Aperinfo - I videogiochi nell'era moderna

451 views

Published on

Games Collection è la più grande community nazionale dedicata al collezionismo e alla raccolta sistematica di videogiochi.
Il ‘museo virtuale’ ad oggi conta più di 70,000 pezzi e che raccoglie appassionati di tutte le età e di tutta Italia.
Ad @aperinfo è stato argomentato il come oggi le aziende possono sviluppare strategie di marketing e comunicazione attraverso i videogiochi.

Published in: Entertainment & Humor
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
451
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
79
Actions
Shares
0
Downloads
5
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Aperinfo - I videogiochi nell'era moderna

  1. 1. FEDERICO SALERNOLawyer & Hardcore GamerFounder of GamesCollection.it the biggestitalian community for retrogamers andcollectors
  2. 2. @aperinfo
  3. 3. Aperinfo – (21 Marzo 2013) - www.aperinfo.com - #aperinfo – Slide di gamescollection.it – Federico Salerno
  4. 4. IL SITO•  Games Collection è la più grande community nazionale dedicata al collezionismo e alla raccolta sistematica di videogiochi•  Il ‘museo virtuale’ ad oggi conta più di 70,000 pezzi e che raccoglie appassionati di tutte le età e di tutta Italia.Aperinfo – (21 Marzo 2013) - www.aperinfo.com - #aperinfo – Slide di gamescollection.it – Federico Salerno
  5. 5. Aperinfo – (21 Marzo 2013) - www.aperinfo.com - #aperinfo – Slide di gamescollection.it – Federico Salerno
  6. 6. Aperinfo – (21 Marzo 2013) - www.aperinfo.com - #aperinfo – Slide di gamescollection.it – Federico Salerno
  7. 7. Aperinfo – (21 Marzo 2013) - www.aperinfo.com - #aperinfo – Slide di gamescollection.it – Federico Salerno
  8. 8. L’evento•  Tutto questo materiale e l’esperienza accumulata nel campo hanno portato alla realizzazione del Video Games History (Monza): non un mero ritrovo di appassionati, ma un’occasione per mettere insieme un museo fisico che raccoglie l’intera storia dei videogiochi e che permette ai visitatori non solo di osservare, ma di provare con mano i giochi del passato.•  Quattro edizioni: 2006, 2008, 2009 e 2010 con sempre maggiore interesse di pubblico e stampa Aperinfo – (21 Marzo 2013) - www.aperinfo.com - #aperinfo – Slide di gamescollection.it – Federico Salerno
  9. 9. Il Video Games History si pone come obiettivol’esposizione a tutto tondo della storia e della culturadel videogioco: questa viene esposta attraversoartwork, pezzi rari, premi, giochi mai usciti, console,home computer, gadget e quant’altro contribuiscaad illustrare il percorso commerciale che ha seguitoil medium, oltre alle espressioni con le quali lacultura popolare ha in seguito manifestato il proprioattaccamento a personaggi e giochi particolari qualifilmati, t-shirt ecc. Aperinfo – (21 Marzo 2013) - www.aperinfo.com - #aperinfo – Slide di gamescollection.it – Federico Salerno
  10. 10. Attraverso la prova con mano delle console delleepoche passate, i visitatori possono conoscereper la prima volta o rivivere nuovamente gli oltrecinquant’anni di storia del mezzo videoludico. Accantoad una sezione più propriamente “museale” conproiettori e vetrine, infatti, trovano posto una serie dipostazioni (nell’edizione 2009 c’erano più di trentamacchine pronte al gioco) dove sedersi e giocare,senza limiti (eccetto magari quelli di far provare ancheagli altri), e un archivio di centinaia di titoli tra cuiscegliere rivolgendosi allo staff. Aperinfo – (21 Marzo 2013) - www.aperinfo.com - #aperinfo – Slide di gamescollection.it – Federico Salerno
  11. 11. VGH 2010•  Quarta edizione della fiera•  Oltre 2,000 visitatori su due piani di esposizione e mercatino retrogame•  Primo torneo italiano di PONGAperinfo – (21 Marzo 2013) - www.aperinfo.com - #aperinfo – Slide di gamescollection.it – Federico Salerno
  12. 12. Eventi collaterali•  Videogiocando (Reggio Emilia)•  Ospita il museo interattivo (postazioni di gioco) ma dà anche spazio a riflessioni culturali organizzando conferenze su diversi aspetti del divertimento elettronicoAperinfo – (21 Marzo 2013) - www.aperinfo.com - #aperinfo – Slide di gamescollection.it – Federico Salerno
  13. 13. •  Dal 2005 il modo di condividere i video online viene rivoluzionato dalla nascita di Youtube, e lentamente l’introduzione dell’elemento ‘social’ cambia ogni cosa•  Nel 2009 nasce il canale GamesCollectionTV su Youtube•  Ad oggi il canale conta più di 3,500 iscritti ed oltre 740,000 visualizzazioniAperinfo – (21 Marzo 2013) - www.aperinfo.com - #aperinfo – Slide di gamescollection.it – Federico Salerno
  14. 14. Aperinfo – (21 Marzo 2013) - www.aperinfo.com - #aperinfo – Slide di gamescollection.it – Federico Salerno
  15. 15. •  Il canale offre numerosi video a proposito di Eventi, Unboxing, Consigli per gli acquisti, RetroUnboxing, interviste ed altro ancora Aperinfo – (21 Marzo 2013) - www.aperinfo.com - #aperinfo – Slide di gamescollection.it – Federico Salerno
  16. 16. GAMERLANDAperinfo – (21 Marzo 2013) - www.aperinfo.com - #aperinfo – Slide di gamescollection.it – Federico Salerno
  17. 17. 2012•  Mediaset Web lancia un nuovo format dedicato al mondo dei videogiochi in cui Dino Lanaro presenta rubriche, servizi in anteprima, interviste ai V.I.G. (Very Important Gamer – ovvero gli utenti) e interventi di esperti del settore.Aperinfo – (21 Marzo 2013) - www.aperinfo.com - #aperinfo – Slide di gamescollection.it – Federico Salerno
  18. 18. 2013•  Federico Salerno, fondatore di GamesCollection.it, conduce la rubrica RETRO’ che si occupa, ovviamente, di retrogaming•  La prima stagione del programma si è conclusa ed è in corso una seconda edizioneAperinfo – (21 Marzo 2013) - www.aperinfo.com - #aperinfo – Slide di gamescollection.it – Federico Salerno
  19. 19. Aperinfo – (21 Marzo 2013) - www.aperinfo.com - #aperinfo – Slide di gamescollection.it – Federico Salerno
  20. 20. •  Dal 2008 la costante diffusione dei social network esplode con il dilagare anche in Italia del fenomeno Facebook: contattare amici e sconosciuti non è mai stato così facile, e anche i siti internet dovranno prenderne atto ‘integrando’ al loro interno il nuovo arrivato•  Nel 2010 nascono prima il gruppo e poi la pagina Facebook di GamesCollection con più di 1,500 iscritti, facilitando l’accesso quotidiano a News e Collezioni dei suoi utenti Aperinfo – (21 Marzo 2013) - www.aperinfo.com - #aperinfo – Slide di gamescollection.it – Federico Salerno
  21. 21. Aperinfo – (21 Marzo 2013) - www.aperinfo.com - #aperinfo – Slide di gamescollection.it – Federico Salerno
  22. 22. IL VIDEOGIOCO OGGI•  GC.it, unendo centinaia di persone di ogni tipo e provenienza, ci ha permesso di appurare che – se mai lo è stato – il videogioco non è più un ‘passatempo solitario da nerd’.Aperinfo – (21 Marzo 2013) - www.aperinfo.com - #aperinfo – Slide di gamescollection.it – Federico Salerno
  23. 23. Aperinfo – (21 Marzo 2013) - www.aperinfo.com - #aperinfo – Slide di gamescollection.it – Federico Salerno
  24. 24. ALLARGAMENTO DEL PUBBLICO•  Negli anni Novanta la prima PlayStation ha aumentato la fascia di ‘giocatori potenziali’•  PlayStation 2 e Nintendo Wii hanno infranto nuove barriere portando a far provare almeno una volta i videogiochi a tutti i membri della famiglia, dalla mamma al nonnoAperinfo – (21 Marzo 2013) - www.aperinfo.com - #aperinfo – Slide di gamescollection.it – Federico Salerno
  25. 25. Aperinfo – (21 Marzo 2013) - www.aperinfo.com - #aperinfo – Slide di gamescollection.it – Federico Salerno
  26. 26. MOTION CONTROL•  EyeToy e Wii hanno introdotto il movimento nei videogiochi, rendendo più semplice l’interazione umano-macchina, tanto da permettere di giocare anche a chi non ha dimestichezza con il joypad, e creando nuovi generi casalinghi come i giochi di ballo (prima possibili solo in sala giochi) e di fitnessAperinfo – (21 Marzo 2013) - www.aperinfo.com - #aperinfo – Slide di gamescollection.it – Federico Salerno
  27. 27. Il Medioevo videoludico è ormai alle nostre spalle.Aperinfo – (21 Marzo 2013) - www.aperinfo.com - #aperinfo – Slide di gamescollection.it – Federico Salerno
  28. 28. FALSI MITICon fasce di pubblico didiverse età e culture,molti falsi miti degli annipassati sono statisuperati.Aperinfo – (21 Marzo 2013) - www.aperinfo.com - #aperinfo – Slide di gamescollection.it – Federico Salerno
  29. 29. GIOCHI PER BAMBINI - letà media di coloro che acquistano più frequentemente videogame è di circa 35 anniAperinfo – (21 Marzo 2013) - www.aperinfo.com - #aperinfo – Slide di gamescollection.it – Federico Salerno
  30. 30. GIOCHI SOLITARI - il 62% dei giocatori gioca con altri, sia in locale che onlineAperinfo – (21 Marzo 2013) - www.aperinfo.com - #aperinfo – Slide di gamescollection.it – Federico Salerno
  31. 31. GIOCHI VIOLENTI- il 73% dei giochi venduti nel 2011 aveva un rating al di sotto dei 16 anniAperinfo – (21 Marzo 2013) - www.aperinfo.com - #aperinfo – Slide di gamescollection.it – Federico Salerno
  32. 32. GIOCHI SOLO PER UOMINI - il 47% di tutti i giocatori sono donneAperinfo – (21 Marzo 2013) - www.aperinfo.com - #aperinfo – Slide di gamescollection.it – Federico Salerno
  33. 33. IL RICONOSCIMENTO•  Superati i falsi miti, il videogioco sta venendo lentamente sdoganato dal limbo di inutile perdita di tempo e soldi in cui era stato relegato per molto tempo dalla stampa generalista e dal ‘senso comune’Aperinfo – (21 Marzo 2013) - www.aperinfo.com - #aperinfo – Slide di gamescollection.it – Federico Salerno
  34. 34. •  Divenuto ormai un fenomeno culturale di massa, il videogioco è un medium unico, nonché uninedita forma darte (la prima forma darte interattiva: il GAMEPLAY permette al videogioco di esercitare un potenziale di immersività e attrazione che altri media non hanno.•  Il videogioco è un medium relativamente recente e solo negli ultimi decenni ha conosciuto un rapido sviluppo, che gli ha permesso di crescere e di superare in maniera prepotente, più degli altri media, le critiche mosse contro di esso: ciò è dipeso dal fatto che il videogioco, più di ogni altro medium, è legato fortemente al progresso tecnologico.•  Rispetto agli altri media anzi il videogioco rischia, o quanto meno rischierebbe, di surclassare lo stesso cinematografico, se è vero come è vero che già è stato infranto un ipotetico quanto significativo break even point: statistiche alla mano, le vendite di videogiochi hanno superato, almeno negli Stati Uniti, quelle di biglietti delle sale cinematografiche. E infatti tale superamento è già in qualche modo avvenuto in quanto un videogioco come Halo 3 o il più recente Call of Duty: Black Ops hanno guadagnato rispettivamente 170 milioni di dollari in 24 ore (fu considerato il più grande incasso per un prodotto dintrattenimento) e laltro 650 milioni di dollari in soli cinque giorni. Tutto ciò fa capire quanto il mercato videoludico sia divenuto importante e possiede un enorme potenziale.•  Ma con il cinema, il mondo dei videogiochi sembra aver stretto un (definitivo?) patto dacciaio: i plot di molti film prodotti oggi sono dichiaratamente mutuati da videogiochi, così come molti videogiochi vengono in tempi assai rapidi trasformati in film, più o meno di successo e dalle qualità artistiche a volte discutibili.•  Il riconoscimento dellimportanza culturale dei videogiochi si sta manifestando con lingresso della materia nelle Università e con il proliferare di pubblicazioni scientifiche, anche in italiano, sullargomento.•  (fonte: Wikipedia) Aperinfo – (21 Marzo 2013) - www.aperinfo.com - #aperinfo – Slide di gamescollection.it – Federico Salerno
  35. 35. INDUSTRIA IN ESPANSIONE•  I dati di vendita e di investimenti sui videogiochi sono notevoli: ricerche di mercato statunitensi condotte nel campo della tecnologia hanno ipotizzato che nel 2015 la crescita di console, mobile, PC e Web 2.0, porterà l’industria videoludica a gravitare attorno a un budget di 70.1 miliardi di dollariAperinfo – (21 Marzo 2013) - www.aperinfo.com - #aperinfo – Slide di gamescollection.it – Federico Salerno
  36. 36. INDUSTRIA IN ESPANSIONE - lindustria videoludica dà lavoro a circa 120.000 persone in tutto il mondo - I consumatori hanno speso circa 24.75 miliardi di dollari in giochi, hardware e accessori nel 2011 - Gli acquisti digitali nel 2011hanno rappresentato il 31 percento del totale, generando 7.3 miliardi di dollariAperinfo – (21 Marzo 2013) - www.aperinfo.com - #aperinfo – Slide di gamescollection.it – Federico Salerno
  37. 37. INDUSTRIA IN ESPANSIONE•  Il gioco su cellulare genera miliardi solo grazie alla pubblicitàAperinfo – (21 Marzo 2013) - www.aperinfo.com - #aperinfo – Slide di gamescollection.it – Federico Salerno
  38. 38. INVESTIMENTI PICCOLI PER GIOCHI GRANDI La trasformazione del mercato, ampliatosi con il commercio di netbook, tablet e smartphone ha reso possibile l’abbattimento dei costi necessari per sviluppare un successoAperinfo – (21 Marzo 2013) - www.aperinfo.com - #aperinfo – Slide di gamescollection.it – Federico Salerno
  39. 39. INVESTIMENTI PICCOLI PER GIOCHI GRANDI Rovio, l’azienda produttrice di ANGRY BIRDS, ha raggiunto un valore borsistico di 1 miliardo di dollari nel giro di un annoAperinfo – (21 Marzo 2013) - www.aperinfo.com - #aperinfo – Slide di gamescollection.it – Federico Salerno
  40. 40. INVESTIMENTI PICCOLI PER GIOCHI GRANDIAperinfo – (21 Marzo 2013) - www.aperinfo.com - #aperinfo – Slide di gamescollection.it – Federico Salerno
  41. 41. CHI GIOCA MOBILE?Aperinfo – (21 Marzo 2013) - www.aperinfo.com - #aperinfo – Slide di gamescollection.it – Federico Salerno
  42. 42. DOVE SI GIOCA MOBILE?Aperinfo – (21 Marzo 2013) - www.aperinfo.com - #aperinfo – Slide di gamescollection.it – Federico Salerno
  43. 43. IL GIOCO IN ITALIAAperinfo – (21 Marzo 2013) - www.aperinfo.com - #aperinfo – Slide di gamescollection.it – Federico Salerno
  44. 44. NUOVI GENERI L’arrivo dei videogiochi a tutti ha generato la nascita di nuovi generi videoludici:•  Art Games, sviluppati per enfatizzare l’arte e la cui struttura è studiata per indurre determinate reazioni nel giocatore•  Edu Games, videogiochi didattici sviluppati come forma di insegnamento alternativo per materie come storia o matematica•  Serious Games, che hanno lo scopo di sviluppare nel giocatore abilità e competenze da utilizzare nel mondo reale, attraverso l’esercizio in un ambiente simulato e protetto•  Adver Games, sviluppati per pubblicizzare un prodotto, un brand o per generare traffico verso un sito specifico•  Anti-Adver Games, videogiochi indipendenti il cui intento è di far riflettere su tematiche sociali, politiche ed economiche. Aperinfo – (21 Marzo 2013) - www.aperinfo.com - #aperinfo – Slide di gamescollection.it – Federico Salerno
  45. 45. BIBLE GAMES Uno dei primi Christian Games fu Bible Computer Games, una serie scritta e pubblicata da BibleBytes per il TRS-80 Color Computer nel 1982. Consisteva in diverse tipologie di giochi tutti a tema cristiano, che seguivano il genere degli Action Games e dei Puzzle Games. Sebbene l’intento di questi mini-giochi fosse quello di trasmettere i fondamenti della Bibbia, essi non erano in grado di farlo appieno anche per via dello scarso gameplay e della veste grafica molto scarna che certamente non stimolava il giocatore. A ciò si aggiungeva il fatto che in realtà non trasmettevano degli insegnamenti significativi. L’attrattiva di questi giochi stava nel fatto che genitori, bimbi e nonni, si ritrovavano di fronte al computer alle prese con un gioco adatto al coinvolgimento dell’intera famiglia. Intorno agli anni ‘90, la Software house Color Dreams sviluppò uno dei più famosi Christian-Games pubblicati in quel periodo chiamato Bible Adventures per il Nintendo Entertainment System. La trama riprendeva dei passaggi della Bibbia, in particolare quelli su Davide e Golia, l’Arca di Noè e l’infanzia Mosè. Nonostante l’uscita di diversi titoli a tema cristiano nel corso degli anni, fu comunque un genere che non ebbe mai ampie considerazioni e che a tutt’oggi costituisce una ristrettissima fetta di mercato. Uno dei pochi giochi di recente uscita che è stato invece apprezzato sia dalla critica che dal pubblico, anche laico, è Adam’s Venture (2009).Aperinfo – (21 Marzo 2013) - www.aperinfo.com - #aperinfo – Slide di gamescollection.it – Federico Salerno
  46. 46. ART GAMESForte di uno stile visivo unico e di un gameplay che spinge due sconosciuti ad aiutarsi l’un l’altro senza poter comunicare che con grida senza parole, JOURNEY spinge in una nuova direzione la ‘socialità’ nel gaming online.Aperinfo – (21 Marzo 2013) - www.aperinfo.com - #aperinfo – Slide di gamescollection.it – Federico Salerno
  47. 47. ADVER GAMES•  Nuovo concetto di pubblicità: videogiochi sviluppati per pubblicizzare un prodotto, un brand o per generare traffico verso un sito specifico. Riscuotono interesse anche da parte di medio/piccole aziende per la semplicità di creazione e l’efficacia riscontrata.Aperinfo – (21 Marzo 2013) - www.aperinfo.com - #aperinfo – Slide di gamescollection.it – Federico Salerno
  48. 48. L’efficacia del branding attraverso il gioco è data principalmente da due fattori:•  Non-invadenza nell’erogazione delle informazioni, in quanto è l’utente stesso a voler accedere all’area di entertainment•  Capacità di trasformare la pubblicità in qualcosa di divertente: la pubblicità più efficace è quella che non si presenta come tale L’Adver Game ha la capacità di creare coinvolgimento, gratificazione, partecipazione, empatia, fidelizzazione e feedback da parte del pubblico.Aperinfo – (21 Marzo 2013) - www.aperinfo.com - #aperinfo – Slide di gamescollection.it – Federico Salerno
  49. 49. Adver Games ‘associativi’: puntano a collegare il marchio o il prodotto che sivuole promuovere con lo stile di vita o l’ambiente in cui il gioco è sviluppatoAperinfo – (21 Marzo 2013) - www.aperinfo.com - #aperinfo – Slide di gamescollection.it – Federico Salerno
  50. 50. Adver Games ‘illustrativi’ nei quali il prodottodiventa il vero protagonista del gioco, l’oggetto da raccogliere, da colpire, da trovareAperinfo – (21 Marzo 2013) - www.aperinfo.com - #aperinfo – Slide di gamescollection.it – Federico Salerno
  51. 51. Mick e Mack: Global Gladiators è un platform della prima metà degli anni ‘90 focalizzato su alcuni elementi della catena McDonald’s, con forti elementi pubblicitari inseriti nel contesto di gioco Aperinfo – (21 Marzo 2013) - www.aperinfo.com - #aperinfo – Slide di gamescollection.it – Federico Salerno
  52. 52. Coca-Cola pubblicò un clone di Space Invaders per ‘criminalizzare’ la rivale: PEPSI INVADERSAperinfo – (21 Marzo 2013) - www.aperinfo.com - #aperinfo – Slide di gamescollection.it – Federico Salerno
  53. 53. Adver Games ‘dimostrativi’: dimostrare, attraverso il gioco, la validità delprodotto come fosse una prova in prima persona Vince Carter si prestò come testimonial virtuale nel gioco Nike in cui provare la diversa resa dei differenti tipi di calzature sportiveAperinfo – (21 Marzo 2013) - www.aperinfo.com - #aperinfo – Slide di gamescollection.it – Federico Salerno
  54. 54. Il gioco, sviluppato dall’agenzia Saatchi & Saatchi, reclamizza infatti il detersivo Ariel Actilift e, per farlo, mette a disposizione del giocatore un’installazione reale con pistole caricate a cioccolato, ketchup e succo di frutta controllabili a distanza tramite facebook, con cui è possibile sporcare realmente i vestiti vedendoli cosi imbrattati tramite lawebcam all’interno dell’installazione situata a Stoccolma. Dimostra così in diretta quanto sia efficace il detersivo e la velocità con cui le macchie svaniscono grazie al detersivopubblicizzato. Questa rappresenta senz’altro una delle modalità più efficaci in assoluto di Adver Game in cui il giocatore non solo si diverte nell’imbrattare i vestiti, ma constata anche l’efficacia del prodotto. Aperinfo – (21 Marzo 2013) - www.aperinfo.com - #aperinfo – Slide di gamescollection.it – Federico Salerno
  55. 55. Altro gioco molto efficace è “You Lol You Lose”(2011) in cui, al contrario di ArielFashion Shoot, il gameplay è totalmente slegato dalla dimostrazione di efficacia del prodotto. Reclamizza infatti i milkshake “Frijj” in vari gusti ma il gameplay consiste nel cercare di mantenere un’espressione facciale seria da parte del giocatore mentre gli vengono mostrati una serie di video divertenti presi a random dayoutube (altrimenti avverrà il game over); questo grazie ad uno speciale algoritmo per il riconoscimento dei lineamenti del volto del giocatore tramite webcam. Ovviamente tutto ciò non si dimostra affatto la della bontà del prodotto e per questo motivo si può classificare come un esempio di Adver Game ”illustrativo”. La parte pubblicitaria sta semplicemente in un’immagine del milkshake mostrata prima dell’inizio della partita. Aperinfo – (21 Marzo 2013) - www.aperinfo.com - #aperinfo – Slide di gamescollection.it – Federico Salerno
  56. 56. Adver Games ‘contestuali’: reclamizzano un’idea e non un prodotto, perciò danno effetti a lungo termine e sono adatti per le iniziative di ordine amministrativoUn esempio di Adver Game “contestuale” di tipo educativo è rappresentato invece da “The Honda Eco GrandPrix” (2009). Si tratta un browser game della Honda che pubblicizza le sue auto, lanciato in Giappone per insegnare aguidare in modo “eco friendly”. Scopo del gioco è quello cioè di trasmettere un concetto, un’idea che possa essere utileanche nella vita reale. Il giocatore non dovrà infatti usare il volante, ma concentrarsi solo su frenata e accelerazione,aiutato da un indicatore che gli fornirà i dati sul consumo dell’auto, tutto questo per trovare la velocità ideale erisparmiare benzina aiutando così il Pianeta.Elemento che fa da contorno al gioco e che lo rende molto più credibile e coinvolgente, è il filmato introduttivo davveromolto ben realizzato e divertente, che fa capire l’alta qualità del prodotto con cui ci si confronterà. Aperinfo – (21 Marzo 2013) - www.aperinfo.com - #aperinfo – Slide di gamescollection.it – Federico Salerno
  57. 57. ANTI-ADVER GAMES•  Questi giochi si sono invece sviluppati solo negli ultimi anni grazie a piccole software house come la Persuasive Games e l’italiana Molleindustria. Tra i primi giochi sviluppati dalla Persuasive Games troviamo infatti Take Back Illinois (2004) che sfida il giocatore ad addentrarsi in quattro importanti tematiche a proposito delle elezioni 2004 nello Stato americano: la riforma medica, la riforma dell’educazione, l’attivismo popolare e la riforma economica. Dato l’argomento poteva anche essere considerato come un Political Game, genere facente parte del ramo dei Simulation Game Aperinfo – (21 Marzo 2013) - www.aperinfo.com - #aperinfo – Slide di gamescollection.it – Federico Salerno
  58. 58. PUBBLICITA’ IN-GAMEAperinfo – (21 Marzo 2013) - www.aperinfo.com - #aperinfo – Slide di gamescollection.it – Federico Salerno
  59. 59. VIDEOGIOCHI ‘TRIBUTO’SEGAGAGA, pubblicato nell’ultimo periodo di vita del Sega Dreamcast, vienericordato come un ‘testamento spirituale’ della casa giapponese di hardware a lungo rivale di Nintendo, fallita nei primi anni 2000: il gioco ci mette infatti nei panni di un giovane game designer il cui scopo è creare grandi giochi per riguadagnare fette di mercato e fare la fortuna di SEGA.Aperinfo – (21 Marzo 2013) - www.aperinfo.com - #aperinfo – Slide di gamescollection.it – Federico Salerno
  60. 60. Aperinfo – (21 Marzo 2013) - www.aperinfo.com - #aperinfo – Slide di gamescollection.it – Federico Salerno
  61. 61. RINGRAZIAMENTI•  Alessio De Matteo per aver messo insieme i pezzi•  Mathieu ‘Reno’ Renaudat per le foto•  Fabio Ferrara per aver contribuito nella ricerca dei dati•  Fabio Viola per parte delle slide e dei datiAperinfo – (21 Marzo 2013) - www.aperinfo.com - #aperinfo – Slide di gamescollection.it – Federico Salerno
  62. 62. END

×