Seminario del 27.02.2010 - Corso FSEA1, supporti didattici

497 views

Published on

Una breve presentazione proiettata durante il seminario del corso FSEA1 dedicato ai supporti didattici del 27.02.2010 a Lugano

Published in: Education, Health & Medicine
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
497
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
3
Actions
Shares
0
Downloads
10
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide
  • L’aspetto più noioso di una cattiva presentazione è il testo, non la grafica. Il testo deve essere chiaro, corto e coinciso, leggibile, con lo stesso stile. Leggere semplicemente la presentazione è un insulto per chi ascolta!!!
  • L’aspetto più noioso di una cattiva presentazione è il testo, non la grafica. Il testo deve essere chiaro, corto e coinciso, leggibile, con lo stesso stile. Leggere semplicemente la presentazione è un insulto per chi ascolta!!!
  • L’aspetto più noioso di una cattiva presentazione è il testo, non la grafica. Il testo deve essere chiaro, corto e coinciso, leggibile, con lo stesso stile. Leggere semplicemente la presentazione è un insulto per chi ascolta!!!
  • L’aspetto più noioso di una cattiva presentazione è il testo, non la grafica. Il testo deve essere chiaro, corto e coinciso, leggibile, con lo stesso stile. Leggere semplicemente la presentazione è un insulto per chi ascolta!!!
  • L’aspetto più noioso di una cattiva presentazione è il testo, non la grafica. Il testo deve essere chiaro, corto e coinciso, leggibile, con lo stesso stile. Leggere semplicemente la presentazione è un insulto per chi ascolta!!!
  • L’aspetto più noioso di una cattiva presentazione è il testo, non la grafica. Il testo deve essere chiaro, corto e coinciso, leggibile, con lo stesso stile. Leggere semplicemente la presentazione è un insulto per chi ascolta!!!
  • Le persone si annoiano velocemente se la presentazione è mal preparate, senza una coerenza, una struttura, semplicemente copiando il testo. Il presentatore deve saper implementare il messaggio che è presente nelle diapositive, aggiungendo valore aggiunto a ciò che si legge.
  • Bilanciare testo e immagini
  • Ad esempio come muoversi tra le diapositive senza sapere come passare da una all’atra velocemente.
  • Ciò che può apparire semplice per un pubblico può apparire complicato per un altro!
  • Seminario del 27.02.2010 - Corso FSEA1, supporti didattici

    1. 1. Stefania Dario Andrea
    2. 2. <ul><li>Chi è il pubblico? </li></ul><ul><li>Qual è lo scopo della presentazione </li></ul><ul><li>Perché vi hanno chiesto di preparare la presentazione </li></ul><ul><li>Dove si terrà (Logistica) </li></ul><ul><li>Quando si terrà (tempistica) </li></ul>
    3. 3. <ul><li>Se il vostro pubblico potesse ricordare solo 3 cose, cosa desiderereste che fossero: </li></ul><ul><ul><li>__________________ </li></ul></ul><ul><ul><li>__________________ </li></ul></ul><ul><ul><li>__________________ </li></ul></ul>
    4. 4. <ul><li>Impostazione di una struttura lineare su carta </li></ul>
    5. 5. <ul><li>Non riempire la diapositiva con inutili grafici e disegni </li></ul><ul><li>Meno confusione = Maggiore comprensibilità </li></ul><ul><li>Colori </li></ul>
    6. 7. <ul><li>No troppi effetti </li></ul><ul><li>No effetti e transizioni differenti </li></ul>
    7. 9. <ul><li>Il modello “10/20/30” di Guy Kawasaki*: </li></ul><ul><ul><li>10 diapositive </li></ul></ul><ul><ul><li>20 minuti </li></ul></ul><ul><ul><li>30 pt di Font Size minimo </li></ul></ul><ul><li>* detto da un Venture Capitalist che deve sorbirsi molte presentazioni al giorno </li></ul>
    8. 10. <ul><li>60.4 % </li></ul><ul><li>Il presentatore legge le diapositive </li></ul>
    9. 11. <ul><li>50.9 % </li></ul><ul><li>Il testo è così piccolo che non riesco a leggerlo </li></ul>
    10. 12. <ul><li>47.8 % </li></ul><ul><li>Frasi intere invece di punti elenco </li></ul>
    11. 13. <ul><li>24.5 % </li></ul><ul><li>Testo o immagini in movimento </li></ul>
    12. 14. <ul><li>22.0 % </li></ul><ul><li>Suoni inutili e fastidiosi </li></ul>
    13. 15. <ul><li>22.0 % </li></ul><ul><li>Grafici e diagrammi troppo complessi </li></ul>
    14. 16. <ul><li>Cattiva preparazione della presentazione </li></ul>
    15. 17. <ul><li>Sbilanciamento della diapositiva </li></ul>
    16. 18. <ul><li>Uso goffo della tecnologia </li></ul>
    17. 19. <ul><li>Non ci sono regole: dipende dal contesto </li></ul><ul><li>Semplice ma non semplicistica </li></ul>
    18. 20. <ul><li>According the Ministry of Labor, 72% of the part-time workers in Japan are women </li></ul>
    19. 21. <ul><li>72% </li></ul>
    20. 22. ATTIVITÀ CEREBRALE BELLEZZA NUOVO RIFLETTERE PERCORSO ASSORBIRE ANATOMIA ESPERIENZE NOZIONI PRIVILEGIO AVERE TEMPO SPERIMENTARE CERVELLO STABILITÀ CRESCERE CONSUETUDINE FAMILIARITÀ

    ×