Gli attori della governance globale: le banche multilaterali e i finanziamenti della ricostruzione<br />Una panoramica dei...
Indice<br />Introduzione<br />Banca Africana di Sviluppo<br />Banca Asiatica <br />Banca Europea per la Ricostruzione e lo...
Introduzione<br />In base ad analisi di tipo macro vengono redatti summary che raccolgono le primarie esigenze delle nazio...
Introduzione<br />Le agenzie multilaterali dopo la verifica finanziaria delle offerte presentate, che seguono le regole st...
Le banche multilaterali indice<br />Introduzione<br />Banca Africana di Sviluppo<br />Banca Asiatica <br />Banca Europea p...
Banca Africana di Sviluppo<br />- Anni 70 - attività bancaria ordinaria: linee di credito e programmi di assistenza tecnic...
Banca Africana di Sviluppo<br />I principali strumenti di finanziamento<br />Prestiti sindacati: coinvolgono la stessa ist...
Banca Africana di SviluppoScheda sintetica<br />Totale Prestiti Erogati al 31.XII.2003: 49 miliardi di dollari USA <br />S...
Le banche multilaterali indice<br />Introduzione<br />Banca Africana di Sviluppo<br />Banca Asiatica <br />Banca Europea p...
Banca Asiatica di Sviluppo<br />Creata nel 1966, il suo principale strumento creditizio sono i prestiti erogati a dei tass...
Banca Asiatica di Sviluppo<br />la scarsa disponibilità di capitali rallenta la realizzazione di progetti di sviluppo d’in...
Banca Asiatica di Sviluppo<br />Prestiti per realizzazione di progetti, senza garanzie di Governo, in dollari USA, Euro, Y...
Banca Asiatica di SviluppoScheda sintetica<br />Totale Prestiti Erogati al 31.XII.2003:40.4 miliardi di dollari USA; <br /...
Le banche multilaterali indice<br />Introduzione<br />Banca Africana di Sviluppo<br />Banca Asiatica <br />Banca Europea p...
Banca Europea per la Ricostruzione e lo Sviluppo<br />La Banca è stata fondata nel 1991 con lo scopo d’aiutare i Paesi del...
Banca Europea per laRicostruzione e lo SviluppoI principali strumenti di finanziamento<br />Prestiti: sono valutati in bas...
Banca Europea per laRicostruzione e lo SviluppoScheda Sintetica<br />Totale Prestiti Erogati al 31.XII.2003: 22.6 USD<br /...
Le banche multilaterali indice<br />Introduzione<br />Banca Africana di Sviluppo<br />Banca Asiatica <br />Banca Europea p...
Banca Inter–Americana di Sviluppo<br />finanziare progetti d’investimento del settore pubblico e privato<br />assistere i ...
Banca Inter–Americana di Sviluppoprincipali strumenti di finanziamento<br />Prestiti per l’innovazione sostengono l’introd...
Banca Inter–Americana di Sviluppoprincipali strumenti di finanziamento<br />Prestiti eccezionali di non emergenza, la Banc...
Banca Inter–Americana di Sviluppoprincipali strumenti di finanziamento<br />coprono i capitali investiti nella realizzazio...
La Corporazione Inter-Americana per gli Investimenti è un&apos;istituzione che fa parte del Gruppo della Banca Inter-Ameri...
Banca Inter–Americana di SviluppoScheda sintetica<br />Totale Prestiti Erogati al 31.XII.2003: 128 miliardi di dollari USA...
Le banche multilaterali indice<br />Introduzione<br />Banca Africana di Sviluppo<br />Banca Asiatica <br />Banca Europea p...
Gruppo World Bank<br />Il Gruppo della Banca Mondiale sostiene le politiche di privatizzazione e promuove l’alleanza tra G...
Corporazione Finanziaria Internazionale<br />La IFC è l’agenzia del Gruppo della Banca Mondiale dedicata allo sviluppo del...
Corporazione Finanziaria Internazionale<br />Prestiti sindacati permettono al settore privato di avere un accesso ai merca...
Agenzia Multilaterale per le Garanzie sugli Investimentii servizi offerti<br />Servizi per la Promozione degli Investiment...
Agenzia Multilaterale per le Garanzie sugli Investimentii servizi offerti<br />Servizi Giuridici gli uffici legali del MIG...
Banca MondialeScheda Sintetica<br />Totale Prestiti Erogati al 31.XII.2003: 383 miliardi di dollari USA; Totale Prestiti E...
Le banche multilaterali indice<br />Introduzione<br />Banca Africana di Sviluppo<br />Banca Asiatica <br />Banca Europea p...
BanqueOuestAfricaine de Developpement<br />La Banca Africana Occidentale di Sviluppo è un’Agenzia Multilaterale di Finanzi...
 industria agro alimentare, estrattiva, manifatturiera
 turismo e i servizi</li></ul>Strumenti principali<br />prestiti a breve medio lungo termine per programmi di sviluppo e p...
Banca Araba per lo SviluppoEconomico dell’Africa<br />La Banca nasce nel 1973, è riconosciuta come organismo sopranazional...
Banco Centroamericanode Integracion Economica<br />La Banca Centroamericana d’Integrazione Economica ha un&apos;eccellente...
Banca di Sviluppo dei Caraibi<br />La Banca di Sviluppo dei Caraibi nasce a Kingston nel 1969, il suo scopo istituzionale ...
Banca Islamica di Sviluppo<br />Creata nel Dicembre del 1973. Conta su 55 Paesi membri. Gli obiettivi principali della Ban...
Banca Nord-Americanadi Sviluppo <br />La Banca Nord-Americana di Sviluppo e la BorderEnvironment Cooperation Commission, s...
Banca Nord-Americanadi Sviluppo <br />obiettivi<br />promuovere e facilitare gli investimenti del settore pubblico e priva...
Corporacion Andina de Fomento<br />La Corporazione Andina di Sviluppo, operativa dal 1970, è diventata oggi la principale ...
apre linee di credito a istituzioni finanziarie locali o a imprese private per il finanziamento delle loro attività commer...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Le banche multilaterali

3,479 views

Published on

Published in: Economy & Finance, Business
  • Be the first to comment

Le banche multilaterali

  1. 1. Gli attori della governance globale: le banche multilaterali e i finanziamenti della ricostruzione<br />Una panoramica dei prodotti finanziari offerti<br />
  2. 2. Indice<br />Introduzione<br />Banca Africana di Sviluppo<br />Banca Asiatica <br />Banca Europea per la Ricostruzione e lo Sviluppo<br />Gruppo Banca Inter-Americana di sviluppo<br />Gruppo World Bank<br />Le banche multilaterali sintesi e contatti<br />
  3. 3. Introduzione<br />In base ad analisi di tipo macro vengono redatti summary che raccolgono le primarie esigenze delle nazioni in un’ottica di povertyreduction e si stabilisce una pipeline di lavori/progetti<br />Banche Multilaterali<br />180 Governi/Paesi<br />tenders<br />esecuzione<br />ImplementingAgencies<br />LocalExecutingAgencies<br />
  4. 4. Introduzione<br />Le agenzie multilaterali dopo la verifica finanziaria delle offerte presentate, che seguono le regole stabilite per il procurement, affidano l’esecuzione dei progetti alle agenzie che si trovano sul territorio<br />Procurementofservices<br />ImplementingAgencies<br />o LocalExecutingAgencies<br />Paese beneficiario<br />Procurementofgoods<br />Imprese private, pubbliche, PPP<br />Procurementof civil works<br />
  5. 5. Le banche multilaterali indice<br />Introduzione<br />Banca Africana di Sviluppo<br />Banca Asiatica <br />Banca Europea per la Ricostruzione e lo Sviluppo<br />Gruppo Banca Inter-Americana di sviluppo<br />Gruppo World Bank<br />Le banche multilaterali sintesi e contatti<br />
  6. 6. Banca Africana di Sviluppo<br />- Anni 70 - attività bancaria ordinaria: linee di credito e programmi di assistenza tecnica<br />Structuraladjustementloans & sectorialadjustementloans<br />Attualmente sono diffusi e promossi anche attraverso banca mondiale<br />Structuraladjustementprogram<br /><ul><li>Anni 80 – nuovi meccanismi per: </li></ul>accelerare i tempi d’erogazione; <br />rapida adozione di politiche macro<br />Efficienza nella implementazione dei progetti di sviluppo<br />Sectorialadjustementprogram<br />Finanziamento delle fasi pre – progettuali: identificazione e fattibilità Project preparationfacility<br />Assistenza tecnica al settore pubblico con programmi di formazione e ricerca implementazione a livello regionale attraverso i CountryStrategypapers<br />Africandevelopment Fund<br />TechnicalAssistance Fund<br />finanziamento di iniziative in situazioni di conflitto postbellico per facilitare la ripresa economica in situazioni d’emergenza o di catastrofe.<br />
  7. 7. Banca Africana di Sviluppo<br />I principali strumenti di finanziamento<br />Prestiti sindacati: coinvolgono la stessa istituzione che attua come gestore principale insieme ad altre istituzioni finanziarie che si assumono i rischi del progetto finanziato su base pro quota. Per questo tipo di prestiti, sono applicati i costi per i servizi prestati nell’organizzazione della sindacazione, inclusi quelli per l’identificazione delle sue fonti d’approvvigionamento, il coordinamento dei partecipanti e la sua gestione operativa. Questi costi sono negoziati con il mutuatario e si basano su quelli dei mercati finanziari.<br />Sottoscrizione: la Banca può assumere il ruolo di sottoscrittore (parziale) di prestiti obbligazionari emessi da istituzioni finanziarie private, nazionali e/o regionali, per il finanziamento di progetti realizzati dal settore privato. <br />Garanzie: erogate per il rimborso di capitale e interessi maturati da prestiti di altre istituzioni finanziarie. Le garanzie sono liquidabili nella stessa valuta del prestito ordinario e hanno i suoi stessi costi<br />Prestiti: Erogati al settore privato in valuta forte scelta dal mutuatario. Devono essere sempre restituiti nella stessa valuta con la quale sono stati erogati.<br />Venture Capital: Sottoscrizione d’azioni ordinarie o privilegiate, con o senza clausole di partecipazione nella gestione aziendale. In genere denominati nella valuta locale. La banca si limita a monitorare tutte le sue attività, predetermina e negozia una strategia d’uscita dal capitale dell’impresa nella quale ha investito. La partecipazione termina quando il progetto ha raggiunto il livello di rendimento previsto.<br />Linee di credito: sono concesse delle linee anche senza garanzia sovrana ad istituzioni finanziarie dei Paesi regionali membri per finanziare PMI nazionali e altri clienti privati. L’istituzione finanziaria che gestisce la linea di credito concessa dalla Banca Africana di Sviluppo gode di certa autonomia di gestione ma rendiconta sia sul rispetto della politica della banca che sul Loan Agreement. I rischi dei prestiti erogati con le linee di credito della Banca sono a carico del mutuatario<br />
  8. 8. Banca Africana di SviluppoScheda sintetica<br />Totale Prestiti Erogati al 31.XII.2003: 49 miliardi di dollari USA <br />Sede Centrale: Angle de Trois Rues: Avenue du Ghana, Rue Pierre de Coubertin, Rue Hedi1002 Tunis Belvedere, TUNISIA <br />Telefono: * 216... / 71103450 Telefax: *216 71351933 Posta Elettronica: afdb@afdb.org<br />Indirizzo Postale: BP 323 1002 Tunis Belvedere, TUNISIA<br />Paesi Regionali Membri : Algeria, Angola, Benin, Botswana, Burkina-Faso, Burundi, Cameroon, Capo Verde, Repubblica Centroafricana, Chad, Isole Comorre, Congo, Repubblica Democratica del Congo, Costa d’Avorio, Djibouti, Egitto, Eritrea, Etiopia, Gabon, Gambia, Ghana, Guinea, Guinea-Bissau, Guinea Equatoriale, Kenia, Lesoto, Liberia, Libia, Madagascar, Malawi, Mali, Mauritania, Isole Mauritius, Marocco, Mozambico, Namibia, Niger, Nigeria, Ruanda, SaoTomé e Principe, Senegal, Seychelles, Sierra Leone, Somalia, Sud Africa, Sudan, Swaziland, Tanzania, Togo, Tunisia, Uganda, Zambia, Zimbawe. <br />Paesi Non Regionali Membri: Argentina, Arabia Saudita, Austria, Belgio, Brasile, Canada, Cina, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, India, Inghilterra, Italia, Kuwait, Paesi Bassi, Norvegia, Portogallo, Spagna, Stati Uniti d’America, Svezia, Svizzera <br />
  9. 9. Le banche multilaterali indice<br />Introduzione<br />Banca Africana di Sviluppo<br />Banca Asiatica <br />Banca Europea per la Ricostruzione e lo Sviluppo<br />Gruppo Banca Inter-Americana di sviluppo<br />Gruppo World Bank<br />Le banche multilaterali sintesi e contatti<br />
  10. 10. Banca Asiatica di Sviluppo<br />Creata nel 1966, il suo principale strumento creditizio sono i prestiti erogati a dei tassi di mercato Ordinary Capital Resources per promuovere politiche di riduzione della povertà.<br />è finanziata con emissioni d’obbligazioni sui principali mercati finanziari del mondo, dal rimborso dei prestiti erogati e dai profitti generati. ha un Ranking AAA.<br />Fondo Asiatico di Sviluppo AsianDevelopment Fund<br />processi di sviluppo economico sostenibile; <br />investimenti mirati alla formazione delle risorse umane; <br />il miglioramento del ruolo della donna nella società; <br />la protezione dell’ambiente. <br />
  11. 11. Banca Asiatica di Sviluppo<br />la scarsa disponibilità di capitali rallenta la realizzazione di progetti di sviluppo d’interesse per il paese<br />La Banca Asiatica di Sviluppo compie investimenti diretti per facilitare la costituzione di nuove imprese e la privatizzazione d’imprese pubbliche quando:<br />l’investimento offre l’opportunità di massimizzare la sua capacità d’intervento o di acquisire delle conoscenze specifiche in un determinato settore<br />un Paese Regionale membro si sta aprendo agli investimenti privati<br />il responsabile del fondo è qualificato e possiede delle competenze che essa non dispone <br />Può canalizzare i suoi investimenti di capitale attraverso dei Fondi quando<br />i progetti sono di piccola e media dimensione o hanno caratteristiche particolari e hanno bisogno di fondi per finanziare la loro realizzazione<br />non assume mai il controllo dell’impresa nella quale ha investito e/o la responsabilità della sua gestione salvo necessità. La Banca si riserva il diritto di nominare dei membri del Consiglio d’Amministrazione della Società nella quale partecipa nonché di esercitare i suoi diritti d’azionista.<br />
  12. 12. Banca Asiatica di Sviluppo<br />Prestiti per realizzazione di progetti, senza garanzie di Governo, in dollari USA, Euro, Yen giapponesi. In alcuni Paesi anche in valuta locale, è possibile il cofinanziamento Banca Mondiale<br />Rischio commerciale per il capitale ricevuto in prestito o interessi difficilmente assicurabili da entità private. Possono estendersi alle emissioni obbligazionarie e ai prestiti di lungo periodo. I prezzi sono di mercato vanno pagati in anticipo in un’unica somma o anche a rate. <br />Garanzie riservate ai progetti co-partecipati<br />Rischio politico Volta a facilitare il cofinanziamento dei progetti copre: Può essere concessa nei limiti di 150 milioni di Euro e al 50% del costo totale del progetto. I costi sono di mercato e pagati in anticipo. <br />inconvertibilità, non trasferibilità delle valute; <br />confisca, espropriazione, nazionalizzazione, privatizzazione dei beni del progetto; <br />disordini politici;<br />interruzione di contratti.<br />
  13. 13. Banca Asiatica di SviluppoScheda sintetica<br />Totale Prestiti Erogati al 31.XII.2003:40.4 miliardi di dollari USA; <br />Sede Centrale:6 ADB Avenue , Mandaluyong City 0401 Metro Manial, FILIPPINE Telefono: *1 632 6324444 Telefax: *1 632 6364444 Posta Elettronica: information@adb.org<br /> Indirizzo Postale :P.O. Box 789 0980 Manila, FILIPPINE <br />Uffici di Rappresentanza all’Estero: <br />Europa: Rahmhofstrasse 2-4 60313 Francoforte, GERMANIA Telefono: * 49 69 21… Telefax: *49 69 21 93 64 44 Posta Elettronica: adbero@adb.org; Nord America: 815 Connecticut Avenue, NW Suite 325 Washington, DC 20006, STATI UNITI D’AMERICA Telefono: * 1 202 7… Telefax: *1 202 728 1505 Posta Elettronica: naro@adb.org;GiapponeYamatoSeimeiBldg.1-7, Uchisaiwaicho 1-Chome, Chiyoda-ku, Tokyo 100-0011, GIAPPONE Telefono: * 81 3 35… Telefax. *81 3 3504 3165 Posta Elettronica: adbjro@adb.org<br />Paesi Regionali Membri : <br />Afghanistan, Azerbaijan, Bangladesh, Bhutan, Cambogia, Cina, Isole Cook, Corea del Sud, Filippine, Isole Figi, Hong Kong, India, Indonesia, Kazakhstan, Kiribati, Kyrgyz, Laos, Malesia, Maldives, Isole Marshall, Repubblica di Micronesia, Mongolia, Myanmar, Nauru, Nepal, Nuova Zelanda, Pakistan, Papua Nuova Guinea, Samoa, Singapore, Isole Solomon, Sri Lanka, Tajikistan, Taipei, Tailandia, Timor Este, Tonga, Turkmenistan, Tuvalu, Uzbekistan, Vanuatu, Vietnam<br />Paesi Non Regionali Membri: <br />Australia, Austria, Belgio, Canada, Danimarca, Finlandia, Francia, Giappone, Germania, Inghilterra, Italia, Lussemburgo, Paesi Bassi, Norvegia, Portogallo, Spagna, Stati Uniti d’America, Svezia, Svizzera, Turchia<br />
  14. 14. Le banche multilaterali indice<br />Introduzione<br />Banca Africana di Sviluppo<br />Banca Asiatica <br />Banca Europea per la Ricostruzione e lo Sviluppo<br />Gruppo Banca Inter-Americana di sviluppo<br />Gruppo World Bank<br />Le banche multilaterali sintesi e contatti<br />
  15. 15. Banca Europea per la Ricostruzione e lo Sviluppo<br />La Banca è stata fondata nel 1991 con lo scopo d’aiutare i Paesi dell&apos;Europa Centro Orientale e quelli dell’Asia Centrale<br />La Banca Europea per la Ricostruzione e lo Sviluppo sostiene le imprese private con dei cofinanziamenti che generalmente eroga assieme ad altre istituzioni finanziarie. <br />può assumere rischi di mercato e dispone di una vasta e flessibile gamma di strumenti finanziari<br />progetti nei settori delle infrastrutture e dei servizi pubblica utilità<br />progetti del settore privato<br />promuove la ristrutturazione o la privatizzazione d’imprese pubbliche <br />Le società miste, nazionali ed estere, hanno beneficiato maggiormente dei crediti erogati dalla BERS, soprattutto in presenza di grandi gruppi esteri.<br />La quota di partecipazione minima in una iniziativa del settore privato è di 5 milioni d’Euro<br />
  16. 16. Banca Europea per laRicostruzione e lo SviluppoI principali strumenti di finanziamento<br />Prestiti: sono valutati in base a cashflow e payback di progetto<br />Tassi di Interesse: tasso interbancario di Londra + spread. Tasso variabile o fisso con possibilità di includere strumenti di hedging<br />Finanziamenti per mezzo intermediari: prestiti per progetti piccoli e medi, linee di credito, cofinanziamenti, partecipazione nel capitale delle imprese, gli strumenti per il commercio<br />Venture capital nelle forme di: sottoscrizione di azioni ordinarie o privilegiate. Quasi-equity; SubordinatedLoans; Debentures; Incombe Notes; RedeemablePreferencesShares. <br />Garanzie: coprono rischi parziali, totali o contingenti. <br />Assicurazioni è richiesta una copertura contro i rischi comuni e contro i rischi politici. Il prestito è assicurato da ipoteca su capitale fisso, beni mobili, sulle azioni del promotore del progetto, oppure dal diritto di prelazione sui flussi di cassa del progetto in valuta forte, da l&apos;assegnazione di premi assicurativi<br />Termini riflettono il Paese e i rischi commerciali del progetto; Rate semestrali, i tempi di rimborso sono negoziabili 5 e 10 anni. Per progetti di infrastrutture fino a 15<br />
  17. 17. Banca Europea per laRicostruzione e lo SviluppoScheda Sintetica<br />Totale Prestiti Erogati al 31.XII.2003: 22.6 USD<br />Sede Centrale: One Exchange Square, Londra EC2A 2JN, INGHILTERRA Telefono: * 44 20 73386000  (centrale) * 44 20 73386372  (per richieste d’informazioni) Telefax: *44 20 7338 6100 (centrale) * 44 20 73286690  (per richieste d’informazioni) Posta Elettronica: generalenquiries@ebrd.com<br />Paesi Membri:  <br />Albania, Armenia, Australia, Austria, Azerbaijan, Belarussia, Belgio, Bosnia e Herzegovina, Bulgaria, Canada, Repubblica Ceca, Cipro, Corea del Sud, Croazia, Danimarca, Egitto, Estonia, Finlandia, Francia, Georgia, Germania, Giappone Grecia, Islanda, Irlanda, Israele, Italia, Kazakhstan, Kyrgyz, Latvia, Liechnestein, Lituania, Lussemburgo, Macedonia, Malta, Messico, Moldova, Mongolia, Marocco, Norvegia, Nuova Zelanda, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Romania, Russia, Serbia e Montenegro, Repubblica Slovacca, Slovenia, Spagna, Stati Uniti d’America, Svezia, Svizzera, Tajikistan, Turchia, Turkmenistan, Ucraina, Ungheria, Uzbekistan<br />Paesi Beneficiari: <br /> Albania, Armenia, Azerbaijan, Belarussia, Bosnia e Herzegovina, Bulgaria, Croazia, Cipro, Egitto, Estonia, Georgia, Kazakhstan, Kyrgyz, Israele, Latvia, Lituania, Macedonia, Moldova, Mongolia, Polonia, Romania, Russia, Serbia e Montenegro, Repubblica Slovacchia., Slovenia, Tajikistan, Turkemenistan, Ucraina, Ungheria, Uzbekistan<br />
  18. 18. Le banche multilaterali indice<br />Introduzione<br />Banca Africana di Sviluppo<br />Banca Asiatica <br />Banca Europea per la Ricostruzione e lo Sviluppo<br />Gruppo Banca Inter-Americana di sviluppo<br />Gruppo World Bank<br />Le banche multilaterali sintesi e contatti<br />
  19. 19. Banca Inter–Americana di Sviluppo<br />finanziare progetti d’investimento del settore pubblico e privato<br />assistere i Paesi durante crisi di carattere finanziario o a seguito di disastri naturali<br />sostenere le riforme di politica economica<br />promuovere programmi di cooperazione tecnica nazionale e regionale.<br />Da 10 anni la Banca offre ai Governi strumenti creditizi flessibili che soddisfino le loro necessità creditizie più urgenti e sostengano il loro processo di sviluppo sociale ed economico<br />Fornisce garanzie per prestiti erogati da fonti di finanziamento private e investe in progetti di piccole e medie dimensioni per mezzo del MultilateralInvestment Fund. Con la Inter-American Investment Corporation, membro del gruppo, concede finanziamenti alle PMI<br />
  20. 20. Banca Inter–Americana di Sviluppoprincipali strumenti di finanziamento<br />Prestiti per l’innovazione sostengono l’introduzione di nuovi metodi di politica economica per valorizzare le risorse esistenti ed eliminare vincoli allo sviluppo, ottenere il consenso locale, favorire il trasferimento di esperienze istituzionali<br />Prestiti multifasel’obiettivo è quello di finanziare programmi pluriennali che richiedono sforzi continui in un determinato settore o gruppo di settori che possono estendersi nel tempo oltre il singolo ciclo di vita di progetto. <br />Prestiti di settore finanziano specifiche azioni con un costo limitato e che abbiano effetto immediato, alta priorità per lo sviluppo di un, limitato grado di complessità, rapida esecuzione. La Banca ha introdotto 6 nuove settori: educazione, commercio, sviluppo istituzionale, prevenzione disastri naturali, infrastrutture. <br />Prestiti preparazione progetti servono ad accelerare la realizzazione di progetti prioritari per lo sviluppo.<br />Prestiti Diretti La Banca eroga anche a costo zero dei prestiti condizionati per sostenere dei programmi di cooperazione tecnica nella fase di “Identificazione” di progetti. In genere, quando il progetto è stato in seguito realizzato, questi prestiti sono rimborsati.<br />
  21. 21. Banca Inter–Americana di Sviluppoprincipali strumenti di finanziamento<br />Prestiti eccezionali di non emergenza, la Banca può erogare al settore privato sino al 10% dei prestiti eccezionali di non emergenza Non EmergencyOutstandingLoans senza richiedere garanzia al Governo e a condizioni di mercato. Sono destinati: ai settori: infrastrutture, sviluppo mercato di capitali, finanziamento delle esportazioni. <br />Garanzie sui prestiti La Banca è grado di garantire i prestiti erogati da altre istituzioni finanziarie, non richiede controgaranzia del Paese. La Banca ha promosso un programma pilota da 1 miliardo di dollari USA, denominato GuaranteeDisbursementLoan, in base al quale i Governi ottengono prestiti sotto forma di garanzia da utilizzarsi per migliorare le condizioni di altri finanziamenti<br />Garanzie ordinarie in valute locali o in dollari USA, attraverso lo strumento del Ordinary Capital Guarantee. Questi possono essere integrati da altri finanziamenti erogati da istituzioni private, da garanzie concesse da altre Agenzie Multilaterali di Finanziamento, da banche private o da altri investitori. La durata delle garanzie può variare fra gli 8 e i 15 anni, con tassi d’interesse fissi o variabili.<br />
  22. 22. Banca Inter–Americana di Sviluppoprincipali strumenti di finanziamento<br />coprono i capitali investiti nella realizzazione di un progetto <br />Interruzione di contratto,<br />Inconvertibilità o intrasferibilità delle valute locali,<br />Disordini civili<br />Garanzie contro rischi politici<br />estese a qualsiasi tipo di rischio classificabile come non commerciale. La copertura può estendersi fino al 50% del costo totale di un progetto non oltre i 150 milioni €<br />Nel caso invece di un piccolo Paese che ha un limitato accesso ai mercati dei capitali la copertura può arrivare al 40% del costo totale di progetto.<br />Garanzie contro i rischi commerciali<br />La copertura non può superare il 25% del costo totale di un progetto e comunque non superiore ai 75 milioni d’Euro<br />
  23. 23. La Corporazione Inter-Americana per gli Investimenti è un&apos;istituzione che fa parte del Gruppo della Banca Inter-Americana di Sviluppo, il suo mandato prevede la promozione dello sviluppo economico dei Paesi regionali membri della Banca Inter-Americana e di Sviluppo finanziando delle imprese private, preferibilmente di piccola e media dimensione. <br />Prodotti finanziari<br />prestiti diretti; <br />investimenti nel capitale; <br />linee di credito a favore d’intermediari locali per prestiti a privati; <br />linee di credito a banche locali per cofinanziamenti; <br />investimenti nei fondi nazionalie e regionali; <br />garanzie<br />La Corporazione può detenere fino al 33%. del capitale di una impresa. Non partecipa alla festione ma si riserva un posto nel CdA<br />Il Fondo Multilaterale per gli Investimenti eroga prestiti e concede fondi non rimborsabili che sono generalmente destinati alla promozione di piccoli progetti con caratteristiche d’innovazione o che svolgono un ruolo catalizzatore nello sviluppo del settore privato nazionale. <br />I principi che orientano l’attività creditizia del Fondo sono la valutazione dell’impatto che è in grado di generare sullo sviluppo sociale ed economico come: <br />assume rischi che il mercato non è in grado di assumere <br />finanzia progetti innovativi;<br />coinvolge altre fonti di finanziamento.<br />a) innovazione; b) effetti dimostrativi; c) occupazione; d) trasferimento di tecnologie; e) promozione degli IDE; f) sviluppo delle risorse imprenditoriali nazionali; g) promozione della cultura imprenditoriale; h) mobilizzazione del risparmio; i) il contributo alla nascita o sviluppo dei mercati nazionali dei capitali.<br />
  24. 24. Banca Inter–Americana di SviluppoScheda sintetica<br />Totale Prestiti Erogati al 31.XII.2003: 128 miliardi di dollari USA<br />Sede Centrale: Banca Inter-Americana di Sviluppo, 1300 New York Avenue, N.W.Washington, D.C. 20577, STATI UNITI D’AMERICATelefono: * 1 2...Posta Elettronica: pic@iadb.org<br />Paesi Regionali Membri : <br /> Argentina, Bahamas, Barbados, Belize, Bolivia, Brasile, Canada, Cile, Colombia, Costa Rica, Repubblica Domenicana, Ecuador, El Salvador, Giamaica, Guatemala, Guyana, Haiti, Honduras, Messico, Nicaragua, Panama, Paraguay, Perù, Suriname, Trinidad e Tobago, Uruguay, Venezuela<br />Paesi Non Regionali Membri: <br />Austria, Belgio, Canada, Croazia, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Giappone, Inghilterra, Israele, Italia, Norvegia, Paesi Bassi, Portogallo, Slovenia, Spagna, Stati Uniti d’America, Svezia, Svizzera<br />
  25. 25. Le banche multilaterali indice<br />Introduzione<br />Banca Africana di Sviluppo<br />Banca Asiatica <br />Banca Europea per la Ricostruzione e lo Sviluppo<br />Gruppo Banca Inter-Americana di sviluppo<br />Gruppo World Bank<br />Le banche multilaterali sintesi e contatti<br />
  26. 26. Gruppo World Bank<br />Il Gruppo della Banca Mondiale sostiene le politiche di privatizzazione e promuove l’alleanza tra Governi, settore privato, società civile, Paesi donatori e Agenzie Multilaterali di Sviluppo, quale efficace strumento per combattere la povertà.<br /> a) mobilizzare gli aiuti internazionali; <br />b) promuovere le riforme politiche necessarie a favorire lo sviluppo economico e sociale; <br />c) costruire una società democratica; <br />d) diffondere la conoscenza e il sapere.<br />Questa collaborazione tra privato e pubblico è essenziale per: <br />Il sostegno dei processi di sviluppo economico avviene<br />finanziamento di progetti del settore privato e pubblico; <br />mobilizzazione di capitali dai principali mercati del mondo;<br />fornitura di servizi di consulenza finanziaria e tecnica.<br />Banca Mondiale è la maggiore fonte di finanziamento per le imprese private che intendono promuovere e/o realizzare delle nuove iniziative nei Paesi in Via di Sviluppo e dell’Europa Orientale.<br />Al settore privato la Banca Mondiale offre prodotti di mitigazione dei rischi generalmente concessi a istituzioni finanziarie private che investono nei settori infrastrutture e servizi di pubblica utilità dei PVS e Europa Orientale. La Banca concede garanzie a copertura totale o parziale dei rischi d’insolvenza nel servizio del debito nell’ambito di prestiti sottoscritti e di obbligazioni emesse dal settore pubblico favorendo cosi la possibilità di finanziare un progetto alle migliori condizioni possibili di mercato.<br />
  27. 27. Corporazione Finanziaria Internazionale<br />La IFC è l’agenzia del Gruppo della Banca Mondiale dedicata allo sviluppo del settore privato. La IFC finanzia fino a un massimo del 35% del costo totale di un progetto che può essere di dimensione piccola/media (da 100 mila a 1 mil. di €) o grande (da 1 a 100 milioni di €).Un progetto per essere finanziato dalla IFC deve essere coerente con le politcihe della Banca mondiale, fattibile dal punto di vista tecnico finanziario e non avere un impatto ambientale negativo<br />Strumenti finanziari<br />Partecipazioni Azionarie IFC può acquisire partecipazioni azionarie non maggioritarie in società di progetto, tiene in portafoglio le partecipazioni per un periodo 8 / 15 anni ed è considerata come un investitore di lungo periodo. Può fornire un’ampia gamma di strumenti finanziari come: quasi-equity finance, convertibledebt, subordinatedloans, preferred stock, income notes<br />Prestiti sono il prodotto finanziario più comunemente offerto dalla IFC, possono essere erogati a tasso fisso o variabile denominati in tutte le principali valute. Durata compresa tra i 7 e i 12 anni ma.<br />Garanzie spesso indispensabili per progetti finanziati nella valuta locale del Paese. <br />
  28. 28. Corporazione Finanziaria Internazionale<br />Prestiti sindacati permettono al settore privato di avere un accesso ai mercati internazionali dei derivati per proteggersi contro: a) rischi di cambio; b) fluttuazioni dei tassi d’interesse; c) oscillazioni del prezzo delle materie prime, ecc. Il ruolo della IFC è quello di colmare le differenze fra la capacità di credito delle imprese private e il mercato, generalmente assumendo il ruolo d’intermediario fra i due.<br />Emissione e sottoscrizione di obbligazioni IFC raccoglie sui principali mercati finanziari capitali di lungo termine per permettere alle imprese di fare fronte alle loro necessità. In questa attività, IFC lavora a stretto contatto con le maggiori banche commerciali del mondo. Organizza, sottoscrive e colloca l’emissione d’obbligazioni soprattutto tra grandi investitori istituzionali che considera i suoi clienti più affidabili<br />Linee di credito sono generalmente concesse alle banche locali per contribuire a sopperire alla scarsa disponibilità di fondi. Le linee erogate a favore delle PMI non quotate con un limitato accesso ai grandi investitori. La Corporazione Finanziaria Internazionale è anche molto attiva nel promuovere le istituzioni che si occupano di Leasing.<br />
  29. 29. Agenzia Multilaterale per le Garanzie sugli Investimentii servizi offerti<br />Servizi per la Promozione degli Investimenti L’Agenzia offre al settore pubblico e privato servizi di promozione degli investimenti nei PVS e in Europa Orientale. Questa attività è finalizzata ad aiutare i Paesi che beneficiano dell’assistenza tecnica e finanziaria della Banca Mondiale ad attrarre gli investimenti diretti esteri. Nel 2002 sono stati promossi 77 investimenti d’imprese private in 27 Paesi. <br />Rete per la Promozione degli Investimenti Il portale Internet del MIGA offre tutte le informazioni sugli investimenti nelle economie dei PVS e dell’Europa Orientale che sono messe a disposizione da parte di agenzie per la promozione degli investimenti, Gli utenti sono cosi in grado di: a) valutare opportunità d’investimento; b) analizzare i settori e/i Paesi; c) richiedere delle ricerche sui temi specifici. Possono anche mettersi in contatto diretto con gli enti governativi nazionali responsabili per gli investimenti, le fonti di finanziamento ed i fornitori di servizi di sostegno agli investimenti. <br />Servizio per la Promozione degli Investimenti via Internet Il servizio “FDI Xchange” della Banca Mondiale mette in contatto le organizzazioni dei PVS e dell’Europa Orientale dedicate alla promozione degli investimenti con investitori privati esteri attraverso le tecnologie del WEB e della posta elettronica. <br />
  30. 30. Agenzia Multilaterale per le Garanzie sugli Investimentii servizi offerti<br />Servizi Giuridici gli uffici legali del MIGA usano i loro buoni uffici per conciliare le dispute tra Governi e investitori (che non hanno sottoscritto dei contratti di garanzia con l’istituzione). Questo servizio colma un vuoto oggi esistente nel diritto internazionale in tema di dispute derivanti da investimenti realizzati da imprese private con i Paesi ospiti, in particolare quando le soluzioni diplomatiche non sono perseguibili o l&apos;arbitrato può essere troppo costoso. Su specifica richiesta di un Paese membro, l’Agenzia Multilaterale per le Garanzie sugli Investimenti può assistere i Governi nella negoziazione di trattati bilaterali sugli investimenti.<br />Rete sulle Privatizzazioni servizio commerciale ed informativo che fornisce notizie sulle opportunità d’investimento per il settore privato. Questo servizio è offerto agli investitori internazionali dall’Agenzia e comprende la presentazione dei profili delle imprese da privatizzare nei PVS e in Europa Orientale. La rete contiene circa 700 profili d’imprese preparati dai Governi e messi a disposizione da circa 50 agenzie nazionali per la privatizzazione d’industrie pubbliche. I report sono spesso integrati da notizie di carattere generale sui programmi nazionali di privatizzazione e sulle procedure d’offerta.<br />
  31. 31. Banca MondialeScheda Sintetica<br />Totale Prestiti Erogati al 31.XII.2003: 383 miliardi di dollari USA; Totale Prestiti Erogati Anno Fiscale 2003: 23.8 miliardi di dollari USA Sede Centrale:  1818 H Street, N.W., Washington, DC 20433, STATI UNITI D’AMERICA, Telefono: * 1 202 4731000 , Telefax: *1 202 4776391<br />Paesi Regionali Membri :  Afghanistan, Albania, Algeria, Angola, Antigua e Barbuda, Arabia Saudita, Argentina, Armenia, Australia, Austria, Azerbaijan, Bahamas, Bahrain, Bangladesh, Barbados, Belarussia, Belgio, Belize, Benin, Bhutan, Bolivia, Bosnia ed Herzegovina, Botswana, Brasile, Brunei, Bulgaria, BurkinaFaso, Burundi, Cambogia, Cameroon, Canada, Capo Verde, Repubblica Centro Africana, Chad, Cile, Cina, Colombia, Comorre, Congo, Repubblica Democratica del Congo, Corea del Sud, Costa Rica, Costa d’Avorio, Croazia, Cipro, Repubblica Ceca, Danimarca, Djibouti, Repubblica Domenicana, Domenica, Ecuador, Egitto, El Salvador, Emirati Arabi Uniti, Eritrea, Estonia, Etiopia, Isole Figi, Filippine, Finlandia, Francia, Guinea Equatoriale, Gabon, Gambia, Germania, Ghana, Giamaica, Giappone, Giordania, Giorgia, Grecia, Grenada, Guatemala, Guinea, Guinea Bissau, Guyana, Haiti, Honduras, India, Indonesia, Inghilterra, Iran, Irak, Irlanda, Islandia, Israele, Italia, Kazakhstan, Kenia, Kiribati, Kuwait, Kyrgyz, Laos, Latvia, Lesoto, Libano, Liberia, Libia, Lituania, Lussemburgo, Macedonia, Madagascar, Malati, Malesia, Maldives, Mali, Malta, Marocco, Isole Marshall, Mauritania, Isole Mauritius, Messico, Micronesia, Moldova, Mongolia, Mozambico, Myanmar, Namibia, Nepal, Nicaragua, Niger, Nigeria, Norvegia, Nuova Zelanda, Oman, Pakistan, Paesi Bassi, Palau, Panama, Papua Nuova Guinea, Paraguay, Perú, Polonia, Portogallo, Qatar, Romania, Ruanda, Russia, Saint Vincent and Grenadines, San Marino, Samoa, Santa Lucia, SaoTomè e Principe, Senegal, Serbia e Montenegro, Seychelles, Sierra Leone, Singapore, Siria, Repubblica Slovacca, Slovenia, Isole Solomon, Spagna, Santa Lucia, Sri Lanka, St.. Kitts e Nevis, Stati Uniti d’America, Sud Africa, Sudan, Suriname, Swaziland, Svezia, Svizzera, Tajikistan, Tanzania, Tailandia, Timor Este, Togo, Tonga, Trinidad e Tobago, Tunisia, Turchia, Turkmenistan, Uganda, Ukrania, Ungheria, Uruguay, Uzbekistan, Vanuatu, Venezuela, Vietnam, Yemen, Zambia, Zimbawe <br />Paesi Membri e non Beneficiari: Australia, Austria, Belgio, Canada, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Giappone, Inghilterra, Irlanda, Italia, Norvegia, Nuova Zelanda, Portogallo, Spagna, Stati Uniti d’America, Svezia, Svizzera<br />
  32. 32. Le banche multilaterali indice<br />Introduzione<br />Banca Africana di Sviluppo<br />Banca Asiatica <br />Banca Europea per la Ricostruzione e lo Sviluppo<br />Gruppo Banca Inter-Americana di sviluppo<br />Gruppo World Bank<br />Altri istituti bancari multilaterali<br />
  33. 33. BanqueOuestAfricaine de Developpement<br />La Banca Africana Occidentale di Sviluppo è un’Agenzia Multilaterale di Finanziamento creata per potere realizzare l’Unione Monetaria dei Paesi dell’Africa Occidentale.<br />principali settori d’intervento<br />- sviluppo rurale, servizi di pubblica utilità, <br /><ul><li> infrastrutture e telecomunicazioni, energia
  34. 34. industria agro alimentare, estrattiva, manifatturiera
  35. 35. turismo e i servizi</li></ul>Strumenti principali<br />prestiti a breve medio lungo termine per programmi di sviluppo e progetti produttivi<br />linee di credito messe per banche locali dei paesi membri per lo sviluppo della PMI<br />finanziamento o rifinanziamento del debito pubblico dei Paesi membri<br />Paesi Regionali Membri : Benin, BurkinaFaso, Guinea Bissau, Ivory Coast, Mali, Niger, Senegal, Togo.<br />Paesi Non Regionali Membri: Banca Centrale Stati Africa Occidentale, Banca Africana di Sviluppo, Belgio, Comunità Economica Europea, Francia, Germania.<br />Totale Prestiti Erogati al 31.XII.2003: 926 milioni di dollari USA <br />Sede Centrale:68,Avenue de la Libération Boîte Postale: 1172 Lomé, TOGO <br />Telefono: *228 2215906/ 2214244 / 2210113 Fax: *228 2215267 / 2217269 Posta<br />
  36. 36. Banca Araba per lo SviluppoEconomico dell’Africa<br />La Banca nasce nel 1973, è riconosciuta come organismo sopranazionale sostenuto dai Governi dei principali Stati Islamici appartenenti alla Lega degli Stati Arabi, Svolge le sue attività creditizie a favore dei Paesi dell’Africa<br />I progetti finanziati dalla Banca hanno un’importanza di carattere nazionale per il Paese beneficiario e fanno spesso parte dei loro piani di sviluppo economico<br />. I prestiti erogati non possono superare il 50 % del valore complessivo di un progetto e la somma di 15 milioni di dollari USA. Per i progetti con un valore non superiore ai 10 milioni di dollari USA, il finanziamento erogato può salire all’80 % del valore totale del progetto. La Banca sostiene anche dei programmi d’assistenza tecnica con dei crediti a fondo perduto.<br />I Paesi membri della Banca che possiedono 200 azioni hanno diritto a entrare nel Consiglio Direttivo. 8 Paesi soddisfano questo requisito: Emirati Arabi Uniti, Algeria, Arabia Saudita, Iraq, Qatar, Kuwait, Libia e Marocco. I rimanenti 11 Paesi membri scelgono altri 3 membri del Consiglio Direttivo che sono: Bahrain, Sultanato dell&apos;Oman e Egitto.<br />Totale Prestiti Erogati al 31.XII.2003: 2 miliardi di dollari USA <br />Sede Centrale: Khartoum, SUDAN Telefono: *249 1 83773646 / 83773709 Telefax: *249 1 83770600 / 83770498 Posta Elettronica: badea@badea.orgIndirizzo Postale: P. O. Box 2640 <br />Paesi Regionali Membri: Algeria, Arabia Saudita, Bahrain, Egitto, Emirati Arabi, Giordania, Kuwait, Iraq, Libano, Libia, Marocco, Mauritania, Oman, Palestina, Quatar, Tunisia, Siria, Sudan Paesi Non Regionali Membri: Bahrain, Comoros, Dijbouiti, Somalia, Tunisia, Yemen<br />
  37. 37. Banco Centroamericanode Integracion Economica<br />La Banca Centroamericana d’Integrazione Economica ha un&apos;eccellente struttura organizzativa che le permette di assolvere tutti gli impegni in maniera rapida ed efficiente . E’ lo strumento operativo più adeguato per canalizzare le risorse finanziarie verso i Paesi del Centro America. <br />g) rappresentare istituzionalmente i paesi del Centro America davanti agli altri istituti internazionali di finanziamento<br />a) finanziare studi<br />b) promuovere opportunità d’investimento nei settori d’importanza strategica per i Paesi;<br />Principali attività<br />c) erogare prestiti a breve, medio e lungo termine al settore pubblico e privato<br />f) negoziare prestiti con i Governi dei Paesi extraregionali<br />d) emettere garanzie<br />e) raccogliere fondi sui principali mercati finanziari del mondo<br />Totale Prestiti Erogati al 31.XII.2003: 5 miliardi di dollari USA<br />Sede Centrale: Boulevard Suyapa Tegucigalpa, HONDURAS Telefono: * 504 2282182 Telefax: *504 2282283 Posta Elettronica: webmail-hn@bcie.orgIndirizzo Postale:P. O. Box 2640 <br />Paesi Regionali Membri: Costa Rica , El Salvador, Guatemala, Honduras, Nicaragua<br />Paesi Non Regionali Membri: Argentina, Colombia, Messico, Repubblica di Cina (Taiwan)<br />
  38. 38. Banca di Sviluppo dei Caraibi<br />La Banca di Sviluppo dei Caraibi nasce a Kingston nel 1969, il suo scopo istituzionale è lo sviluppo sociale ed economico dei Paesi del bacino dei Caraibi. La Banca concede finanziamenti ai Governi dei Paesi membri e a prestiti di altre istituzioni finanziarie.<br />i finanziamenti della Banca di Sviluppo dei Caraibi promuovono la realizzazione di progetti nazionali o regionali in aree come agricoltura, allevamento, pesca, foreste, ambiente, industria estrattiva e manifatturiera, educazione, sanità, infrastrutture, servizi di pubblica utilità, trasporti e il turismo. <br />Le finalità principali dei progetti finanziati sono quelle di promuovere la giustizia sociale e la protezione dell’ambiente. Si è dotata di un meccanismo per la prevenzione,mitigazione e riabilitazione da disastri naturali<br />Gran parte dei progetti dei Paesi membri hanno dimensione piccola e insufficiente per giustificare un coinvolgimento diretto della Banca, in tal caso l’istituzione si limita ad emettere delle garanzie a favore di banche nazionali e/o regionali che erogano i finanziamenti assicurando così la loro implementazione. <br />Totale Prestiti Erogati al 31.XII.2003:2.17 miliardi di dollari USA; Sede Centrale: Wildey, Saint Michael, BARBADOS, Telefono: *1 246 431600 Posta Elettronica: info@caribank.org<br />Paesi Regionali Membri:  Anguilla, Antigua e Barbuda, Bahamas, Barbados, Belize, Isole Cayman, Colombia, Dominica, Giamaica, Grenada, Guyana, Inghilterra, Isole Vergini Britanniche, Messico, Montserrat, Saint. Kitts e Nevis, Santa Lucia, Saint. Vincent e Grenadines, Trinidad e Tobago, Turks e Isole Caicos, Venezuela<br />Paesi Non Regionali Membri: Anguilla, Antigua e Barbuda, Bahamas, Barbados, Belize, Isole Cayman, Colombia, Dominica, Giamaica, Grenada, Guyana, Inghilterra, Isole Vergini Britanniche, Messico, Montserrat, Saint. Kitts e Nevis, Santa Lucia, Saint. Vincent e Grenadines, Trinidad e Tobago, Turks e Isole Caicos, Venezuela<br />
  39. 39. Banca Islamica di Sviluppo<br />Creata nel Dicembre del 1973. Conta su 55 Paesi membri. Gli obiettivi principali della Banca sono di promuovere il processo di sviluppo economico ed il progresso sociale dei Paesi membri e delle comunità musulmane, in conformità con i principi della Shari&apos;ah<br />a) concedere prestiti per la promozione e realizzazione di progetti di sviluppo; b) erogare finanziamenti alle imprese; c) partecipare al capitale di nuove iniziative; d) fornire ai Governi dei Paesi membri l’assistenza tecnica necessaria per favorire il loro processo di sviluppo sociale ed economico.<br />funzioni<br />Ogni Paese membro è rappresentato nel CdA della Banca dal Governatore della sua Banca Centrale o dal Ministro delle Finanze. Ciascun rappresentante ha 500 voti più 1 per ogni azione del capitale sottoscritto<br />Tra i compiti del Consiglio di Amministrazione ci sono: a) approvazione ingresso nuovi Paesi; b) aumento capitale; c)promozione/sottoscrizione di accordi di cooperazione con altre Agenzie Multilaterali; d) elezione Presidente e Direttori Esecutivi. <br />Fino al Giugno 1992, il capitale autorizzato della Banca Islamica di Sviluppo era di 2 miliardi di dinari islamici ID, unità di conto della Banca equivalente ad una Unità Speciale Prelievo del FMI. Con successivi aumenti questo è stato elevato a 12 e poi a 15 miliardi di dinari.<br />Totale Prestiti Erogati al 31.XII.2003: 30.4 miliardi di dollari USA; Sede Centrale: Jeddah, ARABIA SAUDITA Telefono: * 966 2 …;Telefax: *966 2 6366871 Posta Elettronica: idbarchives@isdb.org.saIndirizzo Postale : P. O. Box. 5925, Jeddah, ARABIA SAUDITA <br />Paesi Membri: Afghanistan, Albania, Algeria, Arabia Saudita, Azerbaijan, Bahrain, Bangladesh, Benin, Brunei, BurkinaFaso, Cameroon, Chad, Costa d’Avorio, Djibouti, Egitto, Emirati Arabi Uniti, Gabon, Gambia, Guinea, Guinea Bissau, Indonesia, Iran, Irak, Isole Comore, Giordania, Kazakhstan, Kuwait, Kyrgyz, Libano, Lybia, Malesia, Maldives, Mali, Mauritania, Marocco, Mozambico, Niger, Oman, Pakistan, Palestina, Qatar, Senegal, Sierra Leone, Somalia, Sudan, Suriname, Siria, Tajikistan, Togo, Tunisia, Turchia, Turkmenistan, Uganda, Uzbekistan, Yemen<br />
  40. 40. Banca Nord-Americanadi Sviluppo <br />La Banca Nord-Americana di Sviluppo e la BorderEnvironment Cooperation Commission, sono state istituite sotto gli auspici dell&apos;Accordo di Libero Scambio dei Paesi del Nord America, NAFTA. In base all’accordo sottoscritto dai Governi degli USA e del Messico nel Novembre 1993, sono state costituite: un’Agenzia Multilaterale di Finanziamento e un’Agenzia Bilaterale per lo sviluppo della cooperazione economica fra i due Paesi nelle zone di frontiera. La Banca è quindi un’Agenzia Multilaterale di Finanziamento con 2 Paesi membri, gli USA e il Messico, partecipanti in misura paritetica al capitale sociale dell’istituzione. <br />La Banca è governata da un Consiglio di Amministrazione binazionale composto da 6 membri, 3 nominati dal Governo USA e 3 dal Governo del Messico. In questo momento, il Presidente della Banca è il Segretario del Tesoro Americano. Il CdA della Banca ha pieni poteri decisionali su tutte le sue attività. In particolare, determina la sua politica creditizia e approva anche i prestiti e le proposte di finanziamento. Le decisioni prese devono essere approvate da almeno 2 rappresentanti di ciascun Paese. <br />Capitale Sociale: 3 miliardi di dollari USA, distribuito fra Stati Uniti d’America con una quota di 1.500 milioni di dollari USA e fra il Messico con una quota di 1.500 milioni di dollari USA<br />Il 15% del capitale della Banca Nord-Americana di Sviluppo è stato già sottoscritto e il rimanente 85% è sotto forma di capitale disponibile da parte dei 2 Paesi membri. In termini quantitativi, alla data di oggi, la Banca Nord-Americana di Sviluppo ha ricevuto dai 2 Paesi membri un totale di 348.750 milioni di dollari USA sotto forma di capitale versato e ha a disposizione 1.976 miliardi di dollari Usa che rappresentano il 77.5% del totale del capitale sottoscritto (ma non versato) dai Governi degli USA e del Messico<br />
  41. 41. Banca Nord-Americanadi Sviluppo <br />obiettivi<br />promuovere e facilitare gli investimenti del settore pubblico e privato che possono favorire dei processi di sviluppo sociale ed economico, rispondere alle sollecitudini formulate dai Paesi membri per il coordinamento delle politiche di sviluppo e la promozione dei progetti<br />Il capitale versato viene trasformato in obbligazioni con interessi fissi, è’ utilizzato come riserva liquida per finanziare l’attività creditizia e come riserva per perdite. Il capitale sottoscritto e non versato costituisce essenzialmente una garanzia di cui l’istituzione dispone a sostegno delle sue emissioni obbligazionarie sui mercati dei capitali per raccogliere i fondi necessari per la sua attività creditizia. Il 90% del capitale della Banca Nord-Americana di Sviluppo può essere utilizzato per promuovere e finanziare progetti nel settore ambiente e il rimanente 10% deve essere allocato al finanziamento di programmi di sviluppo comunitario e d’investimenti negli Stati Uniti d’America e in Messico a sostegno del NAFTA<br />Totale Prestiti Erogati al 31.XII.2003: 25.2 mil. USD<br />Sede Centrale: 203 St. Mary&apos;s, Suite 300, San Antonio, TX 78205, USA, Tel.: * 1 210 2318000 , Fax: *1 210 2316232 Mail:webmaster@nadb.orgIndirizzo :P.O. Box 789, 0980 Manila, FILIPPINE ; Uffici di Rappresentanza all’Estero: Secretaria de Finanzas y Credito Publico, PalacioNacional, Primer Patio Mariano, Tercerpiso, Oficina 3045, Col. Centro, Deleg. Cuauhtémoc, C.P. 06000 Messico, D.F., MESSICO ,Tel.:*52 55 55422213/6201, Fax *52 55 91581142/45, Mail: webmaster@shcp.gob.mx ; Secretaria de Economia, Alfonso Reyes No. 30, piso 10 , Colonia HipódromoCondesaCuauhtemoc, Messico, D.F. 06140, MESSICO Tel.:* 52 55 57299243/45, Fax: *52 55 57299320, Mail:webmaster@economia.gob.mx<br />Secretaria para elDesarrollo Social Av. Reforma #116, piso 17, Colonia Juárez, Deleg. Cuautémoc, Messico, D.F. 06600, MESSICO, Telefono: * 52 55 55923170, Telefax: *52 55 57056656Maill: secretariadelramo@sedesol.gob.mxPaesi Regionali Membri : Messico, USA<br />
  42. 42. Corporacion Andina de Fomento<br />La Corporazione Andina di Sviluppo, operativa dal 1970, è diventata oggi la principale fonte di finanziamenti d’origine esterna alla regione andina per i Paesi membri.<br />offrire servizi finanziari<br />erogare prestiti per lo sviluppo<br />erogare prestiti al settore privato.<br />Principali attività<br />prima istituzione dell’America Latina ad avere ottenuto il rating di Standard & Poor’s, di Moody’s e di Fitch, a tutt’oggi il più alto. E’ presente sul mercato finanziario nordamericano con il US Commercial PaperProgram di 1 miliardo USD, su quello europeo con l’Euro Commercial PaperProgramdi 500 milioni di USD e su quello della Spagna con il Short Term Note Program di 500 milioni di USD<br /><ul><li>eroga prestiti di breve, medio e lungo periodo,
  43. 43. apre linee di credito a istituzioni finanziarie locali o a imprese private per il finanziamento delle loro attività commerciali internazionali,
  44. 44. struttura prestiti destinati alle imprese private e organizza prestiti sindacati,
  45. 45. finanzia o cofinanzia, con altre Agenzie Multilaterali di Finanziamento, il settore pubblico e privato con fondi propri Class A Loan,
  46. 46. offre servizi di consulenza per gli investimenti, 
  47. 47. emette garanzie di credito per garantire l’accesso al mercato dei capitali da parte degli operatori pubblici e privato della regione,  
  48. 48. garantisce servizi di tesoreria alle istituzioni, 
  49. 49. fornisce programmi dl cooperazione tecnica</li></li></ul><li>Corporacion Andina de Fomento<br />Programmi finanziati<br />Integrazione delle infrastrutture del Sud America The South America’s Infrastructure Iniziative, IIRSA, ha l’obiettivo di migliorare il grado di competitività delle infrastrutture dei Paesi del Sud America attraverso la creazione di sistemi integrati ferroviari, canali navigabili, infrastrutture di trasporto stradale, telecomunicazioni e sistemi energetici.<br />CompetitivitàThe AndeanCompetitiveness Project - PAC per migliorare il grado di competitività delle economie dei Paesi andini, volto a diminuire l’eccessiva dipendenza dei Paesi andini dalle loro risorse naturali attraverso la tecnologia e la riqualificazione del loro capitale umano.<br />Cooperazione tecnica interistituzionaleThe KemmererProgramforInter-InstitutionalTechnical Cooperation: Coordina e rinforza i sistemi regolatori e di sorveglianza di tutte le operazioni bancarie, di tutte le attività finanziarie e dei i sistemi fiscali e di previdenza sociale nazionali dei Paesi della regione.<br />Programma Ambiente per la riduzione delle emissionidei gas con effetto serra The Latin American CarbonProgram – PLAC<br />Il programma sulla biodiversitàThe BiodersivityProgram promuove e sostiene la gestione delle risorse naturali<br />Il programma di sostegno alle piccole e medie impreseThe ComprehensiveSupportProgramforSMEs<br />Il programma regionale per la prevenzione e la mitigazione dei rischiThe RegionalAndeanProgramfor the Prevention and MitigationofRisks –<br />Il programma di rafforzamento delle istituzioni democratiche e della loro gestioneThe StrengtheningofDemocraticInstitutions and Governance Program<br />Il programma di promozione della cultura The Culture Promotion Program<br />
  50. 50. Corporacion Andina de Fomento<br />Totale Prestiti Erogati al 31.XII.2003:3 5 miliardi di dollari USA<br />Sede Centrale: Avenida Luis Roche, Torre CAF, Altamira , Caracas, VENEZUELA; Telefono: * 58 212 ...; Telefax: *58 212 2092444; Posta Elettronica: infocaf@caf.com<br />Uffici di Rappresentanza all’Estero: In Bolivia: Torre B, Piso 9, Edificio Multicentro, Calle RosendoGutiérrez, Esq. Av. Arce, La Paz, BOLIVIA , Telefono: *59 12 2443333 (centrale), Telefax: *59 12 2443049<br />Posta Elettronica: bolivia@caf.com ;in Brasile: Edificio Business Point, SAU/SUL,Quadra 03, lote 02, Bloco C, Salas 203 a 208, 70070-934 Brasilia, DF, BRASILE , Telefono: *55 61 2268414Telefax: *55 61 2250633, Posta Elettronica: brasil@caf.comin Colombia: Piso 7, Carrera 9, # 76-49 , Bogota, COLOMBIA , Telefono: * 57 1 3... (centrale). Telefax: *57 1 3132721 / 3132787, Posta Elettronica: colombia@caf.com; in Ecuador, Torre A, Piso 13, Edificio World Trade Center, Ave. 12 de Octubre Nº 1942 y Cordero, Quito, ECUADOR , Telefono: *59 32 224080 (centrale), Telefax: *59 32 222107 Mail: ecuador@caf.com; in Peru: Avenida Enrique Canaval y Moreyra No. 380, Edf. Torre Siglo XXI, Piso 9, San Isidro 27, Lima, PERU , Telefono: *51 12 213566, Telefax: *51 12 210968; Mail peru@caf.com<br /> Paesi Regionali Membri : Bolivia, Colombia, Ecuador, Perú e Venezuela<br /> Paesi Non Regionali Membri: Argentina, Brasile, Cile, Costa Rica, Giamaica, Messico, Panama, Paraguay, Spagna, Trinidad e Tobago e Uruguay<br />
  51. 51. Sitografia Essenziale<br />AfricanDevelopment Bank: www.afdb.org/en/home<br />AsianDevelopment Bank: www.adb.org<br />European Bank forReconstruction and Development: www.ebrd.com<br />Inter-American Development Bank: www.iadb.org/?lang=en<br />Wolrd Bank: www.worldbank.org<br />BanqueOuestAfricaine de Developpement: www.boad.org<br />Arab Bank forEconomicDevelopment in Africa: www.badea.org<br />Banco Centroamericano de Integracion Economica: www.bcie.org/english/index.php<br />CaribbeanDevelopment Bank: www.caribank.org<br />IslamicDevelopment Bank: www.isdb.org/irj/portal/anonymous<br />North American Development Bank: www.nadb.org<br />Corporacion Andina de Fomento: www.caf.com<br />

×