La documentazione è conoscenza?

477 views

Published on

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
477
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
15
Actions
Shares
0
Downloads
3
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

La documentazione è conoscenza?

  1. 1. La documentazione è conoscenza? Alessandra Cornero metadati Condividi la conoscenza 3: nodi e proposte per una politica della conoscenza Milano, IULM, 22 giugno 2007 Inter operabilità cooperazione Documentazione biblioteche e diffusione dei risultati dei progetti
  2. 2. Documentazione di fonte pubblica : definizione e importanza <ul><li>E’ il patrimonio documentario prodotto, raccolto e, in parte, distribuito, dalle Pubbliche Amministrazioni </li></ul><ul><li>“ l'informazione di pubblica utilità di natura governativa ha il suo valore aggiunto quando viene fatta circolare sulla rete; infatti, è questa la strada preferenziale perché […] effettivamente divenga &quot;bene pubblico&quot;, immediatamente disponibile per semplificare la vita dei cittadini”. [ Unesco, Policy guidelines for the development and promotion of governmental public domain information , 2004 ] </li></ul>
  3. 3. Disponibile sì, ma… Ecco il nodo! <ul><li>Per le PA la rete rappresenta: </li></ul><ul><li>uno strumento incomparabile per la diffusione delle informazioni/documenti </li></ul><ul><li>un canale privilegiato per l’esercizio di un controllo democratico e per la crescita culturale di un Paese </li></ul><ul><ul><li>Effettiva disponibilità/usabilità delle informazioni e documenti? </li></ul></ul><ul><ul><li>Difficoltà di accesso  digital divide </li></ul></ul>
  4. 4. I siti “vetrina” <ul><li>Ciascuna amministrazione ha i suoi standard, i suoi criteri per organizzare e diffondere l’informazione in rete </li></ul><ul><li>Ogni sito prospetta strade diverse </li></ul><ul><li>Difficile dunque accedere alla documentazione in maniera univoca </li></ul>
  5. 5. Dove e come cerchiamo? <ul><li>A ogni ricerca il suo strumento </li></ul><ul><li>Siti delle istituzioni pubbliche = puzzle </li></ul><ul><li>Motori di ricerca = google & al. </li></ul><ul><li>Cataloghi/directory/repository = costo o investimento? </li></ul>
  6. 6. Esperienza Rete delle biblioteche per la PA: interoperabilità di cataloghi e servizi <ul><li>Metacatalogo delle biblioteche per la PA </li></ul><ul><ul><li>Unico accesso a più cataloghi </li></ul></ul><ul><ul><li>Servizi comuni prestito e fornitura documenti </li></ul></ul><ul><li>Biblioteca virtuale per la PA </li></ul><ul><ul><li>Catalogo di risorse web che facilita l’accesso alla documentazione prodotta dalle PA </li></ul></ul><ul><ul><li>Sw Open Source e Metadati DC </li></ul></ul><ul><li>Interoperabiltà con altri cataloghi </li></ul><ul><ul><li>meno costo, più investimento </li></ul></ul><ul><ul><li>Progetto Bibliothesaurus: Biblioteche per la PA </li></ul></ul>
  7. 7. Ma per l’interoperabilità… ancora altri standard! <ul><li>Standard per condividere la documentazione PA in rete </li></ul><ul><ul><li>standard di produzione </li></ul></ul><ul><ul><li>tipologie documentali </li></ul></ul><ul><ul><li>vocabolari e liste terminologiche controllate </li></ul></ul><ul><li>In un’ottica internazionale bisogna anche affrontare multilinguismo, multiculturalismo e i diversi sistemi semantici già utilizzati in rete </li></ul>
  8. 8. Verso il sistema nazionale di e-government: linee strategiche, marzo 2007 <ul><li>Realizzare l’interoperabilità e la piena cooperazione tra le amministrazioni </li></ul><ul><ul><li>Attivare servizi fondati sulla Interoperabilità e la Cooperazione </li></ul></ul><ul><ul><li>Aprire le Banche Dati della PA alla più ampia e diffusa fruizione </li></ul></ul><ul><li>Necessità di “descrizioni semantiche dei dati omogenee e esaustive che consentano la classificazione univoca e fruibile dei servizi e dei dati accessibili” </li></ul><ul><li>http://www.funzionepubblica.it/nuovosito/pdf/linee_strategiche_egov.pdf </li></ul>
  9. 9. Menu 1 <ul><li>Guida all’interoperabilità semantica per la PA </li></ul><ul><li>Standard per tutti e per tutto </li></ul><ul><ul><li>Produzione </li></ul></ul><ul><ul><li>Archiviazione </li></ul></ul><ul><ul><li>Distribuzione </li></ul></ul><ul><li>Creazione di cataloghi/repository </li></ul><ul><ul><li>Open source </li></ul></ul><ul><ul><li>Interoperabili </li></ul></ul><ul><li>Autoarchiviazione o catalogazione centralizzata secondo gli standard per la PA </li></ul><ul><li>Information literacy e controllo da parte degli specialisti </li></ul><ul><li>Gov Talk: e-Governmental Interoperability Framework </li></ul>
  10. 10. Menu 2 <ul><li>Ma chi sono gli specialisti? </li></ul><ul><li>Bibliotecari? Documentalisti? </li></ul><ul><ul><li>Ogni amministrazione ha la sua biblioteca/centro documentazione e quindi i suoi bibliotecari e documentalisti </li></ul></ul><ul><li>Percorsi formativi e aggiornamento </li></ul><ul><li>Profili professionali definiti e riconosciuti </li></ul>
  11. 11. Menu 3 Chi può farlo?: un suggerimento <ul><li>Formez, Dipartimento della Funzione Pubblica </li></ul><ul><li>Con il supporto delle associazioni di professionisti dell’organizzazione della conoscenza </li></ul><ul><ul><li>Documentalisti ( AIDA ), Bibliotecari ( AIB ), o altre associazioni legate all’organizzazione della conoscenza (ISKO, ANAI, Webmaster ecc.) </li></ul></ul>
  12. 12. References <ul><li>Alessandra Cornero , Documentazione della PA in rete : puzzle, google o cataloghi?, marzo 2007 </li></ul><ul><li>I. Citarelli, A. Cornero, S. Marras, Amministrazione e società dell’informazione: temi e questioni aperte , in: Innovazione amministrativa e crescita del Paese [Ricerca Giannini II], Formez, in corso di pubblicazione. Catalogo Biblioteche Formez </li></ul><ul><li>Grazie! [email_address] </li></ul>
  13. 13. Chi ben comincia… <ul><li>Affrontare l’interoperabilità per la creazione di uno spazio unico dell’informazione per migliorare i servizi e la competitività </li></ul><ul><li>Perché nessuno resti troppo indietro e solo qualcuno vada troppo avanti! </li></ul>

×