Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.
I COSTI DELLA BIODINAMICA                 •  Premesse: il caso Vigneto San Vito                 •  La Difesa: confronto co...
• Premesse: il caso Vigneto San Vito                             CONDIZIONI AL “CONTORNO”                                 ...
• La Difesa: confronto costi prodotti fitosanitari                              Costo annuale per la difesa in €/ha.      ...
•  Il Lavoro: confronto costi di manodopera                     Consuntivazione ore à OdL – Ordine di Lavoro             ...
•  Il Lavoro: confronto costi di manodopera                         Le ore di manodopera in Biodinamica                   ...
•  Il Lavoro: confronto costi di manodopera                               Confronto costi di manodopera               Conv...
•  Altri costi: combustibile e fertilità                     Gasolio                                   “Concimazioni”    d...
• Conclusioni        IMPATTO SUI COSTI AGRICOLI E VANTAGGI QUALITATIVI    PRODOTTI FITOSANITARI         MENO CARI         ...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Vigneto San Vito Costi biodinamica cerreto guidi 2011110710

2,333 views

Published on

Dal terzo convegno di biodinamica a Cerreto Guidi i risultati di una analisi dei costi della biodinamica in viticoltura confrontati con metodi di allevamento tradizionali

Published in: Technology, Business
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Vigneto San Vito Costi biodinamica cerreto guidi 2011110710

  1. 1. I COSTI DELLA BIODINAMICA •  Premesse: il caso Vigneto San Vito •  La Difesa: confronto costi prodotti fitosanitari •  Il Lavoro: confronto costi di manodopera •  Altri costi: combustibile e fertilità • ConclusioniCerreto Guidi,09 luglio 2011
  2. 2. • Premesse: il caso Vigneto San Vito CONDIZIONI AL “CONTORNO” Aspetti legati alla tipologia di Aspetti legati alla azienda analisi •  Dati storici precedenti totalmente•  Azienda sui Colli Bolognesi dal 1969. mancanti à dati annata 2005-06 approssimativi (mancanza di un•  Nuova gestione da Novembre 2005 controllo puntuale di costi e ore di•  Prima annata agraria 2005-06 in lotta manodopera) integrata con due consulenti/venditori •  Non sono stati considerati gli acquisti•  Inizio conversione all’Agricoltura dei nuovi macchinari à non erano legati strettamente alla Biodinamica (ad Biodinamica nell’Ottobre 2006 per esclusione macchina per 501) tutti i 9,45 ha. di vigneto •  Non sono stati considerati costi di•  Nel 2005 lo staff era composto all’80% consulenze, certificazioni e incentivi da pensionati PSR (variabile per Regione)•  Vigneti anche particolarmente pendenti •  Non abbiamo considerato lotte•  Terreno in buona parte molto argilloso e obbligatorie come la flavescenza dorata non lavorato à forte compattazione •  Rese oggi “costanti” per mancanza storico e per variabilità per vitigno 2
  3. 3. • La Difesa: confronto costi prodotti fitosanitari Costo annuale per la difesa in €/ha. Convenzionale Biodinamica €/ha.Annata agraria 2005-06 € 400 334,393 appezzamenti distinti con gestioni diverse: € 300 253,06 264,21 251,943,7 ha. di proprietà (Consorzio Agrario) à € 869 € 2004 ha. in affitto (Consorzio Agrario) à € 7385,7 ha. di proprietà (fornitore privato) à € 590 € 100(buon riferimento con aiuto agronomo à € 500 – 600) €0 2006-07 2007-08 2008-09 2009-10 Costo medio: € 713/ha. Costo medio: € 275/ha. Minor costo: € 438/ha. •  annata 2007-08: particolarmente difficile per peronospora e oidio. Consumo di zolfo in polvere notevolmente maggiore 3
  4. 4. •  Il Lavoro: confronto costi di manodopera Consuntivazione ore à OdL – Ordine di Lavoro Database Budget • il modulo di campagna viene compilato giornalmente dal responsabile/capo squadra e le ore vengono confrontate con le timbrature •  La programmazione aiuta anche a “destagionalizzare” le lavorazioni 4
  5. 5. •  Il Lavoro: confronto costi di manodopera Le ore di manodopera in Biodinamica • Primo anno di conversione à forte investimento nella potatura (in parte non legato alla conversione alla biodinamica) • 2007-08 à unico anno senza conversione nuovi vigneti (dopo ca.1,3ha.) • Annata 2009-10: il forte ritardo nella gestione del verde a portato ad un aumento esponenziale delle ore à dato 2011: ca. 135 ore/ha. (si impara dai propri errori) dato medio: 485 ore/ha. Target: 425 - 450 ore/ha. 5
  6. 6. •  Il Lavoro: confronto costi di manodopera Confronto costi di manodopera Convenzionale Biodinamica dato Vigneto San Vito 2005-06 dato medio: 485 ore/ha. approssimativo: 390 ore/ha. Valori di riferimento: 330 ore/ha. Target: 425 - 450 ore/ha. + 90 ore/ha Costo orario: €10,00 Costo orario: € 12,50 in realtà era pari a ca. €8,50 causa Manodopera specializzata “sotto denuncia” ore reali Costo in convenzionale: 360 ore x € 10,00 = € 3.600 Costo in biodinamica: 450 ore x € 12,50 = € 5.625 MAGGIOR COSTO: ca.€ 2.000/ha. 6
  7. 7. •  Altri costi: combustibile e fertilità Gasolio “Concimazioni” dato Vigneto San Vito 2005-06 molto Costi miscuglio semi per Sovescio: approx.: 150 - 170 litri/ha. 2006-07: € 50 /ha. (solo Favino) Valore attuale approx.: 2007-08: € 206 /ha. (20-30 piante) 250 - 300 litri/ha 2008-09: € 224 /ha. (20-30 piante) costo attuale: € 0,77/litro 2009-10: € 186 /ha. (20-30 piante) Oltre al costo del seme sono state Maggior costo: € 80 – 100 considerate un paio d’ore/ha. di manodopera andrebbe considerato anche il costo per il per la semina e le lavorazioni con il trattore maggior uso dei macchinari (preparazione letto di semina, sfalcio e interramento sovescio) già comprese nel Dato molto approssimativo causa conto precedente delle ore. mancanza di uno storico “solido” Confronto impossibile per mancanza storico aziendale e molti riferimenti generici (lettame, pellet minerali, ecc.) 7
  8. 8. • Conclusioni IMPATTO SUI COSTI AGRICOLI E VANTAGGI QUALITATIVI PRODOTTI FITOSANITARI MENO CARI + + MAGGIOR COSTO DI MANODOPERA•  Prodotti non di sintesi, senza brevetti •  Centralità del lavoro dell’uomo (terroir)•  Miglior ambiente di lavoro e prodotto più •  Staff più giovane, preparato e motivato “sano” e “pulito” (magari non per tutti) •  “Preferisco investire nelle persone che in un sacchetto di prodotto”” MINOR COSTO : ca. € 440 /ha. MAGGIOR COSTO : ca. € 2.000 /ha. IL MAGGIOR COSTO TOTALE RISULTA ESSERE DI ALMENO € 1.500/ha (resa media di 75 Q.li/ha.) MAGGIOR COSTO UVA: € 20 /Q.le (+50% prezzi dei Colli Bolognesi. Noi da ca. €60 a € 80/Q.le) 8

×