”• Ma cosa significa “tradizione politica”?
  10. 10. Trasmissione della tradizione politica:Quali meccanismi in campo?• Socializzazione di nuove generazioni• Replacement delle generazioni più anziane• L’efficacia della trasmissione delle tradizioni politiche è venuto meno nelle coorti socializzate in contesti politici “nuovi” che hanno sostituite le coorti più anziane? (generazioni nate dopo il 1965)• Per controllare, servono dati individuali (survey) divisi per zone con diversa tradizione politica
  11. 11. Differenza di proporzione giovani tra elettorato di centro-sinistra e popolazione in generale (per tradizione politica) nelle elezioni 2008 Pd Pd+Idv 25 15 5 -5 Valori negativi indicano Meno giovani tra elettori -15 che nella popolazione -25 Netta prevalenza DC Prevalenza DC Equilibrio Prevalenza PCI TRADIZIONE POLITICA PREVALENTE PER COMUNE (1976)Dati Indagine ITANES 2008
  12. 12. Differenza di proporzione giovani tra elettorato di centro-destra e popolazione in generale (per tradizione politica) nelle elezioni 2008 Pdl Pdl+Lega 25 Valori positivi indicano Più giovani tra elettori 15 che nella popolazione 5 -5 -15 -25 Netta prevalenza DC Prevalenza DC Equilibrio Prevalenza PCI TRADIZIONE POLITICA PREVALENTE PER COMUNE (1976)Dati Indagine ITANES 2008
  13. 13. Differenza di proporzione giovani tra elettorato e popolazione in generale (per tradizione politica) nelle elezioni 2008 Pd+Idv Pdl+Lega Non voto 25 Non voto 15 Non voto Pdl+Lega Pdl+Lega 5 Non voto -5 Pd+Idv Non voto Pd+Idv Pdl+Lega -15 Pdl+Lega Pd+Idv Pd+Idv -25 Netta prevalenza DC Prevalenza DC Equilibrio Prevalenza PCI TRADIZIONE POLITICA PREVALENTE PER COMUNE (1976)Dati Indagine ITANES 2008
  14. 14. Quanto rilevante può essere questo effetto?Replacement è consistente
  15. 15. Replacement e possibili effetti sul voto Composizione elettorato per coorte Elezione 1972 fino al 1896- 1906- 1916- 1926- 1936- 1946- 1956- 1966- 1976- 1986- 1895 1905 1915 1925 1935 1945 1955 1965 1975 1985 1995Dati Indagine ITANES
  16. 16. Replacement e possibili effetti sul voto Composizione elettorato per coorte Elezione 1983 fino al 1896- 1906- 1916- 1926- 1936- 1946- 1956- 1966- 1976- 1986- 1895 1905 1915 1925 1935 1945 1955 1965 1975 1985 1995Dati Indagine ITANES
  17. 17. Replacement e possibili effetti sul voto Composizione elettorato per coorte Elezione 1994 fino al 1896- 1906- 1916- 1926- 1936- 1946- 1956- 1966- 1976- 1986- 1895 1905 1915 1925 1935 1945 1955 1965 1975 1985 1995Dati Indagine ITANES
  18. 18. Replacement e possibili effetti sul voto Composizione elettorato per coorte Elezione 2001 fino al 1896- 1906- 1916- 1926- 1936- 1946- 1956- 1966- 1976- 1986- 1895 1905 1915 1925 1935 1945 1955 1965 1975 1985 1995Dati Indagine ITANES
  19. 19. Replacement e possibili effetti sul voto Composizione elettorato per coorte Elezione 2008 fino al 1896- 1906- 1916- 1926- 1936- 1946- 1956- 1966- 1976- 1986- 1895 1905 1915 1925 1935 1945 1955 1965 1975 1985 1995Dati Indagine ITANES
  20. 20. Conseguenze• Quali le conseguenze? Lenta progressione o effetti discreti?• I voti contano! Cambio governo locale Cambio contesto politico (effetto a breve termine) Accelerazione dei processi Effetti discreti anche su continuità di tradizione politica
  21. 21. Domande aperte• In questo contesto,• Il consolidamento dell’elettorato è una strategia sufficiente?• Esistono elementi che possano configurare l’emergere di una nuova tradizione politica legata al territorio?
  22. 22. Una nuova tradizione politica “verde”? Voti alla Lega 1996 – 2001 – 20081996 2001 2008
  23. 23. La Lega sul territorio: natura ambiguaConsenso territoriale e protesta
  24. 24. ConclusioneDa Votare in Italia: 1968 – 2008. Dall’appartenenza alla sceltaPag. 184:Come queste tendenze possano svilupparsi è difficile da prevedere.In prima istanza il panorama elettorale italiano continua a essere leggibile in termini territoriali e dalle nostre analisi non emergono forti indicazioni di cambiamento. Se si eccettua il Nordovest, infatti, i segnali di indebolimento delle tradizioni politiche non sono pronunciati.D’altra parte, il fatto che la presa delle tradizioni politiche si indebolisca soprattutto tra i più giovani rende verosimile uno scenario di trasformazione della geografia politica italiana, potenzialmente caratterizzato da una minore continuità territoriale rispetto a quella cui siamo stati abituati. Grazie!

×