Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

La library skilla per il Diritto Soggettivo alla Formazione. Il caso ABB

53 views

Published on

Cos'è il Diritto Soggettivo alla Formazione? Su quali contenuti e attraverso quali strumenti e canali è possibile formare il personale?

Una guida all’utilizzo delle pillole formative della skillaLibrary per il Diritto Soggettivo alla Formazione, come previsto dal nuovo CCNL per l’industria metalmeccanica e della installazione di impianti; un aiuto alla comprensione della normativa con la presentazione del caso concreto ABB.

CONTENUTI:
• ABB - Presentazione azienda
• Storia del Diritto Soggettivo
• Diritto Soggettivo in ABB: come è stato declinato e quali sono
gli accordi sindacali
• Contenuti e modalità di erogazione delle Pillole Formative:
Microlearning, Approccio Mobile, Offerta Blended
• Fondimpresa ed E-learning

Collegandoti al seguente link, potrai visionare l’abstract video del seminario online:
https://youtu.be/rZmgDKTKqoM

Published in: Education
  • Be the first to comment

La library skilla per il Diritto Soggettivo alla Formazione. Il caso ABB

  1. 1. 28 febbraio 2019 La library skilla per il Diritto Soggettivo alla Formazione. Il caso ABB
  2. 2. skilla – Amicucci Formazione società leader nello sviluppo di soluzioni multimediali a catalogo e su misura per innovare la formazione, la comunicazione interna e lo sviluppo delle persone Alcuni dei nostri clienti:
  3. 3. Alcuni dei nostri clienti:
  4. 4. ABB Cosa (offerta) Per chi (clienti) Dove (aree) I numeri nel Mondo I numeri in Italia Energia e Automazione Ricavi: ~$34 mld ~100 Paesi ~147.000 dipendenti HQ Sesto San Giovanni 5.800 dipendenti2.241 Meur ricavi
  5. 5. Diritto soggettivo alla formazione: il caso ABB Il riferimento normativo: CCNL Industria metalmeccanica e della installazione di Impianti – Art. 7, Sezione Quarta – Titolo VI (Formazione continua) – 1 Obblighi aziendali • A partire dal 1° gennaio 2017, le aziende che non hanno programmi formativi e/o non estesi a tutti i dipendenti dovranno coinvolgere i lavoratori a tempo indeterminato, entro il terzo anno di ogni triennio, in percorsi di formazione continua della durata di 24 ore pro- capite (in aggiunta a quelle obbligatorie in materia di sicurezza). • La formazione può essere programmata entro il 31/12/2018 e dovrà svolgersi entro il 31/12/2019.
  6. 6. Diritto soggettivo alla formazione: il caso ABB Il riferimento normativo: CCNL Industria metalmeccanica e della installazione di Impianti – Art. 7, Sezione Quarta – Titolo VI (Formazione continua) – 2 • Pianificazione aziendale delle attività formative valorizzando tutte le modalità di svolgimento (apprendimento non formale o informale); ad esempio, l’affiancamento in caso di aggiornamento del funzionamento di un macchinario, attività seminariale interna, ecc. • Modalità di erogazione (quelle individuate da Fondimpresa): aula, corsi interni o esterni all’azienda; autoapprendimento con FAD; partecipazione a convegni-seminari, workshop interni o esterni all’azienda; coaching; action learning; affiancamento; training on the job.
  7. 7. L’Approccio ABB La fase applicativa: cosa fare • Individuare un programma formativo in grado di coinvolgere tutto il personale interessato (dipendenti a tempo indeterminato) in maniera uniforme • Semplificare le modalità di erogazione (lato azienda) e di fruizione (lato dipendente) • Sviluppare competenze/abilità associate a strategie aziendali • Applicare la normativa contrattuale
  8. 8. Il confronto sindacale – Fase 1 • Illustrazione dei vantaggi del modello prescelto (Programma skillaCloud Amicucci Formazione) • Il Microlearning come tipologia idonea a garantire semplificazione ed apprendimento efficace • Le competenze digitali al centro delle strategie ABB per lo sviluppo delle persone • La metodologia E-learning rientra fra le tipologie previste dalla normativa contrattuale
  9. 9. Il confronto sindacale – Fase 2 • Difficoltà del Sindacato ad accettare un modello non basato esclusivamente su formazione in orario di lavoro • Vincoli esterni ad accettare un modello innovativo ed estraneo al vincolo spazio- temporale della formazione tradizionale. • Difficoltà ad accettare modalità differenti per Operai rispetto alle altre tipologie interessate (Quadri ed Impiegati).
  10. 10. Il confronto sindacale – Fase 3 • Accettazione del modello come valido ai fini dell’assolvimento dell’obbligo contrattuale • Rifiuto ad accettare accordi sindacali aziendali applicativi che evidenzino modelli «eterodossi» rispetto alla formazione tradizionale in aula (timore di creare precedenti nel mondo metalmeccanico).
  11. 11. I vantaggi del modello adottato • Offerta di contenuti ampia e trasversale sulle competenze digitali riconosciute dall’Unione Europea • Responsabilizzazione dei nostri dipendenti all’autosviluppo • Autonomia nella definizione del proprio percorso formativo individuale • Coinvolgimento capillare di tutta la popolazione (inclusi Operai) • Accessibilità 24/7 da qualsiasi device
  12. 12. Il modello formativo adottato: il caso ABB • Piattaforma skillaCloud aperta a tutto il personale a tempo indeterminato: Operai, Impiegati e Quadri e Dirigenti. • 100 contenuti E-learning della durata media di 20 minuti equiparabili a 96 ore di formazione • Accessibilità: ➢ Per Impiegati, Operai e Dirigenti in orario di lavoro, compatibilmente con esigenze operative ➢ Operai: Formazione da effettuarsi al di fuori dell’orario di lavoro pagata con retribuzione ordinaria e modalità agevolate e standardizzate (30 minuti di retribuzione per ogni «pillola formativa» di 20 minuti) fino al raggiungimento delle 24 ore. • Monitoraggio attività svolta (pushing to improve)
  13. 13. L’offerta di contenuti • Cultura digitale • Pacchetto Office • Innovare il proprio lavoro attraverso le competenze digitali • Scrivere per il web • Smart and Flexible Working • Metodo di studio, apprendere ad apprendere • Sviluppo ed autoefficacia • Benessere • Diversity management • Come scrivere un Curriculum Vitae • Problem Solving • Orientamento al risultato • Project Management e Gestione dei progetti • Basics di Economia • Strumenti per la qualità • Migliorare la produttività –- Necessità e piacere di apprendere – Proattività INNOVATION SOFT SKILLS SOCIAL RESPONSIBILITY DIGITAL
  14. 14. Il piano di comunicazione Sensibilizzazione Community HR e Management Lancio tramite E-mail e Intranet aziendale Newsletter mensile: «Lo sapevi che…?» Integrazione pillole nella formazione tradizionale (Blended) Giugno 2018 Ottobre 2018 Gennaio 2019 Marzo 2019

×