Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.
Alessandro Sidoti Villa Manin 1 febbraio 2008 L’emergenza in biblioteca prevenzione e primo intervento Carte e documenti b...
Emergenza o disastro <ul><li>UNA EMERGENZA </li></ul><ul><li>  </li></ul><ul><li>  </li></ul><ul><li>NON SI TRASFORMA IN U...
La pianificazione della gestione delle calamità <ul><li>Accertamento del rischio (indagine sui pericoli per l’edificio e l...
Predisposizione del piano di rischio <ul><li>SCRIVERE il piano di rischio e tenerlo aggiornato </li></ul><ul><li>indicare ...
Possibili cause di disastro <ul><li>Disastri ambientali </li></ul><ul><li>alluvioni </li></ul><ul><li>terremoti </li></ul>...
Identificazione diminuzione e controllo dei fattori di rischio <ul><li>all’interno dell’edificio </li></ul><ul><li>impiant...
Squadra di pronto  intervento <ul><li>Costantemente addestrata </li></ul><ul><li>Simulazioni </li></ul>
Supporti per la prevenzione <ul><li>indicazioni rapide di intervento e attrezzature dislocate in tutti i magazzini </li></ul>
Priorità di salvataggio <ul><li>Materiale di pregio </li></ul><ul><li>Cataloghi </li></ul><ul><li>Materiale insostituibile...
Vie di esodo <ul><li>Segnare percorsi di fuga sulle piante dell’edificio </li></ul><ul><li>Testare i percorsi </li></ul><u...
Tipologia di emergenza
Come comportarsi con le emergenze in biblioteca <ul><li>L’emergenza in biblioteca è normalmente causata dall’acqua </li></ul>
Danni da acqua <ul><li>Alluvioni </li></ul><ul><ul><li>Le alluvioni possono essere di varia misura </li></ul></ul><ul><li>...
Incendi <ul><li>Incendi </li></ul><ul><li>Dopo il danno iniziale causato dal fuoco, il restante deriva dall’acqua utilizza...
Grado dell’emergenza <ul><li>Emergenza Minore . </li></ul><ul><ul><li>Meno di 500 pezzi. </li></ul></ul><ul><li>Emergenza ...
Reazione e recupero <ul><li>Reazione  </li></ul><ul><ul><li>Operazioni di primo intervento </li></ul></ul><ul><ul><li>Può ...
Cosa succede ai libri quando si bagnano   ? <ul><li>Libri e documenti sono composti di materiali igroscopici </li></ul><ul...
Cosa succede ai libri quando si bagnano   ? <ul><li>Un libro non è di sola carta </li></ul><ul><li>È un oggetto complesso ...
Assorbimento e rigonfiamento <ul><li>la carta assorbe l’acqua in maniera differente </li></ul><ul><li>Nei libri antichi fi...
Assorbimento e rigonfiamento
Assorbimento e rigonfiamento <ul><li>Rigonfiamento, distorsioni colore scuro </li></ul><ul><li>Indicatori del tempo di esp...
I documenti bagnati sono fragili <ul><li>I materiali che costituiscono i libri sono polimeri, i legami a idrogeno si indeb...
 
Adesione delle carte <ul><li>Se al libro viene consentito di asciugare in condizioni normali </li></ul><ul><li>Perde il su...
 
 
 
Migrazione degli inchiostri <ul><li>Manoscritti bagnati </li></ul><ul><ul><li>Non si possono considerare insolubili gli in...
 
Sviluppo microbico <ul><li>Se non trattato nelle prime 48 ore </li></ul><ul><li>Rischio di sviluppo microbico </li></ul>
Sviluppo microbico <ul><li>le spore hanno bisogno di aria per svilupparsi </li></ul><ul><li>Umidità </li></ul><ul><ul><li>...
Sviluppo microbico <ul><li>prova della presenza di muffa è una massa polverulenta </li></ul><ul><ul><li>Secerne acidi orga...
 
Che aspetto ha ? <ul><li>La muffa attiva è viscida e pelosa e normalmente verde, nera, arancione o viola.  </li></ul><ul><...
 
È pericolosa per l’uomo ? <ul><li>Può essere dannosa per persone con problemi respiratori. Solo alcune specie sono tossich...
Principi base di intervento <ul><li>Ridurre l’umidità </li></ul><ul><li>Non accendere il riscaldamento </li></ul><ul><li>S...
Principi base di intervento <ul><li>In presenza di muffe non tossiche </li></ul><ul><li>Usare guanti e vestiario usa e get...
 
 
Che fare ?
Sicurezza innanzi tutto ! <ul><li>Restare calmi. Avvertire i colleghi di potenziali pericoli. </li></ul><ul><li>Fare atten...
Proteggere le collezioni da ulteriori danneggiamenti
Stabilizzare l’ambiente <ul><li>Ridurre umidità e temperatura </li></ul><ul><li>Ventilare la zona </li></ul><ul><li>I volu...
Primo intervento <ul><li>Eliminare la sorgente di acqua. </li></ul><ul><li>Spegnere il riscaldamento </li></ul><ul><li>Azi...
Primo intervento <ul><li>Rimuovere prima il materiale più bagnato ? </li></ul><ul><li>Concentrarsi su quello umido ? </li>...
Primo intervento <ul><li>L’aspetto esteriore è una indicazione utile del grado di danneggiamento </li></ul><ul><li>I volum...
 
 
Selezione <ul><li>Non tutti i materiali possono essere asciugati nello stesso modo </li></ul><ul><li>Una selezione accurat...
Selezione <ul><li>Informazioni vitali per l’istituto. </li></ul><ul><li>Oggetti in prestito.  </li></ul><ul><li>Collezioni...
Selezione <ul><li>Libri bagnati da libri umidi </li></ul><ul><li>Carta patinata </li></ul><ul><li>Riproduzioni fotografich...
Carta patinata <ul><li>Più soggetta alla perdita completa </li></ul><ul><li>Non deve essergli permesso di iniziare ad asci...
Scatole di documenti <ul><li>Ispezionare il contenuto con attenzione </li></ul><ul><li>Sostituire la scatola se bagnata </...
Rimozione dall’area colpita <ul><li>Priorità al catalogo </li></ul><ul><li>Non rimuovere cartellini </li></ul><ul><li>Sepa...
<ul><li>Una sola persona per zona identifica il materiale </li></ul><ul><li>Deve supervisionare inscatolamento e identific...
Maneggiare il materiale bagnato <ul><li>Maneggiare il materiale bagnato con attenzione. </li></ul><ul><li>Se la scatola è ...
Maneggiare il materiale bagnato <ul><li>Non aprire un libro bagnato.  </li></ul><ul><li>normalmente si possono aprire libr...
Maneggiare il materiale bagnato <ul><li>Nel caso il volume sia sotto l’acqua prenderlo con due mani </li></ul><ul><li>Mant...
Maneggiare il materiale bagnato <ul><li>Non separare o spaziare i volumi durante le prime operazioni di salvataggio </li><...
Rimozione e impacchettamento <ul><li>Le scatole in cartone sono più economiche </li></ul><ul><ul><li>Possono collassare se...
Impacchettamento <ul><li>Avvolgere sostiene il materiale </li></ul><ul><li>Avvolgere i volumi uno per uno </li></ul><ul><l...
 
Impacchettamento <ul><li>Squadra di impacchettamento composta della stessa quantità di persone che passano i volumi </li><...
Trasporto <ul><li>I libri dovrebbero essere spostati in scatole con il dorso in basso </li></ul><ul><ul><li>I volumi dovre...
Trasporto
Trasporto <ul><li>Impacchettare stretti per prevenire distorsioni </li></ul><ul><li>Con il dorso in basso in una fila </li...
Trasporto
Trasporto <ul><li>Non lasciare il materiale impacchettato sul posto </li></ul><ul><ul><li>Rischio di sviluppo microbico </...
 
Lavaggio <ul><li>Lavaggio </li></ul><ul><li>Richiede tempo </li></ul><ul><ul><li>Lavoratori preparati </li></ul></ul><ul><...
Lavaggio <ul><li>Se possibile lavare i volumi ben chiusi </li></ul><ul><li>Immergendo in acqua corrente </li></ul><ul><li>...
Tempo <ul><li>I problemi peggiorano col tempo </li></ul><ul><li>Salvataggio più difficile </li></ul><ul><li>I costi aument...
Congelare <ul><li>Perché congelare ? </li></ul><ul><ul><li>Non tutto può essere congelato </li></ul></ul><ul><ul><li>Conge...
Congelare <ul><li>Il congelamento non è una tecnica di asciugatura </li></ul><ul><li>Non uccide le spore </li></ul><ul><li...
Congelare <ul><li>Congelamento a basse temperature </li></ul><ul><li>Intorno ai -30 °C </li></ul><ul><li>surgelamento </li...
Tecniche di asciugatura <ul><li>Quantità del materiale bagnato </li></ul><ul><li>Livello di umidità del materiale </li></u...
Tecniche di asciugatura <ul><li>Asciugatura all’aria </li></ul><ul><ul><li>Adatta a piccole emergenze </li></ul></ul><ul><...
All’aria <ul><li>Più adatta ad un numero ridotto di volumi umidi. </li></ul><ul><li>Non è necessario equipaggiamento parti...
Scelta della zona di lavoro <ul><li>Molto dipende dal tempo  </li></ul><ul><li>In estate può essere più difficile </li></u...
All’aria <ul><li>coprire il tavolo con carta </li></ul><ul><li>Interfogliare ogni 20 pagine </li></ul><ul><ul><li>Non fino...
Posizione dei volumi <ul><li>In piedi o in piano </li></ul><ul><li>Se non si sostiene in piano </li></ul><ul><li>Molto bag...
 
Posizione dei volumi
 
Posizione dei volumi
Attenzione a non interfogliare troppo
Impacchettamento sottovuoto <ul><li>I volumi bagnati vengono inseriti in una busta di plastica con della carta asciutta  <...
Impacchettamento sottovuoto
Impacchettamento sottovuoto
Impacchettamento sottovuoto
Impacchettamento sottovuoto
Liofilizzazione <ul><li>Equipaggiamento sofisticato  </li></ul><ul><li>Adatto ai grandi numeri </li></ul><ul><li>Materiale...
Cosa la liofilizzazione non fa <ul><li>La liofilizzazione non presserà il materiale distorto. </li></ul><ul><li>Non distac...
Vacuum Thermal Drying <ul><li>Sia bagnato che congelato </li></ul><ul><li>Si fa il vuoto </li></ul><ul><li>Viene introdott...
Liofilizzazione o sottovuoto ? <ul><li>Nella liofilizzazione il materiale rimane congelato. </li></ul><ul><ul><li>Sublimaz...
Pressatura <ul><li>Pressare necessita di umidità </li></ul><ul><li>Quando sembra asciutto è già più del necessario </li></...
Restituzione dei materiali <ul><li>Nessun oggetto deve tornare umido o bagnato. </li></ul><ul><li>Possibilità di presenza ...
Restituzione dei materiali <ul><li>Necessita il doppio dello spazio. </li></ul><ul><li>Per riacquistare umidità possono es...
Procedura d’emergenza <ul><li>Chiedere aiuto. </li></ul><ul><li>Spegnere il riscaldamento </li></ul><ul><li>Creare un rici...
Procedura   d’emergenza <ul><li>Non: </li></ul><ul><ul><li>Aprire un libro  bagnato. </li></ul></ul><ul><ul><li>rimuovere ...
Esempi di intervento <ul><li>Alluvione di Firenze BNCF 1966 </li></ul><ul><li>Praga 2002 </li></ul><ul><li>Baghdad bibliot...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Carte e Documenti Bagnati Come Comportarsi

9,615 views

Published on

seminario sulla gestione dell'emergenza in biblioteca tenuto da me a villa manin il 1 febbraio 2008

Published in: Business, Technology

Carte e Documenti Bagnati Come Comportarsi

  1. 1. Alessandro Sidoti Villa Manin 1 febbraio 2008 L’emergenza in biblioteca prevenzione e primo intervento Carte e documenti bagnati come comportarsi
  2. 2. Emergenza o disastro <ul><li>UNA EMERGENZA </li></ul><ul><li>  </li></ul><ul><li>  </li></ul><ul><li>NON SI TRASFORMA IN UN DISASTRO </li></ul><ul><li>  </li></ul><ul><li>  </li></ul><ul><li>PER LA CAPACITA’ </li></ul><ul><li>  </li></ul><ul><li>  </li></ul><ul><li>DI TENERLA SOTTO CONTROLLO </li></ul><ul><li>  </li></ul><ul><li>  </li></ul><ul><li>  </li></ul>
  3. 3. La pianificazione della gestione delle calamità <ul><li>Accertamento del rischio (indagine sui pericoli per l’edificio e le sue raccolte) </li></ul><ul><li>Prevenzione (messa in opera di misure tese a rimuove re o ridurre questo pericolo) </li></ul><ul><li>Predisposizione (elaborazione di un piano scritto di allerta, risposta e riassetto) </li></ul><ul><li>Risposta (procedure da seguire al momento in cui si verifica una calamità) </li></ul><ul><li>Riassetto (ripristino del luogo disastrato e del materiale danneggiato ad una condizione di stabilità e fruibilitàI </li></ul>
  4. 4. Predisposizione del piano di rischio <ul><li>SCRIVERE il piano di rischio e tenerlo aggiornato </li></ul><ul><li>indicare chi ne sarà il coordinatore </li></ul><ul><li>elenco delle priorità </li></ul><ul><li>vie di esodo </li></ul><ul><li>squadre di soccorso addestrate </li></ul><ul><li>elenco di fornitori </li></ul><ul><li>elenco dei numeri di emergenza </li></ul><ul><li>copia delle chiavi </li></ul><ul><li>scorte materiale da conservare in biblioteca </li></ul>
  5. 5. Possibili cause di disastro <ul><li>Disastri ambientali </li></ul><ul><li>alluvioni </li></ul><ul><li>terremoti </li></ul><ul><li>eruzioni vulcaniche </li></ul><ul><li>tempeste di pioggia o di vento </li></ul><ul><li>Agenti biologici (roditori, microrganismi, insetti) </li></ul><ul><li>Disastri causati dall’uomo </li></ul><ul><li>acqua (rotture di tubi, infiltrazioni di umidità di tetti, blocco delle fogne, spegnimento del fuoco) </li></ul><ul><li>incendi (cortocircuiti, incendi dolosi, involontari o per negligenza del personale) </li></ul><ul><li>esplosioni </li></ul><ul><li>dispersione accidentale di prodotti chimici </li></ul><ul><li>Difetti di costruzione o di manutenzione degli edifici </li></ul>
  6. 6. Identificazione diminuzione e controllo dei fattori di rischio <ul><li>all’interno dell’edificio </li></ul><ul><li>impianti antincendio </li></ul><ul><li>controllo impianto elettrico </li></ul><ul><li>pulizie periodiche </li></ul><ul><li>posizionamento scaffali </li></ul><ul><li>atmosfere modificate </li></ul><ul><li>all’esterno dell’edificio </li></ul><ul><li>condizioni mura/tetto/fondamenta </li></ul><ul><li>stato grondaie </li></ul><ul><li>livello fiume se è nelle adiacenze </li></ul><ul><li>vicinanza industrie chimiche </li></ul><ul><li>fogne </li></ul>
  7. 7. Squadra di pronto intervento <ul><li>Costantemente addestrata </li></ul><ul><li>Simulazioni </li></ul>
  8. 8. Supporti per la prevenzione <ul><li>indicazioni rapide di intervento e attrezzature dislocate in tutti i magazzini </li></ul>
  9. 9. Priorità di salvataggio <ul><li>Materiale di pregio </li></ul><ul><li>Cataloghi </li></ul><ul><li>Materiale insostituibile </li></ul><ul><li>Materiale sostituibile ma: </li></ul><ul><li>- disponibile su altro supporto </li></ul><ul><li>- costo sostituzione ,maggiore di quello </li></ul><ul><li>del restauro </li></ul><ul><li>Materiale fragile </li></ul>
  10. 10. Vie di esodo <ul><li>Segnare percorsi di fuga sulle piante dell’edificio </li></ul><ul><li>Testare i percorsi </li></ul><ul><li>Definire i tempi </li></ul><ul><li>Segnalare nelle piante dell’edificio presenza collezioni, chiavi, scorte… </li></ul>
  11. 11. Tipologia di emergenza
  12. 12. Come comportarsi con le emergenze in biblioteca <ul><li>L’emergenza in biblioteca è normalmente causata dall’acqua </li></ul>
  13. 13. Danni da acqua <ul><li>Alluvioni </li></ul><ul><ul><li>Le alluvioni possono essere di varia misura </li></ul></ul><ul><li>Fiumi </li></ul><ul><li>Alluvioni minori </li></ul><ul><li>Rotture di condutture </li></ul>
  14. 14. Incendi <ul><li>Incendi </li></ul><ul><li>Dopo il danno iniziale causato dal fuoco, il restante deriva dall’acqua utilizzata per estinguerlo </li></ul>
  15. 15. Grado dell’emergenza <ul><li>Emergenza Minore . </li></ul><ul><ul><li>Meno di 500 pezzi. </li></ul></ul><ul><li>Emergenza Media . </li></ul><ul><ul><li>Fino a 10000 </li></ul></ul><ul><li>Emergenza Grave . </li></ul><ul><ul><li>Fino a 100000 </li></ul></ul><ul><li>Emergenza catastrofica </li></ul><ul><ul><li>Più di 100000 </li></ul></ul><ul><li>Priorità . I pezzi di priorità più alta (maggior valore, maggior valore per le collezioni) dovrebbero essere rimossi dal sito </li></ul>
  16. 16. Reazione e recupero <ul><li>Reazione </li></ul><ul><ul><li>Operazioni di primo intervento </li></ul></ul><ul><ul><li>Può essere fatta da volontari </li></ul></ul><ul><ul><li>Necessità di preparazione minima </li></ul></ul><ul><li>Recupero </li></ul><ul><ul><li>Non adatto a volontari </li></ul></ul><ul><ul><li>Necessita di preparazione specifica </li></ul></ul>
  17. 17. Cosa succede ai libri quando si bagnano ? <ul><li>Libri e documenti sono composti di materiali igroscopici </li></ul><ul><li>Aumento di peso e volume </li></ul><ul><li>I volumi sono strutture composite, i cui componenti reagiscono all’umidità in maniera differente </li></ul>
  18. 18. Cosa succede ai libri quando si bagnano ? <ul><li>Un libro non è di sola carta </li></ul><ul><li>È un oggetto complesso e composito, composto di una varietà di materiali che reagiscono in maniera diversa all’acqua </li></ul><ul><li>Il cuoio bagnato si restringerà e scurirà </li></ul><ul><li>La tela da legatoria è abbastanza stabile se bagnata </li></ul><ul><ul><li>Ma visto che i cartoni si espandono questa stabilità è causa della distorsione dei piatti </li></ul></ul><ul><li>I coloranti di molte tele sono idrosolubili </li></ul>
  19. 19. Assorbimento e rigonfiamento <ul><li>la carta assorbe l’acqua in maniera differente </li></ul><ul><li>Nei libri antichi fino all’80 % </li></ul><ul><li>Nei libri moderni fino al 60 % </li></ul><ul><li>I libri antichi sono più vulnerabili alla muffa </li></ul><ul><li>Danno da rigonfiamento nelle prime 4-8 ore </li></ul>
  20. 20. Assorbimento e rigonfiamento
  21. 21. Assorbimento e rigonfiamento <ul><li>Rigonfiamento, distorsioni colore scuro </li></ul><ul><li>Indicatori del tempo di esposizione </li></ul><ul><li>Il blocco delle carte si rigonfia di più </li></ul><ul><li>Tendenza alla concavità del dorso </li></ul><ul><li>Alcuni libri cadranno da soli dagli scaffali </li></ul>
  22. 22. I documenti bagnati sono fragili <ul><li>I materiali che costituiscono i libri sono polimeri, i legami a idrogeno si indeboliscono se bagnati e le catene polimeriche tendono a rompersi facilmente </li></ul>
  23. 24. Adesione delle carte <ul><li>Se al libro viene consentito di asciugare in condizioni normali </li></ul><ul><li>Perde il suo contenuto acqueo dalla superficie esterna </li></ul><ul><li>Azione capillare </li></ul><ul><li>L’acqua trasporta fuori coloranti, pigmenti, adesivi e acidi </li></ul><ul><li>Degrado velocizzato </li></ul><ul><li>Carte patinate problema particolare </li></ul><ul><li>Dopo l’asciugatura si saldano permanentemente </li></ul>
  24. 28. Migrazione degli inchiostri <ul><li>Manoscritti bagnati </li></ul><ul><ul><li>Non si possono considerare insolubili gli inchiostri ferro gallici </li></ul></ul><ul><ul><li>Gli inchiostri di penna stilografica sono molto solubili </li></ul></ul><ul><ul><li>I coloranti usati per tingere le carte moderne (anche bianche) sono idrosolubili </li></ul></ul>
  25. 30. Sviluppo microbico <ul><li>Se non trattato nelle prime 48 ore </li></ul><ul><li>Rischio di sviluppo microbico </li></ul>
  26. 31. Sviluppo microbico <ul><li>le spore hanno bisogno di aria per svilupparsi </li></ul><ul><li>Umidità </li></ul><ul><ul><li>Abbondante in caso di alluvione </li></ul></ul><ul><li>temperature più alte della norma </li></ul><ul><li>scarsa ventilazione </li></ul><ul><li>Nutriente </li></ul><ul><ul><li>Abbondante Nutriente nella cellulosa della carta </li></ul></ul><ul><li>temperatura tra 18° e 36°C </li></ul><ul><li>Umidità relativa sopra 65 per cento </li></ul>
  27. 32. Sviluppo microbico <ul><li>prova della presenza di muffa è una massa polverulenta </li></ul><ul><ul><li>Secerne acidi organici, pigmenti </li></ul></ul><ul><li>La forza della collatura diminuisce </li></ul><ul><li>La struttura della carta viene danneggiata </li></ul><ul><li>La carta diventa feltrosa </li></ul><ul><li>Le pagine possono rimanere adese </li></ul>
  28. 34. Che aspetto ha ? <ul><li>La muffa attiva è viscida e pelosa e normalmente verde, nera, arancione o viola. </li></ul><ul><li>La muffa non attiva è secca e polverosa e può essere bianca, nelle fasi iniziali può sembrare come una ragnatela </li></ul><ul><li>In pieno sviluppo hanno un aspetto filamentoso. </li></ul><ul><li>Le spore vengono trasportate dalle correnti d’aria, animali e persone . </li></ul>
  29. 36. È pericolosa per l’uomo ? <ul><li>Può essere dannosa per persone con problemi respiratori. Solo alcune specie sono tossiche ma alcune possono causare problemi allergici e irritazioni. </li></ul><ul><li>Nel caso si maneggi materiale infetto, possibilmente lavorare all’esterno e usare indumenti protettivi: maschera con filtro, guanti usa e getta e vestiario che può essere lavato in acqua molto calda o buttato. In casso di dubbio sulla tossicità far riferimento ad un micologo ospedaliero. </li></ul>
  30. 37. Principi base di intervento <ul><li>Ridurre l’umidità </li></ul><ul><li>Non accendere il riscaldamento </li></ul><ul><li>Se le collezioni sono bagnate, asciugarle o congelarle </li></ul>
  31. 38. Principi base di intervento <ul><li>In presenza di muffe non tossiche </li></ul><ul><li>Usare guanti e vestiario usa e getta, e maschera protettiva </li></ul><ul><li>Isolare gli oggetti colpiti </li></ul><ul><li>Trasportare in buste sigillate di plastica </li></ul><ul><li>I libri non devono rimanere nelle buste </li></ul><ul><li>Può essere utile l’asciugatura al sole </li></ul>
  32. 41. Che fare ?
  33. 42. Sicurezza innanzi tutto ! <ul><li>Restare calmi. Avvertire i colleghi di potenziali pericoli. </li></ul><ul><li>Fare attenzione a fili elettrici scoperti o caduti. </li></ul><ul><li>Fare attenzione a danneggiamenti all’impianto elettrico </li></ul><ul><li>Spengere il quadro generale dell’impianto elettrico. </li></ul><ul><li>Chiudere l’acqua. </li></ul><ul><li>In caso di odore di gas, aprire la finestra e uscire subito. </li></ul><ul><li>Chiudere il gas al rubinetto generale </li></ul><ul><li>Non rientrare nell’edificio fino a che non sia stato dichiarato sicuro. </li></ul>
  34. 43. Proteggere le collezioni da ulteriori danneggiamenti
  35. 44. Stabilizzare l’ambiente <ul><li>Ridurre umidità e temperatura </li></ul><ul><li>Ventilare la zona </li></ul><ul><li>I volumi compatti sugli scaffali svilupperanno muffe solo all’esterno </li></ul><ul><li>Carta patinata problema a parte </li></ul>
  36. 45. Primo intervento <ul><li>Eliminare la sorgente di acqua. </li></ul><ul><li>Spegnere il riscaldamento </li></ul><ul><li>Azionare l’aria condizionata e lasciarla accesa </li></ul><ul><li>Usare ventilatori e deumidificatori </li></ul><ul><li>Aspirare l’acqua stagnante </li></ul>
  37. 46. Primo intervento <ul><li>Rimuovere prima il materiale più bagnato ? </li></ul><ul><li>Concentrarsi su quello umido ? </li></ul><ul><li>Riduzione del grado di umidità nella zona </li></ul><ul><li>Tempo necessario per la rimozione della maggioranza delle collezioni </li></ul>
  38. 47. Primo intervento <ul><li>L’aspetto esteriore è una indicazione utile del grado di danneggiamento </li></ul><ul><li>I volumi trovati nei corridoi saranno i più danneggiati </li></ul><ul><li>I palchetti si espanderanno per via del rigonfiamento della carta </li></ul><ul><li>Volumi bagnati e umidi mescolati </li></ul><ul><li>Libri compatti sugli scaffali </li></ul><ul><li>Carta bagnata non uniformemente non si asciugherà senza distorsioni </li></ul><ul><li>Volumi distorti molto bagnati </li></ul>
  39. 50. Selezione <ul><li>Non tutti i materiali possono essere asciugati nello stesso modo </li></ul><ul><li>Una selezione accurata deve essere fatta prima di congelare </li></ul>
  40. 51. Selezione <ul><li>Informazioni vitali per l’istituto. </li></ul><ul><li>Oggetti in prestito. </li></ul><ul><li>Collezioni che caratterizzano l’istituto. </li></ul><ul><li>Collezioni uniche, più usate, vitali per la ricerca, più rappresentative </li></ul><ul><li>Meno rimpiazzabili o di maggior valore. </li></ul><ul><li>Oggetti il cui degrado più facilmente può progredire. </li></ul><ul><li>Materiali il cui salvataggio è destinato al maggior successo </li></ul>
  41. 52. Selezione <ul><li>Libri bagnati da libri umidi </li></ul><ul><li>Carta patinata </li></ul><ul><li>Riproduzioni fotografiche </li></ul><ul><li>Manoscritti e materiale dipinto </li></ul><ul><li>Libri in cuoio e pergamena </li></ul><ul><li>Materiale raro </li></ul>
  42. 53. Carta patinata <ul><li>Più soggetta alla perdita completa </li></ul><ul><li>Non deve essergli permesso di iniziare ad asciugare </li></ul><ul><li>Periodo breve tra rimozione e congelamento </li></ul><ul><li>Può essere necessario ribagnarla </li></ul>
  43. 54. Scatole di documenti <ul><li>Ispezionare il contenuto con attenzione </li></ul><ul><li>Sostituire la scatola se bagnata </li></ul>
  44. 55. Rimozione dall’area colpita <ul><li>Priorità al catalogo </li></ul><ul><li>Non rimuovere cartellini </li></ul><ul><li>Separare umidi da bagnati </li></ul><ul><li>Contaminati da sani </li></ul><ul><li>È necessario un codice per individuare le scatole </li></ul>
  45. 56. <ul><li>Una sola persona per zona identifica il materiale </li></ul><ul><li>Deve supervisionare inscatolamento e identificazione delle scatole </li></ul>Rimozione dall’area colpita
  46. 57. Maneggiare il materiale bagnato <ul><li>Maneggiare il materiale bagnato con attenzione. </li></ul><ul><li>Se la scatola è bagnata sostituirla in-situ </li></ul><ul><li>Non aprire o chiudere i volumi bagnati </li></ul><ul><li>Non rimuovere le coperte bagnate </li></ul>
  47. 58. Maneggiare il materiale bagnato <ul><li>Non aprire un libro bagnato. </li></ul><ul><li>normalmente si possono aprire libri umidi (asciugatura all’aria) </li></ul><ul><li>Non chiudere un libro bagnato che è rimasto aperto </li></ul><ul><li>Non separare i fogli singoli </li></ul><ul><li>Non disturbare scatole di documenti bagnati </li></ul>
  48. 59. Maneggiare il materiale bagnato <ul><li>Nel caso il volume sia sotto l’acqua prenderlo con due mani </li></ul><ul><li>Mantenerlo chiuso mentre lo si sposta </li></ul><ul><li>Ricorda: più il libro è bagnato e più è pesante e più è soggetto a danni </li></ul>
  49. 60. Maneggiare il materiale bagnato <ul><li>Non separare o spaziare i volumi durante le prime operazioni di salvataggio </li></ul><ul><li>I materiali compatti sono meno soggetti alla muffa </li></ul><ul><li>Nel caso in cui i tempi di intervento superino le 10 ore separare alcuni volumi per ridurre il danno da rigonfiamento </li></ul>
  50. 61. Rimozione e impacchettamento <ul><li>Le scatole in cartone sono più economiche </li></ul><ul><ul><li>Possono collassare se riempite di materiale bagnato </li></ul></ul><ul><li>Ceste di plastica </li></ul><ul><li>Contenitori non troppo grandi (0.03 metri cubi) </li></ul><ul><li>Coprire le superfici di lavoro con polietilene </li></ul>
  51. 62. Impacchettamento <ul><li>Avvolgere sostiene il materiale </li></ul><ul><li>Avvolgere i volumi uno per uno </li></ul><ul><li>Documenti in pile alte quanto un volume </li></ul><ul><li>Usare scatole di cartone o ceste di plastica </li></ul><ul><li>Non aspettare fino a formare grandi pile </li></ul><ul><li>Nel caso di grandi quantità è sufficiente separare con carta da freezer </li></ul>
  52. 64. Impacchettamento <ul><li>Squadra di impacchettamento composta della stessa quantità di persone che passano i volumi </li></ul><ul><li>Evitare strozzature </li></ul><ul><li>Decidere prima quali rimuovere </li></ul><ul><li>I volumi solo umidi possono essere rimossi più velocemente </li></ul>
  53. 65. Trasporto <ul><li>I libri dovrebbero essere spostati in scatole con il dorso in basso </li></ul><ul><ul><li>I volumi dovrebbero essere separati da carta siliconata </li></ul></ul><ul><li>O con un passamano </li></ul>
  54. 66. Trasporto
  55. 67. Trasporto <ul><li>Impacchettare stretti per prevenire distorsioni </li></ul><ul><li>Con il dorso in basso in una fila </li></ul><ul><li>O piatti </li></ul><ul><ul><li>Non sovrapporre i volumi grandi a quelli più piccoli </li></ul></ul>
  56. 68. Trasporto
  57. 69. Trasporto <ul><li>Non lasciare il materiale impacchettato sul posto </li></ul><ul><ul><li>Rischio di sviluppo microbico </li></ul></ul>
  58. 71. Lavaggio <ul><li>Lavaggio </li></ul><ul><li>Richiede tempo </li></ul><ul><ul><li>Lavoratori preparati </li></ul></ul><ul><ul><li>Fonte di acqua pulita </li></ul></ul><ul><ul><li>Non lavare fuliggine </li></ul></ul><ul><ul><li>Non lavare materiale idrosolubile </li></ul></ul>
  59. 72. Lavaggio <ul><li>Se possibile lavare i volumi ben chiusi </li></ul><ul><li>Immergendo in acqua corrente </li></ul><ul><li>Usare un flusso delicato </li></ul><ul><li>Non lavare pile di documenti </li></ul>
  60. 73. Tempo <ul><li>I problemi peggiorano col tempo </li></ul><ul><li>Salvataggio più difficile </li></ul><ul><li>I costi aumentano </li></ul><ul><li>congelamento </li></ul>
  61. 74. Congelare <ul><li>Perché congelare ? </li></ul><ul><ul><li>Non tutto può essere congelato </li></ul></ul><ul><ul><li>Congelare può essere dannoso </li></ul></ul><ul><li>Ferma lo sviluppo microbico </li></ul><ul><li>Stabilizza inchiostri e coloranti solubili </li></ul><ul><li>Previene l’adesione dei fogli </li></ul><ul><li>Consente una pianificazione senza fretta </li></ul><ul><ul><li>Consultarsi con gli esperti </li></ul></ul><ul><ul><li>Verificare il danno </li></ul></ul><ul><ul><li>Cosa può essere scartato, sostituito </li></ul></ul><ul><ul><li>Trovare un luogo alternativo </li></ul></ul>
  62. 75. Congelare <ul><li>Il congelamento non è una tecnica di asciugatura </li></ul><ul><li>Non uccide le spore </li></ul><ul><li>Tiene sotto controllo lo sviluppo microbico </li></ul><ul><li>Stato dormiente </li></ul><ul><li>Leggero aumento di volume per i cristalli di ghiaccio </li></ul>
  63. 76. Congelare <ul><li>Congelamento a basse temperature </li></ul><ul><li>Intorno ai -30 °C </li></ul><ul><li>surgelamento </li></ul><ul><ul><li>Formazione dei cristalli di ghiaccio il più piccoli possibile </li></ul></ul><ul><ul><li>Il congelamento lento produce cristalli più grandi a forma di ago </li></ul></ul>
  64. 77. Tecniche di asciugatura <ul><li>Quantità del materiale bagnato </li></ul><ul><li>Livello di umidità del materiale </li></ul><ul><li>Materiale antico o no </li></ul><ul><li>Disponibilità sul mercato </li></ul><ul><li>Circostanze del caso </li></ul>
  65. 78. Tecniche di asciugatura <ul><li>Asciugatura all’aria </li></ul><ul><ul><li>Adatta a piccole emergenze </li></ul></ul><ul><ul><li>Non per materiali particolari </li></ul></ul><ul><li>Impacchettamento sottovuoto </li></ul><ul><ul><li>Adatta a piccole e medie emergenze </li></ul></ul><ul><ul><li>Adatta per materiale antico </li></ul></ul><ul><li>Liofilizzazione </li></ul><ul><ul><li>Adatta per grandi emergenze </li></ul></ul><ul><ul><li>Non per tutti i materiali </li></ul></ul>
  66. 79. All’aria <ul><li>Più adatta ad un numero ridotto di volumi umidi. </li></ul><ul><li>Non è necessario equipaggiamento particolare </li></ul><ul><li>Molto laborioso </li></ul><ul><li>Grande quantità di spazio </li></ul><ul><li>Distorsioni </li></ul><ul><li>Non per carta patinata </li></ul><ul><li>Costi di recupero più alti </li></ul><ul><li>Muffa più frequente </li></ul><ul><li>Aumento dello spazio 20%-30%. </li></ul>
  67. 80. Scelta della zona di lavoro <ul><li>Molto dipende dal tempo </li></ul><ul><li>In estate può essere più difficile </li></ul><ul><li>L’area avrà bisogno di molti tavoli </li></ul><ul><li>Le superfici di lavoro devono essere protette con della plastica </li></ul><ul><li>Necessitano spine per ventilatori e altro equipaggiamento </li></ul>
  68. 81. All’aria <ul><li>coprire il tavolo con carta </li></ul><ul><li>Interfogliare ogni 20 pagine </li></ul><ul><ul><li>Non fino in fondo alla piega </li></ul></ul><ul><li>Azione capillare </li></ul><ul><li>Libri in posizione da sostenersi l’un l’altro </li></ul><ul><li>Minor peso sulla parte più bagnata </li></ul><ul><li>Mantenere la circolazione d’aria </li></ul>
  69. 82. Posizione dei volumi <ul><li>In piedi o in piano </li></ul><ul><li>Se non si sostiene in piano </li></ul><ul><li>Molto bagnato in piano </li></ul><ul><li>Cambiare i fogli, e la posizione via via che si bagnano </li></ul><ul><li>In piedi sul lato più asciutto </li></ul><ul><li>Aprire leggermente la coperta per supporto senza sventagliare le pagine </li></ul><ul><li>Una volta che il volume sembra asciutto, chiuderlo e porlo in piano con un peso sopra </li></ul><ul><li>Controllare regolarmente lo sviluppo microbico </li></ul>
  70. 84. Posizione dei volumi
  71. 86. Posizione dei volumi
  72. 87. Attenzione a non interfogliare troppo
  73. 88. Impacchettamento sottovuoto <ul><li>I volumi bagnati vengono inseriti in una busta di plastica con della carta asciutta </li></ul><ul><li>Evita il restringimento di cuoio e pergamena </li></ul><ul><li>Evita la distorsione dei piatti e lo stress sulla cucitura </li></ul><ul><li>I volumi possono essere rimossi dal sistema di asciugatura in ogni momento </li></ul><ul><li>I volumi congelati diventano bagnati mentre asciugano </li></ul><ul><li>Controllare i volumi durante l’asciugatura </li></ul><ul><li>Può essere fatta in loco </li></ul>
  74. 89. Impacchettamento sottovuoto
  75. 90. Impacchettamento sottovuoto
  76. 91. Impacchettamento sottovuoto
  77. 92. Impacchettamento sottovuoto
  78. 93. Liofilizzazione <ul><li>Equipaggiamento sofisticato </li></ul><ul><li>Adatto ai grandi numeri </li></ul><ul><li>Materiale idrosolubile e carta patinata </li></ul><ul><li>Camera a vuoto </li></ul><ul><li>Le collezioni rimangono congelate </li></ul><ul><li>Sublimazione:passaggio dallo stato solido a quello gassoso </li></ul><ul><li>Nessun inumidimento né rigonfiamento o distorsione ulteriore </li></ul><ul><li>Minimo aumento di ingombro </li></ul><ul><li>Il cuoio e la pergamena può non sopravvivere </li></ul><ul><li>Fango e sporco, distaccato dalla superficie </li></ul>
  79. 94. Cosa la liofilizzazione non fa <ul><li>La liofilizzazione non presserà il materiale distorto. </li></ul><ul><li>Non distaccherà la carta patinata già compattata </li></ul><ul><li>Non distenderà il cuoio e la pergamena </li></ul><ul><li>Non ucciderà le spore </li></ul>
  80. 95. Vacuum Thermal Drying <ul><li>Sia bagnato che congelato </li></ul><ul><li>Si fa il vuoto </li></ul><ul><li>Viene introdotto calore </li></ul><ul><li>Il materiale rimane bagnato mentre asciuga </li></ul><ul><li>Non per materiale di valore </li></ul>
  81. 96. Liofilizzazione o sottovuoto ? <ul><li>Nella liofilizzazione il materiale rimane congelato. </li></ul><ul><ul><li>Sublimazione nella camera a vuoto </li></ul></ul><ul><li>Nel sottovuoto il materiale rimane bagnato </li></ul>
  82. 97. Pressatura <ul><li>Pressare necessita di umidità </li></ul><ul><li>Quando sembra asciutto è già più del necessario </li></ul><ul><li>Pressare i fogli singoli tra due assi e sotto peso </li></ul><ul><ul><li>Pressare più per volta </li></ul></ul><ul><li>Pressare il volume tra due assi con peso sopra </li></ul>
  83. 98. Restituzione dei materiali <ul><li>Nessun oggetto deve tornare umido o bagnato. </li></ul><ul><li>Possibilità di presenza di materiale umido </li></ul><ul><li>Togliere tutto dalle scatole </li></ul><ul><li>Posizionare su scaffalature aperte in una zona ben ventilata e condizionata </li></ul><ul><li>Identificare quali possono essere sostituiti e quali necessitano di intervento </li></ul>
  84. 99. Restituzione dei materiali <ul><li>Necessita il doppio dello spazio. </li></ul><ul><li>Per riacquistare umidità possono essere necessarie due tre settimane </li></ul><ul><li>Nella zona di recupero per sei mesi </li></ul><ul><li>Un ulteriore sei mesi in una zona che riproduce l’ambiente dei magazzini </li></ul><ul><li>Nessun oggetto deve tornare senza essere ispezionato </li></ul>
  85. 100. Procedura d’emergenza <ul><li>Chiedere aiuto. </li></ul><ul><li>Spegnere il riscaldamento </li></ul><ul><li>Creare un ricircolo d’aria </li></ul><ul><li>Tenere ventilatori e aria condizionata accessi giorno e notte </li></ul><ul><li>Chiarirsi con ogni operatore prima dell’inizio delle operazioni </li></ul><ul><li>Non consentire a nessuno di tentare il restauro </li></ul><ul><li>operazioni di pulizia in zone controllate </li></ul><ul><li>Non si applicano a materiali particolari </li></ul>
  86. 101. Procedura d’emergenza <ul><li>Non: </li></ul><ul><ul><li>Aprire un libro bagnato. </li></ul></ul><ul><ul><li>rimuovere il fango con la spugna. </li></ul></ul><ul><ul><li>Rimuovere le coperte dai volumi, </li></ul></ul><ul><ul><li>Appendere i volumi ai fili </li></ul></ul><ul><ul><li>Pressare i volumi bagnati. </li></ul></ul><ul><ul><li>Scrivere su carta bagnata </li></ul></ul><ul><ul><li>Usare carta colorata di qualunque tipo. </li></ul></ul><ul><li>Cambiare la carta di interfoliazione frequentemente </li></ul>
  87. 102. Esempi di intervento <ul><li>Alluvione di Firenze BNCF 1966 </li></ul><ul><li>Praga 2002 </li></ul><ul><li>Baghdad biblioteca e archivi nazionali </li></ul><ul><li>Verona società letteraria </li></ul>

×