L’interoperabilità nella telegestione     dei     d i gruppi di misura d l gas:               i     i    del gli Apparati,...
Agenda•   Breve introduzione• Normativa di Riferimento• Perimetro Operativo della Soluzione• Punti di Forza della Soluzion...
L’esperienza di Terranova PiùTerranova Più si presenta come leader di mercato inItalia nella realizzazione di soluzioni a ...
Focus: Parco Clienti          70le Aziende di Distribuzione          servite                                      5.500.00...
La soluzione proposta da Terranova Più Terranova Più presenta al mercato delle Utilities una soluzione modulare, scalabile...
FocusNormativa di Riferimento in ambito GAS
Normativa di RiferimentoRETIAMM è          un’applicazione di Automatic   MeterManagement, dedicata alla Telegestione e Te...
Scadenziario della messa in servizio dei contatori gas in   Telegestione, secondo le prescrizioni della AEEG2009          ...
Perimetro della soluzione
Perimetro operativo della soluzioneRETIAMM è preposto all’acquisizione automatica dei datidegli     apparati     periferic...
Punti di forza della soluzione
Punti di forza della soluzioneTerranova Più propone al Distributore una piattaformaSoftware gestibile in modalità “stand a...
Punti di forza della soluzioneInteroperabilità   Verso il campo, con gestione di tutte le marche dei GdM   Verso TLC Netwo...
Punti di forza della soluzioneScalabilitàElemento espresso sia in termini di misuratori gestibili, sia intermini di tipolo...
Operations:O     i
Integrazione con RETIWFARETIAMM        permette di disporre di un sistema diAutomazione delle Squadre per l’attività di ca...
Architettura della soluzione
Architettura della soluzione
Architettura della soluzione
Architettura della soluzione
Architettura della soluzioneMDM (Meter Data Management): è la parte di RETIAMM chesi occupa dei processi di alto livello. ...
Funzionalità estese MDMGestione Dati e Metadati•   Pre validazione    Pre-validazione e Validazione•   Stima e ricostruzio...
Benchmark Processo di AllocazioneServer 8 Unità Processore con 32 GB Ram
Ipotesi di partenza   p         pHardware- 2 macchine su server fisici distinti        hi             fi i i di i i- SAC u...
Benchmark                                  Server 24 Unità Processore con 75 GB Ram (valore <10k€)                        ...
Benchmark                                                  Utilizzo della Memoria                                 1700    ...
Risultati della comunicazione                                             Comunicazioni completate                        ...
Analisi dei risultati e proiezioni                             p        7541 / 10 min ⇒ 45246 / ora ⇒         135.738 / 3 ...
Analisi dei risultati e proiezioni                                                   p                                    ...
L’interoperabilità                     30
L’interoperabilitàTELECOMU-                         ServiceNICAZIONI                       Outsourcing  Tele Misura       ...
Grazie per l’attenzione   Alessandro Vistoliavistoli@terranovapiu.it                           www.terranovapiu.it        ...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

L’interoperabilità nella telegestione dei gruppi di misura del gas: gli apparati, le telecomunicazioni, i software gestionali

1,186 views

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
1,186
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
21
Actions
Shares
0
Downloads
24
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

L’interoperabilità nella telegestione dei gruppi di misura del gas: gli apparati, le telecomunicazioni, i software gestionali

  1. 1. L’interoperabilità nella telegestione dei d i gruppi di misura d l gas: i i del gli Apparati, le Telecomunicazioni, i Software Gestionali Alessandro Vistoli Terranova Più 1
  2. 2. Agenda• Breve introduzione• Normativa di Riferimento• Perimetro Operativo della Soluzione• Punti di Forza della Soluzione• Automazione delle Squadre• Architettura della Soluzione e Benchmark• Interoperabilità
  3. 3. L’esperienza di Terranova PiùTerranova Più si presenta come leader di mercato inItalia nella realizzazione di soluzioni a valore aggiunto nelcontesto energetico quali la Suite RETI energetico,Suite dedicata allautomazione dei processi dellaDistribuzione, (servizio Gas, Elettrico, Acqua e Work ForceAutomation) convergenti con le disposizioni legislative ) g p gpreviste dall’Autorità (AEEG) e basata sulle più moderne edavanzate tecnologie per garantire performance ottimali eautomazione dei processi: Efficienza e Conformità
  4. 4. Focus: Parco Clienti 70le Aziende di Distribuzione servite 5.500.000 i PDR totali oggi gestiti con RETI 1.000.000 1 000 000 i PDR in Aziende interessate a nuovi progetti Vantaggio tecnologico sugli applicativi dei concorrenti
  5. 5. La soluzione proposta da Terranova Più Terranova Più presenta al mercato delle Utilities una soluzione modulare, scalabile, dedicata alla Telegestione , , g dei misuratori: RETIAMM è una soluzione strutturata in ottica multiservizio
  6. 6. FocusNormativa di Riferimento in ambito GAS
  7. 7. Normativa di RiferimentoRETIAMM è un’applicazione di Automatic MeterManagement, dedicata alla Telegestione e Teleletturadai misuratori del gas, studiata anche per rispondere airequisiti della Delibera ARG/gas 155/08 e garantire leautomazioni del processo di misura p
  8. 8. Scadenziario della messa in servizio dei contatori gas in Telegestione, secondo le prescrizioni della AEEG2009 2010 2011 2012 2013 2014 2015 2016 2017 31/12/2010 31/12/2014 • Classe > G40: il 100% • Classe ≤G6: il 40% dei punti dei contatori già installati di riconsegna esistenti al al 31/12/2009 e tutti i 31/12/2013 nuovi punti di riconsegna 31/12/2011 31/12/2015 • Classe ≤G40 e ≥G16: il 100% dei • Classe ≤G6: il 60% dei punti contatori installati al 31/12/2010 e di riconsegna esistenti al tutti i nuovi 31/12/2014 • Classe <G16 e >G6: il 30% dei punti di riconsegna esistenti al 31/12/2010 31/12/2012 • Classe <G16 e >G6: il 100% dei punti di riconsegna esistenti al 31/12/2016 / / 31/12/2011 e tutti i nuovi • Classe ≤G6: il • Classe ≤G6: il 5% dei punti di 80% dei punti di riconsegna esistenti al 31/12/2011 riconsegna esistenti al 31/12/2015 31/12/2013 • Classe ≤G6: il 20% dei punti di riconsegna esistenti al 31/12/2012 Fonte: Delibera AEEG 155/08,Allegato A art. 10 155/08 Allegato art
  9. 9. Perimetro della soluzione
  10. 10. Perimetro operativo della soluzioneRETIAMM è preposto all’acquisizione automatica dei datidegli apparati periferici, alla loro elaborazione,memorizzazione e messa a disposizione dei sistemi informativiutilizzati dal DistributoreL’interazione fra le componenti dell’architettura prevede cheRETIAMM, attraverso l’infrastruttura di comunicazione consupporto standardizzato (GPRS, GSM, SMS) dialoghi con ilCampo al fine di attuare lo scambio di dati
  11. 11. Punti di forza della soluzione
  12. 12. Punti di forza della soluzioneTerranova Più propone al Distributore una piattaformaSoftware gestibile in modalità “stand alone” e in modalitàintegrata con il software RETI di Terranova Più ed altrigestionaliL’architettura si presenta composta da diversi moduliapplicativi, già in grado di gestire i misuratori raggiunti inmodalità “punto punto” (protocolli CTR, CTE, DLMS)La futura estensione della piattaforma applicativa prevedeulteriori moduli Software realizzati ad hoc, che garantiranno lagestione del processo di misura e telegestione fino alleutenze domestiche.E’ in corso una sperimentazioneE
  13. 13. Punti di forza della soluzioneInteroperabilità Verso il campo, con gestione di tutte le marche dei GdM Verso TLC Network con interfacciamento con Sim Management Plattform Verso SW gestionale: con la duplice possibilità di interazione con l piattaforma rappresentata: i t i la i tt f t t disponibilità di interfaccia applicativa messa a disposizione degli operatori, in modalità integrata o meno in RETI e RETIWFA Web Services per garantire la perfetta integrazione con Software Gestionali del DistributoreModularitàla piattaforma è strutturata in macro moduli applicativi integratiche permettono un’adozione graduale, nonché la relativa p g ,espandibilità fino ad arrivare alla gestione delle utenzedomestiche
  14. 14. Punti di forza della soluzioneScalabilitàElemento espresso sia in termini di misuratori gestibili, sia intermini di tipologia degli apparati gestiti (classi misuratore)Piattaforma Multi Data BaseCertificazione della soluzione su molteplici piattaforme ancheopen sourceSicurezzaGestione integrata delle sicurezza comunicazione con il campoattraverso crittazione e autenticazione d l colloquio tt itt i t ti i del ll iSicurezza dei datiProcedure di back up on line ed offline Certificazione di offline.soluzioni fault-tollerantGestione dei Dati e della ReportisticaOttimizzazione e gestione dei dati con strumenti di reportisticamirati al controllo e monitoraggio dei dati
  15. 15. Operations:O i
  16. 16. Integrazione con RETIWFARETIAMM permette di disporre di un sistema diAutomazione delle Squadre per l’attività di campo con q p pla gestione automatizzata di ordini di lavoro: installazione dei misuratori sostituzione verifica rilevazione dati dei registri in modalità off-line riprogrammazione i t aggiornamento
  17. 17. Architettura della soluzione
  18. 18. Architettura della soluzione
  19. 19. Architettura della soluzione
  20. 20. Architettura della soluzione
  21. 21. Architettura della soluzioneMDM (Meter Data Management): è la parte di RETIAMM chesi occupa dei processi di alto livello. p p Tramite i suoi moduli, invia al SAC i comandi da eseguire, astraendosi dalle complessità tecnologiche dovute alle comunicazioni e alle differenze di comportamento dei dispositivi di diversi produttori; imposta i livelli di servizio, rappresenta i dati, provvedere all’interoperabilità con i software gestionali e con il SMP SMP. Offre funzioni legate al gestione del dato: moduli legati alla ricostruzione curve, processi di stima ecc.SAC (Sistema di Acquisizione Centrale): è la parte che sifa carico dei processi tecnologici di raccolta dati e gestione deiGdM.GdM In particolare riceve i comandi di alto livello e le liste diparametri da MDM, li traduce in comandi adatti ai diversi tipi diGdM e restituisce i risultati uniformandone la struttura.
  22. 22. Funzionalità estese MDMGestione Dati e Metadati• Pre validazione Pre-validazione e Validazione• Stima e ricostruzione curve• Determinazione consumi• Allocazione anche giornaliera• Load ProfilingGestione Processi:• Acquisizione dati (Sac, AMM ecc.)• Gestione della misura tradizionale• Gestione attività di campo• Integrazione anche con Middle - Ware
  23. 23. Benchmark Processo di AllocazioneServer 8 Unità Processore con 32 GB Ram
  24. 24. Ipotesi di partenza p pHardware- 2 macchine su server fisici distinti hi fi i i di i i- SAC unico- Ambiente condiviso MDM, SAC e DBDati di campo richiesti- 4 Dati Orari (portata cor. e mis., pressione, temperatura)- 5 Totalizzatori (volumi cor. e mis., portata max e altri)- Informazioni accessori(batteria, segnale gsm, eventi altri)Simulazione- Risultato di 5 simulazione- 10 minuti di durata in condizioni omogenee 0 d d d
  25. 25. Benchmark Server 24 Unità Processore con 75 GB Ram (valore <10k€) Utilizzo della CPU 400,0 350,0 300,0 10 thread 50 thread% utilizzo CPU (24 core) 250,0 100 thread 200 thread 4 200,0 300 thread 400 thread 150,0 500 thread 600 thread 700 thread 100,0 50,0 0,0 0 100 200 300 400 500 600 Durata della simulazione (sec)
  26. 26. Benchmark Utilizzo della Memoria 1700 1600 1500 1400 10 thread 1300 50 threadUtilizzo della memoria (Mbyte) 1200 100 thread 200 thread 1100 300 thread a 1000 400 thread 900 500 thread 600 thread 800 700 thread 700 600 500 400 300 0 100 200 300 400 500 600 700 Durata della simulazione (sec)
  27. 27. Risultati della comunicazione Comunicazioni completate 8000 7000 6000 omunicazioni 5000 4000 Successo 3000 Fallite 2000Co 1000 0 10 50 100 200 300 400 500 600 700 GdM contemporaneamente connessi Tempo medio di comunicazioneTempo comunicazione (Sec) 80,0 70,0 60,0 50,0 40,0 Tempo di comunicazione 30,0 20,0 10,0 0,0 10 50 100 200 300 400 500 600 700 GdM contemporaneamente connessi
  28. 28. Analisi dei risultati e proiezioni p 7541 / 10 min ⇒ 45246 / ora ⇒ 135.738 / 3 ore I domestici comunicheranno almeno una volta ogni 3 giorni e al solo scopo di informare il centro che sono attivi, limitandosi a mandare i dati solo a fine mese Ipotesi peggiore: 1 PDR orario si comporta come 3 domestici 135.738 orari / 3 ore ⇒ 407.214 domestici / 3 ore• Ipotesi reale: 1 PDR orario si comporta come 9 domestici (1 solo pacchetto invece di 4+5) 135 . 738 orari / 3 ore ⇒ 1.221.642 domestici / 3 ore
  29. 29. Analisi dei risultati e proiezioni p Numero di PDR gestibili 15 14 13 12 11 10 sibili 9Scelte poss 8 Orari 7 Domestici 6 5 4 3 2 1 0 100 200 300 400 500 600 700 800 900 1000 1100 1200 1300 PDR gestibili (migliaia)
  30. 30. L’interoperabilità 30
  31. 31. L’interoperabilitàTELECOMU- ServiceNICAZIONI Outsourcing Tele Misura Operations
  32. 32. Grazie per l’attenzione Alessandro Vistoliavistoli@terranovapiu.it www.terranovapiu.it 32

×