Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

www.bikeframebo.it - Il cambiamento metodologico nella definizione della posizione del ciclista

19,365 views

Published on

www.bikeframebo.it
Il cambiamento metodologico nella definizione della posizione del ciclista

Published in: Sports
  • Be the first to comment

www.bikeframebo.it - Il cambiamento metodologico nella definizione della posizione del ciclista

  1. 1. Il cambiamento metodologiconella definizione dellaposizione del ciclistadi Enrico Pavesi e Stefano CampioliOFFICINA BIOMECCANICA MODENESEVia Roma, 64 – SOLIERA (MO)www.bikeframe.itwww.bikeframe.info@bikeframe.it
  2. 2. Distinguiamo… Le dimensioni geometriche del telaio – …dallo stesso telaio possiamo ricavare diverse posizioni
  3. 3. Distinguiamo… Le dimensioni geometriche del telaio – …dallo stesso telaio possiamo ricavare diverse posizioni Le quote di posizione – …da telai diversi possiamo ricavare le medesime quote di posizione
  4. 4. Le dimensioni geometriche del telaio• Dimensioni di base • Lunghezza Tubo Piantone cc Hp (mm): • Lunghezza Tubo Orizzontale cc Lo (mm): • Angolo Piantone Apt (°): • Carro Posteriore Cp (mm): • Angolo Asse Sterzo As (°): • Rake Forcella Rf (mm): • Abbassamento Movimento Centrale Htc (mm):• Opzioni Sloping • Angolo Sloping Tubo Orizzontale Go (°, >0):
  5. 5. Posizione: le variabili principali Hs= Altezza Sella Rs= Arretramento sella Dm= Distanza manubrio Hm= dislivello sella-manubrio da cui vengono derivate: Hsp=Altezza sella al piantone Rps=Arretramento punta sella Dpf=Distanza punta sella/interno manubrio Hpf=Dislivello sella/parte superiore manubrio
  6. 6. Posizione: le variabili secondarie Tipologia di scarpe e pedali Lunghezza delle pedivelle Forma del manubrio (Drop e Rich) Forma della sella (identificare il centro anatomico della sella)
  7. 7. Altezza della sella: contributi Hamley e Thomas (1967)  Stima della potenza espressa  Costo calorico – Formula di Hamley  Hsp = Lca*1.09 - Lp Desipres e altri (1974, 1982,1985) – Modelli di attivazione neuro-muscolare
  8. 8. Il metodo Hinault-Lemond Hp = Lca*0.65 oppure oppure Hpf = Lca*0.883-Lp-Fs Hsp = f(Hs,Apt) = Lca*0.883 Rps = g(Lca,Ls) | Ar = 0 Dpf = h(Lfm,Lav) ≃ (Lfm+Lav)1 Hpf = i(H,Lca,Db) | [50;120]: verificato in presa bassa1
  9. 9. Rilievi Diagramma di flusso antropometrici metodo HinaultModelli matematiciDimensionamento del telaio Assemblaggio Regolazione bicicletta posizione
  10. 10. Il metodo cinematico: fase1Marcatura dei seguenti punti di repere anatomici: Processo aracnoideo (polso) Epicondilo (gomito) Inserzione deltoidea tendine scapolo-omerale (spalla) Margine laterale della cresta iliaca (bacino) Grande trocantere (anca) Condilo femorale (ginocchio) Processo fibulo-astragaleo (caviglia) Marcatura del piano trasverso del pedale (tangente alla suola della scarpa)
  11. 11. Il metodo cinematico: fase2
  12. 12. Il metodo cinematico: fase2• Ripresa con videocamera dell’atleta in azione• Valutazione della posizione attraverso elaborazione dell’immagine
  13. 13. Posizione Diagramma di flusso iniziale metodo BIKEFRAME® Modifica Valutazione posizione quantitativa SI NO Posizione non corretta Posizione correttaDimensionamento Assemblaggio Regolazione telaio bicicletta posizione
  14. 14. Prima dell’analisi – atleta evoluto
  15. 15. Dopo l’analisi – atleta evoluto
  16. 16. Prima dell’analisi – atleta non evoluto
  17. 17. Dopo l’analisi – atleta non evoluto
  18. 18. Situazioni Patologiche cronicizzate - prima
  19. 19. Situazioni Patologiche cronicizzate - dopo
  20. 20. Casi di studio: Problemi con Rs - prima
  21. 21. Casi di studio: Problemi con Rs - dopo
  22. 22. Casi di studio: Problemi con Rs – controllo prima
  23. 23. Casi di studio: Problemi con Rs – controllo dopo
  24. 24. Il metodo cinematico: main goals Valutazione globale della posizione: interazione tra variazioni geometriche e reazioni propriocettive dell’atleta Simulazione fedele del gesto tecnico senza soluzione di continuità Analisi oggetiva
  25. 25. Il metodo cinematico: principali limiti Differenza nella morfologia della sella e del manubrio anche se opportunamente identificate possono portare a diverse reazioni nell’atleta Risoluzione degli apparati fotogrammetrici Artefatti di pelle ed eventuali errori nella marcatura
  26. 26. Perché la valutazione della potenza non può essere considerata uno strumentoidoneo alla definizione della corretta posizione in sella
  27. 27. ValutazioneFunzionale Ciclismo - Analisi Dinamica SRM– Analisi Dinamica SRM Valutazione funzionale Ciclismo posizione standard arretramento sella +15 arretramento sella -15 altezza sella +15 altezza sella -15 450 400 350 300 250Forza (N) 200 150 100 50 0 0 15 30 45 60 75 90 105 120 135 150 165 180 195 210 225 240 255 270 285 300 315 330 345 Angolo Pedivella SX da PMS (°)
  28. 28. Perché la valutazioneelettromiografica non può essereconsiderata come uno strumento idoneo alla definizione della corretta posizione in sella
  29. 29. Riferimenti bibliografici Edmund R. Burke, Phd., High Teck Cycling, University of colorado editor, Colorado Spring,1996 Edmund R. Burke, Phd., Cycling Health and Phisiology, Vitesse Press, Montpellier, Vermont, 1998 Arnie Baker, M.D., Bicycling Medicine, Simon & Schuster, New York, 1998

×