Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

3.9 Cos'è il Data Journalism - Slide - ASOC1617

969 views

Published on

A Scuola di OpenCoesione - ASOC1617 - Lezione 3 - Slide 3.9 - Cos'è il Data Journalism

Published in: Education
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

3.9 Cos'è il Data Journalism - Slide - ASOC1617

  1. 1. 3.8 CHE COS’È IL DATA JOURNALISM
  2. 2. CHE COS’È IL DATA JOURNALISM 3.8.1
  3. 3. 1858: Florence Nightingale scrive una relazione sulla condizione dei soldati inglesi in Crimea, analizzandone le principali cause di morte. 3.8.1 CHE COS’È IL DATA JOURNALISM: INTRODUZIONE
  4. 4. 1821: nella prima edizione del Guardian viene pubblicata una tabella che elenca tutte le scuole di Manchester, con i costi e il numero degli studenti. 3.8.1 CHE COS’È IL DATA JOURNALISM: INTRODUZIONE
  5. 5. Anni 2000: Simon Rogers (Guardian Datablog) rielabora la tabella pubblicata nel 1821 con semplici strumenti di Data Visualization 3.8.1 CHE COS’È IL DATA JOURNALISM: INTRODUZIONE
  6. 6. Il Data Journalism non è una cosa nuova: si può dire che esiste da quando esistono i dati. La differenza è che, mentre in passato i dati venivano pubblicati in libri molto costosi, ora computer con fogli di calcolo e tool specifici fanno da soli metà del lavoro. 3.8.1 CHE COS’È IL DATA JOURNALISM: INTRODUZIONE
  7. 7. ● Raccolta, pulizia e analisi dei dati ● Utilizzo delle nuove tecnologie ● Traduzione dei dati in informazioni, visualizzazioni, approfondimenti… in poche parole: STORIE DA RACCONTARE (nel modo più comprensibile possibile) Il Data Journalism, oggi, è una forma di giornalismo che ha a che fare con: 3.8.1 CHE COS’È IL DATA JOURNALISM: INTRODUZIONE
  8. 8. Per un data journalist i dati sono il punto di partenza. Come nel giornalismo tradizionale è però importante prima di tutto partire da una buona domanda di ricerca, individuare la storia che vogliamo raccontare, e capire qual è l’obiettivo finale del nostro lavoro. Il punto di partenza… 3.8.1 CHE COS’È IL DATA JOURNALISM: INTRODUZIONE
  9. 9. Un bravo data journalist dovrebbe riuscire a rendere i dati accessibili e comprensibili a tutti. Un ponte tra i dati e i lettori che vogliono capire 3.8.1 CHE COS’È IL DATA JOURNALISM: INTRODUZIONE I giornalisti, infatti, sono come un «ponte» tra i dati e le persone che vogliono capire di cosa si sta davvero parlando.
  10. 10. Il data journalist, di solito, pensa ai dati come un giornalista e non come un analista. Perché determinati numeri sono interessanti? Cosa c’è di nuovo? Cosa può succedere se si incrociano con altri dati? Rispondere a queste domande è sempre la cosa più importante. Pensare da “giornalista”… 3.8.1 CHE COS’È IL DATA JOURNALISM: INTRODUZIONE
  11. 11. 3.8.2 QUALI DATI?
  12. 12. ● Legati a tematiche economiche o sociali ● Ricavati da fonti attendibili ● Riusabili (pubblicati da fonti con licenze di riuso) ● Aggregabili, quando riusciamo a costruirli noi mettendo insieme più fonti I dati utili per la nostra ricerca: 3.8.2 CHE COS’È IL DATA JOURNALISM: QUALI DATI?
  13. 13. Per poter essere analizzati i dati devono trovarsi in forma di tabella. Come si presentano i dati 3.8.2 CHE COS’È IL DATA JOURNALISM: QUALI DATI?
  14. 14. ● Fogli di calcolo (come Excel o Libre Office Calc) che permettono di analizzare le tabelle di piccole o grandi dimensioni ● Software e applicazioni che consentono di visualizzare con mappe o grafici i dati che abbiamo aggregato Gli strumenti necessari 3.8.2 CHE COS’È IL DATA JOURNALISM: QUALI DATI?
  15. 15. 3.8.3 ALCUNI ESEMPI
  16. 16. ● L’obiettivo è confrontare aree geografiche differenti in relazione a un fenomeno ● È necessario avere dati per tutti i territori che vogliamo confrontare e renderli uniformi ● È necessario metterli in relazione a partire da un elemento comune (ad esempio, in rapporto alla popolazione) Analizzare un fenomeno sociale tra territori 3.8.3 ALCUNI ESEMPI: INCHIESTE DI DATA JOURNALISM
  17. 17. Esempio: l’inchiesta sui beni confiscati alle mafie 3.8.3 ALCUNI ESEMPI: INCHIESTE DI DATA JOURNALISM www.confiscatibene.it
  18. 18. Mostrare la distribuzione sul territorio Capire le differenze quantitative per tipologia 3.8.3 ALCUNI ESEMPI: INCHIESTE DI DATA JOURNALISM http://espresso.repubblica.it/inchieste/2014/09/05/news/mafia-la-mappa-dei-beni-confiscati-ma-spesos-lo-stato-non-riesce-a-gestirli-1.178810
  19. 19. ● Capire se un fenomeno ha maggiore incidenza su un territorio piuttosto che su un altro ● Valutare - partendo da queste differenze - se è necessario cercare e analizzare nuovi dati per capire se è presente una correlazione con altri fenomeni. I risultati dell’analisi ci permettono di: 3.8.3 ALCUNI ESEMPI: INCHIESTE DI DATA JOURNALISM
  20. 20. ● Dato un certo fenomeno, l’obiettivo è capire qual è la sua ricorrenza nel tempo L’evoluzione di un fenomeno nel tempo 3.8.3 ALCUNI ESEMPI: INCHIESTE DI DATA JOURNALISM
  21. 21. ● Si verifica un incidente in un tratto stradale: è la prima volta che accade o quella via è interessata spesso da eventi analoghi? ● Un’alluvione causa danni: ha avuto un’intensità maggiore rispetto a episodi simili o si tratta di un problema territoriale/urbanistico? Alcuni esempi 3.8.3 ALCUNI ESEMPI: INCHIESTE DI DATA JOURNALISM
  22. 22. ● Qual è stato l’andamento delle malattie infettive negli stati americani? ● Che impatto hanno avuto i vaccini sulle singole malattie? ● Esistono differenze territoriali significative in rapporto al numero di persone infette? ● Ci sono dati anomali (outliers) interessanti? L’esempio: l’impatto dei vaccini nel XX secolo 3.8.3 ALCUNI ESEMPI: INCHIESTE DI DATA JOURNALISM
  23. 23. 3.8.3 ALCUNI ESEMPI: INCHIESTE DI DATA JOURNALISM Heat map interattive che mostrano il numero di persone infette, misurato lungo l’arco di 80 anni (dal 1930 al 2010) nei 50 Stati americani. Come sono diminuite le infezioni dopo l’introduzione dei vaccini? WALL STREET JOURNAL (Data Journalism Award 2015, Miglior Data Visualization) http://graphics.wsj.com/infectious- diseases-and-vaccines/
  24. 24. Molte inchieste di Data Journalism, soprattutto quelle correlate ai temi della trasparenza amministrativa, nascono in un sistema organizzato di scambio di informazioni, dove accanto ai giornalisti lavorano ricercatori, sociologi, esperti o semplici cittadini che si appassionano del tema o si interessano dell’argomento. Giornalismo “civico” e “partecipativo” 3.8.3 ALCUNI ESEMPI: INCHIESTE DI DATA JOURNALISM
  25. 25. 3.8.3 ALCUNI ESEMPI: INCHIESTE DI DATA JOURNALISM L’iniziativa argentina VozData, piattaforma che combina partecipazione e monitoraggio civico con le inchieste di data journalism LA NACION http://blogs.lanacion.com.ar/projects/da ta/vozdata-ii-civic-participation-for- investigative-reporting-and-educational- platform/
  26. 26. ● Vengono avviati spesso nelle città capoluoghi e anche nei piccoli centri ● Interessano infrastrutture progettate e finanziate da una o più istituzioni, con tempi di realizzazione lunghi ● Hanno spesso un iter di sviluppo complesso e articolato, dalla progettazione alla realizzazione I grandi investimenti pubblici 3.8.3 ALCUNI ESEMPI: INCHIESTE DI DATA JOURNALISM
  27. 27. ● Perché sono stati finanziati? ● Quali indicatori hanno spinto ad avviarli? ● Quanti fondi sono stati stanziati e da chi? ● Come vengono sviluppati rispetto ai tempi previsti? ● Quali problematiche sono emerse? ● Qual è il loro impatto sul territorio? È misurabile? Approfondire i progetti 3.8.3 ALCUNI ESEMPI: INCHIESTE DI DATA JOURNALISM
  28. 28. Questa mappa visualizza la distribuzione (per provincia) di investimenti pubblici per contrastare i rischi del dissesto idrogeologico in Italia. 3.8.3 ALCUNI ESEMPI: INCHIESTE DI DATA JOURNALISM http://tg24.sky.it/tg24/cronaca/mappe/mappa_alluvioni_italia_vittime_investimenti.html
  29. 29. Quali fondi per il dissesto idrogeologico? ● I dati mostrano qual è la distribuzione territoriale ● È possibile capire se le aree con maggiori criticità idrogeologiche sono poi quelle dove i finanziamenti sono maggiori ● I dettagli permettono di capire qual è lo stato di avanzamento dei progetti finanziati 3.8.3 ALCUNI ESEMPI: INCHIESTE DI DATA JOURNALISM
  30. 30. ● Ambiente, trasporti, lavoro: quali sono i problemi principali dell’area in cui vivete? ● Quali i problemi principali dei quali si discute sui giornali o nel dibattito tra la popolazione e le istituzioni pubbliche? Analizzate le criticità del vostro territorio 3.8.3 ALCUNI ESEMPI: INCHIESTE DI DATA JOURNALISM
  31. 31. LA CHECKLIST DEL DATAJOURNALISM 3.8.4
  32. 32. A caccia di dati ● Quali sono i dati che possono essere più utili per la vostra ricerca? ● Esistono enti pubblici che mettono i dati online a disposizione di tutti (OpenData)? ● Esistono archivi tematici ufficiali? 3.8.4 LA CHECKLIST DEL DATA JOURNALISM
  33. 33. Il formato dei dati ● I dati che avete trovato sono strutturati? Potete aprirli con un foglio di calcolo? ● Dovete costruire voi la tabella partendo da dati che si trovano in altri formati (PDF, HTML)? 3.8.4 LA CHECKLIST DEL DATA JOURNALISM
  34. 34. Pulitura dei dati ● I dati che avete trovato sono ben formattati? ● Controllate le date: sono omogenee o scritte in maniera differente? ● I dati sono suddivisi in maniera coerente nelle colonne o sono disordinati? ● Ci sono celle bianche o vuote? Perché? 3.8.4 LA CHECKLIST DEL DATA JOURNALISM
  35. 35. Analizzare i dati ● Ordinate i dati dal valore più grande al più piccolo (equivale a costruire una classifica) ● Filtrate i dati per poterti concentrare solo su quelli di vostro interesse (territorio? tipologia?) ● Raggruppate i dati con una tabella pivot per misurarli quantitativamente 3.8.4 LA CHECKLIST DEL DATA JOURNALISM
  36. 36. Arricchire i dati ● Avete degli indirizzi? Cercate le coordinate geografiche per costruire una mappa ● Volete confrontare più territori? Costruite un indicatore statistico per classificarli e capire come impattano i fenomeni ● Nei vostri dati c’è un elenco di Comuni? Aggiungete la colonna “Provincia” per arricchirli 3.8.4 LA CHECKLIST DEL DATA JOURNALISM
  37. 37. Visualizzare ● Volete costruire una classifica? Il grafico a barre è il più indicato da utilizzare ● I dati sono sommabili? Allora l'ideale è un grafico a torta ● Volete mostrare l'andamento di un fenomeno nel tempo? La scelta migliore è un grafico a linee ● Avete dati geografici? Create una mappa 3.8.4 LA CHECKLIST DEL DATA JOURNALISM
  38. 38. ● Qual è il contesto nel quale i dati si collocano? Ci sono eventi particolari che ci permettono di capirli meglio o con i quali sono in contrasto? ● Ci sono altri dati o altre informazioni che potete cercare per arricchire la vostra ricerca? ● Può esserci correlazione tra dati differenti? Approfondire 3.8.4 LA CHECKLIST DEL DATA JOURNALISM
  39. 39. ● È importante nel racconto essere precisi, citare le fonti e spiegare la metodologia di ricerca ● Aggiungere un pizzico di creatività alla narrazione può renderla accattivante ● Capire bene a chi si rivolge il racconto e qual è il linguaggio più appropriato, anche in base ai media sui quali sarà diffuso Storytelling 3.8.4 LA CHECKLIST DEL DATA JOURNALISM
  40. 40. 3.8.5 GUIDA VELOCE: GLI STEP NECESSARI PER SVILUPPARE IL PROGETTO
  41. 41. Qual è il fenomeno da analizzare? Quale progetto? 1 Raccogliere dati: quali possono essere utili? Dove possiamo trovarli? 3.8.5 GUIDA VELOCE: GLI STEP NECESSARI PER SVILUPPARE IL PROGETTO I dati raccolti sono strutturati? Vanno ripuliti? Cosa ci dicono? 3 Visualizziamo i dati per capirli meglio, può servire in fase di analisi. 4 Verifichiamo di nuovo dati e informazioni: serve aggregarli con altri dati? Quali sono le risposte dei dati? La nostra storia parte da qui: raccontiamola! 5 6 2
  42. 42. 3.8.6 ALCUNI RIFERIMENTI UTILI
  43. 43. The Guardian datablog 3.8.6 ALCUNI RIFERIMENTI
  44. 44. Il Sole 24ORE Info Data 3.8.6 ALCUNI RIFERIMENTI
  45. 45. The New York Times – The Upshot 3.8.6 ALCUNI RIFERIMENTI
  46. 46. Datajournalism.it 3.8.6 ALCUNI RIFERIMENTI
  47. 47. 3.8 CHE COS’È IL DATA JOURNALISM

×