Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.
Corso base di ricerche bibliografiche
Perché un corso di questo tipo <ul><li>E’ un corso per l’introduzione alle ricerche bibliografiche, attività che spesso si...
Cos’è una bibliografia <ul><li>Il termine indica sia la disciplina ossia “lo studio e la compilazione di repertori bibliog...
Cenni storici <ul><li>Biblion + graphia  =  dal greco, trascrizione di libri </li></ul><ul><li>XIX e XX secc. Bibliografia...
Cenni storici <ul><li>3° sec. A.C.    i Quadri di Callimaco descrivevano classificandole le opere degli scrittori greci p...
Cenni storici <ul><li>1550: la prima bibliografia italiana è Libraria di A.F. Doni </li></ul><ul><li>Alla seconda metà del...
Cenni storici <ul><li>Nazionalismo e storicismo: nel 19° secolo si sviluppano le bibliografie nazionali </li></ul><ul><li>...
Cenni storici <ul><li>In Italia la conoscenza delle opere pubblicate a partire dalle origini della stampa si fonda su: </l...
A chi serve <ul><li>Agli studiosi in generale, a chi fa ricerca, a chi, anche occasionalmente, vuole documentarsi su un qu...
A cosa serve <ul><li>Alla realizzazione di una tesi, di un lavoro scritto, alla compilazione di un’ulteriore bibliografia....
RICERCA TRADIZIONALE <ul><li>Repertori bibliografici </li></ul><ul><li>Cataloghi </li></ul>
RICERCA MODERNA <ul><li>Cataloghi on line </li></ul><ul><li>Internet </li></ul><ul><li>Supporti informatici </li></ul>
DALLA TEORIA ALLA PRATICA <ul><li>Ricerca monografie </li></ul><ul><ul><li>Catalogo SBN della Sapienza </li></ul></ul><ul>...
DALLA TEORIA ALLA PRATICA <ul><li>Ricerca periodici </li></ul><ul><ul><li>ACNP:  http://www.cib.unibo.it/acnp/ </li></ul><...
La biblioteca digitale <ul><li>http://bids.citicord.uniroma1.it/bids/ </li></ul><ul><li>Le basi dati di Roma Tre  http://a...
PICCOLO GLOSSARIO <ul><li>ACNP  </li></ul><ul><li>CDD  </li></ul><ul><li>CDU </li></ul><ul><li>ISBD </li></ul><ul><li>ISBN...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Corso 2001

584 views

Published on

Corso base per la ricerca bibliografica

Published in: Education, Technology
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Corso 2001

  1. 1. Corso base di ricerche bibliografiche
  2. 2. Perché un corso di questo tipo <ul><li>E’ un corso per l’introduzione alle ricerche bibliografiche, attività che spesso si riscontra sconosciuta e sottovalutata. </li></ul><ul><li>E’ rivolto essenzialmente ad una utenza di non professionisti, nel nostro caso studenti collaboratori di biblioteca e laureandi. </li></ul>
  3. 3. Cos’è una bibliografia <ul><li>Il termine indica sia la disciplina ossia “lo studio e la compilazione di repertori bibliografici” sia l’oggetto di tale disciplina ossia “i repertori bibliografici”. </li></ul><ul><li>Definizione tratta dall’Enciclopedia Piccola Treccani: </li></ul><ul><li>“ disciplina che studia la teoria e i metodi della ricerca, descrizione e classificazione dei testi stampati o riprodotti con altri tipi di procedimenti allo scopo di produrre repertori atti a facilitare il lavoro intellettuale […..].” </li></ul><ul><li>e ancora </li></ul><ul><li>Elenco o repertorio di scritti ordinati secondo determinati contenuti, modi e forme [….]”. </li></ul>
  4. 4. Cenni storici <ul><li>Biblion + graphia = dal greco, trascrizione di libri </li></ul><ul><li>XIX e XX secc. Bibliografia  bibliologia, biblioteconomia </li></ul><ul><li>La bibliografia in senso proprio testimonia l’attività della stampa dalle sue origini consegnando all’umanità il patrimonio culturale di 5 secoli. </li></ul><ul><li>L’idea di informare sulla produzione intellettuale in forma scritta risale ed ha le sue origini in un periodo antecedente la stampa. </li></ul>
  5. 5. Cenni storici <ul><li>3° sec. A.C.  i Quadri di Callimaco descrivevano classificandole le opere degli scrittori greci possedute dalla biblioteca di Alessandria </li></ul><ul><li>2° sec. D.C.  il medico greco Galeno compila nel suo De suis ipsius libris liber, la prima bibliografia individuale </li></ul><ul><li>7° sec.  Beda il venerabile aggiunge l’elenco dei suoi scritti nella Historia ecclesiastica </li></ul><ul><li>Tuttavia la prima bibliografia a stampa risale al 1494 ed è di Giovanni Tritemio (Liber de scriptoribus ecclesiasticis) bibliografia di scrittori ecclesiastici stampata a Basilea. </li></ul><ul><li>1503: catalogo di Aldo Manunzio a Venezia </li></ul><ul><li>1564: catalogo della Fiera di Francoforte e di Lipsia (1594), i primi cataloghi commerciali </li></ul><ul><li>1545: bibliotheca universalis di K.von Gesner è la prima bibliografia universale </li></ul>
  6. 6. Cenni storici <ul><li>1550: la prima bibliografia italiana è Libraria di A.F. Doni </li></ul><ul><li>Alla seconda metà del seicento risale l’inizio dei periodici letterari e scientifici con intenti bibliografici: </li></ul><ul><li>Journal des savants (1665, Parigi) </li></ul><ul><li>Philosophical transactions (1666, Londra) </li></ul><ul><li>Giornale dei Letterati (1668, Roma) </li></ul><ul><li>Illuminismo: nel ‘700 viene stimolata la produzione di repertori internazionali per diffondere oltre i confini nazionali la conoscenza dei testi. </li></ul><ul><li>Rivoluzione francese: con la confisca del patrimonio ad ordini religiosi e corporazioni universitarie lo stato acquisisce un enorme massa di libri che per essere riordinati spingono ad approfondire le tematiche connesse alla descrizione e catalogazione. </li></ul>
  7. 7. Cenni storici <ul><li>Nazionalismo e storicismo: nel 19° secolo si sviluppano le bibliografie nazionali </li></ul><ul><li>Nel 1900 con la rivoluzione industriale e tecnologica si moltiplicano le bibliografie. Nasce l’esigenza di un coordinamento delle attività e dei mezzi bibliografici. Si redigono norme di catalogazione, vengono unificati i cataloghi, nascono le riviste specializzate, i congressi. Comitati di studio internazionali: UNESCO, IFLA-FIAB, FID….. </li></ul>
  8. 8. Cenni storici <ul><li>In Italia la conoscenza delle opere pubblicate a partire dalle origini della stampa si fonda su: </li></ul><ul><li>Indice generale degli incunaboli (1450-1500) delle biblioteche d’Italia </li></ul><ul><li>Le edizioni Italiane del 16° secolo </li></ul><ul><li>Cataloghi a stampa del British Museum di Londra, biblioteche nordamericane e francesi 1465-1700 </li></ul><ul><li>Bibliografia Italiana di Stella per il periodo 1835-46 </li></ul><ul><li>Continuata da Pagliaini per il 1847-46 </li></ul><ul><li>1801-1900  CLIO: Catalogo Italiano dei Libri dell’Ottocento </li></ul><ul><li>1886-1957  Catalogo cumulativo del Bollettino delle Pubblicazioni italiane (CUBI) continuato pi dalla Bibliografia Nazionale Italiana (BNI) </li></ul>
  9. 9. A chi serve <ul><li>Agli studiosi in generale, a chi fa ricerca, a chi, anche occasionalmente, vuole documentarsi su un qualche argomento. </li></ul><ul><li>Nel nostro caso: </li></ul><ul><li>studenti collaboratori </li></ul><ul><li>Laureandi </li></ul><ul><li>Va sottolineata in questo caso la funzione primaria di diffusione dell’informazione propria della bibliografia: dallo studente collaboratore al ricercatore in senso lato; dal laureando a tutti coloro i quali saranno interessati all’argomento svolto nella sua tesi </li></ul>
  10. 10. A cosa serve <ul><li>Alla realizzazione di una tesi, di un lavoro scritto, alla compilazione di un’ulteriore bibliografia. </li></ul><ul><li>Alla conoscenza ed allo studio in senso lato. </li></ul>
  11. 11. RICERCA TRADIZIONALE <ul><li>Repertori bibliografici </li></ul><ul><li>Cataloghi </li></ul>
  12. 12. RICERCA MODERNA <ul><li>Cataloghi on line </li></ul><ul><li>Internet </li></ul><ul><li>Supporti informatici </li></ul>
  13. 13. DALLA TEORIA ALLA PRATICA <ul><li>Ricerca monografie </li></ul><ul><ul><li>Catalogo SBN della Sapienza </li></ul></ul><ul><ul><ul><li>http://minerva.akros.it/h3/h3.exe/ asap </li></ul></ul></ul><ul><ul><ul><li>Catalogo nazionale </li></ul></ul></ul><ul><ul><ul><li>http://opac.sbn.it/ </li></ul></ul></ul><ul><ul><ul><li>Altri cataloghi della Sapienza in rete </li></ul></ul></ul><ul><ul><ul><li>http://w3.uniroma1.it/biblioteche/ cataloghi.html </li></ul></ul></ul><ul><ul><ul><li>Catalogo del sistema bibliotecario di Roma Tre </li></ul></ul></ul><ul><ul><ul><li>http://aleph.caspur.it/start.html </li></ul></ul></ul>
  14. 14. DALLA TEORIA ALLA PRATICA <ul><li>Ricerca periodici </li></ul><ul><ul><li>ACNP: http://www.cib.unibo.it/acnp/ </li></ul></ul><ul><ul><li>http://periodici.caspur.it </li></ul></ul><ul><ul><li>I periodici correnti di Roma Tre </li></ul></ul><ul><ul><ul><li>http://193.205.219.87/search-periodici/ </li></ul></ul></ul>
  15. 15. La biblioteca digitale <ul><li>http://bids.citicord.uniroma1.it/bids/ </li></ul><ul><li>Le basi dati di Roma Tre http://aleph.caspur.it/docs/ricbib3.html </li></ul><ul><li>MULTIOPAC internazionali http://multiopac.caspur.it/MultiOpac/ bigdemo-c.html </li></ul><ul><li>MULTIOPAC nazionali http://multiopac.caspur.it/MultiOpac/italiani-c.html </li></ul><ul><li>METAOPAC http://www.aib.it/aib/opac/mai.htm </li></ul><ul><li>Biblioteca on line LUISS http://www.luiss.it/ </li></ul>
  16. 16. PICCOLO GLOSSARIO <ul><li>ACNP </li></ul><ul><li>CDD </li></ul><ul><li>CDU </li></ul><ul><li>ISBD </li></ul><ul><li>ISBN </li></ul><ul><li>OPAC </li></ul><ul><li>RICA </li></ul><ul><li>SBN </li></ul><ul><li>URL </li></ul>

×