Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

L' aula Che Noia, Ma Il Pod ...

672 views

Published on

Published in: Technology, Business
  • Be the first to comment

L' aula Che Noia, Ma Il Pod ...

  1. 1. <ul><li>Il PODCAST rispetto la didattica tradizionale è un sistema rivoluzionario di comunicazione, trasmissione, condivisione di nuove conoscenze e competenze; </li></ul><ul><li>è facilmente producibile da alunni e docenti attraverso specifici programmi; </li></ul><ul><li>è pubblicabile su internet; </li></ul><ul><li>da internet i podcast possono essere ascoltati e scaricati in piena libertà; </li></ul><ul><li>il sapere e l'apprendimento diventano mobili, seguono l'allievo ovunque. </li></ul>1 > 1.1 NUOVO SISTEMA DI COMUNICAZIONE
  2. 2. <ul><li>L’uso educativo del podcast costituisce un aiuto prezioso nella didattica perché: </li></ul><ul><li>motiva e rinforza l'azione didattica; </li></ul><ul><li>coinvolge i discenti nella produzione; </li></ul><ul><li>facilita la fruizione di nuove conoscenze; </li></ul><ul><li>risulta essere vantaggioso per chi ha difficoltà di lettura. </li></ul>1 > 1.2 NUOVO SISTEMA DI COMUNICAZIONE
  3. 3. <ul><li>L’alunno attraverso l'esperienza di produzione di podcast svilupperà e acquisirà: </li></ul><ul><li>competenze sull’uso di nuovi strumenti di comunicazione online; </li></ul><ul><li>competenze di tipo comunicativo; </li></ul><ul><li>nuove capacità relazionali; </li></ul><ul><li>percezione del gruppo come luogo della comunicazione ; </li></ul><ul><li>senso di responsabilità verso il gruppo. </li></ul>2. > 2.1 OBIETTIVI FORMATIVI ATTIVABILI
  4. 4. <ul><li>L'insegnante, integrando il podcast nell'attività didattica potrà: </li></ul><ul><li>vivacizzare e rendere mirate e interessanti le proprie lezioni; </li></ul><ul><li>incontrare favore presso gli altri colleghi; </li></ul><ul><li>acquistare la stima e l’ammirazione dei propri alunni. </li></ul>2. > 2.2 OBIETTIVI FORMATIVI ATTIVABILI
  5. 5. <ul><li>In sintesi, gli obiettivi formativi e didattici per alunni e docenti saranno: </li></ul><ul><li>favorire lo sviluppo delle capacità cognitive dell'allievo attraverso la multimedialita’; </li></ul><ul><li>migliorare la collaborazione tra alunni e insegnanti; </li></ul><ul><li>promuovere ambienti di apprendimento collaborativi stimolando modalità di apprendimento più efficaci; </li></ul><ul><li>migliorare l'espressività e la chiarezza del linguaggio (il tono della voce, le inflessioni dialettali, l'emotività, etc.); </li></ul><ul><li>imparare ad ascoltare. </li></ul>2. > 2.3 SINTESI DEGLI OBIETTIVI
  6. 6. <ul><li>L’introduzione di una nuova attività può comportare dei problemi di gestione; </li></ul><ul><li>spesso le attività non sono della singola classe, ma rispondono ad una più ampia programmazione; </li></ul><ul><li>è importante stabilire dei momenti di raccordo e di convivenza fra le varie attività; </li></ul><ul><li>il podcast non deve essere di ostacolo, anzi dovrà potenziare alcune attività trasversali. </li></ul>3. ORGANIZZAZIONE DIDATTICA
  7. 7. <ul><li>I ragazzi di norma hanno già una certa familiarità con lo strumento informatico; </li></ul><ul><li>solitamente gli studenti accettano volentieri attività innovative basate sui nuovi media; </li></ul><ul><li>usare, la voce, il suono, anche le immagini e collocare questi strumenti nel web, in genere suscita in loro entusiasmo e senso di appartenenza al gruppo e partecipazione. </li></ul>3 > 3.1 PRESENTAZIONE ALLA CLASSE
  8. 8. <ul><li>Ecco i passi da seguire per creare un podcast: </li></ul><ul><li>scegliere uno spazio internet (v. [email_address] , Podomatic.com ), su cui registrare il podcast (seguire passo passo la procedura di attivazione); </li></ul><ul><li>scegliere l'argomento da registrare (in base alla disciplina e alla classe di riferimento); </li></ul><ul><li>registrare il podcast (voce </li></ul><ul><li>dell'alunno/i, del docente/i) utilizzando programmi ad hoc (es. Audacity ) e salvare ed esportare in mp3; </li></ul><ul><li>scegliere l'immagine e una breve descrizione testuale che accompagni il podcast; </li></ul><ul><li>pubblicare il podcast nel sito prescelto tramite ftp o tramite il browser, a seconda della soluzione scelta. </li></ul>3 > 3.2 LA CLASSE : ISTRUZIONE PER L’USO Links utili Edid@blog http://www.edidablog.it Podomatic.com http://www.podomatic.com Audacity http://www.audacity.sourceforge.net
  9. 9. <ul><li>Il podcast sarà così pronto! Sarà visibile alla barra </li></ul><ul><li>dell'indirizzo webo nella pagina stessa con l'icona del feed RSS ; </li></ul><ul><li>cliccandoci su con il tasto destro del mouse, possiamo copiare l'indirizzo stesso, che ci permette di abbonarci ad un specifico aggregatore di podcast (v. es. iTunes o Juice ); </li></ul><ul><li>abbonandoci a iTunes o Juice possiamo ricevere tutti i nuovi episodi aggiornati di quel podcast e scaricarli sul ns. lettore mp3 , per riascoltarli anche senza collegamento ad Internet; </li></ul><ul><li>gli episodi audio possono essere usati dagli alunni come strumento per imparare, ripassare o rinforzare lo studio. </li></ul>Links utili iTunes http://www.apple.com/it/itunes Juice http://juicereceiver.sourceforge.net 3 > 3.3 LA CLASSE - ISTRUZIONE PER L’USO
  10. 10. <ul><li>Anche i genitori devono essere coinvolti in questa attività. Ciò diminuirà la loro diffidenza verso la rete spesso vista come coacervo di pericoli, più o meno gravi per gli adolescenti. </li></ul><ul><li>A volte la reazione è positiva, e sfocia anche in forme di collaborazione. Pertanto dovranno essere: </li></ul><ul><li>fornite ai genitori indicazioni di carattere sia pedagogico che tecnico. </li></ul><ul><li>spiegate le fasi di realizzazione, la gratuità e i vantaggi nell’uso di tecnologie open source. </li></ul>4 > 4.1 COINVOLGIMENTO DEI GENITORI
  11. 11. <ul><li>Si dovrà superare la diffidenza dei colleghi, </li></ul><ul><li>illustrando i vantaggi che il podcast offre, ad es.: </li></ul><ul><li>la certezza di non perdere le ore, dedicate alle singole materie, per progetti di questo tipo; </li></ul><ul><li>I colleghi dovranno essere informati sui vantaggi che offre. Come ad es.: </li></ul><ul><li>la fruizione in differita; </li></ul><ul><li>la libertà di scelta e gestione dei contenuti didattici; </li></ul><ul><li>l'assenza dei costi di distribuzione; </li></ul><ul><li>contemporanea fruizione multipla da parte di più utenti. </li></ul>5 > 5.1 SUPERARE LE DIFFIDENZE DEI DOCENTI 4 > 4.2 COINVOLGIMENTO DEI COLLEGHI
  12. 12. <ul><li>Il podcast prodotto dall'alunno: </li></ul><ul><li>migliora la sua produzione orale; </li></ul><ul><li>gli offre la possibilità di svolgere un ruolo attivo e di mettere in atto strategie di ascolto e di memorizzazione; </li></ul><ul><li>favorisce l'apprendimento autonomo; </li></ul><ul><li>sviluppa l'autostima soprattutto negli alunni più deboli. </li></ul>5 > 5.3 PODCAST: VANTAGGI
  13. 13. <ul><li>L'utilizzo del podcast prodotto dal docente di </li></ul><ul><li>lingue straniere migliora la competenza della </li></ul><ul><li>L2 potenziando negli alunni: </li></ul><ul><li>l'abilità di ascolto; </li></ul><ul><li>l'abilità di comprensione orale; </li></ul><ul><li>l'abilità di pronuncia; </li></ul><ul><li>lo si può riascoltare più volte e tutte le volte che se ne sente la necessità. </li></ul>5 > 5.2 PODCAST: VANTAGGI PER LA L2
  14. 14. <ul><li>A - PRIMA DELLA REGISTRAZIONE </li></ul><ul><li>Il foglio di lettura: </li></ul><ul><li>redigere il foglio di lettura scrivendo in stampatello con caratteri grandi, evitando cancellature; </li></ul><ul><li>evitare di comporre frasi troppo lunghe e complesse, difficili da pronunciare; </li></ul><ul><li>evitare di comporre interventi superiori ai 90 sec.; </li></ul><ul><li>evitare dati complessi o inutili; </li></ul><ul><li>adattare il linguaggio al pubblico stabilito . </li></ul>7 > 7.1 ALCUNI CONSIGLI …
  15. 15. <ul><li>B - TRAINING </li></ul><ul><li>Registrare, riascoltare, valutare le correzioni da apportare al testo; </li></ul><ul><li>leggere piu' volte l’intervento a voce alta davanti ad un gruppo di ascolto; </li></ul><ul><li>chiedere consigli sulla comprensione, la pronuncia, le pause; </li></ul><ul><li>accettare critiche e consigli. </li></ul>7 > 7.2 ALCUNI CONSIGLI …
  16. 16. <ul><li>C. COMPORTAMENTO </li></ul><ul><li>Sedersi in modo da tenere il torace aperto e </li></ul><ul><li>la schiena dritta; </li></ul><ul><li>tenere il microfono a una decina di centimetri e non toccarlo mai; </li></ul><ul><li>seguire con attenzione l'iter di registrazione per sincronizzare l'intervento al turno; </li></ul><ul><li>non sovrapporsi alla voce dei compagni; </li></ul><ul><li>fare attenzione a non produrre rumori di disturbo. </li></ul>7 > 7.3 DURANTE LA REGISTRAZIONE
  17. 17. <ul><li>D. CARATTERISTICHE FONETICHE </li></ul><ul><li>Rispettare il giusto ritmo, evitando di far trasparire la lettura; </li></ul><ul><li>sforzarsi di articolare le parole pronunciandole distintamente e in modo chiaro; </li></ul><ul><li>adattare l’espressività al contenuto e al pubblico al quale è destinato il messaggio; </li></ul><ul><li>mutare la distanza dal microfono solo ad intervento concluso. </li></ul>7 > 7.4 DURANTE LA REGISTRAZIONE

×