Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Costruire la comunità globale

846 views

Published on

Costruire la comunità globale

  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Costruire la comunità globale

  1. 1. Costruire la comunità globale MARK ZUCKERBERG • GIOVEDÌ 16 FEBBRAIO 2017 Alla nostra comunità, Nel nostro viaggio per collegare il mondo, spesso discutiamo dei prodotti che stiamo costruendo e degli aggiornamenti sulla nostra attività. Oggi voglio concentrarmi sulla questione più importante di tutte: stiamo costruendo il mondo che tutti vogliamo? La storia è la storia di come abbiamo imparato ad unire sempre più - dalle tribù alle città alle nazioni. Ad ogni passo, abbiamo costruito infrastrutture sociali come le comunità, i media e i governi per potenziare noi stessi a realizzare cose che non potevamo realizzare da soli. Oggi siamo vicini a intraprendere il nostro nuovo passo. Le nostre maggiori opportunità sono ora globali - come la prosperità e la libertà, promuovendo la pace e la comprensione, sollevando le persone dalla povertà e accelerando la scienza. Le nostre maggiori sfide hanno bisogno anche di risposte globali - come la fine del terrorismo, la lotta ai cambiamenti climatico e la prevenzione delle pandemie. Il progresso richiede che l'umanità si riunisca non solo come città o nazioni, ma anche come una comunità globale. Questo è particolarmente importante in questo momento. Facebook sta avvicinandosi a costruire una comunità globale. Quando abbiamo iniziato, questa idea non era controversa. Ogni anno il mondo è più connesso e questo è stato visto come un trend positivo. Eppure, in tutto il mondo, vi sono persone rimaste fuori dalla globalizzazione e movimenti che incitano a ritirarsi dalla connessione globale. Vi sono questioni aperte su la fatto che possiamo creare una comunità globale che funzioni per tutti e se il cammino in avanti è quello di connettere di più o invertire il corso. Questo è un momento in cui molti di noi in tutto il mondo stanno riflettendo su come possiamo avere un impatto più positivo. Rammento ancora il mio racconto preferito sulla tecnologia: "Abbiamo sempre sovrastimato quello che avremmo potuto fare in due anni e sottovalutato ciò che potremmo fare in dieci anni". Non possiamo avere il potere di creare il mondo che vogliamo immediatamente, ma, oggi, tutti possiamo cominciare a lavorare a lungo termine. In tempi come questi, la cosa più importante che possiamo fare per Facebook è sviluppare l'infrastruttura sociale per dare alle persone la potenza di costruire una comunità globale che funzioni per tutti noi. Negli ultimi dieci anni, Facebook si è concentrata sulla connessione di amici e famiglie. Con questo fondamento, il nostro prossimo obiettivo sarà lo sviluppo dell'infrastruttura sociale per la comunità - per sostenerci, per mantenerci al sicuro, per informarci, per assicurare l’impegno civico e per l'inclusione di tutti. Mettersi insieme come comunità globale è un progetto più grande di qualsiasi organizzazione o società, ma Facebook può contribuire a rispondere a queste cinque importanti questioni : • Come aiutare le persone a creare comunità di sostegno che rafforzi le istituzioni tradizionali in un mondo dove l'adesione a queste istituzioni è in declino? • Come aiutare le persone a costruire una comunità sicura che impedisca il danno, aiuti durante le crisi e ricostruisca, in un mondo dove chiunque possa interessarci?
  2. 2. • Come aiutare la gente a costruire una comunità informata che ci esponga a nuove idee e costruisca una comprensione comune in un mondo dove ogni persona ha una propria voce? • Come aiutare le persone a costruire una comunità impegnata a livello civile in un mondo dove la partecipazione al voto a volte include meno della metà della nostra popolazione? • Come aiutare le persone a costruire una comunità inclusiva che rifletta i nostri valori collettivi e l'umanità comune dal livello locale a quello globale, che attraversi culture, nazioni e regioni in un mondo con pochi esempi di comunità globali? La mia speranza è che più persone impieghino la loro energia a costruire infrastrutture sociali a lungo termine per portare l'umanità insieme. Le risposte a queste questioni non potranno giungere esclusivamente da Facebook, ma credo che possiamo svolgere un importante ruolo. Il nostro lavoro a Facebook è quello di aiutare le persone a avereil massimo impatto positivo contestando le aree dove la tecnologia ei social media possono contribuire alla divisione e all'isolamento. Facebook è un lavoro in corso e siamo dedicati all'apprendimento e al miglioramento. Prendiamo seriamente la nostra responsabilità e oggi voglio parlare di come intendiamo fare la nostra parte per costruire questa comunità globale. Comunità di sostegno Costruire una comunità globale che lavori per tutti, inizia con i milioni di comunità più piccole e le intime strutture sociali alle quali ci rivolgiamo per le nostre esigenze personali, emotive e spirituali. Per le nostre comunità , chiese, squadre sportive, sindacati o altri gruppi locali, condividono ruoli importanti come infrastrutture sociali. Forniscono a tutti noi un senso di scopo e di speranza; la convalida morale che siamo necessari e facciamo parte di qualcosa più grande di noi; avere il conforto che non siamo soli e che c’è una comunità che sta guardandosi intorno per noi; tutoraggio, orientamento e sviluppo personale; una rete di sicurezza; valori, norme culturali e responsabilità; incontri sociali, rituali e opportunità di incontrare nuove persone; e un modo per passare il tempo. Nella nostra società intratteniamo rapporti personali con amici e familiari e rapporti istituzionali con i governi che fissano le regole. Una società sana ha anche molti strati di comunità tra noi e il governo che si prendono cura delle nostre esigenze. Quando ci riferiamo al nostro "tessuto sociale", di solito intendiamo i molti gruppi mediatori che riuniscono e rafforzano i nostri valori. Tuttavia, negli ultimi decenni si è registrato un notevole declino nell'importante infrastruttura sociale delle comunità locali. Dagli anni Settanta l'appartenenza ad alcuni gruppi locali è diminuita di un quarto, con tagli che interessano tutti i segmenti della popolazione. La diminuzione solleva profondi questioni, e alcune indagini mostrano grandi percentuali della nostra popolazione che non ha alcun senso di speranza per il futuro. È possibile che molte delle nostre sfide siano sia sociali che economiche - legate alla mancanza di comunità e di connessione a qualcosa più grande di noi stessi. Un pastore ha affermato : "Le persone si sentono incerte. Molto di quello che avevano stabilito in passato non esiste più". Le comunità online sono un punto luminoso e possiamo rafforzare le comunità fisiche esistenti aiutando le persone a riunirci online e offline. Allo stesso modo, la connessione online con gli amici rafforza rapporti
  3. 3. reali, sviluppare questa infrastruttura rafforzerà queste comunità, oltre a consentire la formazione di comunità completamente nuove. Una donna di nome Cristina è stata diagnosticata una rara patologia chiamato Epidermolysis Bullosa - e ora è membro di un gruppo che collega 2.400 persone in tutto il mondo, in modo che nessuno di loro debba soffrire da sola. Un uomo di nome Matt ha cresciuto i suoi due figli da solo e ha avviato il gruppo dei padri neri per aiutare gli uomini a condividere consigli e incoraggiamenti nel crescere le loro famiglie. A San Diego, più di 4.000 membri di familiari di militari fanno parte di un gruppo che aiuta a fare amicizia con altri coniugi. Queste comunità non interagiscono solo online. Si incontrano, organizzano cene e si sostengono nella vita quotidiana. Recentemente abbiamo scoperto che più di 100 milioni di persone su Facebook sono membri di ciò che noi chiamiamo gruppi "molto significativi". Questi sono gruppi che dopo l'adesione, diventano rapidamente la parte più importante della nostra esperienza di rete sociale e una parte importante della nostra struttura di supporto fisico. Ad esempio, molti nuovi genitori ci dicono che l'adesione a un gruppo di genitori dopo aver avuto un bambino si adatta benissimo a questo scopo. C'è una reale opportunità di connettere molti di noi a gruppi che potrebbero costituire infrastrutture sociali significative per la nostra vita. Più di un miliardo di persone sono membri attivi di gruppi di Facebook, ma la maggior parte non cerca gruppi in proprio - gli amici inviano inviti o Facebook li suggerisce. Potremmo migliorare i nostri suggerimenti e aiutare a collegare un miliardo di persone a comunità significative, che potrebbero rafforzare il nostro tessuto sociale. Andando avanti, misureremo i progressi di Facebook con i gruppi basati su gruppi significativi, non sui gruppi in generale. Ciò richiederà non solo aiutare le persone a connettersi con gli esistenti gruppi significativi, ma anche permettere ai leader della comunità di creare gruppi maggiormente significativi a cui le persone potranno connettersi. Le comunità fisiche di maggior successo hanno impegnato leader e si è visto lo stesso con i gruppi online. A Berlino, un uomo di nome Monis Bukhari gestisce un gruppo che aiuta i profughi a trovare case e posti di lavoro. Oggi gli strumenti di Facebook per gli amministratori del gruppo sono relativamente semplici. Stiamo progettando di costruire più strumenti per potenziare i leader della comunità come Monis per implementare e sviluppare i loro gruppi nel modo in cui vorrebbero, in modo simile a quello che abbiamo fatto con Pages. La maggior parte delle comunità sono costituite da molte subunità, e questa è un'altra chiara area per lo sviluppo di nuovi strumenti. Una scuola, ad esempio, non è una singola comunità, ma è composta da molti gruppi più piccoli di classi, dormitori e gruppi di studenti. Poiché il tessuto sociale della società è costituito da molte comunità, ogni comunità è fatta di molti gruppi di connessioni personali. Abbiamo in programma volto ad espandere i gruppi per sostenere le sub-comunità. Possiamo progettare queste esperienze non per il consumo passivo ma per rafforzare le connessioni sociali. Il nostro obiettivo è quello di rafforzare le comunità esistenti aiutandole a riunirsi online e offline, oltre a permetterle loro di formare comunità completamente nuove, superando la posizione fisica. Quando questo è realizzato, oltre alla connessione online , sono rafforzate le nostre comunità fisiche consentendoci di riunirci in una sola persona per sostenerci l'un l'altro. Una società sana ha bisogno di queste comunità in grado di sostenere le nostre esigenze personali, emotive e spirituali. In un mondo in cui questa
  4. 4. infrastruttura sociale fisica è in declino, abbiamo una reale opportunità per aiutare a rafforzare queste comunità e il tessuto sociale della nostra società. Comunità sicura Mentre siamo impegnati a costruiamo una comunità globale, stiamo vivendo un momento di verità. Il nostro successo non è basato solo sulla possibilità di catturare i video e condividerli con gli amici. Si tratta di costruire una comunità che ci aiuti a mantenerci sicuri - che prevenga eventuali danni, ci aiuti durante le crisi e a ricostruirci . Le minacce di oggi sono sempre più globali, ma le infrastrutture per proteggerci non lo sono. Problemi come il terrorismo, i disastri naturali, le malattie, le crisi dei rifugiati e il cambiamento climatico hanno bisogno di risposte coordinate da un punto di vista mondiale. Nessuna nazione può risolverli da soli. Un virus in una nazione può diffondersi rapidamente in altri. Un conflitto in un Paese può creare una crisi dei rifugiati nei continenti. L'inquinamento in un unico luogo può influenzare l'ambiente in tutto il mondo. GIi attuali sistemi dell'umanità sono insufficienti per affrontare questi problemi. Molte persone si dedicano ad organizzazioni non profit per aiutare, ma spesso il mercato non riesce a finanziare o incentivare la costruzione dell'infrastruttura necessaria. Ho aspettato per lungo tempo organizzazioni e start-up volte a costruire strumenti di salute e sicurezza utilizzando la tecnologia, e sono stato sorpreso da quanto poco sia stato costruito è persino tentato. Vi è una reale occasione di implementare infrastrutture di sicurezza globali e ho guidato Facebook a investire sempre più in risorse al servizio di questa necessità. Per alcuni di questi problemi, la comunità di Facebook si trova in una posizione unica per aiutare a prevenire eventuali danni, assistere durante una crisi o riunire per ricostruire. Ciò è dovuto all’enorme mole di comunicazione che si svolge attraverso la nostra rete, alla nostra capacità di raggiungere rapidamente persone in tutto il mondo che si trovano in uno stato emergenza e attraverso la vasta scala di bontà intrinseca della gente aggregata in tutta la nostra comunità. Per evitare eventuali danni, possiamo costruire infrastrutture sociali per aiutare la nostra comunità a individuare i problemi prima che accadano. Per ovviare agli intenti suicidi o auto lesivi, abbiamo costruito infrastrutture che offrono ad amici e alla comunità gli opportuni strumenti in grado di salvare la vita dei soggetti propensi a compiere tali atti. Per ovviare alla scomparsa di un figlio, abbiamo costruito infrastrutture per divulgare gli avvisi - e molti bambini sono stati salvati senza alcun danno. E abbiamo costruito infrastrutture per lavorare con organizzazioni di sicurezza pubblica di tutto il mondo quando è stata presa coscienza di questi problemi. Andando avanti, ci sono ancora molti altri casi dove la nostra comunità dovrebbe essere in grado di identificare i rischi connessi a salute mentale, patologie e crimini. Per aiutare durante una crisi, abbiamo costruito infrastrutture come il controllo di sicurezza per consentire ai nostri amici di sapere che siamo al sicuro e controllare gli amici che potrebbero essere oggetto di un insulto o disastro naturale. Il controllo di sicurezza è stato attivato quasi 500 volte in due anni e ha già notificato a persone che le loro famiglie e amici erano al sicuro più di un miliardo di volte. Quando c'è un disastro, i governi ci chiamano spesso per assicurarsi che il controllo di sicurezza sia stato attivato nei loro Paesi. Ma c'è ancora di più da costruire. Recentemente abbiamo aggiunto strumenti per trovare e offrire riparo, cibo e altre risorse durante le emergenze. Nel tempo, la nostra comunità dovrebbe essere in grado di aiutare durante le guerre e problematiche in corso che non sono limitate a un singolo evento.
  5. 5. Per aiutare a ricostruire dopo una crisi, abbiamo costruito le più grandi infrastrutture sociali al mondo di azione collettiva. Alcuni anni fa, dopo un terremoto in Nepal, la comunità di Facebook ha raccolto 15 milioni di dollari per aiutare le persone a recuperare e ricostruire - che è stato il più grande sforzo di soccorso di massa della storia. Abbiamo visto uno sforzo simile dopo la sparatoria al nightclub Pulse di Orlando, quando persone in tutto il Paese hanno organizzato donazioni di sangue per aiutare le vittime mai incontrate. Allo stesso modo, abbiamo costruito strumenti in modo che milioni di persone possano impegnarsi a diventare donatori di organi per salvare altri dopo incidenti, ed è stato riscontrato un notevole incremento di donazioni. Guardare avanti, una delle nostre più grandi opportunità per mantenere la sicurezza della gente è costruire l’intelligenza artificiale per comprendere più rapidamente e con maggiore precisione ciò che sta accadendo in tutta la nostra comunità. Ogni giorno, ci sono miliardi di post, commenti e messaggi nei nostri servizi e poiché è impossibile rivederli tutti, contenuto sarà rivisto una volta che ci è segnalato. Ci sono stati eventi terribilmente tragici - come suicidi, alcuni in diretta streaming - forse potevano essere evitati se qualcuno avesse capito cosa stesse succedendo e li avesse denunciati prima. Ogni giorno vi sono casi di bullismo e molestie, e per poter intervenire, la nostra squadra deve essere avvisata. Queste storie mostrano che dobbiamo trovare un modo per fare di più. L'intelligenza artificiale può contribuire a fornire un approccio migliore. Stiamo studiando sistemi che possono visionare foto e video per contrassegnare quei contenuti che la nostra squadra dovrebbe rivedere. Questo sistema è ancora in una precocissima fase di sviluppo, ma ha già iniziato ad avere una chiara visione di alcuni contenuti e già genera circa un terzo di tutti i rapporti inviati alla squadra impegnata a riesaminare i contenuti per la nostra comunità. Ci vorranno molti anni per sviluppare completamente questi sistemi. Adesso, stiamo iniziando a esplorare i modi per utilizzare l'AI , per discriminare la differenza tra le novità sul terrorismo e la propaganda effettiva del terrorismo in modo da poter rapidamente rimuovere chiunque cerchi di utilizzare i nostri servizi per reclutare un'organizzazione terroristica. Ciò è tecnicamente difficile in quanto richiede la costruzione di un AI in grado di leggere e comprendere le notizie, ma dobbiamo lavorare su questo per aiutare a combattere il terrorismo in tutto il mondo. Mentre discutiamo di mantenere la nostra comunità sicura, è importante sottolineare che per mantenere la sicurezza delle persone è necessario proteggere la sicurezza e la libertà individuali. Siamo estenui sostenitori della crittografia e l'abbiamo implementata nelle piattaforme di messaggistica più grandi del mondo - WhatsApp e Messenger. Mantenere la nostra comunità sicura non richiede compromessi con la tutela della privacy. Grazie all’implementazione della crittografia end-to-end in WhatsApp, abbiamo ridotto lo spam e il contenuto dannoso di oltre il 75%. Il cammino in avanti è quello di riconoscere che una comunità globale ha bisogno di infrastrutture sociali per proteggerci dalle minacce in tutto il mondo e che la nostra comunità è unicamente posizionata per prevenire disastri, aiutare durante le crisi e per ricostruire. Il mantenimento della comunità globale è una parte importante della nostra missione, e costituisce una parte importante di come misureremo i nostri progressi in avanti Comunità informata
  6. 6. Lo scopo di ogni comunità è quello di portare le persone a fare cose che non possono fare da sole. Per fare questo, abbiamo bisogno di modi per condividere nuove idee e condividere abbastanza comprensione per operare realmente insieme. Dare a tutti una voce è stata storicamente una forza molto positiva per l’audience pubblica, perché aumenta la diversità delle idee condivise. Ma l'anno passato ha anche mostrato che può frammentare il nostro senso condiviso della realtà. È nostra responsabilità amplificare i buoni effetti e mitigare i cattivi - continuare a far crescere la diversità, rafforzando la nostra comprensione comune in modo che la nostra comunità possa creare il maggior impatto positivo sul mondo. Le due questioni più discusse dello scorso anno, concernono la diversità dei punti di vista (bolle di filtro) e l'accuratezza delle informazioni (notizie false). Ci siamo preoccupati molto di queste questioni e le abbiamo studiate ampiamente, ma preoccupa anche il fatto che vi sono effetti ancora più potenti che dobbiamo mitigare in merito al sensazionalismo e alla distorsione che conduce ad una perdita di comprensione comune. I media sociali offrono già punti di vista piuttosto diversi rispetto ai media tradizionali. Anche se la maggior parte dei nostri amici sono come noi, tutti noi conosciamo persone con interessi, convinzioni e sfondi diversi che ci espongono a diverse prospettive. Rispetto alle notizie apprese dalla visione delle stesse due o tre reti televisive o dalla lettura degli stessi quotidiani con le loro consistenze redazionali, le nostre reti su Facebook ci mostrano contenuti piuttosto diversi. Ma il nostro obiettivo deve essere quello di aiutare le persone a intravedere un quadro più completo, non solo prospettive alternative. Dobbiamo stare attenti a come ci muoviamo in questo senso. Alcune ricerche condotte in questo ambito , dimostrano che alcune delle idee più ovvie, come mostrare agli individui un articolo dalla prospettiva opposta, approfondiscono la distorsione, inquadrando altre prospettive come estranee. Un approccio più efficace è quello di mostrare una serie di prospettive, consentire alle persone di vedere dove le loro opinioni si trovano in un determinato spettro e giungere a una conclusione su quello che pensano sia giusto. Nel tempo, la nostra comunità individuerà quali fonti offriranno una gamma completa di prospettive in modo che il contenuto possa emergere nella maniera più naturale . La precisione delle informazioni è molto importante. Sappiamo che ci sono disinformazioni e addirittura dei contenuti completamente fasulli su Facebook, e lo prendiamo molto sul serio. Abbiamo fatto progressi nella lotta contro lo spam, ma abbiamo ancora molto altro lavoro da fare. Stiamo procedendo attentamente perché non c'è sempre una linea chiara tra le beffe, la satira e l'opinione. In una società libera, è importante che la gente abbia la possibilità di condividere la propria opinione, anche se altri credono sia sbagliata. Il nostro approccio si concentrerà meno sulla proibizione della disinformazione, e più sullo sviluppo di prospettive e informazioni aggiuntive, incluso quelle che controllano e contestano la precisione di un elemento. Sebbene ci sia molto lavoro da svolgere sulla diversità dell'informazione e della disinformazione, ci stiamo occupando maggiormente dell'impatto del sensazionalismo e della distorsione, e della idea di costruire una comprensione comune. I media sociali sono un mezzo a breve termine dove i messaggi risonanti si amplificano molte volte. Questo premia la semplicità e scoraggia la sfumatura. La positività sta nel fatto che mette a fuoco i messaggi e espone le persone a idee diverse. La negatività sta nel fatto , semplifica eccessivamente gli argomenti importanti e ci spinge verso gli estremi.
  7. 7. La distorsione è presente in tutte le aree del discorso, non solo nei media sociali. Si verifica in tutti i gruppi e nelle comunità, comprese aziende, aule e giurie, e di solito non è correlata alla politica. Nella comunità tecnologica, per esempio, la discussione attorno all'AI è stata eccessivamente semplificata alla presenza di una certa paura esistenziale. La negatività sta nel fatto che il sensazionalismo sposta le persone da opinioni sfumate e equilibrate verso estremi distorti. Se questo dovesse perdurare e si dovesse perdere la comprensione comune, anche eliminando tutte le informazioni disinformanti, la gente sottolineerebbe diversi tipi di fatti per adattarli alle opinioni distorte. Ecco perché sono preoccupato del sensazionalismo presente nei media. Fortunatamente, ci sono chiari passi che possiamo intraprendere per correggere questi effetti. Ad esempio, abbiamo notato che alcune persone condividono storie basate su titoli sensazionali senza aver mai letto la storia. In generale, se è meno probabile condividere una storia dopo averla letta, è un buon segno che il titolo sia stato sensazionale. Se è più probabile condividere una storia dopo averla letta, questo è spesso un segno di un buon contenuto approfondito. Recentemente abbiamo iniziato a ridurre il sensazionalismo in News Feed tenendo conto di pezzi del contenuto e dell’andamento dei segnali poiché questo permetterà di individuare anche i publisher sensazionali. Ci sono molti passi come questo che abbiamo intrapreso e continueremo a intraprendere per ridurre il sensazionalismo e contribuire a creare una comunità più informata. La ricerca suggerisce che le migliori soluzioni per migliorare il discorso potrebbero venire dal conoscersi come persone nella propria interezza invece di opinioni semplici - qualcosa che solo Facebook può essere in grado di fare. Se ci mettiamo in contatto con persone con le quali abbiamo in qualcosa im comune - squadre sportive, spettacoli televisivi, interessi - è più facile avere un dialogo su ciò che non siamo d'accordo. Quando questo è fatto bene, possiamo concedere a miliardi di persone di condividere nuove prospettive, mitigando gli effetti indesiderati che accompagnano qualsiasi nuovo mezzo. Per costruire una comunità informata è fondamentale disporre di una forte industria delle notizie. Dare voce a persone non è sufficiente senza avere persone dedicate a scoprire nuove informazioni e ad analizzarle. C'è molto di più da fare per sostenere l'industria della notizia per assicurare che questa vitale funzione sociale sia sostenibile: dalla crescente notizia locale, allo sviluppo di format più adatti ai dispositivi mobili, al miglioramento della gamma dei modelli aziendali delle organizzazioni di notizie che contano. Per costruire una comunità informata è necessario collegare tutti a Internet. In tutto il mondo, per la maggior parte delle persone, il dibattito non concerne la qualità del discorso pubblico, ma concerne l’accesso a tutte le informazioni di base di cui necessitano, spesso legate alla salute, all'educazione e al lavoro. Infine, voglio sottolineare che la grande maggioranza delle conversazioni su Facebook sono sociali, non ideologiche. Sono conversazioni di amici che condividono barzellette e famiglie che rimangono in contatto attraverso le città. Sono persone che trovano gruppi, siano essi neo genitori che tirano su i loro bambini o pazienti a cui è stata diagnosticata una patologia che condividono con altri pazienti affetti dalla stessa patologia. A volte ci si riunisce intorno alla religione o allo sport per gioirne . E talvolta ci si riunisce per sopravvivere, come nel caso di rifugiati che comunicano per trovare rifugio. Qualunque sia la tua situazione quando entri nella nostra comunità, il nostro impegno è quello di continuare a migliorare i nostri strumenti per darti il potere di condividere la tua esperienza. Aumentando
  8. 8. la diversità delle nostre idee e rafforzando la nostra comprensione comune, la nostra comunità può avere il maggior impatto positivo sul mondo. Comunità impegnata nel civile La nostra società potrà riflettere i nostri valori collettivi solo se ci impegneremo nel processo civico e parteciperemo all’autogoverno. Ci sono due distinti tipi di infrastrutture sociali che devono essere implementate : La prima è volta a incoraggiare l'impegno nei processi politici esistenti: partecipazione al voto, impegno alla risoluzione dei problemi e alla loro rappresentazione, parlandone e talvolta organizzando riunioni . Solo attraverso un impegno estremamente maggiore potremo garantire che questi processi politici riflettano i nostri valori. La seconda è volta a stabilire un nuovo processo che permetta ai cittadini di tutto il mondo di poter partecipare al processo decisionale collettivo. Il nostro mondo è più collegato che mai, e ci troviamo di fronte a problemi globali che attraversano i confini nazionali. Costituendo la più ampia comunità globale, Facebook è in grado di esplorare esempi di come la governance della comunità potrebbe funzionare in scala. Il punto di partenza per l'impegno civico nel processo politico esistente è quello di sostenere il voto in tutto il mondo. È sorprendente che solo circa la metà degli americani che hanno diritto al voto partecipi alle elezioni. Questa percentuale è piuttosto bassa rispetto ad altri Paesi, ma la democrazia sta diminuendo in molti Paesi e c'è un'ampia opportunità in tutto il mondo per incoraggiare la partecipazione civica. Negli Stati Uniti l'anno scorso, abbiamo aiutato più di 2 milioni di persone a registrarsi per esercitare il loro diritto al voto. Questo è stato tra i più grandi sforzi di partecipazione elettorale della storia USA, e ha coinvolto entrambi gli elettori dei principali partiti. In tutte le elezioni in tutte le parti del mondo, continuiamo a migliorare i nostri strumenti per aiutare più persone a registrarsi per esercitare il loro diritto al voto e speriamo di permettere a centinaia di milioni di persone di votare , in tutti i paesi democratici di tutto il mondo. L'impegno civico locale, così come quello a livello nazionale è una grande opportunità. Oggi, la maggior parte di noi non sa nemmeno chi siano i nostri rappresentanti locali, ma molte politiche che influenzano le nostre vite sono locali, quindi, la nostra partecipazione potrebbe avere una notevole influenza su queste politiche. La ricerca suggerisce che la lettura di notizie locali è direttamente correlata all'impegno civico locale. Ciò mostra come la costruzione di una comunità informata, la costruzione di comunità locali di supporto e la costruzione di una comunità impegnata a livello civico siano tutte azione correlate . Oltre a votare, la più grande opportunità è aiutare le persone a rimanere impegnate con le questioni a cui sono interessati quotidianamente, non solo in occasione del voto. Possiamo aiutare a stabilire un dialogo diretto e un certo livello di responsabilità tra le persone ei nostri leader eletti. In India, il Primo Ministro Modi ha chiesto ai suoi ministri di condividere le loro riunioni e informazioni su Facebook in modo da poter ricevere i feedback dei cittadini. In Kenya, villaggi interi si trovano nei gruppi di WhatsApp, compresi i loro rappresentanti. Nelle recenti campagne in tutto il mondo - dall'India , dall’Indonesia , attraverso tutta l’Europa e negli Stati Uniti - abbiamo visto che il candidato che vantava le più ampie schiere di follower impegnati su Facebook di solito sono risultati vincenti. Come successo per la TV, che negli anni sessanta è diventata il mezzo primario di comunicazione civica, i media sociali lo stanno diventando nel XXI secolo.
  9. 9. Ciò ci concede l’opportunità di poterci connettersi con i nostri rappresentanti a tutti i livelli. Negli ultimi mesi abbiamo già aiutato la nostra comunità a raddoppiare il numero di connessioni tra le persone ei nostri rappresentanti , rendendo più agevole connettersi con tutti i nostri rappresentanti con un solo clic. Quando ci connettiamo, possiamo impegnarci direttamente con commenti e messaggi. Ad esempio, in Islanda, è comune connettersi con i politici in discussioni di gruppo in modo che possano portare le questioni della comunità in parlamento. A volte le persone devono poter avere l’opportunità di parlare e dimostrare che quello in cui credono è giusto. Da Tahrir Square a Tea Party - la nostra comunità organizza queste dimostrazioni utilizzando la nostra infrastruttura per eventi e gruppi. Ogni giorno, le persone usano le loro voci per condividere le loro opinioni in modi che possono diffondersi in tutto il mondo e svilupparsi nei movimenti. La March delle Donne è un esempio di questo: una nonna con una connessione a Internet ha scritto un post che ha portato i suoi amici a iniziare un evento di Facebook che alla fine si è trasformato in milioni di persone che hanno marciato attraverso le città di tutto il mondo. Dare voce alla gente è un principio che ha visto la nostra comunità impegnata a svilupparlo fin da quando abbiamo iniziato. Mentre guardiamo avanti per costruire l'infrastruttura sociale per una comunità globale, lavoreremo per costruire nuovi strumenti che incoraggino un profondo impegno civico. Il potere di usare le nostre voci diventerà molto più importante. Comunità inculsiva Costruire una comunità globale inclusiva richiede la creazione di un nuovo processo che consenta ai cittadini di tutto il mondo di partecipare alla governance delle comunità. Spero di poter assistere a esempi di come il processo decisionale collettivo può funzionare in scala. Facebook non è solo tecnologia o media, ma una comunità di persone. Ciò significa che abbiamo bisogno di standard comunitari che riflettano i nostri valori collettivi , riguardo a ciò che dovrebbe e non deve essere consentito. Nell'ultimo anno, la complessità dei problemi a cui abbiamo assistito, ha superato i nostri attuali processi di governo della comunità. Abbiamo visto questo negli errori di eliminare video di notizie legati alla questione della gente di colore e della violenza della polizia, e nella rimozione delle foto storiche del Terrore della Guerra dal Vietnam. Lo abbiamo visto in un errato esame dell’odio in entrambe le direzioni dei dibattiti politici – eliminare i resoconti e i contenuti che dovrebbero essere lasciati intatti e lasciare i contenuti pieni di odio che dovrebbero essere eliminati. Attualmente, sono aumentate sia il numero di questioni e sia la loro importanza culturale. Questo mi ha reso particolarmente sgomento, perché spesso sono d'accordo con chi ci critica che stiamo commettendo degli errori. Questi errori non scaturiscono quasi mai perché ci occupiamo di posizioni ideologiche in contrasto con la comunità, ma sono dovute a questioni a livello operativo . La nostra filosofia riguardo le norme comunitarie è quella di cercare di riflettere le norme culturali della nostra comunità. Quando siamo in dubbio, preferiamo sempre di dare alle persone la possibilità di una maggiore condivisione. Ci sono poche ragioni che concerno l'aumento delle questioni che abbiamo illustrato: le norme culturali stanno mutando, le culture sono diverse in tutto il mondo e le persone sono sensibili a cose differenti.
  10. 10. In primo luogo, la nostra comunità sta evolvendo dalla sua origine che ci collegava a familiari e amici, adesso sta sempre più diventando anche una fonte di notizie e di discorso pubblico . Per via di questa mutazione culturale, i nostri standard comunitari devono adattarsi per consentire contenuti più noti e storici, anche se alcuni potrebbero essere scoraggianti. Ad esempio, un video estremamente violento di qualcuno in procinto di morire sarebbe stato marchiato come inquietante e rimosso. Tuttavia, ora che usiamo Live per catturare le notizie e inviare video per protestare contro la violenza, i nostri standard devono adeguarsi. Allo stesso modo, una foto mostrante qualsiasi nudità adolescenziale sarebbe stata sempre rimossa- e a buona ragione - ma adesso dobbiamo adattare i nostri standard per consentire contenuti storicamente importanti come la foto del Terrore della Guerra. Questi temi riflettono la necessità di aggiornare i nostri standard per soddisfare le aspettative evolutive della nostra comunità. In secondo luogo, la nostra comunità si estende attraverso molti Paesi e culture e le norme sono diverse in ciascuna regione. Non sorprende che gli europei avvertano un maggiore senso di colpevolezza nell’eliminare immagini che mostrano nudità, questo perché alcune culture europee accettano maggiormente la nudità rispetto, ad esempio, a molte comunità del Medio Oriente o dell’ Asia. Con una comunità di quasi due miliardi di persone, è meno fattibile avere un unico insieme di standard per governare l'intera comunità e quindi dobbiamo evolvere verso un sistema di governance più locale. In terzo luogo, anche in una determinata cultura, si trovano diverse opinioni su cosa vedere e cosa deplorare . Potrei trovarmi a mio agio con un discorso politicamente impegnato, e non essere d’accordo su immagini evocanti sessualità , mentre potresti trovarmi a mio agio con immagini di nudità e non trovarmi a mio agio con un discorso offensivo. Allo stesso modo, potrei condividere un video violento di protesta, senza preoccuparti di sconvolgere amici che non vogliono vederlo. Se è terribile l’esperienza di assistere a contenuti deplorevoli, un’esperienza altrettanto terribile è quando ci è detto che non possiamo condividere qualcosa che riteniamo importante. Ciò suggerisce che dobbiamo evolvere verso un sistema di controllo personale della nostra esperienza. In quarto luogo , stiamo operando su una scala talmente larga , che anche una piccola percentuale di errori provoca un gran numero di esperienze negative. Riusciamo a rivedere ogni mese oltre cento milioni di contenuti, e anche se i nostri revisori ricevono il 99% delle chiamate giuste, sono ancora milioni di errori nel corso del tempo. Ogni sistema recherà sempre con sé degli errori, ma credo che possiamo fare di meglio rispetto a quello che siamo attualmente. Nel corso dello scorso anno ho trascorso un sacco di tempo a riflettere su come possiamo migliorare la nostra governance della comunità. Sedendoci qui in California, non siamo più in grado di identificare le norme culturali di tutto il mondo. Al contrario, abbiamo bisogno di un sistema in cui tutti possano contribuire a definire gli standard. Anche se questo sistema non è completamente sviluppato, è kia intenzione condividere un'idea di come questo potrebbe funzionare. I principi guida sono che le norme comunitarie dovrebbero riflettere le norme culturali della nostra comunità, affinché ogni persona possa vedere il minor numero possibile di contenuti sgradevoli e ciascuna persona possa essere in grado di condividere ciò che vuole, anche se è detto loro di non poter condividere qualcosa anche la più piccola. L'approccio è quello di combinare con AI l’implementazione di un processo democratico su larga scala volto a determinare gli standard, in modo da poterli applicare pienamente . L'idea è di concedere a ognuno della comunità l’opportunità di poter impostare una politica di contenuti per se stessi. Qual è la tua linea sulla nudità? Sulla violenza? Sul contenuto grafico? Sulla profanità? Quello che deciderai saranno le tue impostazioni personali. Vi porremo periodicamente queste questioni per
  11. 11. aumentare la partecipazione e quindi non dovrete scavare in giro per trovarle. Coloro che non intendono prendere alcuna decisione, assumeranno, come nel caso di un referendum, quelle assunte dalla maggioranza delle persone della loro regione. Naturalmente saranno sempre liberi di aggiornare le impostazioni personali in qualsiasi momento. Con una gamma più ampia di controlli, il contenuto sarà eliminato solo se risulterà più deplorevole rispetto alle opzioni più permissive consentite. All'interno di questa gamma, il contenuto non dovrebbe essere mostrato a coloro, i cui controlli personali suggeriscono loro di non vederlo, o almeno dovrebbero essere avvisati prima che sia mostrato loro . Anche se continueremo a bloccare i contenuti in base agli standard e alle leggi locali, la nostra speranza è che questo sistema di controlli personali e di referendum democratici riduca al minimo le restrizioni a ciò che possiamo condividere. Vale la pena notare che è necessario che si compiano importanti progressi in AI, per poter comprendere a pieno testi, foto e video per giudicare se contengono un linguaggio intriso di odio, una violenza grafica, un contenuto sessualmente esplicito e altro ancora. Attualmente le ricerche compiute ci inducono a sperare che potremo iniziare a gestire alcuni di questi casi nel 2017, ma la gestione di altri casi non sarà possibile per molti anni ancora. Nel complesso, è importante che la governance della nostra comunità si adegui alla complessità e alle esigenze della gente che la compongono. Siamo impegnati a fare sempre meglio, anche se ciò implica l'istituzione di un sistema di votazione a livello mondiale mondo per dare più voce e controllo. La nostra speranza è che questo modello fornisca esempi di come il processo decisionale collettivo possa funzionare in altri aspetti della comunità globale. Questo è un momento molto importante per lo sviluppo della nostra comunità globale ed è un momento dove molti di noi in tutto il mondo stanno riflettendo su come possiamo avere un impatto più positivo. La storia ha mostrato molti momenti simili a quelli odierni. Nel momento in cui abbiamo compiuto i nostri grandi salti dalle tribù alle città alle nazioni, per crescere e raggiungere il livello successivo abbiamo sempre dovuto costruire infrastrutture sociali come le comunità, i media e i governi. Ad ogni passo abbiamo imparato a riunirci per risolvere le nostre sfide e realizzare cose più grandi di quanto avremmo potuto fare da soli. Lo abbiamo fatto prima e lo faremo ancora. Mi vengono in mente le osservazioni del Presidente Lincoln durante la Guerra Civile Americana: "Possiamo riuscire solo con il concerto. C’è" forse qualcuno di noi che può immaginare meglio? " Ma tutti noi "possiamo fare meglio?" I dogmi del passato tranquillo sono inadeguati al presente tempestoso, l'occasione è accumulata con difficoltà, e dobbiamo risorgere con l'occasione. Poiché il nostro caso è nuovo, dobbiamo pensare in modo nuovo, agire in modo nuovo ". Ci sono molti come noi che stanno per mettere insieme persone e collegare il mondo. Spero che abbiano l'obiettivo di assumere un visione a lungo termine e costruire la nuova infrastruttura sociale per creare il mondo che vogliamo per le generazioni a venire. È un onore essere in questo viaggio con tutti voi. Grazie per aver partecipato a questa comunità e grazie per tutto quello che farete per rendere il mondo più aperto e connesso.

×