Learning Objects

1,540 views

Published on

Published in: Technology
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
1,540
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
10
Actions
Shares
0
Downloads
44
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Learning Objects

  1. 1. LEARNING OBJECTS Un learning object è una raccolta di contenuti e di elementi mediali,un approccio teorico all’apprendimento e un insieme di tags che indicizzano i contenuti favorendo la ricerca.
  2. 2. Caratteristiche del L.O. <ul><li>Objective-based: soddisfano uno specifico obiettivo di apprendimento cambiando contenuti, media e interattività. </li></ul><ul><li>Interattivi : non è una caratteristica necessaria ma favorisce un coinvolgimento dello studente, rendendolo attivo nell’esperienza di apprendimento. </li></ul><ul><li>Context free: ogni L.O. deve essere o un unità indipendente di significato o funzionare in sincronia con altri L.O. facenti parte dello stesso percorso formativo. </li></ul><ul><li>Single-Sourced: un L.O. deve essere progettato in modo tale da poter essere usato da più autori, in diversi ambienti di apprendimento e in diversi formati. </li></ul><ul><li>Learning 2.0: un L.O. deve preferibilmente usare tecnologie 2.0 per favorire il riuso la modifica e la condivisione. </li></ul>
  3. 3. Caratteristiche di un L.O. <ul><li>I L.O. sono definiti come entità digitali o non digitali, che possono essere usati e riusati e supportati dalla tecnologia. </li></ul><ul><li>Sono elementi di un nuovo tipo di didattica on-line, basata su un paradigma dell’informatica orientato sugli oggetti. </li></ul>
  4. 4. Caratteristiche di un L.O. <ul><li>I L.O. sono: </li></ul><ul><li>Autoconsistenti: costituiti da uno o più assets. </li></ul><ul><li>Modulari: aggregabili con altri L.O. </li></ul><ul><li>Reperibili: grazie alla marcatura dei metadati. </li></ul><ul><li>Riusabili: per la loro autonomia in diverse situazioni di apprendimento. </li></ul><ul><li>Interoperabili: funzionano su diverse piattaforme che erogano materiali didattici. </li></ul>
  5. 5. Caratteristiche di un L.O. <ul><li>Per la loro struttura i L.O. sono flessibili e dinamici , ciò favorisce in chi apprende, l’associazione del contenuto dell’istruzione con le conoscenze pregresse e le esperienze personali. </li></ul>
  6. 6. Progettare un L.O <ul><li>Su carta: </li></ul><ul><li>Specifica l’obbiettivo </li></ul><ul><li>Seleziona i media (video, audio,testo,ecc..)‏ </li></ul><ul><li>Specifica il formato </li></ul><ul><li>Seleziona la piattaforma web 2.0 </li></ul><ul><li>Definisci la struttura che mette in relazione obiettivi, contenuti e media </li></ul><ul><li>Prepara la bozza dei contenuti. </li></ul>
  7. 7. Progettare un L.O. <ul><li>Il nostro progetto spiega come è possibile collegare materiale didattico al mondo di Second Life. </li></ul><ul><li>Attraverso </li></ul><ul><li>un blog per insegnanti, che esplica come collegarsi,dove poter trovare delle lezioni, dove poter creare, organizzare e condividere i contenuti più adatti agli studenti. </li></ul>
  8. 8. Progetto L.O <ul><li>Il blog è: http://apprendimentoinsl.wordpress.com/ </li></ul><ul><li>Attraverso un video su You Tube, Betty Snoodle va in Egitto </li></ul><ul><li>(http://it.youtube.com/watch?v=9uo8HPP-vcI) dove spiego la mia esperienza di Apprendimento su Second Life. </li></ul>
  9. 9. Università degli Studi di Siena <ul><li>Corso Design di Tecnologie per l’apprendimento </li></ul><ul><li>Prof.ssa Patrizia Marti </li></ul><ul><li>Bracali Benedetta </li></ul><ul><li>& </li></ul><ul><li>Baiocchi Alessio </li></ul>
  10. 10. LEARNING OBJECT PROJECT <ul><li>Vi ringrazio per l'attenzione! </li></ul><ul><li>Per domande e commenti </li></ul><ul><li>[email_address] </li></ul>

×