COMUNE DI GUIDONIA MONTECELIO                                    ASSESSORATO AMBIENTE E PARCHI“IL CICLO VIRTUOSO DEI RIFIU...
CAMPAGNA DI EDUCAZIONE AMBIENTALE PER LESCUOLE DEL   COMUNE DI GUIDONIA MONTECELIO      COMUNE DI GUIDONIA MONTECELIO     ...
RAGAZZI,CI DISPIACE DISTOGLIERE LA VOSTRA ATTENZIONE DA COSE “BEN PIÙ IMPOR-TANTI”, MA È PROPRIO ARRIVATO IL MOMENTO DI PA...
CAPITO?                   GIÀ… RIDURRE,      OGNI VOLTA CHE           RIUTILIZZARE E RICICLARE.                           ...
E POI… SE PROPRIO NON RIUSCIAMO A RESISTEREALLA TENTAZIONE DELLO SHOPPING... BÈ… CERCHIAMO ALMENO DI   RIUTILIZZARE IL PIÙ...
COSA È MEGLIO FARSI COMPRARE E COME USARLO        FATTI COMPRARE SOLO CIÒ DI CUI HAI VERAMENTE BISOGNO        PUOI RIDURRE...
RIUTILIZZARE    PENSA, PRIMA DI GETTARE VIA! NEL TUO PICCOLO, PUOI!CARTA E BUSTE DA LETTERA USATEPOSSONO ESSERE RIUTILIZZA...
RICICLARE   IL RICICLAGGIO DEI RIFIUTI FATTO IN CASA      IMPEGNATI A RICICLARE I DIVERSI MATERIALI      SONO MOLTI I MATE...
COSA C’È DENTRO IL SACCHETTO DEI RIFIUTI?
28%   SCARTI VEGETALI                              88% RICICLABILE    25%   CARTA E CARTONE            14%    PLASTICA    ...
IL RICICLAGGIO DEGLI SCARTI VEGETALI FONDI DEL CAFFÈ                                GUSCI D’UOVO                          ...
IL COMPOST È UN FERTILIZZANTENATURALE CHE PUÒ ESSERE USATOPER RENDERE PIÙ BELLI GLI ORTI, IGIARDINI E LE FIORITURE IN VASO.
IL RICICLAGGIO DELLA CARTAUNA TONNELLATA DI CARTA RICICLATA PERMETTEDI SALVARE 5 ALBERI DALL’ABBATTIMENTO,FA RISPARMIARE 4...
SECONDO LA FAO, NEL CORSO DI QUEST’ANNO (2010) SI DOVREBBERAGGIUNGERE LA QUOTA DI CIRCA   400 MILIONI DI TONNELLATE DI CAR...
IL RICICLAGGIO DELLA PLASTICAOGNI ANNO, NEL MONDO, SI PRODUCONO OLTRE 4.000 MILIARDI DISACCHETTI DI PLASTICA... SE DIVIDIA...
POLIETILENTEREFTALATO:                  CI SI FANNO MAGLIONI, MOQUETTE, INTERNI PER       AUTO, IMBOTTITURE, NASTRO PER CA...
IL RICICLAGGIO DEL VETROIN ITALIA SI RACCOGLIE VETRO DI COLORE DIVERSO CON CUISI PRODUCONO CONTENITORI IN VETRO MARRONE O ...
"JULIA FELIX" È IL NOME DELLA NAVE ROMANA DELLA PRIMA METÀ DELII SECOLO D.C. RINVENUTA NEL 1986 SUL FONDO DEL MAR ADRIATIC...
100% RICICLABILE                                                  UNA LATTINA DI ALLUMINIO CONTIENE TANTA ENERGIA QUANTA N...
CON 640 LATTINE RICICLATE È POSSIBILE COSTRUIRE UN CERCHIONE   PER AUTO, MENTRE CON 800 SI PUÒ COSTRUIRE UNA BICICLETTA.  ...
NELLA “MIGLIORE” DELLE IPOTESI I RI-FIUTI     INDIFFERENZIATI   VENGONOCONFERITI IN UNA DISCARICA, CHE ÈUN IMPIANTO NECESS...
TEMPI DI BIODEGRADAZIONE DEI RIFIUTIGIORNALE: 6 SETTIMANE;GOMMA DA MASTICARE: 5 ANNI;LATTINA DI ALLUMINIO: 100 ANNI;BOTTIG...
A QUESTO PUNTO DOVREBBEESSERE CHIARO COSA È OUT...
...E COSA È IN.E ALLORACORAGGIO RAGAZZI,DIFFERENZIAMOCI !
RIFIUTI ALIMENTARI E ORGANICIVENGONO TRATTATI IN IMPIANTI    DICOMPOSTAGGIO INDUSTRIALE DANDOVITA A COMPOST DI QUALITÀ.E’ ...
A CURA DI: FEDERICO ANTIMIANIVIA DELLA MAGLIANELLA 65/T       00166 ROMA      WWW.IGEAM.IT
Guidonia - Circolo virtuoso dei rifiuti - Opuscolo di informazione e sensibilizzazione
Guidonia - Circolo virtuoso dei rifiuti - Opuscolo di informazione e sensibilizzazione
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Guidonia - Circolo virtuoso dei rifiuti - Opuscolo di informazione e sensibilizzazione

667 views

Published on

Circolo virtuoso dei rifiuti - Opuscolo di informazione e sensibilizzazione
[source: http://www.guidonia.org]

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
667
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Guidonia - Circolo virtuoso dei rifiuti - Opuscolo di informazione e sensibilizzazione

  1. 1. COMUNE DI GUIDONIA MONTECELIO ASSESSORATO AMBIENTE E PARCHI“IL CICLO VIRTUOSO DEI RIFIUTI”
  2. 2. CAMPAGNA DI EDUCAZIONE AMBIENTALE PER LESCUOLE DEL COMUNE DI GUIDONIA MONTECELIO COMUNE DI GUIDONIA MONTECELIO - PROVINCIA DI ROMA - ASSESSORATO AMBIENTE E PARCHI PER INFORMAZIONI: AREA AMBIENTE TELEFONO: 0774 / 340909 PER QUALSIASI CHIARIMENTO SULLA RACCOLTA DIFFERENZIATA: 800 91 61 39
  3. 3. RAGAZZI,CI DISPIACE DISTOGLIERE LA VOSTRA ATTENZIONE DA COSE “BEN PIÙ IMPOR-TANTI”, MA È PROPRIO ARRIVATO IL MOMENTO DI PARLARE DI RIFIUTI.“DI CHE SI TRATTA?”“IL CICLO VIRTUOSO DEI RIFIUTI” È UN’INIZIATIVA DEL COMUNE DI GUIDO-NIA MONTECELIO CHE HA LO SCOPO DI RICORDARVI IL PROBLEMA DELL’EC-CESSIVA PRODUZIONE DI RIFIUTI E QUELLO DELLA LORO CORRETTA GESTIONEATTRAVERSO LA RACCOLTA DIFFERENZIATA “PORTA A PORTA”.“SI, MA PERCHÉ È COSÌ URGENTE PARLARNE ADESSO?” ...DIRETE VOI…PERCHÉ LA PERCENTUALE DI RACCOLTA DIFFERENZIATA NON RAGGIUNGEANCORA VALORI ACCETTABILI. CIÒ SIGNIFICA DOVER SMALTIRE IN DISCARI-CA MATERIALI CHE POTREBBERO ESSERE RECUPERATI E TRASFORMATI INNUOVI PRODOTTI...
  4. 4. CAPITO? GIÀ… RIDURRE, OGNI VOLTA CHE RIUTILIZZARE E RICICLARE. NON È POI COSÌ DIFFICILE… GETTIAMO QUALCOSA CERTO, PER RIDURRE LA CHE NON CI SERVE PIÙ QUANTITÀ DI RIFIUTI CHEPRODUCIAMO UN RIFIUTO PRODUCIAMO DOBBIAMO STARE E CONTRIBUIAMO AD ATTENTI AI PRODOTTI CHE COMPRIAMO: MENO IMBALLAGGI E INQUINARE IL NOSTRO CONFEZIONAMENTI SIGNIFICA BELLISSIMO PIANETA. MENO RIFIUTI. E POI... SIAMO CHE È ANCHE L’UNICO SICURI CHE TUTTO QUELLO CHE CHE ABBIAMO! COMPRIAMO CI SERVA DAVVERO? RIFLETTIAMO SU CIÒ CHE ÈCERCHIAMO DI RICORDARE NECESSARIO E CIÒLA “REGOLA DELLE 3 R”... CHE È SUPERFLUO!
  5. 5. E POI… SE PROPRIO NON RIUSCIAMO A RESISTEREALLA TENTAZIONE DELLO SHOPPING... BÈ… CERCHIAMO ALMENO DI RIUTILIZZARE IL PIÙ POSSIBILE GLI OGGETTI CHE COMPRIAMO! IN QUESTO MODO EVITIAMO, O AL MASSIMO RITARDIAMO NEL TEMPO, LA PRODUZIONE DI NUOVI RIFIUTI. E INFINE, NON PENSATE CHE SIA SBAGLIATO PRENDERE FINO ALL’ESAURIMENTO LE RISORSE DELLA TERRA, QUANDO POTREMMO RICICLARE GRAN PARTE DI ESSE DAI RIFIUTI CHE PRODUCIAMO?
  6. 6. COSA È MEGLIO FARSI COMPRARE E COME USARLO FATTI COMPRARE SOLO CIÒ DI CUI HAI VERAMENTE BISOGNO PUOI RIDURRE LA QUANTITÀ DI RIFIUTI PRODOTTI INUTILMENTE EVITANDO GLI ACQUISTI SUPERFLUI. PUOI FARE A MENO DI OGGETTI CHE USI RARAMENTE, O PUOI SEMPRE DIVIDERLI CON GLI ALTRI. FATTI COMPRARE PRODOTTI CHE SI POSSONO RIUTILIZZARE FAI COMPRARE BOTTIGLIE INVECE CHE LATTINE, O BATTERIE RICARICABILI AL POSTO DELLE NORMALI PILE. QUESTI OGGETTI NON CREANO RIFIUTI PERCHÉ POSSONO ESSERE RIUTILIZZATI. FAI COMPRARE PRODOTTI CON PICCOLI IMBALLAGGI IN QUESTO MODO SI PRODUCONO MENO RIFIUTI. DEI BENI CHE UTILIZZI REGOLARMENTE, FANNE ACQUISTARE GRANDI SCORTE: SI RISPARMIANO SOLDI E SI PRODUCONO MENO RIFIUTI. VENDI O REGALA GLI OGGETTI CHE NON DESIDERI PIÙ PUOI EVITARE DI PRODURRE RIFIUTI REGALANDO GLI OGGETTI CHE NON DESIDERI PIÙ. SE PREFERISCI, PUOI ANCHE VENDERLI IN QUALCHE MERCATINO ED OTTENERE UN PICCOLO GUADAGNO. RIDURRE
  7. 7. RIUTILIZZARE PENSA, PRIMA DI GETTARE VIA! NEL TUO PICCOLO, PUOI!CARTA E BUSTE DA LETTERA USATEPOSSONO ESSERE RIUTILIZZATE COME CARTA RICICLATA PERPRENDERE APPUNTI O SCRIVERE BREVI NOTE.CARTONI, GIORNALI E FOGLI DI PLASTICA DA IMBALLAGGIOPOSSONO ESSERE USATI PIÙ VOLTE PER IMBALLARE OGGETTI.I CONTENITORI DELLE UOVA O I FOGLI DI STAGNOLA POSSONOTRASFORMARSI IN LAVORI ARTISTICI A CASA O A SCUOLA.BARATTOLI E VASETTIPOSSONO ESSERE RIUTILIZZATI COME CONTENITORI PERCONSERVARE PICCOLI OGGETTI.BUSTE DI PLASTICA E DI CARTAPOSSONO ESSERE RIUTILIZZATE COME CESTINO E COMEIMBALLAGGIO IN CASA, O COME CONTENITORE PERGLI ACQUISTI QUANDO SI VA IN GIRO PER NEGOZI.VESTITI VECCHIPOSSONO ESSERE TRASFORMATI IN ALTRI OGGETTI DI STOFFA,COME PRESINE DA CUCINA, FEDERE PER CUSCINI,STRACCI PER LA POLVERE.
  8. 8. RICICLARE IL RICICLAGGIO DEI RIFIUTI FATTO IN CASA IMPEGNATI A RICICLARE I DIVERSI MATERIALI SONO MOLTI I MATERIALI CHE SI POSSONO RICICLARE: CARTA, PLASTICA, METALLO, VETRO… ANCHE GLI OGGETTI FATTI DI MATERIALI DIVERSI, COME IL PC, LA LAVATRICE O IL FRIGORIFERO, POSSONO ESSERE RICICLATI, MA MOLTI ANCORA NON LO SANNO! EVITA CHE NELLA TUA FAMIGLIA SI COMPRINO PRODOTTI CHE CONTENGONO MATERIALI PERICOLOSI E’ MOLTO DIFFICILE RICICLARE QUESTI PRODOTTI: CERCA ALTERNATIVE PIÙ SICURE PER TE E PER L’AMBIENTE, E, SE PUOI, FAI COMPRARE SOLO PRODOTTI NON TOSSICI. CONTENITORI PER IL RICICLAGGIO ASSICURATI DI USARE CORRETTAMENTE I CONTENITORI PER IL RICICLAGGIO E SOPRATUTTO NON SCORDARTI DI SEPARARE I RIFIUTI. L’AZIENDA CHE GESTISCE LA RACCOLTA DEI RIFIUTI, SU RICHIESTA, PUÒ RISOLVERE I TUOI DUBBI, INFORMATI! COMPOSTAGGIO E’ UN PROCESSO SEMPLICE ED ISTRUTTIVO PER TRASFORMARE IN TERRICCIO FERTILIZZANTE (“COMPOST”) LA PARTE “UMIDA” DEI RIFIUTI, CIOÈ GLI SCARTI DI ORIGINE BIOLOGICA.
  9. 9. COSA C’È DENTRO IL SACCHETTO DEI RIFIUTI?
  10. 10. 28% SCARTI VEGETALI 88% RICICLABILE 25% CARTA E CARTONE 14% PLASTICA 8% VETRO 8% LEGNO 5% METALLI UN TESORO! 12% ALTROE UN PO’ DI MATERIALE PER LA DISCARICA...
  11. 11. IL RICICLAGGIO DEGLI SCARTI VEGETALI FONDI DEL CAFFÈ GUSCI D’UOVO PANE SECCOOSSA DI POLLO ERBA, FIORI AVANZI DI FRUTTA E VERDURA E RAMI POTATIBUCCE DEGLI AGRUMI FOGLIE SECCHE ...UN PO’ DI TERRICCIO E UN PO’ D’ACQUA FRA UNO STRATO E L’ALTRO, OLTRE AD UNA RIMESCOLATA DI TANTO IN TANTO, DOPO DUE O TRE MESI CI DARANNO DELL’OTTIMO “COMPOST”… E MENO RIFIUTI DA DOVER CONFERIRE NELLA DISCARICA!
  12. 12. IL COMPOST È UN FERTILIZZANTENATURALE CHE PUÒ ESSERE USATOPER RENDERE PIÙ BELLI GLI ORTI, IGIARDINI E LE FIORITURE IN VASO.
  13. 13. IL RICICLAGGIO DELLA CARTAUNA TONNELLATA DI CARTA RICICLATA PERMETTEDI SALVARE 5 ALBERI DALL’ABBATTIMENTO,FA RISPARMIARE 400.000 LITRI D’ACQUAE 5.000 CHILOWATTORA DI ENERGIA,RIDUCE L’INQUINAMENTO DELL’ACQUA DEL 60%E DELL’ARIA DEL 15%:PER QUESTO LA SUA PRODUZIONEÈ PIÙ ECONOMICA,E LA CARTA PUÒ COSTARE DI MENO.
  14. 14. SECONDO LA FAO, NEL CORSO DI QUEST’ANNO (2010) SI DOVREBBERAGGIUNGERE LA QUOTA DI CIRCA 400 MILIONI DI TONNELLATE DI CARTACONSUMATA OGNI ANNO NEL MONDO.PER SODDISFARE QUESTA ENORME DOMANDA DI CARTA, IL PIANETA PERDE14 MILIONI DI ETTARI DI FORESTE ALL’ANNO, UNA SUPERFICIE CHE EQUIVALEAPPROSSIMATIVAMENTE AL TERRITORIO DELLA GRECIA.
  15. 15. IL RICICLAGGIO DELLA PLASTICAOGNI ANNO, NEL MONDO, SI PRODUCONO OLTRE 4.000 MILIARDI DISACCHETTI DI PLASTICA... SE DIVIDIAMO QUESTA CIFRA PER IL NUMERO DIABITANTI DELLA TERRA, SCOPRIAMO CHE OGNI ESSERE UMANO, OGNI ANNO,HA A DISPOSIZIONE MEDIAMENTE QUASI 670 SACCHETTI DI PLASTICA PER LEPROPRIE ESIGENZE, UN NUMERO VERAMENTE SPROPOSITATO!SE CONSIDERIAMO CHE STATI UNITI ED EUROPA OCCIDENTALE UTILIZZANOCIRCA L80% DELLA PRODUZIONE, LA QUOTA DI SACCHETTI DI PLASTICADISPONIBILI PER OGNUNO DI NOI SALE VERTIGINOSAMENTE:PIÙ DI 2.900 ALL’ANNO!SOLO NEGLI USA, OGNI ANNO, VENGONO ABBANDONATI 100 MILIARDI DISACCHETTI NELL’AMBIENTE… NOI COSA VOGLIAMO FARE?
  16. 16. POLIETILENTEREFTALATO: CI SI FANNO MAGLIONI, MOQUETTE, INTERNI PER AUTO, IMBOTTITURE, NASTRO PER CASSETTE E, SOPRATUTTO, BOTTIGLIE. LA SPESA N CES TINO PER I SI FA U D A 2 LITR E BOTTIGLIE NE IN PIL CON 23 UN MAGLIO ITRI SI FA DA 0,5 L BOTTIGLIE CON 25 POLISTIROLO: CI SI FANNO BICCHIERI E POSATE, VASCHETTE PER ALIMENTI, TAPPI, COPPETTE DI GELATO O DI YOGURT, PENNE E, IN FORMA ESPANSA, IMBALLAGGI. CON 8 BICCH IERI USA E G ETTA SI FA UN RIGHEL C ON 3 LO BICCHIERI U SA E GETTA SI FA UNA MATITA POLIVINILCLORURO: CI SI FANNO VASCHETTE PER LE UOVA, FLACONI PER LO SHAMPOO, PELLICOLE PER ALIMENTI, SACCHETTI E CARTE DI CREDITO. POLIPROPILENE: CI SI FANNO CONTENITORI PER ALIMENTI, FLACONI PER DETERSIVI, MOBILI DA GIARDINO, MOQUETTE E OGGETTI DI ARREDAMENTO. A E R LA FRUTT 5 CASSETTE P FLACONI D A 0,75 LITRI E 2 C ON 3 0 MPOST ODURRE CO ONTENIT ORE PER PR SI FA UN C POLIETILENE: A SECONDA DELLA LAVORAZIONE, CI SI FANNO FLACONI PER DETERSIVI, GIOCATTOLI, PAVIMENTI, SACCHETTI, PELLICOLE, CAVI O IMBALLAGGI.CON 11 FLACO NI DA 1 LITRO SI FA U N CONTENCON 3 FLACO ITORE PER NI DA PIANTE DA 2 LITRI SI FA U VIVAIO N MATTON E PER COSTR UZIONI MO DULARI
  17. 17. IL RICICLAGGIO DEL VETROIN ITALIA SI RACCOGLIE VETRO DI COLORE DIVERSO CON CUISI PRODUCONO CONTENITORI IN VETRO MARRONE O VERDE.IL 60% DELLE BOTTIGLIE IN COMMERCIO È FATTO DI VETRO RI-CICLATO NEL NOSTRO PAESE. NEI CONTENITORI DI COLOREVERDE L’80% DELLA MATERIA PRIMA È ROTTAME DI VETRO.CON 1 BOTTIGLIA DI VETRO RICICLATO SI PUÒ PRODURREUNA PIASTRELLA DI CERAMICA, ...O UNA NUOVA BOTTIGLIA.CON 5 BOTTIGLIE DI VETRO RICICLATO SI PUÒ REALIZZARE UNSOTTOPIATTO QUADRATO DI 35 CM DI LATO.PIÙ ROTTAME DI VETRO SI IMPIEGA NELLA FABBRICAZIONE DINUOVO VETRO, PIÙ ENERGIA SI RISPARMIA: 1 TONNELLATA DIVETRO RICICLATO UTILIZZATO COME MATERIA PRIMA FA RI-SPARMIARE 130 LITRI DI PETROLIO. SI STIMA CHE L’INDUSTRIAVETRARIA ITALIANA RISPARMI OGNI ANNO 400.000 TON-NELLATE DI PETROLIO.I BENEFICI AMBIENTALI ED ECONOMICI DELLA RACCOLTA EDEL RICICLO DEL VETRO IN ITALIA SONO STIMATI PARI A 1,2MILIARDI DI EURO, DEI QUALI 800 MILIONI “SOLO” IN VIRTÙDEL RISPARMIO SUI COSTI DI SMALTIMENTO IN DISCARICA...
  18. 18. "JULIA FELIX" È IL NOME DELLA NAVE ROMANA DELLA PRIMA METÀ DELII SECOLO D.C. RINVENUTA NEL 1986 SUL FONDO DEL MAR ADRIATICO,A 6 MIGLIA DALLISOLA DI GRADO.LA SCOPERTA DEL RELITTO RIVESTE UN GRANDE INTERESSE PER VIA DELLA PRE-SENZA DI UN VASO CONTENENTE FRAMMENTI DI VETRO, CHE INSIEME AD ALTRIINDIZI DIMOSTRA COME GIÀ IN EPOCA ROMANA SI RICICLASSE IL VETRO PERPRODURNE DI NUOVO ATTRAVERSO UN PROCEDIMENTO ASSAI PIÙ SEMPLICE EMENO COSTOSO DELL’ORIGINALE.
  19. 19. 100% RICICLABILE UNA LATTINA DI ALLUMINIO CONTIENE TANTA ENERGIA QUANTA NE SERVE PER TENERE ACCESO PER 3 ORE UN TELEVISORE DA 14". PER RICAVARE 1 KG DI ALLUMINIO DALLA BAUXITE SONO NECESSARI 14 KWH, MENTREIN ITALIA IL 55% DELL’ALLUMINIO IMMESSO OGNI ANNO SUL MERCATO PER RICAVARE 1 KG DI ALLUMINIO DA QUELLO RICICLATO SERVONO SOLI 0.7 KWH. LALLUMINIO OTTENUTO PER MEZZO DEL RICICLAGGIO È CHIAMATO "SECONDARIO", E QUESTA È LUNICA DIFFERENZA DALLALLU- MINIO "PRIMARIO". VIENE RECUPERATO: UN DATO CHE CI PONE AL 3° POSTO AL MONDO DOPO U.S.A. E
  20. 20. CON 640 LATTINE RICICLATE È POSSIBILE COSTRUIRE UN CERCHIONE PER AUTO, MENTRE CON 800 SI PUÒ COSTRUIRE UNA BICICLETTA. 37 LATTINE PER FARE UNA MOKA! LO SO. IL RICICLAGGIO DELLAL- LUMINIO È IMPORTANTISSIMO PER L’ITALIA, PERCHÉ NON AB- BIAMO MINIERE DI BAUXITE, DA CUI SI ESTRAE L’ALLUMINIO, E PERCHÉ IL COSTO DELLENERGIA ELETTRICA È FRA I PIÙ ALTI DEUROPA. SONO FATTE DI ALLUMINIO RICICLATO: BASTANOGIAPPONE. UN ESEMPIO? TUTTE LE CAFFETTIERE PRODOTTE IN ITALIA (7 MILIONI)
  21. 21. NELLA “MIGLIORE” DELLE IPOTESI I RI-FIUTI INDIFFERENZIATI VENGONOCONFERITI IN UNA DISCARICA, CHE ÈUN IMPIANTO NECESSARIO MA PER LACUI REALIZZAZIONE OCCORRE SACRIFI-CARE UN’AMPIA PORZIONE DI TERRE-NO, CHE ALTRIMENTI POTREBBE OSPI-TARE UNA SCUOLA, UN OSPEDALE,DELLE CASE, O UN CENTRO SPORTIVO.NELLA PEGGIORE DELLE IPOTESI I RIFIU-TI VENGONO ABBANDONATI NELL’AM-BIENTE. SPESSO CAPITA DI VEDER SOR-GERE, LUNGO LE STRADE, DELLE PICCO-LE DISCARICHE ABUSIVE CREATE DAGLIABITANTI O DAGLI AUTOMOBILISTI DIPASSAGGIO, CHE ABBANDONANO SULTERRENO SACCHETTI DI PLASTICA, BOT-TIGLIE ROTTE, SCATOLETTE DI ALLUMI-NIO, TELEVISORI ROTTI, PNEUMATICI,LETTI, DIVANI, FRIGORIFERI, BATTERIED’AUTO, BARATTOLI DI VERNICE, ECC.QUESTO COMPORTAMENTO È DEL TUT-TO FOLLE, PERCHÉ IN QUESTO MODO SIINQUINA GRAVEMENTE IL SUOLO E LEFALDE ACQUIFERE, LA FLORA E LAFAUNA: VALE A DIRE TUTTO CIÒ CHESU QUEL TERRENO VI CRESCE E VI PA-SCOLA. TUTTO CIÒ CHE, INEVITABIL-MENTE, FINISCE SULLE NOSTRE TAVOLEE NEL NOSTRO ORGANISMO…L’AMBIENTE È LA NOSTRA STESSA VITA.
  22. 22. TEMPI DI BIODEGRADAZIONE DEI RIFIUTIGIORNALE: 6 SETTIMANE;GOMMA DA MASTICARE: 5 ANNI;LATTINA DI ALLUMINIO: 100 ANNI;BOTTIGLIA DI PLASTICA: 450 ANNI;SACCHETTO DI PLASTICA: DA 100 A 1.000 ANNI;BOTTIGLIA DI VETRO: TEMPO INDETERMINATO! RA NCO TE A PENSA ASO IA IL C HE S RE C ND ONA BBA DI A UTI I RIFI TE? AM BIEN N ELL’
  23. 23. A QUESTO PUNTO DOVREBBEESSERE CHIARO COSA È OUT...
  24. 24. ...E COSA È IN.E ALLORACORAGGIO RAGAZZI,DIFFERENZIAMOCI !
  25. 25. RIFIUTI ALIMENTARI E ORGANICIVENGONO TRATTATI IN IMPIANTI DICOMPOSTAGGIO INDUSTRIALE DANDOVITA A COMPOST DI QUALITÀ.E’ IMPORTANTE RICORDARE DI USARESOLO BUSTE BIODEGRADABILI PER RAC-COGLIERE TALI SCARTI! PILE SCARICHECONTENITORI IN VETRO VENGONO RACCOLTE DAI RIVEN-VENGONO INVIATI AL COREVE, IL DITORI E CONSEGNATE A DITTECONSORZIO PER IL RECUPERO DEL SPECIALIZZATE PER IL TRATTA-VETRO DI CUI FANNO PARTE LE IN- MENTO E IL CORRETTO SMALTI-DUSTRIE VETRARIE. MENTO PREVISTI DALLA LEGGE.IMBALLAGGI IN PLASTICA E METALLOVENGONO INVIATI AL COREPLA, ILCONSORZIO PER IL RECUPERO DELLEPLASTICHE, E AL CIAL, IL CONSOR-ZIO IMBALLAGGI IN ALLUMINIO, DICUI FANNO PARTE LE INDUSTRIEMANIFATTURIERE DELLA PLASTICA ELE INDUSTRIE METALLURGICHE. FARMACI SCADUTI VENGONO RACCOLTI DALLE FAR-CARTA, CARTONE, CARTONCINO MACIE E CONSEGNATI A DITTEVENGONO INVIATI AL COMIECO COMIECO, SPECIALIZZATE PER IL TRATTA-IL CONSORZIO NAZIONALE PER IL MENTO E IL CORRETTO SMALTI-RECUPERO E IL RICICLO DEGLI IMBAL- MENTO PREVISTI DALLA LEGGE.LAGGI A BASE CELLULOSICA DI CUIFANNO PARTE LE INDUSTRIE CARTA-RIE.INDUMENTI USATI E ACCESSORI DIABBIGLIAMENTODOPO IL LAVAGGIO E LA DISINFEZIO-NE VENGONO DISTRIBUITI A CHI NEHA BISOGNO. IL RESTO È AVVIATO ALRICICLO IN IMPIANTI SPECIALIZZATI. RIFIUTI INGOMBRANTI E RIFIUTI DAMATERIALI NON RICICLABILI APPARECCHIATURE ELETTRICHE EDIN QUANTO NON RICICLABILI, VAN- ELETTRONICHE (RAEE)NO SMALTITI CON PARTICOLARI PRO- VENGONO RACCOLTI PRESSO LECEDURE, IN MODO DA PROVOCARE IL ISOLE ECOLOGICHE E CONSEGNATIMINOR IMPATTO POSSIBILE SULL’AM- A DITTE SPECIALIZZATE PER LOBIENTE. SMONTAGGIO ED IL RECUPERO DEI SINGOLI COMPONENTI.
  26. 26. A CURA DI: FEDERICO ANTIMIANIVIA DELLA MAGLIANELLA 65/T 00166 ROMA WWW.IGEAM.IT

×