Organizzazione e politiche pubbliche - Augusto Vino

666 views

Published on

L'intervento di Augusto Vino in occasione del laboratorio “Formazione condivisa” percorso partecipato per definire un Piano di Formazione regionale sulle competenze trasversali in vista di Europa 2020. Il laboratorio, organizzato a Palermo l'11 dicembre 2013, rientra tra le attività della Linea PROGETTARE di Capacity SUD.

Published in: News & Politics
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
666
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
275
Actions
Shares
0
Downloads
7
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Organizzazione e politiche pubbliche - Augusto Vino

  1. 1. Capacity SUD Sicilia Organizzazione e Politiche Pubbliche: costruire capacità istituzionale Augusto Vino – Palermo, 11 dicembre 2013
  2. 2. Il dilemma della programmazione Il Mondo La Programmazione: da che parte stare? Le organizzazioni (ad esempio la Regione) Problemi sempre nuovi in cerca di soluzioni Soluzioni efficaci ma impraticabili Soluzioni fattibili ma inefficaci Soluzioni già sperimentate in cerca di problemi
  3. 3. La capacità istituzionale Capacità della PA di affrontare problemi collettivi e produrre di beni pubblici (fiducia, legalità, cooperazione, ….) Istituzioni capaci di continua trasformazione
  4. 4. Il processo della programmazione      Il problema: dimensioni, caratteristiche, cause Le soluzioni possibili I risultati attesi Le azioni Quante volte? Le risorse Così anche “METODI E OBIETTIVI PER UN USO EFFICACE DEI FONDI COMUNITARI 2014-2020” Roma, 27 dicembre 2012
  5. 5. Il contesto della programmazione  Una pluralità di problemi intrecciati  Un “folla” di attori – pubblici e privati – competenti (che possono e che sanno fare)
  6. 6. Le funzioni della programmazione  Pensare circa il futuro: definire e condividere futuri possibili e desiderabili  Integrare i processi decisionali, di una pluralità di attori dotati di ampia autonomia (governance)  Definire e introdurre meccanismi di coordinamento (government tool) (Mintzberg)
  7. 7. Le condizioni per una efficace azione delle istituzioni     Costruire la governance verticale (networking) Attivare le risorse della società locale (progettazione partecipata) Costruire efficaci strutture di attuazione (coordinamento e cooperazione) Accumulare e distribuire la conoscenza prodotta dall’azione (valutazione e monitoraggio) Quali regole e soluzioni organizzative? Quali competenze professionali?
  8. 8. Il cambiamento organizzativo Le organizzazioni: agiscono attivando le competenze dei loro membri Gli individui: imparano ciò che le organizzazioni richiedono loro Sviluppo organizzativo: formare competenze, cambiare le regole organizzative
  9. 9. Le condizioni per lo sviluppo organizzativo     Costruire la governance verticale (e orizzontale) Attivare le risorse della società locale (progettazione partecipata) Costruire efficaci strutture di attuazione (coordinamento e cooperazione) Accumulare e distribuire la conoscenza prodotta dall’azione (valutazione e monitoraggio) Quali metodi? Quali ruoli? Quali impegni?
  10. 10. Le condizioni per lo sviluppo organizzativo     Costruire la governance verticale (e orizzontale) Attivare le risorse della società locale (progettazione partecipata) Costruire efficaci strutture di attuazione (coordinamento e cooperazione) Accumulare e distribuire la conoscenza prodotta dall’azione (valutazione e monitoraggio) Quali metodi? Quali ruoli? Quali impegni?

×