Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Premio pa sostenibile 2019 progetto salsa regione molise albertadelisio

12 views

Published on

Gli inverni molto rigidi e le estati molto calde sono un pericolo per anziani, disabili, persone sottoposte a cure sanitarie cicliche. Il territorio molisano, pur se piccolo, presenta criticità legate alle strade e alla constatazione che, in molti, soprattutto anziani, ma, ultimamente, anche giovani famiglie che, a causa degli aumenti di prezzo di vendita e/o di locazione, si trovano costretti a scegliere la periferia piuttosto che il centro città, vivono in case isolate.
Le condizioni meteorologiche sempre più precarie e con sbalzi repentini di temperatura che, negli ultimi anni, sembrano aver dimenticato le mezze stagioni ed essersi concentrate esclusivamente su inverni rigidi ed estati afose, rappresentano un vero pericolo per la salute dei cittadini. La gestione delle ondate di calore, delle improvvise e copiose precipitazioni nevose unite a temporali che sfociano in vere e proprie alluvioni con straripamenti di fiumi e ruscelli anche per colpa dell’uomo che, giorno dopo giorno, diventa sempre più insensibile verso la natura e il rispetto per l’ambiente, può causare non pochi problemi al lavoro di quanti, medici, paramedici, personale di primo soccorso e impiegato in associazioni di volontariato, svolgono quotidianamente la propria attività prendendosi cura delle persone che vivono situazioni di disagio e/o di rischio per la propria salute.
È per tale ragione che il Servizio Integrazione socio sanitaria della Regione Molise ha sviluppato un progetto e sta creando un’applicazione mobile per Android e iOS (il cui nome sarà proprio Sa.l.Sa) contenente la mappatura di tutti coloro che necessitano di cure o di trasporto in strutture ospedaliere o specializzate per effettuare prestazioni cicliche, soprattutto in occasione di eventi atmosferici (afa, precipitazioni nevose abbondanti, alluvioni, etc.), che, inevitabilmente, si scontrano con le criticità che presenta il territorio molisano, quali, a titolo esemplificativo, strade impervie e pericolose nonché abitazioni che, come nelle piccole realtà, si trovano in periferia e, quasi sempre, in zone non facilmente raggiungibili e spesso isolate.
Si tratta di uno strumento di forte rilevanza sociale destinato al personale impiegato nei centri di intervento e di primo soccorso, alle forze dell’ordine, alle associazioni di volontariato, alle Prefetture nonché alle amministrazioni comunali

Published in: Healthcare
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Premio pa sostenibile 2019 progetto salsa regione molise albertadelisio

  1. 1. Documento di approfondimento della soluzione: Progetto Sa.L.Sa (SAlviamo La SAlute) INDICE 1. Denominazione della soluzione 2. Descrizione del progetto e dei bisogni che si intende soddisfare 3. Indicazione del team e delle proprie risorse e competenze 4. Descrizione dei destinatari della misura 5. Descrizione della tecnologia adottata 6. Indicazione dei valori economici in gioco (costi, risparmi ipotizzati, investimenti necessari) 7. Tempi di progetto Denominazione della soluzione Sa.l.Sa. è l’acronimo di “Salviamo la Salute”. Il nome è stato scelto per assonanza al termine ‘salsa’ del vocabolario della lingua italiana che presenta due diversi significati: salsa intesa come condimento più o meno liquido e cremoso che aggiunge sapore alle vivande e, di riflesso, l’idea progettuale dovrebbe aggiungere più gusto alla salute, e salsa come tipologia di ballo latino-americano, caratterizzato da una notevole unità ritmica, che dovrebbe dare brio e vitalità a quelle persone che attraversano periodi difficili della propria vita, legati ad episodi di salute precaria. Descrizione progetto e dei bisogni che si intende soddisfare Gli inverni molto rigidi e le estati molto calde sono un pericolo per anziani, disabili, persone sottoposte a cure sanitarie cicliche. Il territorio molisano, pur se piccolo, presenta criticità legate alle strade e alla constatazione che, in molti, soprattutto anziani, ma, ultimamente, anche giovani famiglie che, a causa degli aumenti di prezzo di vendita e/o di locazione, si trovano costretti a scegliere la periferia piuttosto che il centro città, vivono in case isolate.
  2. 2. Le condizioni meteorologiche sempre più precarie e con sbalzi repentini di temperatura che, negli ultimi anni, sembrano aver dimenticato le mezze stagioni ed essersi concentrate esclusivamente su inverni rigidi ed estati afose, rappresentano un vero pericolo per la salute dei cittadini. La gestione delle ondate di calore, delle improvvise e copiose precipitazioni nevose unite a temporali che sfociano in vere e proprie alluvioni con straripamenti di fiumi e ruscelli anche per colpa dell’uomo che, giorno dopo giorno, diventa sempre più insensibile verso la natura e il rispetto per l’ambiente, può causare non pochi problemi al lavoro di quanti, medici, paramedici, personale di primo soccorso e impiegato in associazioni di volontariato, svolgono quotidianamente la propria attività prendendosi cura delle persone che vivono situazioni di disagio e/o di rischio per la propria salute. È per tale ragione che il Servizio Integrazione socio sanitaria della Regione Molise ha sviluppato un progetto e sta creando un’applicazione mobile per Android e iOS (il cui nome sarà proprio Sa.l.Sa) contenente la mappatura di tutti coloro che necessitano di cure o di trasporto in strutture ospedaliere o specializzate per effettuare prestazioni cicliche, soprattutto in occasione di eventi atmosferici (afa, precipitazioni nevose abbondanti, alluvioni, etc.), che, inevitabilmente, si scontrano con le criticità che presenta il territorio molisano, quali, a titolo esemplificativo, strade impervie e pericolose nonché abitazioni che, come nelle piccole realtà, si trovano in periferia e, quasi sempre, in zone non facilmente raggiungibili e spesso isolate. Si tratta di uno strumento di forte rilevanza sociale destinato al personale impiegato nei centri di intervento e di primo soccorso, alle forze dell’ordine, alle associazioni di volontariato, alle Prefetture nonché alle amministrazioni comunali. L’accesso alla mappatura verrà, altresì, collegato al geoportale della Regione Molise in modo da poterlo consultare anche da un computer fisso. Tramite la app Sa.l.Sa., ogni amministrazione comunale, guardia medica o personale sanitario, potrà sapere esattamente chi, dove, quando e di cosa potrebbe aver bisogno. La sfida che l’amministrazione regionale si pone consiste nel creare il giusto connubio tra l’uso delle nuove tecnologie e un servizio di cura e continuità socio- assistenziale. Oggi lo smartphone può sostituire telecamere, microfoni, macchine fotografiche e non è più il classico strumento che serve solo per telefonare. Approfittando delle nuove tecnologie e del fatto che è statisticamente provato che il mobile sta diventando il primo canale di comunicazione, oltre ad essere quello più immediato, (l’accesso ad Internet avviene sempre più in modalità mobile che da
  3. 3. postazione fissa), la Regione Molise vuole sperimentare questo nuovo approccio come modalità di servizio di utilità sociale e socio sanitaria. Indicazione del Team delle proprie risorse e competenze Avv. Alberta De Lisio – Direttore Programmazione Rete soggetti deboli ed integrazione socio sanitaria Team della Protezione Civile del Molise Team dell’Azienda Sanitaria Regionale del Molise Team della Molise Dati Destinatari della misura Personale impiegato nei centri di intervento e di primo soccorso, Forze dell’ordine, Vigili del Fuoco, Polizia municipale, associazioni di volontariato, Prefetture, amministrazioni comunali Beneficiari : Anziani, disabili, persone sottoposte a cure sanitarie cicliche (es. dializzati, chemio e radioterapici, pazienti affetti da SLA e da ulteriori patologie, etc.) Tecnologia adottata Sviluppo e gestione di una App (Android e iOS), denominata Sa.l.sa., contenente la mappatura di tutti coloro che necessitano di cure o di trasporto in strutture ospedaliere o specializzate per effettuare prestazioni cicliche, soprattutto in occasione di eventi atmosferici (afa e ondate di calore, precipitazioni nevose abbondanti, alluvioni, ecc.) . Sarà garantito a pieno il rispetto e la tutela della privacy poiché i dati saranno accessibili e la app scaricabile solo da addetti ai lavori mediante l’inserimento di una password o di un codice identificativo. L’accesso alla mappatura sarà garantito da un collegamento al geoportale della Regione Molise in modo da poterlo consultare anche da un pc fisso. Indicazione dei valori economici • costi di implementazione: i costi sono quantificabili in un massimo di € 1.000,00 complessivi poiché sono realizzati da pesonale interno regionale e si avvalgono di mezzi già a diposizione della struttura • quantificazione di eventuali risparmi: è un servizio praticamente a costo zero per la Regione e i Comuni e completamente gratuito per i cittadini
  4. 4. Tempi di progetto - SETTEMBRE 2019: termine del censimento dei pazienti potenzialmente a rischio o che fossero interessati a ricevere il servizio tramite richiesta ai propri medici di famiglia. - OTTOBRE 2019: caricamento applicazione su Google play e App Store - a partire da NOVEMBRE 2019: periodo di sperimentazione dell’applicazione ed eventuali correzioni in corso d’opera con caricamento definitivo dell’applicazione e servizio utilizzabile al 100% Logo Il logo realizzato è caratterizzato da macchie multicolore con ai quattro angoli simboli stilizzati che rinviano alle quattro stagioni (sole, nuvola con pioggia, foglie autunnali e fiocco di neve) e ad alcuni agenti atmosferici che potrebbero provocare qualche piccolo ritardo o impedimento ad intercettare situazioni e/o condizioni di disagio per la salute dei pazienti a rischio e/o bisognosi di cure.

×