Partizionamento_Dualboot_Andreapazo_LD09

445 views

Published on

Published in: Technology
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
445
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
3
Actions
Shares
0
Downloads
7
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Partizionamento_Dualboot_Andreapazo_LD09

  1. 1. 1Andrea Maestrello maestrello.andrea@gmail.com Linux Day 2009 Sabato 24 Ottobre 2009 Linux Day 2009 - Verona Partizionamento e Dual boot con Linux
  2. 2. 2Andrea Maestrello maestrello.andrea@gmail.com Linux Day 2009 whois $relatore Andrea Maestrello Sono uno studente all'ultimo anno del Marconi da sempre affascinato da Linux. Come tutti non sapevo da dove partire e le prime esperienze le ho fatte al terzo anno con prove su prove senza nozioni di basi, che portarono purttroppo a farmi analizzare bene la fase di installazione. Con questa presentazione voglio spiegare quanto facile e sicuro è diventato installare Linux senza rinunciare o rovinare il proprio sistema operativo preinstallato (Windows o Mac).
  3. 3. 3Andrea Maestrello maestrello.andrea@gmail.com Linux Day 2009 Panoramica Accenni partizioni e partizionamenti Modifica boot loader del sistema primario (windows) per avviare linux. La semplicità di installare Linux su computer con Windows (o Mac) in maniera facile e sicura.
  4. 4. 4Andrea Maestrello maestrello.andrea@gmail.com Linux Day 2009 PRE INSTALLAZIONE
  5. 5. 5Andrea Maestrello maestrello.andrea@gmail.com Linux Day 2009 Partizioni e Partizionamento Per visualizzare le partizioni del proprio pc potete avviare un cd di Ubuntu in live e aprire il programma Gparted. Potete ora vedere come è suddiviso il vostro disco. Se non avete mai fatto prove sulle partizioni, incontrete di sicuro una cosa del genere. WINDOWS (NTFS) 100%
  6. 6. 6Andrea Maestrello maestrello.andrea@gmail.com Linux Day 2009 Partizioni e Partizionamento Ora potete crearvi le partizioni con lo spazio desiderato oppure lasciare fare tutto a Linux in automatico - l'ho detto che era diventato facile installarlo :) . Se decidete di farvele a mano dovete creare tre partizioni: La 1° deve essere una partizione PRIMARIA La 2° serve ad ospitare la partizione di swap. Create quindi una partizione ESTESA che può variare da 1 a 2 GB. La 3° è la partizione di swap di tipo LOGICA da creare dentro quella estesa. La partizione di swap non è altro che un pezzo di disco utilizzato come ram.
  7. 7. 7Andrea Maestrello maestrello.andrea@gmail.com Linux Day 2009 Partizioni e Partizionamento Se ad esempio su un disco da 100GB avete deciso di dare 47GB a Linux e 3 GB allo swap, allora avrete una cosa del genere. WINDOWS (NTFS) 100% LINUX SWAP 50% 47% 3% Partizione estesa
  8. 8. 8Andrea Maestrello maestrello.andrea@gmail.com Linux Day 2009 DURANTE INSTALLAZIONE
  9. 9. 9Andrea Maestrello maestrello.andrea@gmail.com Linux Day 2009 Partizioni e Partizionamento Ora dovete solo fare attenzione durante l'installazione a scegliere l'opzione di indicare voi le partizioni su cui installare linux e non lasciare fare tutto a lui!
  10. 10. 10Andrea Maestrello maestrello.andrea@gmail.com Linux Day 2009 Partizioni e Partizionamento
  11. 11. 11Andrea Maestrello maestrello.andrea@gmail.com Linux Day 2009 Modifica boot loader Essendo nuovi in ambienti linux vogliamo che windows sia il primo, ovvero che se per caso, malcontenti di linux lo togliamo, vogliamo che windows parti subito. Per far ciò durante l'installazione di ubuntu, prima di confermare l'avvio dell'installazione,c'è una sezione avanzate.
  12. 12. 12Andrea Maestrello maestrello.andrea@gmail.com Linux Day 2009 Modifica boot loader
  13. 13. 13Andrea Maestrello maestrello.andrea@gmail.com Linux Day 2009 Modifica boot loader Li scegliete di installare Grub (boot loader utilizzato da linux) su la partizione di linux. Cosi facendo dovremmo solo, una volta finita l'installazione, entrare in windows e dirgli che si può avviare Linux.
  14. 14. 14Andrea Maestrello maestrello.andrea@gmail.com Linux Day 2009 Modifica boot loader Nel nostro caso la partizione dove viene installato linux e quindi dove vogliamo venga installato il grub è la /dev/sda1. /dev/sda invece è il disco fisico dove vi è il boot loader predefinito di windwos.
  15. 15. 15Andrea Maestrello maestrello.andrea@gmail.com Linux Day 2009 Modifica boot loader Per modificare il boot loader del proprio sistema operativo primario esistono tre programmi: Bootpart per windows XP http://www.winimage.com/bootpart.htm EasyBCD per windows Vista http://neosmart.net/dl.php?id=1 Refit per Mac http://refit.sourceforge.net/ Tutti e tre i programmi sono reperibili gratuitamente su internet. Scaricate quello giusto per il vostro sistema operativo.
  16. 16. 16Andrea Maestrello maestrello.andrea@gmail.com Linux Day 2009 Modifica boot loader Bootpart per windows XP: Una volta estratto il file, spostate la cartella in C: . Poi aprite il terminale di windows (Start->esegui->cmd). L'ultima release è la 2.6. Spostatevi in C:bootpa26 Scrivete “bootpart” senza virgolette per avere una lista delle partizioni presenti. Individuata quella di linux (non lo swap) vi basterà scrivere bootpart <numero partizione> <nomeFile> <nomeBoot> es.: Bootpart 2 Ubuntu_Linux Linux
  17. 17. 17Andrea Maestrello maestrello.andrea@gmail.com Linux Day 2009 Modifica boot loader Premete INVIO e vi verrà confermata l'operazione. Ora riavvando il pc potete accedere al vostro linux. Ricordo che non dovete cancellare la cartella spostata inizialmente in C: perchè contiene il file Ubuntu_Linux creato prima per far avviare Linux.
  18. 18. 18Andrea Maestrello maestrello.andrea@gmail.com Linux Day 2009 Modifica boot loader EasyBCD per windows Vista: Aprite il programma. Portatevi sul tab “Add/Remove enrtries”. In basso c'è la sezione “Add an entry”. Cliccate su “Linux”: Type: Grub Name: Date un nome (per es.: Linux) Drive: Selezionate la partizione dove avete installato linux (quella da 47 GB creata in precedenza).
  19. 19. 19Andrea Maestrello maestrello.andrea@gmail.com Linux Day 2009 Modifica boot loader Ora confermate cliccando sul pulsante “Add Entry”. Nella parte sopra vedete la sezione “Manage Existing Entries”. Da li potete modificare l'ordine di avvio. Se volete che parti direttamente linux finito il timeout allora spostate in su la linea che avete chiamato “Linux” selezionandola e cliccando sul pulsante “Up”.
  20. 20. 20Andrea Maestrello maestrello.andrea@gmail.com Linux Day 2009 Domande e (si spera) Risposte Grazie per l'attenzione! These slides are subjected to Creative Commons Attribution- ShareAlike 2.5 version. You can copy, modify or sell them. “Please” cite your source and use the same licence

×