Start-Up d’Impresa   Ascoli Piceno, 5 Febbraio 2011
Agenda                               Contesto di      •Economico                               riferimento      •Mercato d...
Il Contesto Economico Italiano  Ranking Competitività:                                                      Ranking Facili...
Il Mercato del Lavoro                              •    8,9 % tasso disoccupazione in Italia                              ...
Start-Up?    Creazione nuovi posti di lavoro                                            Innovazione tecnologica           ...
Start-Up di successo                                                                                             1886     ...
Come nasce una Start-Up   Le Start-Up sono il principale veicolo con cui l’innovazione irrompe nel mercato ma la sola     ...
Approccio all’Idea di Business – Utilità per il Cliente                         L’approccio più diffuso è chiamato Lean St...
Approccio all’Idea di Business – Business Model  Il Business Model descrive i razionali di come un’organizzazione genera v...
Un esempio  Esempio per Cloud Computing:   Business Model Canvas            Key Partner        Key Activities      Value  ...
Approccio all’Idea di Business – Dimensione/Maturità                                                             Mercato  ...
Posizionamento sul mercato   Pricing                         Price Maker                              Price Taker       Le...
Analisi della competitività del mercato  Modello delle 5 Forze:              Potere contrattuale dei Clienti              ...
Risorse Finanziarie – Ciclo di vita dell’Impresa  Tipologia di attori disposti ad entrare nel capitale azionario della Sta...
Risorse Finanziarie – Attori  Stage di Finanziamenti:                                                                     ...
Il Business Plan                                   Il Business Plan è un documento in cui l’impresa esplicita i propri    ...
La struttura del business Plan  Il Business Plan è un documento che in genere viene letto da Profili Executive quindi non ...
L’importanza del team     “      With enough brains, many, if not most, business challenges can be met           Multidisc...
Organizzarsi per la crescita        Sostenibilità del     Il modello di business deve garantire adeguate risorse finanziar...
Organizzarsi per la crescita – Un esempio                                                                         Large   ...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Confindustria Ascoli Piceno Start up d'Impresa

3,663 views

Published on

Published in: Business
2 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Mi trovi su Facebook oppure sul mio blog:
    http://management-ita.blogspot.com
    se cerchi tra i post più vecchi trovi alcuni post che riguardano le start-up
       Reply 
    Are you sure you want to  Yes  No
    Your message goes here
  • Slide interessante. Hai messo tanti concetti insieme in modo semplice e chiaro. Io ho una startup in UK e mi chiedo spesso com'e' lo scenario in Italia. Ti ho cercato su twitter ma non ti ho trovato col tuo nome. Hai un account?
       Reply 
    Are you sure you want to  Yes  No
    Your message goes here
  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
3,663
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1,675
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
2
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Confindustria Ascoli Piceno Start up d'Impresa

  1. 1. Start-Up d’Impresa Ascoli Piceno, 5 Febbraio 2011
  2. 2. Agenda Contesto di •Economico riferimento •Mercato del lavoro Approccio allo Start-Up •Idea di Business •Analisi di mercato Strumenti di analisi •Posizionamento La ricerca dei •Il ciclo di vita dell’Impresa Finanziatori Business Plan •Relazionarsi con gli investitori Organizzarsi per la •Diventare una “Company” crescitaAlessandro Palestini © 2010
  3. 3. Il Contesto Economico Italiano Ranking Competitività: Ranking Facilità di fare Impresa: USA 1 USA 3 Germania 7 Regno Unito 6 Giappone 9 Giappone 12 Regno Unito 12 Corea 22 Corea 13 Germania 25 Italia 49 Italia 65 Fonte: World Economic Forum – The Global Competitiveness 2008-2009 Fonte: World Bank – Ease of Doing Business 2009 • Ritardo nell’innovazione (53° posto) • Scarso coordinamento nella Ricerca tra Università ed Industria (77° posto) • Difficoltà di accesso al credito ed ai finanziamenti (109° posto) Principali criticità • Difficoltà ad avviare e gestire le attività amministrative dell’impresa (71° posto) • Mercato IPO e M&A ridotto • Pochi Venture CapitalAlessandro Palestini © 2010
  4. 4. Il Mercato del Lavoro • 8,9 % tasso disoccupazione in Italia • 29,5 % tasso di disoccupazione giovanile Creazione di Posti di Lavoro Composizione demografica degli imprenditoriAlessandro Palestini © 2010
  5. 5. Start-Up? Creazione nuovi posti di lavoro Innovazione tecnologica Recenti studi hanno Le nuove tecnologie, tra cui dimostrato che la creazione quelle relative alla di nuovi posti di lavoro si Start-Up digitalizzazione dei contenuti deve maggiormente alla e dei processi, creano nuove nascita delle start-up che alle opportunità e nuovi mercati aziende già esistenti. Una Start-Up è il modo per trasformare un’Idea in un’opportunità di business. L’approccio da utilizzare è molto simile a quello di un esperimento: si cerca di verificare se la propria idea di business abbia un riscontro sul mercato in condizioni del tutto incerte Come si fa una Start-Up di Successo?Alessandro Palestini © 2010
  6. 6. Start-Up di successo 1886 1908 1923 1946 1929 1959 1975 1976 1984 1998 2004Alessandro Palestini © 2010
  7. 7. Come nasce una Start-Up Le Start-Up sono il principale veicolo con cui l’innovazione irrompe nel mercato ma la sola innovazione non è sufficiente a garantire il successo di una Start-Up Idea di Business L’Idea di Business è il modo in cui si vuole rendere redditiva l’innovazione. Nel declinare l’idea di Business si deve considerare:  Utilità per il cliente  Business Model  Dimensione/maturità mercato Il miglior modo per declinare l’idea di business è quello della Demo del prodotto da sottoporre ad un Focus GroupAlessandro Palestini © 2010
  8. 8. Approccio all’Idea di Business – Utilità per il Cliente L’approccio più diffuso è chiamato Lean Start-Up:  Interazioni continue con i clienti  Obiettivi di Revenue dinamici  Crescita commisurata alle revenue  Consapevolezza della variabilità delle aspettative dei clienti Classic Waterfall Agile Development Step 1 Step 2 Prospect Prospect Customer Scale VS Discovery Validation Creation Company Step 3 Step 4 Focus sul prossimo Step Focus sulla scoperta e sull’apprendimentoAlessandro Palestini © 2010
  9. 9. Approccio all’Idea di Business – Business Model Il Business Model descrive i razionali di come un’organizzazione genera valore: Business Model Canvas Key Partner Key Activities Value Customer Customer Proposition Relationship Segments Key Resources Channels Cost Structure Revenue StreamAlessandro Palestini © 2010
  10. 10. Un esempio Esempio per Cloud Computing: Business Model Canvas Key Partner Key Activities Value Customer Customer Proposition Relationship Segments Sviluppo Rivenditori Software Assistenza/ Online Scalabilità Clientela Software as Business e Portali a Service SOHO recensioni Key Resources Channels Infrastruttura Web IT Cost Structure Revenue Stream Hosting Pay per UseAlessandro Palestini © 2010
  11. 11. Approccio all’Idea di Business – Dimensione/Maturità Mercato Capire la dimensione del mercato serve per Analizzare la maturità del mercato è validare le aspettative sui ritorni degli fondamentale per scegliere il timing del lancio investimenti del prodotto/servizio Dimensione del Mercato Maturità del Mercato Vedite 3% 3% 1,20% 2,60% 11,60% 36% Visibilità 40,80% 28,60% 57% 15,20% Valutare se il segmento di mercato è Valutare se il mercato è sufficientemente sufficientemente grande da garantire un maturo per recepire e comprendere volume di ricavi sufficiente a sostenere il l’innovazione proposta businessAlessandro Palestini © 2010
  12. 12. Posizionamento sul mercato Pricing Price Maker Price Taker Le politiche di pricing sono dettate Le politiche di pricing sono dettate dal dall’azienda mercato Fascia Low Cost Premium Price Scaturisce dall’esclusività o dall’alta Focus sull’efficienza e standardizzazione personalizzazione del servizio/prodottoAlessandro Palestini © 2010
  13. 13. Analisi della competitività del mercato Modello delle 5 Forze: Potere contrattuale dei Clienti  Grado di concentrazione del mercato  Prodotti sostitutivi  Peso sul fatturato  Redditività del business del cliente Potenziali entranti Rivalità interna Prodotti Sostitutivi  Investimenti  Brand  Numero di concorrenti.  Accesso alle tecnologie  Trend di mercato  Trade-off prezzo/prestazione  Visibilità  Barriere all’uscita  Possibilità di miglioramento  Economie di scala  Accesso canali distributivi  Politiche Governative Potere contrattuale dei Fornitori  Grado di concentrazione del mercato  Prodotti sostitutivi  Peso sul fatturatoAlessandro Palestini © 2010
  14. 14. Risorse Finanziarie – Ciclo di vita dell’Impresa Tipologia di attori disposti ad entrare nel capitale azionario della Start-Up: Fatturato Business Angels: finanziano l’impresa con Private Equity: rilancio e piccole somme di denaro riposizionamento per avviare l’attività in dell’azienda, in cambio di cambio di un quota un quota dell’azienda dell’azienda t IPO: Exit strategy Investment/Commercial Venture Capital: banking: gestiscono le attività intervengono per finanziarie ordinarie finanziare la crescita della dell’impresa tramite Start-Up in cambio di un l’applicazioni di commissioni e/o quota dell’azienda interessiAlessandro Palestini © 2010
  15. 15. Risorse Finanziarie – Attori Stage di Finanziamenti: VC Small VC Seed Business Angels Investimenti: > 250 K Incubatori Alcuni nomi: Sequoia Investimenti: 100 - 250 K (USA), 360 Capital Alcuni nomi: Union Partner (EU) Investimenti: 50 – 100 K Square VC (USA), Dpixel Alcuni nomi: Conway (ITA), 3i (ITA-EU) Investimenti: 10 – 50 K (USA), SoftTech (USA), Alcuni nomi: TechStars Senkut (USA), Seed Capital Investimenti: Asset (USA), Y-Combinator (EU), Global Seed Capital Alcuni nomi: H-Farm (ITA), (USA), Italian Angels for (USA) Working Capital (ITA), Ego Growth (ITA), IBAN (ITA), (ITA), Area science park BAIA (USA-ITA), EBAN (ITA) (EU), Ready for Equity (EU), Meneghini (ITA)Alessandro Palestini © 2010
  16. 16. Il Business Plan Il Business Plan è un documento in cui l’impresa esplicita i propri obiettivi, la sua sostenibilità e competitività nel mercato e il suo Business Plan modello di business. Questo documento rappresenta sinteticamente il progetto di business di un’impresa. Il Business Plan può essere utilizzato sia per necessità di pianificazione dell’impresa sia per cercare fonti di finanziamento necessarie ad intraprendere gli investimenti necessari per il successo dell’attività. Il Business Plan è il documento fondamentale per una Start-up sia perché costituisce il progetto dell’attività imprenditoriale (dunque fondamentale per la ricerca di eventuali finanziatori) sia perché fornisce delle linee guida di sviluppo del business e degli obiettivi pianificati con cui confrontarsiAlessandro Palestini © 2010
  17. 17. La struttura del business Plan Il Business Plan è un documento che in genere viene letto da Profili Executive quindi non deve presentarsi in maniera eccessivamente prolissa anzi la sua sinteticità potrebbe essere valutata in maniera positiva; a tal riguardo si consiglia di non superare le 20 pagine (escluso: indici, copertine ed eventuali allegati). E’ buona prassi articolare il Business Plan nel seguente modo: Executive Business Analisi di Il Team e Il Piano Il Piano di Il Piano Summary Idea Mercato la società Operativo Marketing Finanziario Il Business Plan strutturato in questo modo mette a disposizione tutte le informazioni necessarie a comprendere il modo in cui l’impresa intende competere sui mercati, le strategie che intende adottare e i risultati che auspica di ottenereAlessandro Palestini © 2010
  18. 18. L’importanza del team “ With enough brains, many, if not most, business challenges can be met Multidisciplinare Allineato agli obiettivi Andrew McAfee (2009) Personalità ” Il team deve essere composto da E’ opportuno che il team Il team deve avere i seguenti differenti professionalità per poter condivida gli obiettivi (i.e.: exit attributi caratteriali per poter fronteggiare tutte le necessità strategy…) al fine di convogliare affrontare qualsiasi evenienza della Start-Up gli sforzi di tutti in un’unica direzione Business Talento Design Passione Technology Dedizione Trovare le giuste persone è fondamentale per la riuscita della Start-Up per questo è necessario non lasciarsi trasportare da simpatie o Yes-Man ma accertatevi di reperire ciò che serve per l’implementazione dell’idea di businessAlessandro Palestini © 2010
  19. 19. Organizzarsi per la crescita Sostenibilità del Il modello di business deve garantire adeguate risorse finanziarie per sostenere business model gli investimenti necessari I fondatori devono assumere il ruolo di azionista controllando l’operato dei Ruolo da Azionista manager Manager Una grande azienda richiede professionalità focalizzate sul funzionameto Professionali dell’impresa Ingegnerizzazione Si necessità una standardizzazione e una formalizzazione delle attività al fine di delle attività automatizzare quelle ripetitive ed a basso valore aggiunto Cambio paradigma Prendere atto che le cose stanno cambiando Large Start-Up Transition CompanyAlessandro Palestini © 2010
  20. 20. Organizzarsi per la crescita – Un esempio Large Start-Up Transition Company Garage in sub-affitto Googleplex CEO di "mestiere" Venture CapitalAlessandro Palestini © 2010

×