Appunti di PNL

2,736 views

Published on

Programmazione neuro linguistica, livello 1 e 2.

Published in: Business

Appunti di PNL

  1. 1. APPUNTI DI PNL -Livello 1 e 2-Ottobre 2012 – Febbraio 2013Docente: Dott.ssa Lydie Christiane Galli Willy Bin
  2. 2. COME COMUNICHIAMOPre condizione del processo di comunicazione è il come si comunica.Da ricerche compiute risulta che l’effetto della comunicazione è datoper:• 7% Significato delle parole• 38% Tonalità della voce• 55% Fisiologia, linguaggio del corpoUna comunicazione efficace prevede la congruenza e sintonia tra ilverbale, il paraverbale e l’analogico. Appunti di PNL –Livello 1 e 2-
  3. 3. CIRCOLO CONTINUOInserire nel sistema della comunicazione un piccolo cambiamentoporta cambiamenti nell’intero sistema –circolo continuo- Emissione Ricezione ed elaborazione Feedback Imput Appunti di PNL –Livello 1 e 2-
  4. 4. ALLENAMENTOEsistono capacità allenabili per raggiungere una comunicazioneefficace:- Acutezza sensoriale: il nostro cervello riesce a raccogliere,elaborare e trasmettere stimoli attraverso i 5 sensi, allenabili.- Flessibilità comportamentale: incontrare linterlocutore nel suoterreno (verbale ed analogico). Riprodurre la fisiologia, la qualità dellavoce e la categoria verbale prevalentemente usata dallaltra persone èuno dei modi più potenti per creare una buona relazione.- Chiarezza degli obiettivi: avere una rappresentazione mentaledettagliata di ciò che si vuole comunicare, definendo il proprioobiettivo. Appunti di PNL –Livello 1 e 2-
  5. 5. LE MAPPE DELLA REALTAOgni persona ha una propria mappa della realtà. Ciò dipendedallesistenza di:- Filtri biologici- Filtri sensoriali (come utilizziamo i nostri sensi)- Filtri culturali- Filtri individuali- Convizioni (valori che condizionano le nostre idee)Le mappe del mondo non consentono di vedere la realtà come lavediamo noi. Più si capisce, più si è in grado di comunicareefficacemente. Appunti di PNL –Livello 1 e 2-
  6. 6. OSSERVARE E CALIBRARESignifica leggere i feedback verbali ed analogici ed associarli con lostato interno della persona.Osservando i cambiamenti fisici si possono individuare espressioniesteriori di esperienze interiori.Losservatore può operare distinzioni sensoriali che permettono asottili comportamenti non-verbali di diventare comunicazioni moltoutili.Per riuscire, è necessario allenare il senso visivo, auditivo ecenestesico. Appunti di PNL –Livello 1 e 2-
  7. 7. ALCUNI SEGNALI IL CORPO NON MENTE MAILista di segnali minimi utili per la calibrazione:- macchie sul viso- focalizzazione degli occhi- mutamento colorito pelle- voce: tono, ritmo, volume- dilatazione delle narici- contrazioni muscolari nel viso e nel corpo- variazione della grandezza e del colore delle labbra- ritmo e localizzazione del respiro e sue variazioni- cambiamenti negli occhi e nel mento- colore e tensioni nelle mani Appunti di PNL –Livello 1 e 2-
  8. 8. ALCUNI SEGNALI IL CORPO NON MENTE MAISegnali visivi:Direzione degli occhi: si comunica da dove si prendono le informazioni- verso lalto: utilizzo del canale visivo- in alto a sx: visivo ricordato (recupero informazioni)- in alto a dx: visivo cotruito (immaginazione, ricostruzione di unasequenza)- a sx: auditivo ricordato- a dx: auditivo costruito- in basso a sx: dialogo interno. E negativo per definizione, ciripetiamo una domanda dandoci un giudizio. Cosa mi direi se..- in basso a dx: siamo immersi nelle nostre sensazioni, emozioni Appunti di PNL –Livello 1 e 2-
  9. 9. DAL RISPECCHIAMENTO AL RAPPORTRispecchiare o ricalcare significa incontrare linterlocutore nel suomodello del mondo e stabilire unaffinità conscia ed inconscia.E possibile ricalcare laltra persona rispecchiando la postura, il respiro,il tono e la cadenza della voce, movimenti (ampi o brevi), battiti dipalpebre e così via.In qualunque relazione empatica, profonda o superficiale con un altroessere umano, si possono osservare dei ricalchi, rispecchiamenti. Appunti di PNL –Livello 1 e 2-
  10. 10. DAL RISPECCHIAMENTO AL RAPPORTIl rapport è sintonia, feeling.Si differenzia dallempatia perchè in questultima manca la definizionedi un obiettivo. Lempatia significa mettersi nei panni dellaltrapersona, è uno strumento per raggiungere il rapport.Lo si può raggiungere attraverso il rispecchio/ricalco. E indispensabileentrare nella mappa del mondo altrui. Appunti di PNL –Livello 1 e 2-
  11. 11. IL RAPPORT -LA GUIDA-E possibile verificare il raggiungimento del rapport tramite un testchiamato La guida:Se dopo aver rispecchiato laltra persona, ad una qualsiasi “manovra”linterlocutore ci segue, labbiamo raggiunto. E possibile così iniziare aguidare linterlocutore in una nuova esperienza.Studiando le persone tra le quali cè rapport, si è visto come simantengono schemi fisici, mimici, verbali che si seguono come in unadanza. Appunti di PNL –Livello 1 e 2-
  12. 12. FORMULARE OBIETTIVI -I VALORI-I valori sono gli aspetti più importanti per una buona formulazionedegli obiettivi. Agiscono nel profondo / inconscio, sono il carburantedelle nostre scelte, ci motivano a fare le cose.Un buon obiettivo non può prescindere dai valori della persona.Domande per incitare i valori:- Cosè importante nel lavoro, nellamicizia, nellamore?- Come si fa a sapere quando si manifesta questo valore?- Cosa deve accadere perchè si manifesti questo valore? Appunti di PNL –Livello 1 e 2-
  13. 13. FORMULARE OBIETTIVIAlcune regole per una buona formazione degli obiettivi:- Fissare obiettivi positivi, indicare ciò che si vuole fare, non ciò chenon si vuole.- Sensorialmente basato, lobiettivo deve essere preciso, misurabile.Deve essere chiaro quando lo si è raggiunto. Cosa sentirò, farò,quando avrò raggiunto lobiettivo?- Ecologico, deve rispettare i nostri valori, convinzioniNon è necessario fissare obiettivi super ambiziosi e possono cambiarenel tempo. Appunti di PNL –Livello 1 e 2-
  14. 14. GLI STATI DANIMOLo stato danimo è da considerarsi più importante delle parole, piùimportante del comportamento. Se non ci si trova nello stato danimoideale per un incontro / esperienza, a poco serviranno conoscenze ecapacità. FISIOLOGIA STATI DECISIONI COMPORTAMENTI DANIMO Dialogo interno. RAPPRESENTAZ. Immagini visualizzate con locchio della mente INTERNE Appunti di PNL –Livello 1 e 2-
  15. 15. CIRCOLO VIZIOSO FISIOLOGIA NEGATIVASTATO DANIMO RAPPRESENTAZ. NEGATIVO NEGATIVE PROFEZIA CHE SI AVVERA Appunti di PNL –Livello 1 e 2-
  16. 16. CIRCOLO VIRTUOSO FISIOLOGIA POSITIVASTATO DANIMO RAPPRESENTAZ. POSITIVO POSITIVE COERENZA Appunti di PNL –Livello 1 e 2-
  17. 17. DA COSA NASCONO GLI STATI DANIMOLe due componenti che determinano gli stati danimo sono:- Componenti fisiche (fisiologia)- Rappresentazioni interneEsercizi per gestire le componenti fisiche;Esercizi per modificare rappresentazioni interne di esperienze vissute(che influiscono nei nostri schemi mentali);Esercizi per modificare le rappresentazioni interne di esperienzeancora di vivere. Appunti di PNL –Livello 1 e 2-
  18. 18. APPUNTI DI PNL -Livello 1 e 2-Ottobre 2012 – Febbraio 2013Docente: Dott.ssa Lydie Christiane Galli Willy Bin

×