Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.
SOCIAL MEDIA & MOBILE MARKETING
PER LE IMPRENDITRICI DI OGGI


28 NOVEMBRE 2016
AUDITORIUM TERZANI, PISTOIA
ABOUT ME
Alessandro Ceccarelli
Project Manager, eCommerce Expert, Social Networker,
Web Engineer, Online Presence Speciali...
Click, Baby, Click!
di Adobe 1.342.383 visualizzazioni
L’EVOLUZIONE DEL PANORAMA MEDIALE
VECCHI E NUOVI MEDIA
Prima di cominciare precisiamo che il
web (nato nel 1991) è considerato un
nuovo medium.
Quando si pa...
COMUNICAZIONE
TRADIZIONALE
La comunicazione
tradizionale sfugge al
controllo rendimento (ROI).
E' difficile misurare il
rap...
COMUNICAZIONE NON
TRADIZIONALE
La comunicazione "non
convenzionale" (o non
tradizionale) si basa su nuove
strategie comuni...
CAMBIAMENTO DEI MERCATI
COL WEB 2.0
L'azienda può anche
decidere di non interessarsi
del web ma deve sapere che
il web si ...
ENTERPRISE 2.0
Si parla di Enterprise 2.0
quando l'impresa sposa i
social software, tipici del web
2.0, che portano l'impr...
LA CRISI DELLA PUBBLICITÀ
TRADIZIONALE
Per conquistare un pubblico
“infedele” sempre meno
consumatore passivo e sempre più...
SOCIAL NETWORK, SOCIAL
MEDIA E SOCIAL WEB
1.i social network connettono le persone, i social media connettono i contenuti:...
MEDIA BUILDING &
MEDIA BUYING
Nel media buying e nel marketing ogni singolo media ha la sua
value proposition, i suoi obie...
MEDIA BUILDING &
MEDIA BUYING
In questo scenario, che ruolo occupa il marketing online?
Sappiamo che è uno strumento fanta...
MEDIA BUILDING &
MEDIA BUYING
Ma cosa accade quando si parla della creazione/costruzione di
un marchio, ovvero di brand bu...
IL WEB DIVENTA PIÙ
“LIQUIDO”
Internet è uno spazio che si muove
velocemente, che si reinventa, e che
esce dagli schemi più...
A DRAMATIC SURPRISE ON A QUIET
SQUARE
11/APR/2012 - 38.406.605VIEW
L’IDENTIFICAZIONE DEGLI
STRUMENTI
WEBSITE
• Elemento indispensabile
• Punto di partenza/arrivo
• Immediata disponibilità
• Semplice fruizione
NEWSLETTER
• Metodologia editoriale
• Comunicazione push
• Semplice implementazione
• Accettazione condivisa
BLOG
• Semplice gestione
• Informalità
• Ponte per altri social
• Indetificazione dell’autore
DEM
• Comunicazione mirata
• Identificazione call to
action
• Semplice monitoraggio
• Possibilità di
targettizzazione
SURVEY
• Facile analisi del sentiment
• Possibilità di pubblicizzare i
risultati
• Possibili reazioni in
funzione delle ri...
VIDEO
• Veloce diffusione del
messaggio
• Integrazione con la parte
ludica
• Possibile viralità
• Distribuibile sui social
FACEBOOK
• Il sito più utilizzato per la
condivisione
• Possibilità di “entrare” nel
tempo libero
• Gestione di gruppi e f...
GOOGLE+
• secondo social network in
USA
• Rete d’interessi e non di
amicizie
• SEO oriented
• Galassia Google (youtube,
pi...
LINKEDIN
• Il più grande social
network professionale
• Forte connessione con la
vita lavorativa
• Possibilità di gestire ...
TWITTER
• Il sistema più veloce per
comunicare
• Fortemente personale
• Possibilità di aumentare
l’audience
• Integrazione...
PINTEREST
• Fortemente legato
all’immagine
• Contenuti molto virali
• Integrazione con gli altri
social
• Grosse potenzial...
Heartwarming Coca-Cola Life commercial
di Coca-Cola Argentina 1.651.601 visualizzazioni
FACEBOOK IN 10 MOSSE
GUARDA E IMPARA
Vai su facebook, cerca i nomi
dei maggiori competitors e
dei brand più famosi, individua
le loro attività ...
IMPARA LE BEST PRACTICES
Fai dei post tutti i giorni,
meglio 3-5 al giorno.
Concentrati sull’engagement.
Crea delle call t...
PARLA IL FACEBOOK-ESE
E’ importante capire l’idioma
della comunity. Se si
sbagliano i termini o si
interviene con un lingu...
FAI DELLE AGGIUNTE ALLATUA PAGINA
Modifica spesso la cover.
Evidenzia un prodotto.
Evidenzia il fan della
settimana. Sugger...
CREA IL CALENDARIO DEGLI
EVENTI
Inserisci gli eventi (reali o
virtuali), invita i fan a
partecipare. Crea aspettativa
sull...
CAPISCI L’EDGERANK E L’ARTE
DELL’ENGAGEMENT
Impara a misurare il rank
delle interazioni con i tuoi
utenti, capisci l’affini...
CREA UNO SHOW
Lancia un prodottto in web
conference. Gestisci un
panel webinar. Organizza un
facebook online party.
Ospita...
CREA UN CONTEST
Sfrutta la voglia di
partecipazione degli utenti
creando contest online (il
regalo finale non è così
import...
LANCIA UNA CAMPAGNA A
PAGAMENTO
Sfruttando i filtri di selezione
dell’audience, scopri nuovi
fan, individua nuove nicchie
d...
GUADAGNA DEGLI INSIGHTS
Non limitarti a verificare
l’andamento delle interazioni
dei tuoi fan ma verifica i
dettagli di ques...
The Force:Volkswagen Commercial
diVolkswagen 58.556.314 visualizzazioni
PINTEREST IN 10 MOSSE
CREATE BOARD RILEVANTI
PER ILVOSTRO BRAND
A differenza degli altri social
più comuni, gli altri utenti
possono decidere di...
E’ UN SOCIAL, CIVUOLE
INTERAZIONE!
Come tutti i social, anche su
Pinterest non si può solo
pubblicare dei contenuti, ma
bi...
UTILIZZATE ANCHE GLI ALTRI
ACCOUNT SOCIAL
Ci sono almeno due motivi
per seguire questo terzo
consiglio: il primo è per
pro...
INSTALLATE I PLUGIN
Più i contenuti verranno pinnati,
più visibilità accumuleranno.
Fate in modo allora che il
vostro blog...
UTILIZZATE INFOGRAFICHE
Esse catturano l’attenzione
degli utenti e vengono
spesso pinnate e ripinnate
all’interno, specie ...
UTILIZZATE EBOOK, GUIDE E
WHITE PAPER
Se il documento che offrite
– magari sul vostro blog
aziendale – presenta
contenuti ...
ATTIRATE I FAN NELLE
CONVERSAZIONI
Un modo per costruire questo
tipo di relazioni in Pinterest
è quello di postare immagin...
ESPONETE I PRODOTTI
Pinterest si dimostra una
piattaforma molto valida
per mettere in vetrina i
propri prodotti.
MOSTRATE IL BACK OFFICE
Dare spazio a questo tipo di
contenuti su Pinterest è una
buona idea: una
board dedicata alle imma...
PINNATE IMMAGINI RILEVANTI
Uno dei modi migliori per
promuovere un brand è
quello di utilizzare immagini
pertinenti come q...
VW POLO
11/MAG/2012 - 880.345VIEW
TWITTER IN 10 MOSSE
TROVARE LAVORO O
IMPIEGATI
Nella selezione del
personale può rilevarsi utile
sfruttare i social come luoghi
in cui domande...
CONDURRE RICERCHE
Se volete condurre una
semplice ricerca basta
twittare la domanda giusta e
il vostro pubblico di
affezio...
CONNETTERSI CON DIVERSI
TIPI DI MEDIA
Twitter è possibile entrare in
contatto con molteplici
editori e testate
giornalisti...
MONITORARE L’ONLINE
REPUTATION
Un’attenta analisi della rete,
in particolar modo diTwitter,
si rivela utile nella
costruzi...
PROMUOVERE I PROPRI
PRODOTTI
Ma fate attenzione a non
diventare monotoni,
pubblicando esclusivamente
contenuti autoreferen...
ARRICCHIRE IL NETWORK
Sia a livello personale che
commerciale avere nuove
amicizie suTwitter risulta
essere molto utile ol...
CONDIVIDERE NEWS
Create tweet intriganti e
linkate al vostro blog o sito
web l’utente; se siete in una
fase promozionale
c...
FARE SOCIAL CRM
Rendersi a disponibilità dei
proprio clienti  in qualsiasi
momento dando un aiuto in
situazioni difficoltos...
RIMANERE COLLEGATI CON
EVENTI LIVE
L’ integrazione tra evento
on-line e off-line rende
possibile la geolocalizzazione
di p...
INTEGRARE IVARI CANALI
La visibilità risulta necessaria al
fine di poter essere presenti al
meglio suTwitter. Perciò
menzio...
How it Feels [through Google Glass]
di Google 22.327.402 visualizzazioni
GOOGLE+ IN 10 MOSSE
E’ UN INTEREST NETWORK
In google+ è più semplice
creare delle relazioni basate
sugli interessi piuttosto che
sulla conosce...
E’ DIFFERENTE
Non è necessario essere
seguiti per visualizzare i
contenuti
Si basa su un rapporto
asimmetrico
E’ possibile...
ANALIZZA I CONTENUTI
Analizzai i risultati delle
ricerche su G+ relativamente
alla tua azienda, il tuo brand, i
tuoi prodo...
I BENEFICI
Aumento del traffico sul sito
web
Crescita di reputazione e
awareness
Mettersi in contatto/conoscere
i clienti
I...
PROMUOVERE I PROPRI
PRODOTTI
Ma fate attenzione a non
diventare monotoni,
pubblicando esclusivamente
contenuti autoreferen...
STRATEGIA
Chiedersi sempre per chi
stiamo scrivendo.
Quale audience può
ricevere il messaggio.
Creare sempre contenuti
int...
DEFINIRE OBIETTIVI
Brand awareness (numero di persone
che inseriscono il tuo brand nelle loro
cerchie)
Website traffic (num...
INTEGRA ILTUO SITO WEB
Aggiungi il social plugin di
Google+ sul tuo sito web o
AddThis (che ti consente di
gestire + condi...
PROMUOVI LATUA PAGINA
Fai riferimento alla pagina in
G+ in tutte le comunicazioni
(a partire dalla mail)
Crea degli eventi...
INCREMENTARE
L’ENGAGEMENT
Product insight
Lanci esclusivi
Dietro le quinte
Contenuti addizionali
Infografiche
IL POTERE DI UN SORRISO
di OralBItalia 1.593.681 visualizzazioni
L’EMAIL PERFETTA
APRIRESTI UNA EMAIL PROVENIENTE
DA UN MITTENTE SCONOSCIUTO?
• Utilizza un sender
riconoscibile
• Ottimizza l’alias
• Scegl...
QUANTA ATTENZIONE DEDICHI ALLA
SCELTA DELL’OGGETTO DELLETUE
EMAIL?
• L’approccio
• Il numero di caratteri ideale
• La pers...
IL PRE-HEADER, QUESTO
SCONOSCIUTO…
• Tra subject e body content
• Le tipologie di messaggi
• Ancora A/B test
IL MENU: DALLA NEWSLETTER
AL SITO
• L’importanza di generare
touch point da/verso altri
canali
• I tab di navigazione
• A/...
LAVISUALIZZAZIONE, UNO
STEP FONDAMENTALE
• La leggibilità dei contenuti
• La visualizzazione mobile
• I test di visualizza...
LA GERARCHIA DELLE
INFORMAZIONI
• Una questione di sguardo
• La lunghezza
• La razionalizzazione
LE CALLTO ACTION
• Grafica
• Copywriting
• A/BTest
ITOUCH POINT
• L’email come digital
facilitator
• Il menu nell’header
• Email marketing & social
media
• L’email come ponte
ESTRELLA DAMM
31/MAG/2012 - 2.742.554VIEW
TRENDS: LE PAROLE D’ORDINE DEL 2013
RANKING UMANIZZATO
Cresce l’importanza
dell’esperienza dell’utente e
delle sue opinioni
(condivisioni, commenti) nei
proce...
CONVERSION RATE
OPTIMIZATION (CRO)
Altra parola chiave del 2013 in casa
SEO sembra essere CRO, ovvero
ottimizzazione del t...
MOBILE SEARCH
Si registra una crescita
esponenziale delle ricerche
effettuate su dispositivi
mobile e una conseguente
prol...
RICERCA PERSONALIZZATA
La ricerca si personalizza
anche attraverso i propri
contatti (Facebook, Google
+,Twitter) che indi...
LOCAL RESEARCH
Siti comeYelp, Google Place,
Tripadvisor fanno sì che gli utenti
scrivano recensioni di acquisti, viaggi
e ...
RICH SNIPPET
I risultati della ricerca prima erano
composti solamente da 3 parti
principali: titolo, sintesi del contenuto...
VOICE RESEARCH
Con l’introduzione di Siri, il
magico assistente di Apple, e
GoogleVoice trovare qualcosa
che vi interessa ...
SOCIAL MEDIA
Gli utenti utilizzano ogni
giorno i social media: perché
non sfruttare allora le loro
preferenze sociali per
...
PIÙ QUALITÀ, MENO
QUANTITÀ!
Maggiore visibilità infatti
viene data ai siti “di alta
qualità”: ma come vengono
valutati? Se...
EMBRACE LIFE
29/GEN/2010 - 19.739.016VIEW
AUTO POSTING
Buffer: sistema di schedulazione post perTwitter, Linkedin,
Facebook, Google+. Direttamente dal browser.
dlvr.it: sistema di pubblicazione post da RSS perTwitter,
Linkedin, Facebook. Direttamente dal vostro sito web.
Young Boy demos Windows 8
di infnercom 66.357 visualizzazioni
LISTENINGTOOLS
Visible has proven social technology and smart social specialists
who help you answer your most urgent business questions....
Social Media Monitoring
Comprehensive real-time monitoring dashboard to collect all
relevant online conversations to gain ...
Radian6 (Salesforce):
Identify and analyze conversations about
your company, products and competitors
with the leading soc...
Contest: cosa stanno pubblicizzando?
METRICHE
FAN REACH
• E’ il numero di fan della fanpage che ha visto il post
• Sono persone che hanno visto direttamente il post e n...
ORGANIC REACH
• Numero di persone (fan e non fan) che hanno visto il post
• Registra le visualizzazione che non sono un ri...
ENGAGEMENT
• Numero di persone che hanno cliccato una qualunque parte
del post (link, commento, visualizzazione immagine,
...
STORYTELLERS
• Sono persone che hanno interagito con il post e hanno fatto
like, commentato e condiviso (di fatto tutto il...
CLICCK-THROUGH RATE
• Indica il numero delle persone che hanno
• Cliccato sul link presente nel contenuto
• Visualizzato u...
NEGATIVE FEEDBACK
• Indica le azion negative ricevute dai post
• Nascondere un post
• Nascondere tutti i futuri post
• Non...
Android: Friends Furever
25.963.860 visualizzazioni
ADVERTISING
GOOGLE ADWORDS
• Annunci nelle SERP di Google
• Annunci sui siti collegati
• Video Annunci suYouTube
FAEBOOK ADV
• Inserzioni sponsorizzate
• Post sponsorizzati (in evidenza)
Robinsons Pals, very touching ad
di wewantads 15.172 visualizzazioni
VALUTAZIONE OFFERTE
LA RICERCA
DEL PARTNER
Non è necessario individuare
l’agenzia compatibile con tutte
le nostre esigenze… è
sufficiente trova...
LE
COMPETENZE
Il modo delle agenzie di
comunicazione e/o delle web
agency è colmo di competenze
diverse. Non tutte sono
ne...
VALUTARE
L’OFFERTA
Un’offerta professionale deve
essere: ben dettagliata, indicare
le figure professionali
coinvolte, la qu...
IL PREZZO
Se cercate un professionista a
costo zero, troverete una
professionalità che vale zero!
Possibilità di remuneraz...
SASQUATCH MUSIC FESTIVAL 2009
26/MAG/2009 - 6.351.307VIEW
DOMANDE?
alex@nt2.it
http://www.linkedin.com/in/alessandroceccarelli
FONTI
• Video: YouTube
• Metriche: Dml Facebook Marketing Metrics
• ListeningTools: Visible Technologies, Sysomos, Salesfo...
Social media e mobile marketing per imprenditrici
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Social media e mobile marketing per imprenditrici

505 views

Published on

I social media marketing e il mobile marketing sono un argomento che ogni imprenditrice oggi non può permettersi di ignorare.
Ma quali sono i reali vantaggi che si possono ottenere dalle innumerevoli piattaforme e soprattutto come organizzare un piano efficace?
Il corso si prefigge il traguardo di esaminare gli aspetti pratici mettendo in grado i partecipanti di raggiungere un buon livello cognitivo delle possibilità offerte dal nuovo panorama mediatico.
Saranno identificati gli strumenti attualmente disponibili e verrà effettuata una disamina dei vantaggi offerti dai vari canali.
Per una serie di piattaforme saranno suggerite le migliori tecniche di ingaggio e mostrate delle case history di successo.
Verrà inoltre ampiamente analizzato il mondo mobile, dall’advertising al m-commerce. Analizzati i trend e suggerite tecniche per veicolare il proprio business attraverso questo canale.

Published in: Internet
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Social media e mobile marketing per imprenditrici

  1. 1. SOCIAL MEDIA & MOBILE MARKETING PER LE IMPRENDITRICI DI OGGI 
 28 NOVEMBRE 2016 AUDITORIUM TERZANI, PISTOIA
  2. 2. ABOUT ME Alessandro Ceccarelli Project Manager, eCommerce Expert, Social Networker, Web Engineer, Online Presence Specialist, CEO @ NT2 NuoveTecnologie
  3. 3. Click, Baby, Click! di Adobe 1.342.383 visualizzazioni
  4. 4. L’EVOLUZIONE DEL PANORAMA MEDIALE
  5. 5. VECCHI E NUOVI MEDIA Prima di cominciare precisiamo che il web (nato nel 1991) è considerato un nuovo medium. Quando si parla di stampa, radio e televisione, si suole dire comunicazione "tradizionale".
 Quando si tratta di web, e derivati, la terminologia usata è comunicazione "non convenzionale" o "non tradizionale". Ad essere tradizionale, e non tradizionale, non è il mezzo in sé, ma l'uso che se ne fa.
  6. 6. COMUNICAZIONE TRADIZIONALE La comunicazione tradizionale sfugge al controllo rendimento (ROI). E' difficile misurare il rapporto tra la spesa, sostenuta per la comunicazione, e il guadagno, ricevuto grazie alla comunicazione.
  7. 7. COMUNICAZIONE NON TRADIZIONALE La comunicazione "non convenzionale" (o non tradizionale) si basa su nuove strategie comunicative ed esperienziali (per es. guerrilla, viral, buzz ecc...). Ci sono due importanti differenze rispetto alla "vecchia" comunicazione: la misurabilità e il dialogo con l'utente.
  8. 8. CAMBIAMENTO DEI MERCATI COL WEB 2.0 L'azienda può anche decidere di non interessarsi del web ma deve sapere che il web si è già interessato di lei.
  9. 9. ENTERPRISE 2.0 Si parla di Enterprise 2.0 quando l'impresa sposa i social software, tipici del web 2.0, che portano l'impresa a cambiare sia da un punto di vista sociale che organizzativo. A cambiare è il modo di concepire le relazioni lavorative: con e tra i dipendenti, con i collaboratori esterni, con i clienti.
  10. 10. LA CRISI DELLA PUBBLICITÀ TRADIZIONALE Per conquistare un pubblico “infedele” sempre meno consumatore passivo e sempre più navigatore attivo – in quanto produttore di contenuti grazie alle potenzialità del web 2.0 e all’ effetto dirompente del passaparola online (word of mouth) – ormai molte imprese si sono rese conto che non ci si può più affidare solo ai canali e allo stile della pubblicità trazionale per promuovere i propri prodotti o servizi.
  11. 11. SOCIAL NETWORK, SOCIAL MEDIA E SOCIAL WEB 1.i social network connettono le persone, i social media connettono i contenuti: 2.il social networking è un sottoinsieme dei social media. Il social network è un mezzo attraverso cui un’impresa attua una strategia di presenza sui social media; 3.il social networking riguarda le persone, i social media riguardano ciò che le persone pensano; 4.un social media è un qualunque strumento che consente la comunicazione o la condivisione tra due o più persone, mentre un social network è una rete che usa una combinazione di strumenti online di social media per connettere persone e creare gruppi; 5.i social Web sono l’insieme delle piattaforme che consentono agli utenti di interagire e socializzare online attraverso strumenti e tecnologie quali i social media.
  12. 12. MEDIA BUILDING & MEDIA BUYING Nel media buying e nel marketing ogni singolo media ha la sua value proposition, i suoi obiettivi e i suoi valori, che rendono ogni mezzo di comunicazione diversamente efficace nelle varie aree del marketing. Gli spot televisivi aiutano il brand a creare un impatto emotivo nei confronti del pubblico, mentre le riviste sono l’ambiente ideale per le immagini e fotografie di grandi formati. Direct response marketing, direct mail, directory advertising e telemarketing sono invece strumenti utili a generare l’immediata richiesta di un prodotto o servizio.
  13. 13. MEDIA BUILDING & MEDIA BUYING In questo scenario, che ruolo occupa il marketing online? Sappiamo che è uno strumento fantastico per la direct response. Google AdWords ha rimpiazzato le Pagine Gialle e la lead generation si è spostata da direct mail e telemarketing ai banner e all’email. L’online ha decimato i vecchi media nell’ambito della direct response.
  14. 14. MEDIA BUILDING & MEDIA BUYING Ma cosa accade quando si parla della creazione/costruzione di un marchio, ovvero di brand building? La risposta è che gli attuali formati pubblicitari sono oramai inefficaci se non coadiuvati da una presenza online rispetto al passato, perlomeno quando si tratta di creare una connessione col pubblico di età inferiore ai 40 anni. E se non sono così efficaci, perché non dovrebbero riuscire a togliere i soldi dei brand dallaTV? I soldi dovrebbero spostarsi solo perché le persone passano più tempo online che davanti allaTV!
  15. 15. IL WEB DIVENTA PIÙ “LIQUIDO” Internet è uno spazio che si muove velocemente, che si reinventa, e che esce dagli schemi più stretti delle leggi che ci hanno guidato finora, fino ad uscire anche dai confini che lo schermo ci impone: non siamo più noi a costruire siti web adattandoci agli spazi che lo schermo ci offre, ma è lo stesso schermo che si adatta agli spazi mobili che creiamo noi. Un sito web ha un punto d’accesso che non necessariamente deve essere l’Home Page, perché tutto diventa Home Page.
  16. 16. A DRAMATIC SURPRISE ON A QUIET SQUARE 11/APR/2012 - 38.406.605VIEW
  17. 17. L’IDENTIFICAZIONE DEGLI STRUMENTI
  18. 18. WEBSITE • Elemento indispensabile • Punto di partenza/arrivo • Immediata disponibilità • Semplice fruizione
  19. 19. NEWSLETTER • Metodologia editoriale • Comunicazione push • Semplice implementazione • Accettazione condivisa
  20. 20. BLOG • Semplice gestione • Informalità • Ponte per altri social • Indetificazione dell’autore
  21. 21. DEM • Comunicazione mirata • Identificazione call to action • Semplice monitoraggio • Possibilità di targettizzazione
  22. 22. SURVEY • Facile analisi del sentiment • Possibilità di pubblicizzare i risultati • Possibili reazioni in funzione delle risposte • Possibilità di creare cluster
  23. 23. VIDEO • Veloce diffusione del messaggio • Integrazione con la parte ludica • Possibile viralità • Distribuibile sui social
  24. 24. FACEBOOK • Il sito più utilizzato per la condivisione • Possibilità di “entrare” nel tempo libero • Gestione di gruppi e fan page • Facilmente monitorizzabile
  25. 25. GOOGLE+ • secondo social network in USA • Rete d’interessi e non di amicizie • SEO oriented • Galassia Google (youtube, picasa, gmail)
  26. 26. LINKEDIN • Il più grande social network professionale • Forte connessione con la vita lavorativa • Possibilità di gestire gruppi • Integrazione con la crescita professionale
  27. 27. TWITTER • Il sistema più veloce per comunicare • Fortemente personale • Possibilità di aumentare l’audience • Integrazione con gli altri social
  28. 28. PINTEREST • Fortemente legato all’immagine • Contenuti molto virali • Integrazione con gli altri social • Grosse potenzialità di crescita
  29. 29. Heartwarming Coca-Cola Life commercial di Coca-Cola Argentina 1.651.601 visualizzazioni
  30. 30. FACEBOOK IN 10 MOSSE
  31. 31. GUARDA E IMPARA Vai su facebook, cerca i nomi dei maggiori competitors e dei brand più famosi, individua le loro attività social. Controlla quante volte e quanto spesso viene effettuato un post. Di che cosa parlano? Quante risposte e quanti like ha ogni messaggio?
  32. 32. IMPARA LE BEST PRACTICES Fai dei post tutti i giorni, meglio 3-5 al giorno. Concentrati sull’engagement. Crea delle call to action. Non cercare di vendere (regola 80-20). Rendilo divertente.
  33. 33. PARLA IL FACEBOOK-ESE E’ importante capire l’idioma della comunity. Se si sbagliano i termini o si interviene con un linguaggio troppo aziendale si verrà semplicemente ignorati.
  34. 34. FAI DELLE AGGIUNTE ALLATUA PAGINA Modifica spesso la cover. Evidenzia un prodotto. Evidenzia il fan della settimana. Suggerisci usi creativi del prodotto. Mostra i fan che usano il prodotto. Aggiungi delle App al tuo wall.
  35. 35. CREA IL CALENDARIO DEGLI EVENTI Inserisci gli eventi (reali o virtuali), invita i fan a partecipare. Crea aspettativa sulle attività preannunciandole nel calendario.
  36. 36. CAPISCI L’EDGERANK E L’ARTE DELL’ENGAGEMENT Impara a misurare il rank delle interazioni con i tuoi utenti, capisci l’affinità con questi e il peso delle loro azioni (commenti, like, condivisioni).
  37. 37. CREA UNO SHOW Lancia un prodottto in web conference. Gestisci un panel webinar. Organizza un facebook online party. Ospita una live chat sul tuo wall con esperti del settore.
  38. 38. CREA UN CONTEST Sfrutta la voglia di partecipazione degli utenti creando contest online (il regalo finale non è così importante come si pensa).
  39. 39. LANCIA UNA CAMPAGNA A PAGAMENTO Sfruttando i filtri di selezione dell’audience, scopri nuovi fan, individua nuove nicchie di interesse, verifica l’effettiva possibilità di crescita.
  40. 40. GUADAGNA DEGLI INSIGHTS Non limitarti a verificare l’andamento delle interazioni dei tuoi fan ma verifica i dettagli di queste ultime. Gli strumenti di analisi che mette a disposizione Facebook possono dirti molto.
  41. 41. The Force:Volkswagen Commercial diVolkswagen 58.556.314 visualizzazioni
  42. 42. PINTEREST IN 10 MOSSE
  43. 43. CREATE BOARD RILEVANTI PER ILVOSTRO BRAND A differenza degli altri social più comuni, gli altri utenti possono decidere di seguire anche singole board e non l’intero profilo. Per questo motivo è essenziale che un brand rifletta bene sulle ‘lavagne’ e cerchi di renderle rilevanti per il suo pubblico. Un titolo attraente e immagini interessanti faranno il resto.
  44. 44. E’ UN SOCIAL, CIVUOLE INTERAZIONE! Come tutti i social, anche su Pinterest non si può solo pubblicare dei contenuti, ma bisogna interagire con gli utenti coinvolgendoli, pinnando e rispondendo a qualcuno dei loro contenuti.
  45. 45. UTILIZZATE ANCHE GLI ALTRI ACCOUNT SOCIAL Ci sono almeno due motivi per seguire questo terzo consiglio: il primo è per promuoversi e per aumentare i follower. Il secondo motivo è che è possibile integrare i vari social tra loro. In questo modo gli utenti che già seguono il vostro brand sapranno anche degli altri profili social e della strategia digitale integrata.
  46. 46. INSTALLATE I PLUGIN Più i contenuti verranno pinnati, più visibilità accumuleranno. Fate in modo allora che il vostro blog o sito aziendale inserisca il plugin di Pinterest tra quelli già presenti dei social. E’ bene inserire non solo i plugin per permettere ai visitatori di pinnare i vostri contenuti, ma anche il pulsante Pinterest con link al vostro account.
  47. 47. UTILIZZATE INFOGRAFICHE Esse catturano l’attenzione degli utenti e vengono spesso pinnate e ripinnate all’interno, specie quelle che riportano informazioni utili e/o che hanno una buona grafica.
  48. 48. UTILIZZATE EBOOK, GUIDE E WHITE PAPER Se il documento che offrite – magari sul vostro blog aziendale – presenta contenuti interessanti e ha una buona copertina, sarà pronto per essere pinnato.
  49. 49. ATTIRATE I FAN NELLE CONVERSAZIONI Un modo per costruire questo tipo di relazioni in Pinterest è quello di postare immagini accompagnate da domande alle quali i vostri fan saranno invitati a rispondere;  si innescheranno così conversazioni e  dialoghi tra voi e chi vi segue o anche tra gli utenti stessi.  Solo così li potrete guidare verso la vendita finale.
  50. 50. ESPONETE I PRODOTTI Pinterest si dimostra una piattaforma molto valida per mettere in vetrina i propri prodotti.
  51. 51. MOSTRATE IL BACK OFFICE Dare spazio a questo tipo di contenuti su Pinterest è una buona idea: una board dedicata alle immagini aziendali “non convenzionali” della cultura dentro l’ufficio renderà il brand molto più vicino e interessante.
  52. 52. PINNATE IMMAGINI RILEVANTI Uno dei modi migliori per promuovere un brand è quello di utilizzare immagini pertinenti come quelle legate al settore di appartenenza del proprio business.
  53. 53. VW POLO 11/MAG/2012 - 880.345VIEW
  54. 54. TWITTER IN 10 MOSSE
  55. 55. TROVARE LAVORO O IMPIEGATI Nella selezione del personale può rilevarsi utile sfruttare i social come luoghi in cui domande e offerta di lavoro posso incontrarsi senza tante difficoltà.
  56. 56. CONDURRE RICERCHE Se volete condurre una semplice ricerca basta twittare la domanda giusta e il vostro pubblico di affezionati follower sicuramente non vi deluderà!
  57. 57. CONNETTERSI CON DIVERSI TIPI DI MEDIA Twitter è possibile entrare in contatto con molteplici editori e testate giornalistiche. Ciò può rilevarsi utile soprattutto se siete un’azienda e dovete rendere pubblico un comunicato stampa.
  58. 58. MONITORARE L’ONLINE REPUTATION Un’attenta analisi della rete, in particolar modo diTwitter, si rivela utile nella costruzione di una favolosa banca dati da cui trarre informazioni utili al proprio business.
  59. 59. PROMUOVERE I PROPRI PRODOTTI Ma fate attenzione a non diventare monotoni, pubblicando esclusivamente contenuti autoreferenziali. Stimolate l’engagement verso il vostro brand variando gli argomenti e rendendo partecipi alla vostra presenza suTwitter gli utenti.
  60. 60. ARRICCHIRE IL NETWORK Sia a livello personale che commerciale avere nuove amicizie suTwitter risulta essere molto utile oltre che divertente, e in un’ottica di lungo termine può creare una relazione duratura via tweet a vostro vantaggio.
  61. 61. CONDIVIDERE NEWS Create tweet intriganti e linkate al vostro blog o sito web l’utente; se siete in una fase promozionale coinvolgete gli utenti.
  62. 62. FARE SOCIAL CRM Rendersi a disponibilità dei proprio clienti  in qualsiasi momento dando un aiuto in situazioni difficoltose favorisce la fidelizzazione del cliente al proprio brand.
  63. 63. RIMANERE COLLEGATI CON EVENTI LIVE L’ integrazione tra evento on-line e off-line rende possibile la geolocalizzazione di persone interessanti. Ovviamente vige la necessità di designare un hashtag ufficiale che gli utenti utilizzeranno durante l’evento.
  64. 64. INTEGRARE IVARI CANALI La visibilità risulta necessaria al fine di poter essere presenti al meglio suTwitter. Perciò menzionare il contatto Twitter sia sui profili web tramite follow buttons, widget, tweet button loghi ed icone che su altri media favorisce il ricordo e il successivo utilizzo della piattaforma nei migliori dei modi possibili.
  65. 65. How it Feels [through Google Glass] di Google 22.327.402 visualizzazioni
  66. 66. GOOGLE+ IN 10 MOSSE
  67. 67. E’ UN INTEREST NETWORK In google+ è più semplice creare delle relazioni basate sugli interessi piuttosto che sulla conoscenza (reale o virtuale)
  68. 68. E’ DIFFERENTE Non è necessario essere seguiti per visualizzare i contenuti Si basa su un rapporto asimmetrico E’ possibile incrementare il numero di follower senza limiti
  69. 69. ANALIZZA I CONTENUTI Analizzai i risultati delle ricerche su G+ relativamente alla tua azienda, il tuo brand, i tuoi prodotti. Individua gli argomenti più popolari legati al tuo business. Inizia a seguire le cerchie e ascolta le conversazioni.
  70. 70. I BENEFICI Aumento del traffico sul sito web Crescita di reputazione e awareness Mettersi in contatto/conoscere i clienti Ingaggiare influencer Migliorare SEO
  71. 71. PROMUOVERE I PROPRI PRODOTTI Ma fate attenzione a non diventare monotoni, pubblicando esclusivamente contenuti autoreferenziali. Stimolate l’engagement verso il vostro brand variando gli argomenti e rendendo partecipi.
  72. 72. STRATEGIA Chiedersi sempre per chi stiamo scrivendo. Quale audience può ricevere il messaggio. Creare sempre contenuti interessanti per la nostra audience.
  73. 73. DEFINIRE OBIETTIVI Brand awareness (numero di persone che inseriscono il tuo brand nelle loro cerchie) Website traffic (numero di visite provenienti da g+) Customer interaction (numero di commenti) New customer outreach (numero di condivisioni) Brand identity (+1 sui commenti)
  74. 74. INTEGRA ILTUO SITO WEB Aggiungi il social plugin di Google+ sul tuo sito web o AddThis (che ti consente di gestire + condivisioni)
  75. 75. PROMUOVI LATUA PAGINA Fai riferimento alla pagina in G+ in tutte le comunicazioni (a partire dalla mail) Crea degli eventi (ad esempio dei concorsi) Fai delle offerte riservate ai follower.
  76. 76. INCREMENTARE L’ENGAGEMENT Product insight Lanci esclusivi Dietro le quinte Contenuti addizionali Infografiche
  77. 77. IL POTERE DI UN SORRISO di OralBItalia 1.593.681 visualizzazioni
  78. 78. L’EMAIL PERFETTA
  79. 79. APRIRESTI UNA EMAIL PROVENIENTE DA UN MITTENTE SCONOSCIUTO? • Utilizza un sender riconoscibile • Ottimizza l’alias • Scegli un indirizzo valido • A/B test
  80. 80. QUANTA ATTENZIONE DEDICHI ALLA SCELTA DELL’OGGETTO DELLETUE EMAIL? • L’approccio • Il numero di caratteri ideale • La personalizzazione • Analisi dell’efficacia
  81. 81. IL PRE-HEADER, QUESTO SCONOSCIUTO… • Tra subject e body content • Le tipologie di messaggi • Ancora A/B test
  82. 82. IL MENU: DALLA NEWSLETTER AL SITO • L’importanza di generare touch point da/verso altri canali • I tab di navigazione • A/B test
  83. 83. LAVISUALIZZAZIONE, UNO STEP FONDAMENTALE • La leggibilità dei contenuti • La visualizzazione mobile • I test di visualizzazione
  84. 84. LA GERARCHIA DELLE INFORMAZIONI • Una questione di sguardo • La lunghezza • La razionalizzazione
  85. 85. LE CALLTO ACTION • Grafica • Copywriting • A/BTest
  86. 86. ITOUCH POINT • L’email come digital facilitator • Il menu nell’header • Email marketing & social media • L’email come ponte
  87. 87. ESTRELLA DAMM 31/MAG/2012 - 2.742.554VIEW
  88. 88. TRENDS: LE PAROLE D’ORDINE DEL 2013
  89. 89. RANKING UMANIZZATO Cresce l’importanza dell’esperienza dell’utente e delle sue opinioni (condivisioni, commenti) nei processi di ranking. Esso diventa “umanizzato” perché viene fortemente influenzato dal tasso di opinioni, conversazioni ed esperienze che gli utenti hanno con un sito, un post o un brand.
  90. 90. CONVERSION RATE OPTIMIZATION (CRO) Altra parola chiave del 2013 in casa SEO sembra essere CRO, ovvero ottimizzazione del tasso di conversione. Se la SEO si preoccupa di indirizzare verso di voi un certo traffico di utenti, il CRO si concentra su come far “funzionare” questo traffico. Ciò significaconvertire i vostri visitatori in clienti paganti, ovvero in traffico altamente qualificato. Il CRO supporta quindi le prestazioni del sito per aumentare le vendite e i CTR.
  91. 91. MOBILE SEARCH Si registra una crescita esponenziale delle ricerche effettuate su dispositivi mobile e una conseguente proliferazione delle research app. Le persone preferiscono ricercare attraverso gli smartphone perché è più facile e più veloce!
  92. 92. RICERCA PERSONALIZZATA La ricerca si personalizza anche attraverso i propri contatti (Facebook, Google +,Twitter) che indicano all’algoritmo di ranking cosa cerchiamo in maniera più dettagliata. La maggior parte dei motori di ricerca oggi riesce a fornire questo tipo di risposta.
  93. 93. LOCAL RESEARCH Siti comeYelp, Google Place, Tripadvisor fanno sì che gli utenti scrivano recensioni di acquisti, viaggi e servizi. Questo perché le persone passano molto tempo a controllare “quello che altri dicono” a proposito di un prodotto o un servizio che interessa loro edattribuiscono molta importanza alle opinioni di altri utenti. Risulta allora importante essere presenti con i vostri contenuti su questi siti per avere maggiore visibilità.
  94. 94. RICH SNIPPET I risultati della ricerca prima erano composti solamente da 3 parti principali: titolo, sintesi del contenuto e URL. Oggi notiamo invece che accanto ad essi sono apparse ulteriori informazioni chiamate rich snippet. Introdotte da Google, queste sono composte dalle recensioni degli utenti, insieme a foto e (presto!) video. La SERP, inoltre, si integra con Google Ads con l”introduzione tra i rich snippet degli ads che compariranno assieme ai risultati.
  95. 95. VOICE RESEARCH Con l’introduzione di Siri, il magico assistente di Apple, e GoogleVoice trovare qualcosa che vi interessa non è mai stato così facile ed immediato! Gli utenti preferiscono la ricerca vocale (ma anche inviare sms semplicemente dettandoli al proprio smartphone) perchè ottengono una risposta diretta e veloce a quello che cercano.
  96. 96. SOCIAL MEDIA Gli utenti utilizzano ogni giorno i social media: perché non sfruttare allora le loro preferenze sociali per rendere più efficaci le ricerche? Quasi sempre, infatti, il risultato di una ricercacontiene molti risultati provenienti dai social media.
  97. 97. PIÙ QUALITÀ, MENO QUANTITÀ! Maggiore visibilità infatti viene data ai siti “di alta qualità”: ma come vengono valutati? Semplice: utilizzando metriche quali usabilità, leggibilità e utilità complessiva.
  98. 98. EMBRACE LIFE 29/GEN/2010 - 19.739.016VIEW
  99. 99. AUTO POSTING
  100. 100. Buffer: sistema di schedulazione post perTwitter, Linkedin, Facebook, Google+. Direttamente dal browser.
  101. 101. dlvr.it: sistema di pubblicazione post da RSS perTwitter, Linkedin, Facebook. Direttamente dal vostro sito web.
  102. 102. Young Boy demos Windows 8 di infnercom 66.357 visualizzazioni
  103. 103. LISTENINGTOOLS
  104. 104. Visible has proven social technology and smart social specialists who help you answer your most urgent business questions. Start doing social based on the results that matter to you.We’ll show you how. http://www.visibletechnologies.com/
  105. 105. Social Media Monitoring Comprehensive real-time monitoring dashboard to collect all relevant online conversations to gain insights with detailed metrics and intuitive graphics. http://www.sysomos.com/
  106. 106. Radian6 (Salesforce): Identify and analyze conversations about your company, products and competitors with the leading social media monitoring and engagement tools. Route important insights to sales, customer service, PR and community managers for outreach and engagement. http:// www.salesforcemarketingcloud.com/ Demo: http://www.youtube.com/watch? v=WLgR4c2su8s
  107. 107. Contest: cosa stanno pubblicizzando?
  108. 108. METRICHE
  109. 109. FAN REACH • E’ il numero di fan della fanpage che ha visto il post • Sono persone che hanno visto direttamente il post e non tramite condivisione • E’ una metrica nascosta in FB (solo con scaricamento dati) • Ti aiuta a capire e appezzare la qualità della tua audience • Una audience che non ti segue tenderà ad azzerare questo valore (EdgeRank non pubblica più i post)
  110. 110. ORGANIC REACH • Numero di persone (fan e non fan) che hanno visto il post • Registra le visualizzazione che non sono un risultato di azione “like” • Permette di aiutare a capire come migliorare la visibilità organica dei contenuti • Se uguale alla Fan Reach devi attirare fan da altri canali
  111. 111. ENGAGEMENT • Numero di persone che hanno cliccato una qualunque parte del post (link, commento, visualizzazione immagine, visualizzazione video, condivsione. • Genera engagement attivo (link, commento, condivisione) e passivo (guardare una foto o un video, seguire un link).
  112. 112. STORYTELLERS • Sono persone che hanno interagito con il post e hanno fatto like, commentato e condiviso (di fatto tutto il possibile) • Indica la disponibilità dei fan a diffondere il messaggio.
  113. 113. CLICCK-THROUGH RATE • Indica il numero delle persone che hanno • Cliccato sul link presente nel contenuto • Visualizzato un video • Aperto una foto • Indica il livello di coinvolgimento
  114. 114. NEGATIVE FEEDBACK • Indica le azion negative ricevute dai post • Nascondere un post • Nascondere tutti i futuri post • Non Piace più la pagina • Reporting come spam • L’EdgeRank è assoggettato a queste indicazioni
  115. 115. Android: Friends Furever 25.963.860 visualizzazioni
  116. 116. ADVERTISING
  117. 117. GOOGLE ADWORDS • Annunci nelle SERP di Google • Annunci sui siti collegati • Video Annunci suYouTube
  118. 118. FAEBOOK ADV • Inserzioni sponsorizzate • Post sponsorizzati (in evidenza)
  119. 119. Robinsons Pals, very touching ad di wewantads 15.172 visualizzazioni
  120. 120. VALUTAZIONE OFFERTE
  121. 121. LA RICERCA DEL PARTNER Non è necessario individuare l’agenzia compatibile con tutte le nostre esigenze… è sufficiente trovare qualcuno che sappia svolgere bene un compito!
  122. 122. LE COMPETENZE Il modo delle agenzie di comunicazione e/o delle web agency è colmo di competenze diverse. Non tutte sono necessarie al nostro progetto ma dobbiamo individuare invece quelle indispensabili!
  123. 123. VALUTARE L’OFFERTA Un’offerta professionale deve essere: ben dettagliata, indicare le figure professionali coinvolte, la quantità e qualità del lavoro svolto, gli obiettivi da raggiungere.
  124. 124. IL PREZZO Se cercate un professionista a costo zero, troverete una professionalità che vale zero! Possibilità di remunerazione con premio (attenzione deve essere alettante).
  125. 125. SASQUATCH MUSIC FESTIVAL 2009 26/MAG/2009 - 6.351.307VIEW
  126. 126. DOMANDE? alex@nt2.it http://www.linkedin.com/in/alessandroceccarelli
  127. 127. FONTI • Video: YouTube • Metriche: Dml Facebook Marketing Metrics • ListeningTools: Visible Technologies, Sysomos, Salesforce • Autoposting: Buffer, Twitterfeed • Guide: HubSpot, Ninja Marketing • Advertising: Google ADWords, Facebook ADV, Twitter
 Promoted

×