Marketing Web 3: Display Advertising

3,979 views

Published on

La terza lezione di un mini-corso di webmarketing in 12 puntate: che cosa è il display advertising e come si misura.

Published in: Business

Marketing Web 3: Display Advertising

  1. 1. Lezione 3: Il display advertising Mini-corso di Web Marketing a cura di Arscolor.com
  2. 2. Definizione È la prima forma di pubblicità su Internet: uno spazio a pagamento in cui promuovere un prodotto, servizio ecc… all’interno di un contenuto di interesse dell’utente . È la declinazione su Internet della pubblicità sulle riviste e sui quotidiani o dello spot televisivo e radiofonico. Lo stesso spazio pubblicitario può essere utilizzato da più annunci secondo la cosiddetta Ad Rotation , cioè una modalità di gestione degli annunci che compaiono a rotazione.
  3. 3. Standard IAB <ul><li>Le dimensioni sono state regolamentate da standard internazionali: </li></ul><ul><li>IAB Italia </li></ul><ul><li>IAB USA </li></ul>
  4. 4. Banner e button <ul><li>Banner e button sono spazi pubblicitari in cui l’asse orizzontale è maggiore di quello verticale: </li></ul><ul><ul><li>Super Banner di dimensioni 728 x 90 UAP (Universal Ad Package) </li></ul></ul><ul><ul><li>Traditional Banner 468 x 60 </li></ul></ul>Super Banner
  5. 5. Banner e button <ul><ul><li>Rettangolo 180 x 150 UAP </li></ul></ul><ul><ul><li>- Medium Rettangolo 300 x 250 UAP </li></ul></ul>
  6. 6. Skyscreaper <ul><ul><li>Formato caratterizzato da una forma lunga e verticale rilevabile con lo scorrimento alto/basso di una pagina web in posizione fissa. Due varietà secondo lo standard UAP : </li></ul></ul><ul><ul><li>160 x 600 UAP per il Wide Skyscraper </li></ul></ul><ul><ul><li>120 x 600 per lo Skyscraper classico. </li></ul></ul>Wide Skyscreaper
  7. 7. Pop up e pop under <ul><ul><li>POP-UP = messaggio pubblicitario che si apre sopra il browser principale in una nuova finestra browser di dimensioni inferiori rispetto alla stessa. Le dimensioni possono essere 250 X 250 oppure 300 X 250 oppure 550 X 480 </li></ul></ul><ul><li>POP-UNDER = messaggio pubblicitario che si apre sotto il browser principale e viene generalmente visualizzato quando l’utente lascia la pagina che stava visitando. Risiede in una nuova finestra browser ed è di dimensioni 720 X 300, inferiori rispetto alla finestra del browser. </li></ul>
  8. 8. Rich Media Rich Media è una forma pubblicitaria con cui l’utente può interagire; utilizza elementi interattivi audio-video per dare un contenuto ed un’esperienza più ricchi all’utente nel momento in cui interagisce con la pubblicità.
  9. 9. Rich Media <ul><ul><li>INTERSTITIAL è un overlay che copre interamente la finestra del browser con durata limitata a qualche secondo, visibile nel passaggio da una pagina ad un'altra. </li></ul></ul><ul><ul><li>SUPERSTITIAL è un format pubblicitario interattivo che può anche occupare interamente lo schermo; può essere arricchito con animazioni, musica, grafica ed ogni mezzo per diffondere il messaggio del brand, senza però aver alcun impatto sulle performance del sito ospite; infatti il superstitial deve pesare un massimo di 100k. </li></ul></ul>
  10. 10. Misurare l’adv on line IMPRESSION = unità di misura che indica l'esposizione di un utente ad un annuncio pubblicitario; indica quante volte il messaggio è stato caricato su una pagina web che un utente sta visitando. È perciò un dato assoluto che non permette di conoscere la reale efficacia della campagna.
  11. 11. Misurare l’adv on line CLICK THROUGH = numero di click da parte dei visitatori, ma solo se hanno realmente raggiunto il contenuto richiesto e linkato nella pubblicità. CLICK RATE = rapporto percentuale tra il numero di Impression erogate di un Ad e il numero di AdClick sullo stesso.
  12. 12. Ma è efficace? In rete questa forma pubblicitaria viene definita interruption marketing : interrompendo un utente con informazioni o intrattenimento non richiesti, mentre questi è impegnato nello svolgimento di un compito, non possiamo essere né percepiti né ascoltati. Persino Microsoft ha realizzato uno spot che è una parodia spassosa dell’interruption marketing .
  13. 13. Ma è efficace? Jackob Nielsen , in una ricerca condotta tramite l’eye tracking , rivela come gli utenti non prestino alcuna attenzione ai banner o agli elementi di design che sembrano banner. Una bella discussione, partita da un brillante post di Gianluca : il banner non ha le caratteristiche conversazionali e di condivisione che sono peculiarità della rete.
  14. 14. Ma è efficace? Sono stati fatti grandi sforzi dagli inserzionisti per rendere più efficaci i banner attraverso il behavioural targeting : in base a come l’utente naviga, quali contenuti visita e sceglie, ha visitato e scelto in passato, l’inserzionista propone pubblicità a tema sperando di incrociare e colpire il suo interesse.
  15. 15. Letture consigliate The Online Advertising Playbook di Joe Plummer, Steve Rappaport, Taddy Hall, Robert Barocci.
  16. 16. Per approfondimenti Questo mini-corso di Web Marketing è pubblicato sul blog di Arscolor.com blog.arscolor.com Per contattarci visita arscolor.com Arscolor.com | Via V. Monti, 7 | Reggio Emilia | tel. +39 0522 331200 [email_address]

×