How to do an effective elevator pitch

572 views

Published on

Published in: Business
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
572
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
3
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

How to do an effective elevator pitch

  1. 1. A cura di : Alessandro Palestini - Executive Summary -
  2. 2. Alessandro Palestini © 2010 L’Elevator Pitch E’ un format per l’esposizione e la presentazione di Idee di Business a degli Investitori. In genere il tempo a disposizione è estremamente ridotto (massimo 3 minuti). Elevator Pitch In questi pochi minuti è necessario attirare l’attenzione dell’ascoltatore e comunicargli soltanto le informazioni che gli possano essere utili per valutare la Business Idea . Per riuscire nei propri intenti diventa fondamentale Strutturare la Comunicazione. Introduzione:
  3. 3. Alessandro Palestini © 2010 La struttura dell’Elevator Pitch Comunicare in pochi minuti la propria Idea di Business non semplice. Per arrivare preparati è importante preparare in ogni dettaglio ogni singolo secondo della presentazione. E’ buona prassi articolare il proprio Elevator Pitch nel seguente modo: Presentazione di una problematica Come la propria Business Idea risolve la problematica Spiegazione del proprio vantaggio competitivo Dimostrazione della sostenibilità economica La struttura è abbastanza snella (il tempo a disposizione poco) ma comunica tutte le informazioni che servono ad un investitore
  4. 4. Alessandro Palestini © 2010 La struttura del Business Plan: Presentazione problematica Potete introdurre il problema sotto forma di aneddoto del tipo « vi mai capitato…» in modo da coinvolgere gli ascoltatori nella vostra presentazione. La presentazione di una problematica ha lo scopo di far capire all’interlocutore l’ambito dell’Idea di Business in modo da contestualizzarla e facilitarne così la comprensione. Può anche essere usato come espediente per attirare l’attenzione (vedere Tips&Tricks). Presentazione di una problematica Come la propria Business Idea risolve la problematica Spiegazione del proprio vantaggio competitivo Dimostrazione della sostenibilità economica
  5. 5. Alessandro Palestini © 2010 La struttura del Business Plan: La soluzione della problematica Cercate di far capire il valore della vostra Idea e le peculiarità innovative a prescindere dall’analisi economica che verrà presentata dopo. Spiegare come la propria Idea di Business risolva la problematica proposta è il banco di prova dell’attrattività della vostra Idea e l’investitore inizia già a capire se è interessato a finanziarla. Se ad un investitore non piace, non disperate: poteva non essere interessato in quel determinato settore oppure le sue aspettative non erano allineate alla vostra visione di Business . Presentazione di una problematica Come la propria Business Idea risolve la problematica Spiegazione del proprio vantaggio competitivo Dimostrazione della sostenibilità economica
  6. 6. Alessandro Palestini © 2010 La struttura del Business Plan: L’Executive Summary Evitate di confrontarvi direttamente con i vostri competitor ma focalizzatevi sulle dinamiche del mercato e spiegate in che modo potete affermarvi a prescindere dei competitor. Introducete il Business model come legate per giungere all’ultimo step. La spiegazione del vantaggio competitivo della propria Idea di Business serve per far capire cosa vi differenzia rispetto alla concorrenza e dunque in che modo potete affermarvi nel mercato. Gli investitori valuteranno il vostro vantaggio competitivo relativamente a quello dei vostri competitor per capire il vostro posizionamento strategico. Presentazione di una problematica Come la propria Business Idea risolve la problematica Spiegazione del proprio vantaggio competitivo Dimostrazione della sostenibilità economica
  7. 7. Alessandro Palestini © 2010 La struttura del Business Plan: L’Executive Summary Il tempo rimasto a questo punto è poco, non dilungatevi nel commentare bilanci prospettici, ma limitatevi a stupire gli investitori con dati shock degli indicatori. In questa fase dovete convincere gli investitori della bontà dell’investimento. Dovete ribaltare la logica dei dati dell’azienda a quella dell’investimento. A tal proposito cercate di convincere l’investitore tramite degli indicatori tipici usati nella valutazioni degli investimenti come ad esempio il Pay-Back-Period, Internal Rate of Return, Net Present Value o il multiplo P/E. Presentazione di una problematica Come la propria Business Idea risolve la problematica Spiegazione del proprio vantaggio competitivo Dimostrazione della sostenibilità economica

×