NERONE: una figuracomplessa.      .      .
I primi anni di regno.    Imperatore a diciassette anni (dal     54 d.C.).    Cinque anni di “regno felice” (54-     59 ...
Ritratto di Nerone da ragazzo
Ritratto di Agrippina
Le azioni del tiranno   L’uccisione della madre (59 d.C.), che dà    inizio al periodo tirannico vero e proprio.   L’ema...
La fine   Il catastrofico incendio di Roma (64 d.C.),    di cui Nerone venne ingiustamente    accusato.   La persecuzion...
Una politica complessa   Favorì le forme d’arte e di gusto più    innovative, ispirate alla cultura greca    ellenistica....
L’impero romano sotto       Nerone
Una pessima fama     Vittima di due tradizioni      storiografiche ostili:       quella senatoria (Tacito).       quell...
Una personalità singolare      Amatissimo dalla plebe di Roma, che lo       rimpianse a lungo.      Odiatissimo dai sena...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Nerone

1,030 views

Published on

Preentazione del professor Tiziano Ziglioli

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
1,030
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
24
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Nerone

  1. 1. NERONE: una figuracomplessa. . .
  2. 2. I primi anni di regno.  Imperatore a diciassette anni (dal 54 d.C.).  Cinque anni di “regno felice” (54- 59 d.C.), sotto la guida e la tutela del filosofo Seneca: politica moderata e cauta verso il senato, secondo il modello augusteo.  L’ingombrante presenza della madre Agrippina, che esercita il ruolo di reggente, a fianco del figlio
  3. 3. Ritratto di Nerone da ragazzo
  4. 4. Ritratto di Agrippina
  5. 5. Le azioni del tiranno L’uccisione della madre (59 d.C.), che dà inizio al periodo tirannico vero e proprio. L’emarginazione del senato. La ricerca del favore della plebe con giochi e spettacoli pubblici costosissimi. L’eliminazione della moglie Ottavia. La feroce repressione degli oppositori (la “congiura dei Pisoni” nel 65 d.C.).  suicidio forzato di Seneca, Lucano e Petronio, un tempo suoi amici e collaboratori.
  6. 6. La fine Il catastrofico incendio di Roma (64 d.C.), di cui Nerone venne ingiustamente accusato. La persecuzione dei cristiani di Roma, individuati come “capro espiatorio”. L’impopolare viaggio in Grecia del principe troppo “filoellenico” (67 d.C.). La rivolta del senato, dei pretoriani e degli eserciti provinciali (68 d.C.). Il suicidio del principe (68 d.C.) e l’estinzione” della dinastia Giulio-Claudia
  7. 7. Una politica complessa Favorì le forme d’arte e di gusto più innovative, ispirate alla cultura greca ellenistica. Promosse un’efficace riforma monetaria a favore dei ceti più poveri. Migliorò l’approvvigionamento alimentare di Roma. Risanò, dopo l’incendio, i fatiscenti quartieri popolari di Roma. Stabilizzò i rapporti con i Parti attraverso la diplomazia.
  8. 8. L’impero romano sotto Nerone
  9. 9. Una pessima fama  Vittima di due tradizioni storiografiche ostili:  quella senatoria (Tacito).  quella cristiana.  Viene presentato da esse come un tiranno capriccioso, folle e sanguinario: ma fu solo questo?
  10. 10. Una personalità singolare  Amatissimo dalla plebe di Roma, che lo rimpianse a lungo.  Odiatissimo dai senatori, che Nerone umiliò in vario modo (ad esempio costringendoli a recitare in teatro).  Dotato di un carattere fragile e tormentato, tormentato brutale e viziato.  Animato da una cultura raffinata ed eccentrica di impronta greca.  Mosso da una visione innovativa e ardita del potere imperiale, molto diversa da quella augustea: un dispotismo di tipo orientale cui la classe dirigente romana non era ancora pronta.

×