La peste Martina F. e Silvia D.

3,884 views

Published on

0 Comments
3 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
3,884
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
386
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
3
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

La peste Martina F. e Silvia D.

  1. 3. <ul><li>Si svilupparono pandemie di peste a partire dalla cosiddetta peste di Giustiniano (sesto secolo d.C. ), che devastò il bacino mediterraneo . </li></ul>
  2. 4. 1330 : la peste inizia la sua migrazione verso ovest 1345 : la peste è nel basso Volga 1346 : la peste raggiunge Costantinopoli e l’impero Bizantino. 1347 : la peste raggiunge Alessandria e l’Egitto
  3. 5. Nel 1348 : in Italia,  la peste fu particolarmente virulenta; Nel 1478 : la peste di Venezia ; Nel 1576-77 : la peste di Milano anche nota come peste di San Carlo ; Nel 1629-30 : la peste descritta dal Manzoni nei Promessi Sposi;
  4. 6. La pandemia di Hong Kong ( 1894 ) che si diffuse in tutti i continenti; La peste di Marsiglia ( 1920 ); La permanenza di grandi focolai endemici in Asia (soprattutto in India ) ed Africa ;
  5. 7. Dal 1947 ad oggi vi sono stati 390 casi peste negli Stati Uniti di cui 60 mortali . Gli ultimi due casi mortali, nel 1996 , furono dovuti alla contaminazione da parte di cani della prateria. .
  6. 8. Nel periodo 1965-1971 in Vietnam (coincidente con la guerra) sono stati riferiti 25.000 casi di peste
  7. 9. Sud dell’Oregon e Nevada occidentale. sud Colorado Nord Arizona New Mexico Los Angeles
  8. 13. <ul><li>La peste si trasmette dai roditori selvatici agli uomini tramite il morso delle pulci vettrici infette . </li></ul>
  9. 14. La peste è una grave infezione che si manifesta in forma bubbonica o polmonare , provocata dal bacillo Yersinia Pestis .
  10. 15. La forma polmonare si manifesta con febbri, mal di testa, debolezza, e un rapido sviluppo di polmonite, con i suoi segnali caratteristici: respiro corto, dolori toracici, tosse.
  11. 16. <ul><li>La trasmissione da uomo a </li></ul><ul><li>uomo avviene per inalazione </li></ul><ul><li>di nuclei di goccioline diffuse </li></ul><ul><li>con la tosse . </li></ul>
  12. 17. Al momento non è disponibile un vaccino contro la peste. Diventa essenziale riconoscerne i sintomi rapidamente e intervenire sin dalla loro comparsa.
  13. 18. Globalmente invece, l’OMS riporta dai 1000 ai 3000 casi di peste ogni anno, distribuiti soprattutto tra Africa , Asia e Sudamerica . Manifestazioni della malattia si hanno in Madagascar , in Uganda e in Sudafrica .
  14. 21. <ul><li>Alessandro Manzoni, scrisse il primo romanzo storico in Italia: ” I Promessi Sposi ” . </li></ul>PROBLEMA DELLA LINGUA ACCURATA RICERCA STORICA
  15. 22. Utile per hiscopo Interessante per mezzo Vero per oggetto Poetica
  16. 23. Nel capitolo XXXI l’ autore interrompe il racconto per aprire una digressione che ha come oggetto lo sviluppo della peste .
  17. 25. Le truppe alemanne portano la peste nel ducato di Milano. La prima vittima è identificata dagli storici in un soldato italiano al servizio della Spagna che soggiornando presso i parenti , li aveva infettati .
  18. 26. Il numero di vittime cresce di giorno in giorno, i malati o condotti al lazzaretto. Il lazzaretto viene ampliato ma manca di tutto ed è necessaria la carità popolare che lo rifornisce di viveri.
  19. 27. “ In quanto alla maniera di penetrare in città, Renzo aveva sentito così all’ingrosso, che c’eran ordini severissimi di non lasciare entrare nessuno, senza bulletta di sanità; ma che invece s’entrava benissimo chi appena sapesse un po aiutarsi e cogliere il momento.” (CAP. XXXIV)
  20. 28. Attraverso il viaggio di Renzo il Manzoni guida il lettore all ’ interno di Milano rappresentando la squallida visione durante la peste.
  21. 29. Milano si presenta come una città dove: Nessuno puo’ entrare nella città sprovvisto della bolletta di sanità Le persone portano con se sali e medicinale con i quali credono di debellare il contagio La morte è attesa come una liberazione Tutti circolano con bastoni puntati , per tenere lontane le persone da se Un denso fumo nel cielo infatti vengono arsi tutti i panni infetti Una città dove ciascuno sembra attendere in silenzio l’evento estremo e decisivo della sua vita
  22. 30. <ul><li>Nei capitoli XXXI e XXXII sono presenti informazioni storiche e statistiche riguardo la peste di Milano </li></ul>
  23. 32. Nel 1840 , Manzoni estrapola dal romanzo dei promessi sposi una approfondimento sulla peste , nel quale l’autore si inviperisce contro il governo del tempo che aumentava la possibilità di un’espansione del contagio.
  24. 33. <ul><li>Le credenze popolari attribuivano la “responsabilità” del contagio ai cosiddetti untori ( principalmente barbieri e medici). Si pensava infatti che disseminassero in luoghi pubblici l’ unguento una sostanza che causava il contagio. </li></ul>
  25. 34. <ul><li>I presunti untori venivano torturati fino a farli </li></ul><ul><li>confessare. </li></ul>Successivamente venivano uccisi
  26. 35. Il Manzoni cita qualche fatto che accade nella citta’ come quello di un vecchio che, per avere spolverato una panca nella chiesa prima di sedersi è scambiato per untore e dopo essere malmenato è condotto in prigione . La follia si diffonde anche in seno alle famiglie, dove si diffida perfino dei familiari .
  27. 36. La vicenda narra del processo a Milano, durante la peste del 1630 che decretò la condanna capitale di due innocenti “ presunti untori ”, Guglielmo Piazza (commissario di sanità) e Gian Giacomo Mora (barbiere).
  28. 37. Con questa tragica vicenda, Manzoni vuole affrontare il rapporto tra le responsabilità del singolo e le credenze e convinzioni collettive del tempo (tramite un'analisi storica e giuridica).
  29. 38. Silvia Di Tullio & Martina Ferrari
  30. 39. Sitografia: <ul><li>www.marcopolovr.it: sito di un istituto tecnico statale </li></ul><ul><li>www.epicentro.it: portale del centro nazionale di epidemiologia </li></ul><ul><li>www.wikipedia.it: un’enciclopedia collaborativa su web aggiornata su base volontaria. </li></ul><ul><li>www.Url.org : enciclopedia medica </li></ul>
  31. 40. Bibliografia: <ul><li>Manuale Merck di diagnosi e terapia , Robert Berkow 1992; </li></ul><ul><li>Alessandro Manzoni: “Storia della colonna infame” (Mursia); </li></ul><ul><li>Alessandro Manzoni: “I Promessi Sposi” (Bignami); </li></ul>

×