20090506 Giovanni Galazzini Cineca

687 views

Published on

Presentazione del dott. Giovanni Galazzini all'evento ASSI "Business Intelligence: Quale piattaforma ideale" del 6 maggio 2009.

Published in: Technology, Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
687
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
6
Actions
Shares
0
Downloads
13
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

20090506 Giovanni Galazzini Cineca

  1. 1. Confronto tra quanto oggi è disponibile sul mercato: tra realtà e teoria G. Galazzini Convegno ASSI sulla Business Intelligence Bologna 6 maggio 2009
  2. 2. Sommario <ul><li>La BI dal punto di vista dei prodotti </li></ul><ul><ul><li>Le funzionalità centrali di una suite di BI </li></ul></ul><ul><ul><li>“ Sotto” la BI </li></ul></ul><ul><ul><li>“ Sopra” la BI. </li></ul></ul>
  3. 3. La situazione attuale della BI <ul><ul><li>I prodotti attuali in generale risolvono adeguatamente le problematiche centrali della BI </li></ul></ul><ul><ul><li>La maggior parte dei vendors integrano BI e CPM </li></ul></ul><ul><ul><li>L’offerta si sta concentrando su pochi grandi vendors multinazionali + vendors di nicchia (funzionale, geografica, ...) </li></ul></ul><ul><ul><li>I principali vendors hanno portato a completamento il loro offering (Data Integration, Data Quality, ...) </li></ul></ul><ul><ul><li>La BI si sta estendendo verso BPM, Sistemi previsionali, Data Mining, Analisi di dati non strutturati, Knowledge management, ... </li></ul></ul><ul><ul><li>Il focus si sta incentrando sulla messa a disposizione di modelli e contenuti, non solo di tecnologie </li></ul></ul><ul><ul><li>E’ in corso il rinnovamento tecnologico (Web, SOA, SaaS, Dashboards dinamici, ...) </li></ul></ul><ul><ul><li>Si persegue l’integrazione con tecnologie eterogenee, anche di concorrenti. </li></ul></ul>
  4. 4. Funzionalità centrali della BI / CPM <ul><li>Integrazione dei Dati: </li></ul><ul><ul><li>Infrastruttura di BI </li></ul></ul><ul><ul><li>Gestione dei metadati </li></ul></ul><ul><ul><li>Strumenti di sviluppo </li></ul></ul><ul><ul><li>Workflow e collaborazione. </li></ul></ul><ul><li>Fornitura di Informazioni: </li></ul><ul><ul><li>Reporting statico </li></ul></ul><ul><ul><li>Query ad hoc </li></ul></ul><ul><ul><li>Broadcasting </li></ul></ul><ul><ul><li>Integrazione con strumenti di office. </li></ul></ul><ul><li>Analisi dei Dati: </li></ul><ul><ul><li>Olap (tabelle e visualizzazioni grafiche) </li></ul></ul><ul><ul><li>Dashboards </li></ul></ul><ul><ul><li>Integrazione con strumenti GIS </li></ul></ul><ul><ul><li>Modelli predittivi </li></ul></ul><ul><ul><li>Data mining. </li></ul></ul><ul><li>Planning: </li></ul><ul><ul><li>Pianificazione </li></ul></ul><ul><ul><li>Budget </li></ul></ul><ul><ul><li>Forecast </li></ul></ul><ul><ul><li>Analisi predittive. </li></ul></ul><ul><li>Analisi di Profittabilità: </li></ul><ul><ul><li>Activity Based Costing </li></ul></ul><ul><ul><li>Ottimizzazione. </li></ul></ul><ul><li>Gestione Strategica: </li></ul><ul><ul><li>Pianificazione Strategica </li></ul></ul><ul><ul><li>Balanced scorecards. </li></ul></ul><ul><li>Bilanci Consolidati (*) </li></ul><ul><li>Bilanci IAS, ecc. (*) </li></ul><ul><li>(*) Per storia dei prodotti (Hyperion, OSoft, ...). </li></ul>
  5. 5. BI Magic Quadrant 2008-2009 <ul><li>Mercato sostanzialmente maturo </li></ul><ul><li>Nel 2007-2008 vi sono state molte acquisizioni </li></ul><ul><li>Pochi vendors multinazionali di soluzioni complete </li></ul><ul><li>Alcuni specializzati in sola BI, o in suoi moduli, o in tecnologia </li></ul><ul><li>Quasi tutti multipiattaforma </li></ul><ul><li>Alcune nicchie poco coperte </li></ul><ul><li>Alcune tecnologie a rischio di obsolescenza </li></ul><ul><li>Molti vendors (fuori quadrante) significativi su specifici mercati </li></ul><ul><li>Stanno maturando le piattaforme open source. </li></ul>Fonte: Gartner Group
  6. 6. CPM Magic Quadrant 2008-2009 <ul><li>Mercato un po’ meno stabilizzato </li></ul><ul><li>Crescita del mercato molto alta </li></ul><ul><li>Nel 2007-2008 vi sono state molte acquisizioni </li></ul><ul><li>Pochi vendors multinazionali di soluzioni complete </li></ul><ul><li>La maggior parte dei grandi vendors sono comuni alla BI </li></ul><ul><li>Focus sulle competenze funzionali più che su quelle tecniche </li></ul><ul><li>Molti piccoli vendors significativi su specifici mercati </li></ul><ul><li>Le piattaforme open source sono ancora immature. </li></ul>Fonte: Gartner Group
  7. 7. Considerazioni su BI e CPM <ul><li>L’integrazione è vantaggiosa, ma non è semplice da realizzare, in quanto tra BI e CPM vi sono significative differenze per quanto riguarda: </li></ul><ul><ul><li>Gli utenti per numero e livello di responsabilità </li></ul></ul><ul><ul><li>Il coinvolgimento degli utenti e del personale tecnico </li></ul></ul><ul><ul><li>L’atteggiamento reattivo / proattivo </li></ul></ul><ul><ul><li>L’importanza rivestita dal work flow </li></ul></ul><ul><ul><li>L’interazione utente, e quindi anche la necessità di integrare strumenti di office e di disporre di interfacce Web </li></ul></ul><ul><ul><li>I volumi di dati trattati </li></ul></ul><ul><ul><li>Il livello di sistematicità / estemporaneità delle attività svolte </li></ul></ul><ul><ul><li>La necessità di intervento di consulenti esterni. </li></ul></ul>
  8. 8. Considerazioni sui grandi vendors <ul><li>Tutti offrono tutto, ma non tutti i moduli dei prodotti sono equivalenti </li></ul><ul><li>In generale viene offerta l’intera suite, ma ci sono spazi per offerte parziali </li></ul><ul><li>Spesso i grandi vendors affrontano le aree innovative in ritardo rispetto ai fornitori di nicchia </li></ul><ul><li>Le suites derivanti da acquisizioni soffrono di problemi di integrazione </li></ul><ul><li>Spesso BI e CPM di una suite derivano da prodotti diversi </li></ul><ul><li>Le road maps sono ancora abbastanza confuse </li></ul><ul><li>La vendita, e soprattutto il delivery, fanno sempre più affidamento sulla rete indiretta </li></ul><ul><li>La rete indiretta tende alla specializzazione per settore di industry. </li></ul>
  9. 9. L’ open source <ul><li>L’open source nella BI è ormai una realtà come numero di implementazioni, ma non come revenues </li></ul><ul><li>Componenti open source BI sono presenti in molti prodotti mid-market e utilizzati da molti piccoli ISV </li></ul><ul><li>La presenza è forte in alcuni mercati (PA, Paesi emergenti) </li></ul><ul><li>Le funzionalità sono ridotte rispetto ai grandi brand, ma il TCO è buono, in particolare per l’ETL </li></ul><ul><li>Il fai da te è difficile da realizzare; meglio affidarsi ad una struttura di servizi ed acquisire le versioni commerciali </li></ul><ul><li>Qualche nome: JasperSoft, Pentaho, Actuate, SpagoBI, Kettle, Talend, Adaptive Planning </li></ul><ul><li>Buoni prodotti open source esistono anche per statistiche, Data mining, Integrazione GIS. </li></ul>
  10. 10. “Sotto” alla BI Un buon sistema di BI in generale poggia su un buon Data Warehouse alimentato da opportune procedure di Estrazione Trasformazione e Caricamento di Informazioni attendibili e certificate. Data Warehouse Data Quality Fonte: Gartner Group Data Integration
  11. 11. La situazione attuale sotto alla BI <ul><li>Il mercato di base è sostanzialmente maturo </li></ul><ul><li>Negli ultimi anni si sono avute numerose acquisizioni </li></ul><ul><li>Gli strumenti di Data Integration e di Data Quality hanno campi applicativi più ampli della sola BI </li></ul><ul><li>Importanti convergenze con tecnologie di Master Data Management, di Information Access e di Data Base non tradizionali aprono significativi mercati di nicchia </li></ul><ul><li>La diffusione di SOA e SaaS accelerano lo svecchiamento dei prodotti </li></ul><ul><li>I grandi vendors multinazionali sono impegnati direttamente con forti investimenti in R&D (non solo acquisizioni). </li></ul>
  12. 12. “ Sopra” alla BI –> BPM (‘P’ sta per ‘Process’, non per ‘Performance’) <ul><li>Obiettivi: Efficienza, Agilità, Trasparenza </li></ul><ul><li>Coordinamento, più che controllo </li></ul><ul><li>Ottimizzare i processi interfunzionali (anche con soggetti esterni all’azienda) </li></ul><ul><li>Rendere i processi visibili e misurabili tramite la costruzione di modelli </li></ul><ul><li>Consentire un’efficace manutenzione dei modelli </li></ul><ul><li>Sono fondamentali i modelli già pronti </li></ul><ul><li>Esistono prodotti specifici per: </li></ul><ul><ul><li>Disegno dei Processi (Mega, Aris, Sybase, Embarcadero, Visio, ...) </li></ul></ul><ul><ul><li>Activity Best Costing </li></ul></ul><ul><ul><li>Simulazioni (Powersim, Vensim, Stella, ...) </li></ul></ul><ul><ul><li>WorkFlow </li></ul></ul><ul><li>Sta iniziando il processo di concentrazione dei vendors </li></ul><ul><li>Sono in corso di definizione standard di rappresentazione dei processi </li></ul><ul><li>L’integrazione è un must. </li></ul>Fonte: Gartner Group
  13. 13. “Sopra” alla BI –> Analisi avanzate <ul><li>Applicazione di analisi descrittive e predittive (clustering, segmentazione, stime, previsioni, ...) a supporto di marketing, vendite e customer service </li></ul><ul><li>Modelli già costruiti per analisi di prodotti, clienti, mercati, campagne, ... </li></ul><ul><li>Elevata flessibilità </li></ul><ul><li>Accesso a fonti eterogenee, anche esterne. </li></ul>Fonte: Gartner Group <ul><li>Ricerche, ricerche incrociate, classificazione, categorizzazione e clustering di contenuti, organizzazione visuale delle informazioni, ... </li></ul><ul><li>Eterogeneità delle fonti informative </li></ul><ul><li>Flessibilità dell’architettura </li></ul><ul><li>Mercato molto dinamico in rapida trasformazione (inclusi processi di acquisizione). </li></ul>CRM Mining Information Access
  14. 14. Grazie a tutti per l’attenzione Giovanni Galazzini tel. +39 335 7768168 [email_address] GRAZIE A TUTTI PER L’ATTENZIONE

×