Ministero della Salute DIPARTIMENTO DELLA PROGRAMMAZIONE SANITARIA E DELL’ORDINAMENTO DEL                     SERVIZIO SAN...
In data 11 dicembre 2009 è stato sottoscritto il quarto Accordo integrativo, per un importo a carico delloStato di € 120.5...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Replica del ministero salute su programma investimenti edilizia sanità 22.11.2012

286 views

Published on

Replica ministero salute Francesco Bevere su programma investimenti sanità ex art 20 20.11.12

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
286
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
1
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Replica del ministero salute su programma investimenti edilizia sanità 22.11.2012

  1. 1. Ministero della Salute DIPARTIMENTO DELLA PROGRAMMAZIONE SANITARIA E DELL’ORDINAMENTO DEL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE DIREZIONE GENERALE DELLA PROGRAMMAZIONE SANITARIA Ufficio VII ex DGPROG PROGRAMMA INVESTIMENTI IN EDILIZIA E TECNOLOGIE SANITARIE (Art. 20 Legge 67 dell’11 marzo 1988) REGIONE VENETOIn data 22 giugno 2000 il Ministero della sanità e la regione Veneto hanno sottoscritto un Accordo diprogramma, per un importo a carico dello Stato di € 334.333.538,19, per la realizzazione di n. 81 interventifinalizzati al completamento e alla razionalizzazione della rete ospedaliera, con la garanzia di posti per larianimazione e la terapia intensiva, al completamento e al potenziamento della rete dei servizi territoriali,alla riqualificazione delle dotazioni tecnologiche e allo sviluppo degli spazi per la libera professioneintramoenia.In data 18 aprile 2001 è stato sottoscritto il primo Accordo integrativo dell’Accordo di programma del 2000,per un importo a carico dello Stato di € 135.301.378,42 per la realizzazione di n. 75 interventi finalizzati alcompletamento e alla razionalizzazione della rete ospedaliera mediante la riconversione di posti letto inR.S.A. e al completamento e razionalizzazione della rete dei servizi territoriali.In data 1 settembre 2004 è stato sottoscritto il secondo Accordo integrativo, per un importo a carico delloStato di € 42.836.758,25, per la realizzazione di n. 32 interventi finalizzati all’adeguamento delle strutture edelle tecnologie alla normativa vigente in materia di requisiti strutturali, tecnologici ed organizzativi ed inmateria di sicurezza e salute nei luoghi di lavoro, alla razionalizzazione della rete ospedaliera nel rispettodegli standard nazionali e regionali previsti relativamente alle dotazioni ospedaliere e al numero dei postiletto, al rinnovo e a potenziamento delle tecnologie, anche in considerazione del fabbisogno rilevato per laradioterapia, alla integrazione e completamento di interventi di riqualificazione del servizio sanitarioregionale.In data 2 ottobre 2007 è stato sottoscritto il terzo Accordo integrativo, per un importo a carico dello Stato di€ 245.290.900,00 per la realizzazione di n. 82 interventi finalizzati: a) riqualificazione della rete ospedalierae riequilibrio territoriale attraverso la sostituzione di posti letto esistenti o la conferma degli esistentimediante riorganizzazione di ospedali esistenti; b) adeguamento normativo ai requisiti minimi; c)riorganizzazione della rete di assistenza socio sanitaria. In particolare, la Regione si impegna a: completarela razionalizzazione e la riqualificazione della rete ospedaliera attraverso la realizzazione di nuove strutture ela conseguente sostituzione dei posti letto esistenti, completare l’adeguamento dei sistemi di accessibilità edell’urgenza con particolare riferimento alle strutture dei pronto soccorso, delle piazzole per le elisuperfici edel sistema del 118, rinnovare e potenziare la dotazione tecnologica esistente, adeguare le strutture e letecnologie alla normativa in materia di sicurezza e salute nei luoghi di lavoro, adeguare le strutture e letecnologie alla normativa vigente in materia di requisiti strutturali, tecnologici e organizzativi di cui al DPR14 gennaio 1997, prevedere la riqualificazione della rete sociosanitaria attraverso interventi di riconversionedi posti letto ospedalieri in RSA, completare la rete territoriale delle strutture sociosanitarie con particolareriferimento sia alle strutture che hanno già avviato gli interventi di razionalizzazione che a quelle chepresentano una specificità territoriale o di particolare carenza strutturale. 1
  2. 2. In data 11 dicembre 2009 è stato sottoscritto il quarto Accordo integrativo, per un importo a carico delloStato di € 120.526.921,38, per la realizzazione di 6 interventi finalizzati: alla riqualificazione della reteospedaliera e al riequilibrio territoriale con la sostituzione di posti letto esistenti, alla conferma medianteriorganizzazione di ospedali esistenti e all’adeguamento normativo ai requisiti minimi e allariorganizzazione della rete di assistenza socio sanitaria. In particolare, la Regione si impegna a completare larazionalizzazione e la riqualificazione della rete ospedaliera attraverso l’adeguamento delle strutture e delletecnologie alla normativa vigente in materia di requisiti strutturali, tecnologici e organizzativi di cui al DPR14 gennaio 1997.Tutti gli interventi inseriti nei suddetti Accordi sono stati ammessi a finanziamento.In data 22 marzo 2012 è stato sottoscritto il quinto Accordo integrativo costituito da 1 intervento, per unimporto a carico dello Stato di € 35.000.000,00, finalizzato alla realizzazione di una struttura prefabbricataper gruppo operatorio e terapia intensiva presso il Policlinico ed interventi strutturali ed impiantistici per ilmiglioramento funzionale e di sicurezza dell’area materno infantile, da realizzarsi a cura dell’AziendaOspedaliera di PadovaLa Regione dispone ancora di € 205.189.801,72, quali risorse assegnate alla Regione dalla delibera CIPE97/2008 (legge finanziaria 2008).In data 27 aprile 2010 la Regione Veneto ha presentato la proposta del sesto Accordo di programmaintegrativo, costituito da n. 19 interventi, per un importo a carico dello Stato di € 205.189.801,72, finalizzatoalla riqualificazione della rete ospedaliera e al riequilibrio territoriale con la sostituzione di posti lettoesistenti, alla conferma mediante riorganizzazione di ospedali esistenti e all’adeguamento normativo airequisiti minimi. Con detta proposta la Regione utilizza tutte le risorse assegnate.In data 22 settembre 2011, la proposta di Accordo integrativo è stata trasmessa al Ministero dell’economia edelle finanze per l’acquisizione del previsto concerto.A seguito di interventi legislativi (articolo 13, comma 1-quinquies, del decreto-legge 2 marzo 2012, n. 16,convertito, con modificazioni, dalla legge 26 aprile 2012, n. 44, articolo 2, comma 1, del decreto-legge 31maggio 2010, n. 78, convertito, con modificazioni, dalla legge 30 luglio 2010, n. 122 a seguito dellaSentenza della Corte Costituzionale 223/2012, articolo 7, comma 12, del decreto-legge 95/2012, convertito,con modificazioni, dalla legge 135/2012), a tutt’oggi non è pervenuta alcuna comunicazione da parte delMinistero dell’economia in merito alle disponibilità di bilancio per la sottoscrizione di Accordi diprogramma. Francesco Bevere 2

×