Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.
BUSINESS PLAN e CONTRIBUTI A
FONDO PERDUTO per aprire un
ristorante
Prima di procedere all’avvio e all’apertura di un rist...
perché i clienti sono disposti a spendere soldi più volentieri per ciò che
desiderano piuttosto che per acquistare ciò di ...
procede all’acquisto rimanendone anche soddisfatto!! E tira fuori
20.000 euro (e anche più).
Ecco perché diventa di import...
consumatori?”. “Come faccio a sapere prima cosa “mettere nel
menù” ai miei clienti dopo?”
Per conoscere ciò che il cliente...
le sedie, le tovaglie e tutto il necessario per fare mangiare venti
persone: un’altra cosa è acquistare tutte queste cose ...
Ecco perché “posizionare” il ristorante è fare percepire che rispetto
ai concorrenti ci sono delle differenze sostanziali....
da un punto di vista economico poiché non genera ricavi tali da
consentire la copertura dei costi di gestione.
3) Aspetto ...
Congelatore

420,00

Lavapiatti

2.300,00

Tavolo refrigerato

1.200,00

Abbattitori di temperatura

1.700,00

Impastatric...
a) i primi 50.000 euro dell’investimento l’imprenditore li copre con
mezzi propri (il cosiddetto capitale proprio/capitale...
Friggitrice a gas

1.500,00

Forni Rational

1.000,00

Cantinetta Frigo

1.500,00

Congelatore

420,00

Lavapiatti

2.300,...
Di fronte alla totale copertura finanziaria dell’investimento possiamo
dire che l’apertura del ristorante è fattibile anch...
IL BUSINESS PLAN PER UN RISTORANTE
http://www.businessplanvincente.com
copyright 2013 by: Impresa Sviluppo & Management

t...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Business plan ristorante

Business plan ristorante: in questo mini e-book ti sveliamo i segreti per scrivere il business plan per aprire il tuo ristorante

  • Login to see the comments

Business plan ristorante

  1. 1. BUSINESS PLAN e CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO per aprire un ristorante Prima di procedere all’avvio e all’apertura di un ristorante è opportuno verificare la fattibilità di mercato ed economicofinanziaria dell’idea di business attraverso la redazione di un business plan (o piano di impresa). Infatti prima ancora di fare gli investimenti e procedere ad esborsi monetari è bene che l’imprenditore verifichi la fattibilità dell’idea di business sotto questi 3 aspetti:di mercato, economico e finanziario. 1) Aspetto di mercato: ciò vuol dire che l’imprenditore deve verificare, attraverso degli studi e delle ricerche di mercato, che ci sia qualcuno che vuole il suo servizio di ristorazione e soprattutto che sia disposto a spendere del denaro! Uno degli errori più comuni che viene commesso nella fase di start up di un ristorante è “intanto io apro, e poi mi regolo”:cioè non identificare prima a quale segmento di mercato ci si rivolge. Per ogni imprenditore è strategico sapere cosa vogliono i suoi clienti, o potenziali clienti. Sapere questo per un imprenditore è fondamentale IL BUSINESS PLAN PER UN RISTORANTE http://www.businessplanvincente.com copyright 2013 by: Impresa Sviluppo & Management tutti i diritti riservati
  2. 2. perché i clienti sono disposti a spendere soldi più volentieri per ciò che desiderano piuttosto che per acquistare ciò di cui hanno bisogno. Per capire bene questa affermazione possiamo fare degli esempi: chiunque ha problemi di salute, ha bisogno di effettuare delle analisi cliniche, ma di certo non desidera farle; quando c’è un problema in casa con i tubi, tutti hanno bisogno di un idraulico, ma pochi desiderano chiamarlo;tutti coloro che possiedono un’automobile hanno bisogno di pagare l’assicurazione, ma pochi desiderano pagarla. A fronte proprio di quest’ultimo esempio dell’assicurazione, che è una delle cose che le persone detestano di più pagare consideriamo, invece, l’acquisto dell’automobile, che è la prima spesa importante che fanno la maggior parte delle persone non appena hanno un reddito per acquistarla. A pensarci bene, un’assicurazione costa molto meno rispetto ad un’automobile, eppure “è così seccante pagare l’assicurazione…!!”. In molti si fanno dei problemi per pagare un’assicurazione da 700 euro all’anno, ma non se ne fanno altrettanti per acquistare una macchina da 20.000 euro e più! Perché accade questo? Questo accade perché quando un consumatore “vuole” qualcosa (l’automobile) di certo pondera l’acquisto e confronta i prezzi: ma è anche vero che poi IL BUSINESS PLAN PER UN RISTORANTE http://www.businessplanvincente.com copyright 2013 by: Impresa Sviluppo & Management tutti i diritti riservati
  3. 3. procede all’acquisto rimanendone anche soddisfatto!! E tira fuori 20.000 euro (e anche più). Ecco perché diventa di importanza cruciale capire il mercato e quali sono i bisogni e i desideri dei clienti: è bene sapere prima ciò che il cliente vuole per poi offrire nel menù proprio quelle pietanze che il cliente ha detto di volere. Facciamo ancora mercato è qualche altro esempio, perché l’aspetto del cruciale per verificare la fattibilità dell’iniziativa imprenditoriale! Le persone hanno bisogno di mangiare “sano” ma invece desiderano hamburger e patatine. Questo spiega l’esistenza di catene di paninoteche di portata mondiale. In tantissimi vanno al ristorante anche in periodi di crisi economica: nessuno ne ha bisogno, ma molti “VOGLIONO” passare una serata senza lo stress di dovere cucinare, apparecchiare la tavola, sparecchiarla e infine lavare anche i piatti! Arrivati a questo punto e considerando quanto è importante per un ristorante offrire piatti capaci di soddisfare i desideri dei clienti, ci si potrebbe chiedere: ma come faccio a conoscere ed anticipare i gusti del mio potenziale determinata pietanza cliente? “Come incontrerà il faccio favore a sapere del se una pubblico dei IL BUSINESS PLAN PER UN RISTORANTE http://www.businessplanvincente.com copyright 2013 by: Impresa Sviluppo & Management tutti i diritti riservati
  4. 4. consumatori?”. “Come faccio a sapere prima cosa “mettere nel menù” ai miei clienti dopo?” Per conoscere ciò che il cliente vuole e quindi desidera, occorre fare delle ricerche di mercato: cioè bisogna fare degli studi del mercato; testare le ricette,osservare direttamente come si comporta il cliente, cercare di avere più informazioni possibili su di lui. Per prima cosa occorre definire, bene e subito, quali informazioni si vogliono ottenere dalla ricerca di mercato per “profilare” il clientetipo. Facciamo un esempio: operi nel settore della ristorazione e pensi che potrebbe essere una buona idea aprire un ristorante di cucina tipica toscana a Genova, offrendo ai tuoi potenziali clienti un massimo di 30 coperti. La prima cosa da fare è avere a disposizione i dati sui gusti e sulle abitudini di consumo: i genovesi sarebbero disposti a venire nel ristorante a mangiare cucina toscana? La risposta può essere solo “si” oppure “no”; nel caso la risposta fosse “si”, occorre calcolare anche stimare “quanti” sarebbero disposti a mangiare piatti della cucina toscana nell’arco di un anno. Infatti dal numero dei coperti dipende anche l’ammontare dell’investimento. Una cosa è acquistare una cucina, dieci tavoli con IL BUSINESS PLAN PER UN RISTORANTE http://www.businessplanvincente.com copyright 2013 by: Impresa Sviluppo & Management tutti i diritti riservati
  5. 5. le sedie, le tovaglie e tutto il necessario per fare mangiare venti persone: un’altra cosa è acquistare tutte queste cose per fare mangiare 60 o più persone: la somma di denaro da investire cambia. Quindi per prima cosa bisogna sapere quante persone sarebbero disposte a venire a mangiare nel ristorante di cucina toscana, e queste risposte si hanno facendo una ricerca di mercato attraverso la somministrazione dei questionari da sottoporre ai potenziali clienti. Dopo aver segmentato il mercato ed aver stimato il numero di potenziali clienti serviti dal ristorante che si intende avviare, occorre posizionare il ristorante nella mente della clientela, occorre cioè che il cliente “percepisca” la differenza rispetto agli altri concorrenti. Posizionare il ristorante sul mercato vuol dire che le pietanze e il menù devono differenziarsi da quelli dei concorrenti: quello che conta è che ci sia qualche elemento di differenza vera! Il posizionamento nel mercato significa cercare in tutti i modi di raggiungere un “posto” nella mente dei clienti di modo che ogni volta che un consumatore pensa a una determinata pietanza, si ricorda di una determinato ristorante! IL BUSINESS PLAN PER UN RISTORANTE http://www.businessplanvincente.com copyright 2013 by: Impresa Sviluppo & Management tutti i diritti riservati
  6. 6. Ecco perché “posizionare” il ristorante è fare percepire che rispetto ai concorrenti ci sono delle differenze sostanziali. 2) Aspetto economico:dopo aver verificato la fattibilità di mercato relativa all’apertura di un determinato ristorante occorre andare a verificare la fattibilità economica. L’idea di avviare un ristorante è fattibile da un punto di vista economico solo quando i ricavi della gestione superano i costi della gestione, per lo meno a partire dal secondo anno di attività. RICAVI > COSTI Infatti per il primo anno di attività è possibile che accada che i ricavi non riescono a coprire i costi di gestioni:e quindi anziché avere un utile di gestione l’imprenditore registra una perdita. Ma ATTENZIONE!! La registrazione della perdita può essere “consentita” solo nei primi mesi dell’attività poiché il ristorante sostiene dei costi maggiori attribuibili all’avvio e all’ start up dell’attività. Se, a partire dal secondo anno, i costi continuano ad essere maggiori dei ricavi allora possiamo affermare senza ombra di dubbio che l’idea di business NON è fattibile IL BUSINESS PLAN PER UN RISTORANTE http://www.businessplanvincente.com copyright 2013 by: Impresa Sviluppo & Management tutti i diritti riservati
  7. 7. da un punto di vista economico poiché non genera ricavi tali da consentire la copertura dei costi di gestione. 3) Aspetto finanziario: dopo aver verificato che l’apertura di un ristorante è fattibile da un punto di vista di mercato ed economico, occorre verificare la fattibilità finanziaria, e cioè occorre che l’imprenditore disponga delle risorse finanziarie per poter sostenerre l’investimento. Infatti supponiamo che per avviare un’attività di ristorazione sono necessari i seguenti investimenti: Piano degli investimenti Tavoli e sedie 8.000 Mobili e arredi 30.000 Impianto di illuminazione 10.000 Impianto di condizionamento/riscaldamento 12.000 Impianto idraulico 5.000 Cuocipasta 810,00 Gyros a gas 850,00 Cuocipiada elettrico 756,00 Blocco Cottura 2.000,00 Friggitrice a gas 1.500,00 Forni Rational 1.000,00 Cantinetta Frigo 1.500,00 IL BUSINESS PLAN PER UN RISTORANTE http://www.businessplanvincente.com copyright 2013 by: Impresa Sviluppo & Management tutti i diritti riservati
  8. 8. Congelatore 420,00 Lavapiatti 2.300,00 Tavolo refrigerato 1.200,00 Abbattitori di temperatura 1.700,00 Impastatrice, affettatrice, pelatori, tagliaverdure, Pentole, padelle, teglie da cucina, cestelli per cottura a vapore, coperchi, bistecchiere, bollitori, spremiagrumi, etc Accessori per la cucina: spatole, scolapasta, sbucciatori, taglieri, etc Tessili per la cucina: tovaglie, tovaglioli, tovagliette, canovacci, presine, etc ……………………………………….. 2.000,00 ………………. ……………………………………….. ………………. ……………………………………….. ………………. ……………………………………….. ………………. Tot. investimenti 5.000,00 2.500,00 6.000,00 120.000 A fronte di questi 120.000 euro di investimenti, l’imprenditore deve avere risorse finanziarie pari ad altrettanti 120.000 euro per pagare i fornitori dei beni strimentali. L’imprenditore ha necessità quindi di individuare le giuste fonti di copertura finanziaria per sostenere l’investimento di 120.000 euro. Le fonti di copertura finanziaria potrebbero essere le seguenti: IL BUSINESS PLAN PER UN RISTORANTE http://www.businessplanvincente.com copyright 2013 by: Impresa Sviluppo & Management tutti i diritti riservati
  9. 9. a) i primi 50.000 euro dell’investimento l’imprenditore li copre con mezzi propri (il cosiddetto capitale proprio/capitale sociale) b) altri 30.000 euro dell’investimento l’imprenditore può ottenerli attraverso dei finanziamenti agevolati da parte dello Stato c) altri 30.000 euro dell’investimento l’imprenditore può ottenerli attraverso dei contributi a fondo perduto da parte dello Stato d) altri 10.000 euro dell’investimento l’imprenditore può chiederli in prestito ad una banca Fino ad ottenere la copertura finanziaria dell’intero investimento che si presenterebbe in questo modo: STATO PATRIMONIALE Investimenti Tavoli e sedie Finaziamenti Mezzi propri 8.000 Mobili e arredi 30.000 Impianto di illuminazione Impianto di condizionamento/risc aldamento Impianto idraulico 10.000 Cuocipasta 810,00 Gyros a gas 850,00 Cuocipiada elettrico 756,00 Blocco Cottura 12.000 Contributi a fondo perduto Finanziamento agevolato Finanziamento bancario 5.000 2.000,00 IL BUSINESS PLAN PER UN RISTORANTE http://www.businessplanvincente.com copyright 2013 by: Impresa Sviluppo & Management tutti i diritti riservati 50.000 30.000 30.000 10.000
  10. 10. Friggitrice a gas 1.500,00 Forni Rational 1.000,00 Cantinetta Frigo 1.500,00 Congelatore 420,00 Lavapiatti 2.300,00 Tavolo refrigerato 1.200,00 Abbattitori di temperatura Impastatrice, affettatrice, pelatori, tagliaverdure, Pentole, padelle, teglie da cucina, cestelli per cottura a vapore, coperchi, bistecchiere, bollitori, spremiagrumi, etc Accessori per la cucina: spatole, scolapasta, sbucciatori, taglieri, etc Tessili per la cucina: tovaglie, tovaglioli, tovagliette, canovacci, presine, etc ………………………………… …….. ………………………………… …….. 1.700,00 Tot. investimenti 2.000,00 5.000,00 2.500,00 6.000,00 ………………. ………………. 120.000 Tot. finanziamenti IL BUSINESS PLAN PER UN RISTORANTE http://www.businessplanvincente.com copyright 2013 by: Impresa Sviluppo & Management tutti i diritti riservati 120.000
  11. 11. Di fronte alla totale copertura finanziaria dell’investimento possiamo dire che l’apertura del ristorante è fattibile anche da un punto di vista finanziario. Finanza agevolata per l’apertura di un ristorante: una delle possibili forme di copertura finanziaria dell’investimento è rappresentata dal ricorso da parte dell’imprenditore alla finanza agevolata, cioè a strumenti finanziari messi a disposizione delle imprese e degli imprenditori da parte dello Stato, o delle Regioni, o degli enti pubblici locali. In particolare per l’apertura e l’avvio di un ristorante è possibile utilizzare la misura della Microimpresa che consente alle Snc e alle Sas appena costituite (ma non avviate) di ottenere agevolazioni fino a 129.000 euro (di cui il 50% sotto forma di contributo a fondo perduto; il restante 50% sotto forma di finanziamento agevolato). Possono presentare la domanda solo le Snc e le Sas la cui maggioranza dei soci è, al momento della presentazione, non occupata e residente in Italia da almeno 6 mesi. Per accedere alla richiesta di agevolazione occorre compilare la domanda di accesso e allegare il business plan investimenti da realizzare. IL BUSINESS PLAN PER UN RISTORANTE http://www.businessplanvincente.com copyright 2013 by: Impresa Sviluppo & Management tutti i diritti riservati relativo agli
  12. 12. IL BUSINESS PLAN PER UN RISTORANTE http://www.businessplanvincente.com copyright 2013 by: Impresa Sviluppo & Management tutti i diritti riservati

×