Il turismo fluviale in Francia<br />Il turismo fluviale in Francia come attrazione turistica e metodo alternativo per espl...
Cosa è il turismo fluviale?<br />3: La via d'acqua come asse di sviluppo<br />Master in Economia e Gestione del Turismo 20...
Storia del turismo fluviale<br />3<br />XV sec. Architetti e costruttori francesi realizzano  canali sempre più lunghi per...
Analisi Della Domanda Turistica Francese<br />4<br />2007  2008<br />Significativo calo degli arrivi<br />2006->2007 <br ...
Analisi Dell’Offerta Turistica Francese<br />5<br />Il volume di affari è per ¾ prodotto dalle strutture alberghiere<br />...
Offerta turismo fluviale<br />6<br />8700 km navigabili<br />400 dighe<br />125 ponti navigabili<br />28 tunnel<br />Circo...
Dati economici 2006-2007<br />7<br />Noleggio<br />Battelli <br />Chiatte <br />Navi<br />Master in Economia e Gestione de...
La Stampa<br />8<br />Francia come<br /><ul><li>Gastronomia
Storia
Arte
Paesaggi
…</li></ul>Natura<br />Storia (medioevo)<br />Qualità paesaggi<br />Sentieri vino<br />Relax<br />Sentieri bici<br />Maste...
Altra stampa<br />9<br />Esempio per l’Italia<br />Dalla rivista Navigation<br />Master in Economia e Gestione del Turismo...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Fluvial tourism in France

2,046 views

Published on

A brief analysis of fluvial tourism in France.
The fluvial tourism is a new, and good, way to "live" the tourism in France, where you can sail along the rivers.

Creators: Andrea Dalzovo, Fabio Biscaro, Teresa Ventroni, Serena Tomasini, Faysal Yahya members of Ciset (Master in Economy and Management of Tourism) A. year 2009 - 2010


(This presentation was created to stimulate students in new ways and ideas to promote tourism. Reference and any logos are registered by their respective companies and society.
If this create conflicts please contact me. Thanks for Collaboration)

Published in: Travel
  • Be the first to comment

Fluvial tourism in France

  1. 1. Il turismo fluviale in Francia<br />Il turismo fluviale in Francia come attrazione turistica e metodo alternativo per esplorare la natura<br />1<br />Master in Economia e Gestione del Turismo 2009/2010 - Biscaro, Dalzovo, Tomasini, Ventroni, Yahya <br />
  2. 2. Cosa è il turismo fluviale?<br />3: La via d'acqua come asse di sviluppo<br />Master in Economia e Gestione del Turismo 2009/2010 - Biscaro, Dalzovo, Tomasini, Ventroni, Yahya <br />2<br />Il turismo fluviale non si riassume alla sola navigazione fluviale : esso è una nozione più vasta che copre sia le attività di loisirs praticate sul territorio fluviale, sia le attività di loisirs praticate in ambiente fluviale.<br />Il turismo fluviale è dunque un fattore di sviluppo anche per le attività terrestri indotte dalla via d’acqua e per i luoghi situati in prossimità dei canali:<br /> 1: La via d’acqua come asse strutturante<br /> 2: La via d'acqua come asse di scoperta<br />
  3. 3. Storia del turismo fluviale<br />3<br />XV sec. Architetti e costruttori francesi realizzano canali sempre più lunghi per favorire gli scambi che permettono lo sviluppo economico della navigazione fluviale.<br />XVII sec. Vengono progettati e realizzati due importanti opere ingegneristiche: il Canale de Briare e il Canal du Midi, con l’intento di migliorare la navigazione “interna” francese e collegare l’Oceano Atlantico al Mediterraneo.<br />XVIII sec. La navigazione fluviale si evolve: nascono nuovi canali di collegamento, i viaggi sono più lunghi e più lontani, si realizzano collegamenti tra fiumi appartenenti a bacini fluviali differenti con lo scopo di spostare la circolazione marittima periferica delle merci su vie navigabili interne.<br />XIX sec. I canali sono in grado di collegare paesi tra loro (Francia e Belgio), diventando sia una via strategica che una necessità economica, in quanto favoriscono gli scambi commerciali sul territorio europeo .Dopo l’invenzione della diga,permettono anche di canalizzare i corsi d’acqua e i grandi fiumi aumentando così la rete delle vie navigabili europee. <br />Nel XX sec. Dopo la prima guerra mondiale, la navigazione sui fiumi si rivolge principalmente verso il turismo e la Francia diventa la principale destinazione del turismo fluviale (grazie anche allo sviluppo del noleggio dei battelli senza licenza).<br />Master in Economia e Gestione del Turismo 2009/2010 - Biscaro, Dalzovo, Tomasini, Ventroni, Yahya <br />
  4. 4. Analisi Della Domanda Turistica Francese<br />4<br />2007  2008<br />Significativo calo degli arrivi<br />2006->2007 <br />+4%<br />2007: la Francia è al primo posto per numero di arrivi turistici a livello mondiale<br />Master in Economia e Gestione del Turismo 2009/2010 - Biscaro, Dalzovo, Tomasini, Ventroni, Yahya <br />
  5. 5. Analisi Dell’Offerta Turistica Francese<br />5<br />Il volume di affari è per ¾ prodotto dalle strutture alberghiere<br />L’offerta ricettiva si basa principalmente sugli hotel<br />Master in Economia e Gestione del Turismo 2009/2010 - Biscaro, Dalzovo, Tomasini, Ventroni, Yahya <br />
  6. 6. Offerta turismo fluviale<br />6<br />8700 km navigabili<br />400 dighe<br />125 ponti navigabili<br />28 tunnel<br />Circolano<br />1800 barche a noleggio<br />360 battelli<br />90 chiatte<br />25 navi<br />Master in Economia e Gestione del Turismo 2009/2010 - Biscaro, Dalzovo, Tomasini, Ventroni, Yahya <br />
  7. 7. Dati economici 2006-2007<br />7<br />Noleggio<br />Battelli <br />Chiatte <br />Navi<br />Master in Economia e Gestione del Turismo 2009/2010 - Biscaro, Dalzovo, Tomasini, Ventroni, Yahya <br />
  8. 8. La Stampa<br />8<br />Francia come<br /><ul><li>Gastronomia
  9. 9. Storia
  10. 10. Arte
  11. 11. Paesaggi
  12. 12. …</li></ul>Natura<br />Storia (medioevo)<br />Qualità paesaggi<br />Sentieri vino<br />Relax<br />Sentieri bici<br />Master in Economia e Gestione del Turismo 2009/2010 - Biscaro, Dalzovo, Tomasini, Ventroni, Yahya <br />
  13. 13. Altra stampa<br />9<br />Esempio per l’Italia<br />Dalla rivista Navigation<br />Master in Economia e Gestione del Turismo 2009/2010 - Biscaro, Dalzovo, Tomasini, Ventroni, Yahya <br />
  14. 14. E la tv<br />10<br />Master in Economia e Gestione del Turismo 2009/2010 - Biscaro, Dalzovo, Tomasini, Ventroni, Yahya <br />
  15. 15. Conclusioni<br />I canali navigabili sono stati realizzati per il trasporto delle merci e per aiutare l'attività rurale;<br />Il turismo fluviale è nato come idea di predisporre una modalità privilegiata di viaggiare e scoprire il territorio, i suoi sapori e i suoi valori;<br />Negli ultimi anni, a conseguenza della crisi, si è visto un calo nell'attività fluviale ma, visti i prezzi ridotti e l'esperienza che propone, rimane ancora un tipo di turismo molto richiesto;<br />Tuttora l’offerta è mirata a pubblicizzare nelle riviste il turismo fluvale come un’esperienza in grado di fare riscoprire la qualità e e la bellezza del paesaggio francese.<br />11<br />Master in Economia e Gestione del Turismo 2009/2010 - Biscaro, Dalzovo, Tomasini, Ventroni, Yahya <br />
  16. 16. Per il futuro…<br />12<br />
  17. 17. Sitografia<br />http://www.french-in-france.biz/italiano<br />http://www.turismofluviale.net<br />http://www.franceguide.com<br />http://www.tourisme.gouv.fr/fr/home.jsp<br />http://www.tourisme.fr/<br />http://www.alpha-croisiere.com/it/accueil.asp<br />http://www.ilturista.info<br />http://www.vnf.fr<br />Prisma 77/2002 (pagina 26)<br />VnfSummary report<br />13<br />Master in Economia e Gestione del Turismo 2009/2010 - Biscaro, Dalzovo, Tomasini, Ventroni, Yahya <br />

×