Il bilancio sociale - Sabaudia

361 views

Published on

Presentazione del Pd Sabaudia del bilancio consuntivo 2011 del comune di Sabaudia

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
361
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
32
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Il bilancio sociale - Sabaudia

  1. 1. COMUNE DI SABAUDIA 1
  2. 2. CONSIGLIO COMUNALE Gruppo Consiliare del PARTITO DEMOCRATICO IL BILANCIO SOCIALE Come ti rendiconto le entrate e le speseIncontro con i cittadini e dagli altri portatori di interessi ( stakeholders ) Sabaudia 30 giugno 2012 ore 17:30 Sala consiliare 2
  3. 3. Relazione del Gruppo del Partito Democratico: Franco Brugnola e Amedeo Bianchi INTERVENGONO :Enrico Forte: Segretario federazione prov.le PDPasquale Mancuso Coordinatore del Circolo PD Segue dibattito 3
  4. 4. In un contesto istituzionale e socio-economico incui gli enti pubblici territoriali sono sempre piùresponsabili nel governo del proprio territorio,l’introduzione di sistemi finalizzati a “rendere conto”delle proprie scelte appare sempre più come unanecessità. Il BILANCIO SOCIALE si sta diffondendo nelleamministrazioni pubbliche come strumento direndicontazione e di comunicazione trasparente delleazioni intraprese e dei risultati ottenuti, superando ilimiti informativi del bilancio di esercizio tradizionale.Al tempo stesso esso fornisce una risposta più efficacealla crescente domanda di partecipazione e dicondivisione delle scelte da parte dei cittadini. 4
  5. 5. STAKEHOLDERS CHI SONO COSTORO ?Letteralmente (to hold a stake) significa possedere oportare un interesse, un titolo, inteso ( quasi ) nel senso diun "diritto". In sostanza, lo stakeholder è un soggetto(una persona, unorganizzazione o un gruppo di persone)che ritiene di detenere un "titolo" per entrare in relazionecon una determinata organizzazione Nel nostro caso ilComune. Un soggetto le cui opinioni o decisioni, i cuiatteggiamenti o comportamenti, possono oggettivamentefavorire od ostacolare il raggiungimento di uno specificoobiettivo dellorganizzazione.Gli stakeholder possono essere suddivisi in categorie:- gruppi organizzati: gruppi di pressione (sindacati,associazioni di categoria, partiti e movimenti politici, massmedia), associazioni del territorio (associazioni culturali,ambientali, di consumatori, sociali, gruppi sportivi oricreativi, ecc.);- gruppi non organizzati: cittadini e collettività (linsiemedei cittadini componenti la comunità locale). 5
  6. 6. I SISTEMI DI CONTROLLOAlcuni studiosi sono convinti che il raggiungimento dellamissione fondamentale della pubblica amministrazione,che consiste nel porsi al servizio dei cittadini e dellasocietà, possa essere garantito solo da efficaci sistemi dicontrollo.Dopo la riforma costituzionale che ha soppresso i controlliesterni ( Prefetto e CORECO ) i controlli interni stentanoa decollare.Fondamentale è il ruolo che possono e debbono svolgere icittadini.In questo scenario assumono particolare rilevanza latrasparenza dell’attività, la rendicontazione ai cittadinisu come vengono spesi i soldi pubblici, e laresponsabilizzazione dei dirigenti ed i titolari dei Settori 6
  7. 7. IL CONTO CONSUNTIVO 2011La Giunta Lucci ha approvato, con la Del. 57 del 24maggio, la proposta di Bilancio di esercizio 2011, cheprevede un risultato complessivo di amministrazionecon un disavanzo € 215.982,22Il passivo è frutto di debiti fuori bilancio e di unagestione che non ha avviato tempestivamente unpiano di contenimento delle speseIl programma di mandato approvato dallamaggioranza in Consiglio comunale attende ancoradi essere attuato.Nonostante la gravità del risultato, nessuno dellaGiunta si è sentito in obbligo di rendicontare aicittadini quanto avvenuto 7
  8. 8. 8
  9. 9. ENTRATE 9
  10. 10. LA POLITICA DELLE ENTRATECome vedremo non esiste una strategia politica per lagestione delle entrate e per prevenire l’evasione verso itributi più importanti ( ICI, TARSU, COSAP, etc. ).Il sistema in molti casi è iniquo, colpendo in egualmisura le abitazioni a schiera di San Donato, come leville sulle dune.Ci si accanisce sulle multe per i parcheggi, senza curarsiquasi per niente del resto.In molti casi sono state iscritte in entrata somme legate aeventi come l’alienazione di beni immobili, dei quali nonè neanche stata avviata la procedura.Vengono mantenuti come residui attivi crediti risalentiad esercizi molto lontani nel tempo che dovrebbero esserecancellati. 10
  11. 11. En t ra Tr te as tri fe bu ri ta m rie En en tra ti co te rr ex en tr ti at ri bu ta Tr ri as e f. c ap ita le Se Pr es rv i t iti zi c on to te rz i 2009 2010 2011 ANDAMENTO ENTRATE 2009-201111
  12. 12. DATI ANDAMENTO ENTRATE ANNO 2009-2011 2009 2010 2011Entrate tributarie 9.041.204,84 9.329.573,01 12.490.991,39Trasferimenti correnti 4.572.214,50 4.208.642,11 1.729.254,66Entrate extratributarie 3.959.308,68 4.275.572,70 4.384.879,95Trasf.capitale 663.906,90 2.064.936,52 1.203.208,82Prestiti 1.128.895,94 333.877,00 610.000,00Servizi conto terzi 1.750.564,17 1.942.642,14 2.033.482,54 12
  13. 13. PERCENTUALI ENTRATE Prestiti Servizi conto 3% terziTrasf.capitale 9% 5% Entrateextratributarie Entrate 20% tributarie 55% Trasferimenti correnti 8% 13
  14. 14. RAPPORTO TRA I PRINCIPALI TIPI DI ENTRATE TRIBUTARIE TRIBUTI SPECIALI 15% TASSE IMPOSTE 24% 61%IMPOSTE =, ICI, IRAP, IVA, PUBBLICITA’TASSE = TARSU, COSAP,TRIBUTI SPECIALI = ADD. IRPEF, AFFISSIONI 14
  15. 15. ANALISI ENTRATE TRIBUTARIE E IMPOSTE COMP.IVA PUBBLICITA 17% 1% ADD.ENERG. 4% ICI 68% ADD.IRPEF 10% 15
  16. 16. ENTRATE EXTRATRIBUTARIE Ass. domiciliare anziani Contributi sogg.anziani Asili nido Serv. Cimiteriali Parcheggio luingomare Refez.scolastica Carte di identità Diritti di visura Diritti segret. Codice della stradaSanzioni in mat.tributaria 16
  17. 17. ENTRATE EXTRATRIBUTARIESanzioni in mat.tributaria 125.690Codice della strada 2.161.586,15Diritti segret. 63.777,27Diritti di visura 589.338,88Carte di identità 15.809Refez.scolastica 253.895,30Parcheggio lungomare 1.643.830,69Serv. Cimiteriali 146.084,22Asili nido 120.491Contributi sogg.anziani 52.251Ass. domiciliare anziani 24.546,1717
  18. 18. SERVIZI A DOMANDA INDIVIDUALE PROVENTI COSTI SALDO COPERTURAAsilo nido 178.000 193.400 -19.400 92,00%Trasporto scol. 96.571 419.480 -322.909 23,00%Mensa scol. 329.741 484.627 -154.885 68,00%Colonie 43.850 103.559 -59.709 42,00%Musei 7.476 67.765 -60.289 11,00%Lampade votive 95.000 26.626 68.373 357,00%Parcheggi 1.248.909 763.864 486.045 163,00% 18
  19. 19. 19
  20. 20. SPESE 20
  21. 21. LA POLITICA DELLE SPESEDall’esame dei documenti si rileva l’assenza di rispettodei limiti preventivati per alcune spese e,complessivamente ad una scarsa attenzione alleprocedure.Manca il buon senso del buon padre di famiglia chedovrebbe assistere qualsiasi amministratore pubblico.Nonostante i problemi per l’economia si fossero giàmanifestati l’anno scorso e i provvedimenti d’urgenzaemanati, si è proseguito come se nulla fosse.Ma il problema più grave è rappresentato dalla gestionedi alcuni debiti fuori bilancio, per i quali non si èneanche provveduto a chiedere formalmente un mutuoalla Cassa Depositi e Prestiti. 21
  22. 22. 01 F un z. ge ne r al 02 e am 03 F m un .n F z. e un G 04 z. iu F st Po iz un l iz ia z. ia Pu lo bb ca .i le 05 st ru F zi on un z. e C 06 ul tu F ra un 07 z. 08 F Sp un or F z. t un Tu z. ri 09 V sm ia F b. o un tr z. as 10 Te po F rr rt un .a i z. m 11 Se bi en F tto te un re z. so 12 Sv ci il. al F ec e un on z. om Se rv ic .p o SPESA CORRENTE ro du t ti vi 2008 2009 2010 2011 IMPEGNI ASSUNTI PER FUNZIONE22
  23. 23. SPESA PER FUNZIONE 2008 2009 2010 201101 Funz.generale amm.ne 6.266.878,09 6.422.608,92 6.396.258,63 9.364.917,7602 Funz. Giustizia 0 0 0 003 Funz. Polizia locale 736.292,24 714.363,20 828.902,70 1.072.387,3704 Funz. Pubb. istruzione 1.076.061,93 997.984,01 973.630,05 1.395.207,3805 Funz. Cultura 657.884,40 458.153,98 654.530,41 754.020,7106 Funz. Sport 163.520,66 140.468,95 162.047,66 205.410,4007 Funz. Turismo 422.459,30 258.316,34 191.994,69 350.058,5508 Funz. Viab. trasporti 510.254,30 574.268,53 580.233,62 710.157,5409 Funz.Terr. ambiente 4.031.129,79 4.225.542,58 4.303.120,18 6.768.787,5010 Funz. Settore sociale 2.368.938,44 2.472.045,84 2.126.524,24 4.949.950,6311 Funz. Svil. economico 46.577,73 301.519,42 259.734,29 356.831,6212 Funz. Serv. produttivi 0,00 4.000,00 0,00 23 0,00
  24. 24. SPESE CORRENTI PER INTERVENTO 2011 le 2010 na e so im i 2009 r pr v iz rzi Pe ie er ti ater dis i te en ri ni d im zia se e m io e ni fer a n tas mo sta z ob as fin te e su re izz Tr ri os on P il e p ic Ut On Im n Be 24
  25. 25. PERCENTUALE DEI COSTI PER FUNZIONE Oneri finanziari 6% Imposte e tasse 2% Trasferimenti Personale 10% 31% Utilizzo beni di terzi 0% Prestazioni di Beni consumo e servizi materie prime 48% 3% 25
  26. 26. O rg an ii st itu zi on al i S eg r .g en .p er s. G es t.e co G n. es fi t. n. E n tr at e se G rv es .f t. i sc B . en id em an ia li U ff ic io te cn ic o A n ag ra A fe lt ri se rv .g en er al i26 FUNZ.GEN. AMM.NE GESTIONE CONTROLLO
  27. 27. POLIZIA LOCALEPolizia Locale Polizia Polizia comm.le amm.va 27
  28. 28. Sc uo la m at er Is na tr .e le m en ta re Is tr .m ed A ia ss .sc ol a sti c a. .. FUNZIONE ISTRUZIONE PUBBLICA28
  29. 29. FUNZIONE CULTURA Biblioteca,musei etc. Teatri,attività culturaliValori : Biblioteche € 309.668; Attività culturali € 217.603 29
  30. 30. P is c in e c. .. St ad io ,p al ... M an if es ta z. .. FUNZIONE SPORT30
  31. 31. Se r vi zi tu ri s. .. M an ife s ta z.. . FUNZIONE TURISMO31
  32. 32. V ia bi li tà Il lu , m in az io n. T . ra sp or t ip u. ..32 FUNZIONE VIABILITA’ E TRASPORTI
  33. 33. FUNZIONE AMBIENTE E TERRITORIO ... U sti RS .. ni d. ba er ,v va hi Ur rc Pa 33
  34. 34. RACCOLTA RIFIUTI SOLIDI URBANI Altri costi Trasp.e Discarica RACCOLTARICAVI 2.892.000,00 RICAVIRACCOLTA 1.476.524,88Trasp.e Discarica 1.416.524,69Altri costi 45.498,70Percentuale copertura 97%Costo pro capite 153,82 34
  35. 35. Se rv .i nf an St zi a ru .. t tu re re si d As ... si s t en za e se r.. Se rv . .n ec ro sc op ... FUNZIONE SOCIALE35
  36. 36. FUNZIONE SVILUPPO ECONOMICO ... m . m o.. co ic gr - rv .a Se rv Se 36
  37. 37. IMPEGNI SPESE IN CONTO CAPITALE F.servizi produttiviF.Sviluppo economico F.Settore sociale F.gestione territorio F.viabilità e trasporti F.settore turistico F.settore sportivo F.Cultura F.Istruzione pubblica F.Polizia localeF.gen.amministrazione 37
  38. 38. PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE 2011 Servizi sociali Tributi Urbanistica Attività Direzione 5% 1% 2% Produttive generale 1% 1%Affari Gen & personale Presidenza dsel 6% Consiglio Pubblica 0% istr.Sport 4% Am biente 13% BilancioPolizia Locale 27% 2% Lavori Cultura e Pubblici Turism o 29% 3% Econom ato&P atrim onio 5% Dem ografico 1% 38
  39. 39. CONTO DEL PATRIMONIO - ATTIVOBeni Demaniali 10.679.592,80Terreni ( patr. indisponibile ) 0,00Terreni ( patr. disponibile ) 314.889,35Fabbricati (patr.indisponibile) 8.594.512,57Fabbricati (patr.disponibile) 3.705.361,16Macchinari, attrezzature, impianti 67.213.55Attrezzature e sistemi informatici 46.922,14Automezzi e moto 59.948,61Mobili e macchine dufficio 42.670,09Universalità di beni (patr.indisponibile) 3.765.60Universalità di beni (patr.disponibile) 0,00Diritti reali su beni di terzi 8.690,81Immobilizzazioni in corso 27.830,662,69 39TOTALE 51.350.463,77
  40. 40. SOCIETA’ PARTECIPATEIl Comune partecipa nei seguenti organismi :- AcquaLatina s.p.a. , gestisce la rete idrica e quella fognaria dell’ATO4;- Consorzio per lo sviluppo industriale Roma-Latina; ha unbilancio di € 34.649.642,00 e la quota annuale di partecipazionedel nostro Comune è di € 9.824,00, rideterminata con atto n.2/2011.- Gruppo Azione Locale ( GAL ) Terre ciociare e pontine (gestisce€ 5.082.937,81 ) Non esiste pubblicità degli atti.Come rilevato anche dal Collegio dei revisori, l’Ente è privo delleprocedure di controllo per monitorare i processi decisionali e perdefinire idonee linee di coordinamento, indirizzo e controllo neiconfronti delle società partecipate. Una mozione in tal sensopresentata da questo gruppo ed approvata a maggioranza( deliberazione n. 67 in data 6 dicembre 2011 ) è rimasta inattuata. 40
  41. 41. SITUAZIONE DI CASSAIn base al Certificato del conto sottoscritto dal tesorierecomunale, il Fondo di Cassa al 31 dicembre 2011ammontava ad € 19.034,34Da alcuni anni a motivo delle difficoltà di cassa delloStato, della Regione e di altri enti , gli enti locali sitrovano ad affrontare problemi ricorrenti che sitraducono in ritardi nel pagare i fornitori di beni eservizi : piccoli imprenditori, artigiani, commercianti,cooperative sociali, etc.Il Comune, secondo il Collegio dei Revisori non haadottato le procedure di spesa ex art.9 L.102/2009 pergarantire il tempestivo pagamento delle somme dovuteper somministrazioni, forniture ed appalti. 41
  42. 42. DEBITI FUORI BILANCIOA seguito di sentenze esecutive ono stati riconosciuti debiti fuori bilancio per € 328.673,25, così ripartiti :c) Vertenza Talenti : € 274.939,26 , di cui : - indennità di esproprio € 234.500,00 - spese legali ed accessorie € 40.439,26f) Vertenza Caradonna : € 53.733,99 Un altro debito fuori bilancio, in attesa di riconoscimento è quello derivante dalla vertenza per i Tumuleti ( circa € 920.000,00 per spese legali ), del quale la Giunta prevede la copertura nel 2012. 42
  43. 43. RESIDUI ATTIVI E PASSIVII residui attivi ammontano ad € 20.564.310,96 mentrequelli passivi ammontano ad € 20.799.327,61.Le somme indicate appaiono particolarmente rilevanti sesi mettono in rapporto all’ammontare delle spese correnti.Molte somme sono state inserite senza una adeguatavalutazione circa l’effettiva possibilità di realizzazione.Vi sono residui attivi risalenti al 2004.L’I.G.F. del M.E.F., a seguito di una ispezione svolta neglianni scorsi ha formulato rilievi sul ritardo con cuivengono eliminati i residui.Destano perplessità quelli relativi a :ICI , pari ad Euro : 1.347.665,42TARSU, pari ad Euro : 2.660.934,44Violazioni codice della strada : € 1.521.996,85Parcheggio lungomare € 759.959,79Alienazione beni disponibili : € 906.073,78Il Collegio dei revisori ha manifestato perplessità circa la43conservazione di alcuni residui.
  44. 44. 44
  45. 45. Dati estratti dalle Deliberazioni di Giunta n. 55/2012, n.56/2012, n.57/2012, dalla Relazione dell’organo diRevisione e da altri provvedimenti. FINE 45Elaborazione grafica by Brugnola

×