Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Il sistema bike frame - www.bikeframebo.it

19,156 views

Published on

www.bikeframebo.it
Il sistema bikeframe - Officina Biomeccanica Bolognese

Published in: Sports
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Il sistema bike frame - www.bikeframebo.it

  1. 1. Il sistema BikeFrameBike Experimantal Frame with Remote Adjustable Measures
  2. 2. Cosa è BikeFrame?BIKEFRAME è essenzialmente costituito da untelaio ciclistico, impiegabile su simulatori dimoto, nel quale è possibile attuare, mediantecomando da postazione remota e con l atleta inazione, una regolazione fine e continua delleposizioni relative dei tre elementi di contatto conil mezzo meccanico: sella, manubrio ed asse delmovimento centrale. L atleta può partecipare allosservazione dell azione attraverso ripresetelevisive effettuate attraverso una telecamera edun video supplementare a sua disposizione.
  3. 3. Sella Manubrio Attuatore Attuatore Attuatore Attuatore Mov. CentraleSimulatore di moto
  4. 4. La posizione del ciclista sulmezzo meccanico: 5 variabili da tenere in considerazione
  5. 5. Le variabili principali: Posizione della sella rispetto al movimento centrale. Posizione del manubrio rispetto al movimento centrale. 4 gradi di libertà
  6. 6. Le variabili secondarie: Forma e dimensioni della sella Formae dimensioni del manubrio e degli accessori Forma e dimensione di scarpe e pedali Posizione relativa di scarpe e pedali Lunghezza delle pedivelle
  7. 7. Uno schema di massima Distanza Centro Anatomico Sella Sella-Manubrio Dislivello Sella-Manubrio Centro Manubrio Arretramento Altezza Sella Sella Angolo Spinta Mov. Centrale
  8. 8. La scelta di 4 variabili indipendenti Altezza sella Arretramento sella Distanza sella manubrio Dislivello sella manubrio
  9. 9. Determinare la correttaposizione del ciclista:
  10. 10. Metodo Tradizionale• Rilievi antropometrici• Modelli matematici (tabelle o formule)• Dimensionamento del telaio• Assemblaggio della bicicletta• Correzione della posizione
  11. 11.  I RILIEVI ANTROPOMETRICI POSSONO PRESENTARE DIFFICOLTA’ OPERATIVE ED INTRODURRE ERRORI L’EFFICACIA DEI MODELLI MATEMATICI E’ INVERSAMENTE PROPORZIONALE ALLA LORO SEMPLICITA’ I MODELLI MATEMATICI, BASATI SU CONSIDERAZIONI STATISTICHE, NON SI PRESTANO ALLA CONSIDERAZIONE DELLE CARATTERISTICHE DEL SINGOLO ATLETA (DISMETRIE, PARAMORFISMI, ATTEGGIAMENTO, STILE) LA POSIZIONE PUO’ ESSERE VALUTATA ED EVENTUALMENTE CORRETTA SOLO DOPO L’ASSEMBLAGGIO DEL TELAIO, ED ATTRAVERSO CONSIDERAZIONI PURAMENTE SOGGETTIVE
  12. 12. Procedura inversa adottata dalmetodo bikeframe:
  13. 13. 1. Posizione iniziale 2. Valutazione Quantitativa3a. Posizione 3b. PosizioneCorretta non corretta4a. Fase 4b. Modifica dellaprogettuale posizione e nuova valutazione (ritorna a 2.)
  14. 14. Fase Progettuale:5. Dimensionamento del telaio6. Assemblaggio della bicicletta7. Regolazione della posizione
  15. 15. IL SISTEMA DI POSIZIONAMENTO BIKEFRAME ® REGOLAZIONE CONTINUA CON ELEVATA PRECISIONE DI POSIZIONAMENTO  CONTROLLO A DISTANZA DELLE VARIABILI DI POSIZIONE  POSSIBILITA’ DI MANOVRA CON L’ATLETA IN PIENA AZIONE, SENZA ALCUNA SOLUZIONE DI CONTINUITA’  INTERFACCIA STANDARD (SELLA, PEDALI, MANUBRIO, TRASMISSIONE, RUOTA) PER LA MASSIMA FEDELTA’ DEL GESTO ATLETICO   MASSIMA ESCURSIONE DELLE REGOLAZIONI, PER OSPITARE ATLETI DI QUALSIASI TAGLIA NEL PROPRIO ASSETTO DI SPECIALITA’ (STRADA, CRONOMETRO, TRIATHLON, MTB)
  16. 16. L’ottimizzazione della posizionein sella con l’impiego delsistema BIKEFRAME: una descrizione delle procedure.
  17. 17. Rilievo, con opportuni calibri e rispetto ad unprefissato sistema di riferimento, delle dimensionifondamentali di regolazione della bicicletta impiegatadall’atleta: altezza della sella; arretramento della sella; distanza tra sella e manubrio;
  18. 18. Impostazione del sistema BIKEFRAME in basealle dimensioni rilevate, per riprodurre la esattaconfigurazione geometrica della biciclettaimpiegata.
  19. 19. Acquisizione delle principali misureantropometriche dell’atleta, con rilievo dieventuali dismetrie, paramorfismi, valgismi evarismi a carico degli arti inferiori, che possonocondizionare in modo significativo la posizionesul mezzo e causare danni a carico degliapparati muscolo-tendineo e osteo-articolare
  20. 20. Marcatura, mediante contrassegni adesivi, deipunti di repere anatomici (polso, gomito,spalla, tronco, bacino, anca, ginocchio,caviglia) coinvolti nella successiva analisicinematica della pedalata.
  21. 21. Inizio del test: ripresa con videocamera dell’atletain azione sul sistema BIKEFRAME, sistemato susimulatore di moto a rullo, e contemporanea analisicinematica attraverso un sistema di acquisizioneed elaborazione di immagini basato su PC.
  22. 22. Valutazione della posizione in sella dell’atleta inazione, attraverso il confronto dei valori assuntidagli angoli formati dai vari segmenti corporeidell’atleta con i valori ritenuti ottimali,determinati in base alla verifica sperimentale didati ricavati dalla bibliografia esistente edall’esperienza operativa.
  23. 23. Variazione della configurazione geometrica delsistema BIKEFRAME attraverso il comando adistanza da PC, volta all’ottimizzazione del suddettoinsieme di valori angolari attraverso un processoiterativo di modifica delle dimensioni fondamentali edi ripetizione dell’analisi cinematica. Grazie alservocontrollo del sistema, le azioni correttivevengono effettuate in successione su ogni singoladimensione fondamentale, mantenendo costanti lealtre, e non richiedono alcuna interruzione nellaazione dell’atleta, il quale può immediatamentevalutare le variazioni effettuate, grazie allaripetizione delle immagini su un proprio monitorausiliario.
  24. 24. Eventuale approfondimento della procedura diottimizzazione attraverso la valutazione analitica,con sistema SRM, di eventuali irregolaritànell’andamento della coppia motrice nell’arcodella pedalata, al variare della posizione sulmezzo.
  25. 25. Al raggiungimento della migliore approssimazionedella posizione ottimale, registrazione su PC deidati della analisi cinematica e dellaconfigurazione geometrica del sistemaBIKEFRAME, per la elaborazione definitiva.
  26. 26. Bibliografia High-Tech Cycling  Edmund R. Burke, Ph.D. Cycling health and fisiology  Edmund R. Burke, Ph.D Bicycling medicine  Arnie Baker, M.D.
  27. 27. Bikeframebo@gmail.com

×