Clound computing vs mobile apps

509 views

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
509
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
9
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Clound computing vs mobile apps

  1. 1. di Alessandro Palestini
  2. 2. Alessandro Palestini © 2010 Contesto di riferiemnto “…Produttori e consumatori oggi sono concordi su una cosa: il Web non è il culmine della rivoluzione digitale … il Web è morto!” Chris Anderson, Wired US Agosto 2010 Riferimento all’articolo “Push” pubblicato su Wired nel 1997 ad opera di Kevin Kelly e Gary Wolf. “Kiss your browser goodbye: The radical future of media beyond the Web” Prospettiva Utente: • “…less about the searching and more about the getting…” • usabilità • Utilizzo di applicazioni già esistenti in mobilità • Georeferenziazione Prospettiva Editore: • “…forsaking the Web for more promising and profitable pastures…” • Piattaforme chiuse La Tesi:  Agosto 2010
  3. 3. Alessandro Palestini © 2010 Cosa non è stato considerato Il mondo delle applicazione e degli store è sotto lo stretto controllo dei produttori delle tecnologie (Apple, RIM, Nokia…); spesso pretendono di accedere al codice ed ai contenuti per certificare l’applicazione da vendere ma non sempre la certificazione è sinonimo di qualità… Net Neutrality Il paridgma del cloud computing è un nuovo trend in atto per le Web Applications, registra interassanti tassi di crescita ed un importante giro d’affari. Cloud Computing L’analisi dei dati forniti da Cisco è del tutto strumentale poiché separano la fruizioni dei contenuti multimediali come i video dal traffico web (nonostante Youtube, Megavideo, Netflix etc abbiano come front-end il browser) e presentano dati relativi sulla composizione del traffico web senza alcun riferimento ai valori assoluti Analisi dei dati Il web è gratis, le mobile application no (seppur abbiamo prezzi alla portata di tutti) Business Model
  4. 4. Alessandro Palestini © 2010 Net Neutrality Fino ad ora si pensava che il problema della Net Neutrality riguardasse soltanto i Carrier Telco, ora non più… (vedi caso Comcast) Steve Jobs about Skype: «…Si potrà usare con l’iPhone connesso tramite WiFi ma non sulla rete dati per cellulari di AT&T…» Apple può inserire in un blacklist ogni applicazione che non sia gradita con AT&T per via dei programmi di revenue sharing di Apple con le Telco Altre restrizioni : "No interpreted code may be downloaded and used in an Application except for code that is interpreted and run by Apple's Published APIs and built-in interpreter(s)...An Application may not itself install or launch other executable code by any means, including without limitation through the use of a plug-in architecture, calling other frameworks, other APIs or otherwise." Firefox è nella blacklist a causa delle sue estensioni create dagli utenti. Anche Javascript e Flash sono dei problemi
  5. 5. Alessandro Palestini © 2010 Cloud Computing Il Cloud Computing rappresenta un radicale cambio di prospettiva: le tecnologie Cloud consentono infatti di realizzare servizi di business attraverso risorse IT implementate e gestite in remoto da service provider ma accessibili tramite Browser o Web-Services. Infrastructure as a Service (SaaS) Platform as a Service (PaaS) Software as a Service (SaaS) • Data Center • Hardware • Software di base Ambiente di sviluppo Delivery Soluzioni IT Il Cloud Computing non va considerato semplicemente come una nuova tecnologia. È un’evoluzione “generazionale” dell’IT, che nell’arco del medio-periodo (7 / 10 anni) trasformerà radicalmente non solo le modalità di realizzazione, gestione e accesso alle soluzioni IT ma anche il ruolo e profilo stesso dell’IT Browser
  6. 6. Alessandro Palestini © 2010 Analisi dei Dati Dati assoluti Dati Relativi Dettaglio dei dati di Cisco System sul Traffico Internet, Cisco considera separatamente i contenuti delle pagine web (in rosso) dai contenuti multimediali (rosa) ma comunque fruiti tramite browser: Il trend di crescita è confermato sia per le pagine web che per contenuti multimediali fruiti tramite browser Percentualmente le pagine web visionate diminuiscono ma sono rimpiazzate dai contenuti multimediali.
  7. 7. Alessandro Palestini © 2010 Business Model Il grosso delle applicazioni mobile ha un modello di business Freemium. Il costo dello sviluppo delle appliazioni è riversato sugli utenti, il 70% dei ricavi spetta agli sviluppatori il 30% ad Appstore Apps’ Business model Il Web è nato gratis e proprio per questo ha riscosso molto successo. Tutti i siti web che sono passati a pagamento hanno visto dei cali mostruosi alle loro visite (-80%). Apps’ Business model Utente WEB Inserzionisti Servizi gratuiti Visibilità in cambio di $ Prodotti in cambio di $
  8. 8. Browser Browser Alessandro Palestini © 2010 SWOT Analysis • Piattaforma indipendente • Possibilità di navigazioni approfondite •Cloud computing •Interazioni evolute S W O T •Poco adatto a dispositivi mobile •Concentrazione del mercato • Usabilità • Georeferenziazione •Servizi innovativi •Opportunità di Business S W O T •Vendor Lock-in •Net neutrality
  9. 9. Alessandro Palestini © 2010 L’Internet Mobile, in particolare le mobile applications, stanno cannibalizzando il Web o sono un naturale adattamento della navigazione in mobilità per il device utilizzato? La «vera» domanda: Il Web è davvero morto? Driver di Crescita Web Cloud Computing eCommerce Websearch Mobile Internet Web Internet Mobile Usabilità Diffusione 3/4G Georeferenziazione
  10. 10. TABLET Alessandro Palestini © 2010 Conclusioni Internet Nasce nativamente per i Browser ed è qui che esprime al meglio le proprie potenzioalità Web Le Apps hanno inaugurato la strada del Mobile internet consentento l’accesso alla rete in mobilità anche su device molto diversi dall’usuale desktop del PC Apps Dall’analisi emerge uno scenario di Co-esistenza tra le due modalità di fruizione di internet, questo perché di fatto le Apps ed il Web rispondono a delle necessità diverse dell’utente e dunque vengono usate in funzione delle necessità contingenti.  Scenario futuro prossimo: Convergenza dei sistemi

×