Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Pagine da Aqa 6

905 views

Published on

Cercare il talento o sviluppare le competenze agonistiche?
Diego Polani

Neuroni specchio ed empatia: le basi fisiologiche della relazione atleta allenatore
Elena Pattini

Il linguaggio del corpo
Francesca Alterio

Storia ed evoluzione degli stili. Il sogno americano, la rinascita e il modern crawl. Settima parte
Paolo Tondina

Studio della postura nei nuotatori agonisti. Ruolo del laboratorio di analisi del movimento
A. Notarnicola - G. Fari - L. Papapietro - F. Giannuzzi - S. Tafuri
L. Ascatigno - F.P. Bianchi

Principi di teoria dell'allenamento applicati al nuoto - Seconda Parte
F. Gross - M. Menichelli - L. Rasi

L’effetto Hawthorne: l’influenza della tecnologia nello sport
M. Vandoni - L. Correale - G. Liberali - C. Allegra

Puntualizzazioni di fisiologia. Per capire ed evitare le "sincopi da apnea"
A ricordo di Franco Sardella

Ciao Franco. In ricordo di Franco Sardella
Lorenzo Marugo - Roberto Del Bianco

Formidabile quell'anno. Il 1986 di Stefano Battistelli. Una cavalcata straordinaria
Massimo Anelli

Esperienze di acquaticità neonatale
Grazia Continisio

Esperienze di attività in acqua con diversamente abili
Maria Tanca

Le basi della tecnica
Federico Gross

Una piscina da favola
Eva Dal Degan

15; 45; 2
Claudio Massa

JOURNAL CLUB - IN AQA
High-intensity high-volume swimming induces more robust signaling through PGC-1a and AMPK activation than sprint interval swimming in m. triceps brachii
Roberto Codella
Scopri di più su https://www.calzetti-mariucci.it/shop/prodotti/aqa-per-una-nuova-cultura-acquatica-n-6

Published in: Sports
  • Copas Url to Read eBook === http://bellechic.es/books/Teoria,-tecnica-e-didattica-delle-discipline-natatorie.html
       Reply 
    Are you sure you want to  Yes  No
    Your message goes here
  • Be the first to like this

Pagine da Aqa 6

  1. 1. 4 | AQA | NUMERO 6 | Luglio-Dicembre 2018 PER UNA NUOVA CULTURA ACQUATICA CERCARE IL TALENTO O SVILUPPARE LE COMPETENZE AGONISTICHE?
  2. 2. 14 | AQA | NUMERO 6 | Luglio-Dicembre 2018 PER UNA NUOVA CULTURA ACQUATICA NEURONI SPECCHIO ED EMPATIA: le basi fisiologiche della relazione atleta-allenatore
  3. 3. PER UNA NUOVA CULTURA ACQUATICA 28 | AQA | NUMERO 6 | Luglio-Dicembre 2018 Gli stili del nuoto STORIA ED EVOLUZIONE DEGLI STILI Il “sogno” americano, la rinascita e il “Modern Crawl” Settima parte
  4. 4. PER UNA NUOVA CULTURA ACQUATICA 46 | AQA | NUMERO 6 | Luglio-Dicembre 2018 PRINCIPI DI TEORIA DELL’ALLENAMENTO applicati al nuoto Seconda parte
  5. 5. PER UNA NUOVA CULTURA ACQUATICA 62 | AQA | NUMERO 6 | Luglio-Dicembre 2018 PUNTUALIZZAZIONI DI FISIOLOGIA PER CAPIRE ED EVITARE LE “SINCOPI DA APNEA” L’apnea, ossia il trattenere il respiro, è una condizione regolare delle attività natatorie: il tuffatore pratica un’ap- nea ogni volta che fa un tuffo, il nuo- tatore ogni volta che fa una partenza o una virata, la sincronetta in tutte le figure che esegue. Attualmente que- sto aspetto, il trattenere il respiro, è diventato l’elemento chiave di alcune discipline natatorie inquadrate nella cosiddetta apnea agonistica. Chi pra- tica apnea agonistica sa che esaspe- rarla porta a rischi di perdita di co- scienza più o meno gravi in rapporto alla tempestività dei soccorsi. Molto più sprovveduto è l’atleta nuotatore “esperto” che per scherzare o per pas- sare il tempo decide di imbarcarsi in una sfida a chi fa più metri sott’ac- qua. A turno gli “esperti” nuotatori si ci- mentano nella sfida: prolungare l’ap- nea, portando al limite la sopporta- zione dei sintomi di “fame d’aria” è un obbligo; quando i sintomi diventano intollerabili, allora si può manovrare per raggiungere la superficie e respi- rare, ma è proprio in quest’ultima fase che spesso si realizza la perdita di coscienza e se non si viene soccorsi e immediatamente tirati fuori dall’ac- qua, può avvenire l’affogamento. Infatti, nei minuti successivi alla perdita di coscienza, si realizza un riflesso automatico di respiro che se coglie l’atleta ancora con la faccia in acqua lo porta a respirare acqua e quindi ad affogare, mentre se l’inter- vento tempestivo dei soccorritori lo ha estratto dall’acqua, il ripristino del respiro porta a riprendere coscienza e a recuperare il suo normale equili- brio. Qual è il meccanismo che porta un atleta “navigato”, con una completa padronanza dell’ambiente acquatico in cui opera e che, ovviamente, pur “giocando” ai limiti delle sue risor- Di Franco Sardella
  6. 6. PER UNA NUOVA CULTURA ACQUATICA 68 | AQA | NUMERO 6 | Luglio-Dicembre 2018 FORMIDABILE QUELL’ANNO Il 1986 di Stefano Battistelli. Una cavalcata straordinaria e trionfale che si conclude con una fantastica quanto imprevista medaglia d’argento mondiale, a soli 16 anni. Un esempio di cosa può fare la testa di un atleta.
  7. 7. PER UNA NUOVA CULTURA ACQUATICA 78 | AQA | NUMERO 6 | Luglio-Dicembre 2018 ESPERIENZE DI ATTIVITÀ IN ACQUA con diversamente abili
  8. 8. PER UNA NUOVA CULTURA ACQUATICA 82 | AQA | NUMERO 6 | Luglio-Dicembre 2018 LE BASI DELLA TECNICA
  9. 9. www.calzetti-mariucci.it Visita il nostro sito Collegandoti al sito puoi visionare nel dettaglio e acquista- re gli articoli (libri, video, dvd, riviste), grazie ad un sistema di ricerca semplice ed intuitivo. CATALOGO ON LINE Inoltre il sito è sempre aggiornato con sezioni specifiche di approfon- dimento su tutti gli argomenti più interes- santi legati allo sport, come eventi, convegni e corsi di aggiornamento. APPROFONDIMENTI Iscrivendoti e dando la preferen- za alla disciplina sportiva che più ti interessa potrai ricevere tutte le news al tuo indiriz- zo e-mail. NEWSLETTER libri,videoerivisteperlosportlibri,videoerivisteperlosport

×