Europei...non solo per un giorno pps

390 views

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
390
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
3
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide
  • European… not only for a day
  • Giacomo says : ” Look at my T-shirt ! “
  • Our opinions about Secondary School…
  • .
  • Europei...non solo per un giorno pps

    1. 1. Giornata Europea delle LingueGiornata Europea delle LingueSeconda EdizioneSeconda EdizioneAnno Scolastico 2012-2013Anno Scolastico 2012-2013Diventiamo tutti giornalisti perDiventiamo tutti giornalisti per““Il Corriere dellIl Corriere dell’’EuropaEuropa””We all become reporters forWe all become reporters for““The Courier of EuropeThe Courier of Europe””Classe QuintaScuola Primaria di Rua di Feletto (TV)I.C. “A. Brustolon” di Conegliano
    2. 2. “Europei … non solo per un giorno”“European … not only for a day”
    3. 3. Dear friends ,we wish to tell you some of the most exciting , funnyand interesting experiences we have been doing duringthis School Year !
    4. 4. This year also the students of the Secondary School, have joinedwith us the “European Week of Sustainable Mobility”, promoted byUNESCO, with the aim of reducing the air pollution caused by CO2emissions of cars.We were many and all on foot !There were our parents, our grandparents, our brothers and sisters,our teachers and the Representatives of the city of San Pietro diFeletto.We walk to school !
    5. 5. “SULLE REGOLE. PERCHE’ CONVIENE LA LEGALITA’”On 24 th September 2012 we met Pierpaolo Romani, a lawyer who works with thefamous ex-magistrate Gherardo Colombo.He talked about the theme: “The rules. Why legality is better”.We have been thinking together about the importance of the observance of therules in order to live well with other people.In the late afternoon, P.Romani met our parents, the cityzenship, the municipalrepresentatives and some officiers of the Guardia di Finanza .
    6. 6. INCONTRO DEL 24 SETTEMBRE 2012 CON IL DOTT. PIERPAOLO ROMANIIl Dott. Pierpaolo Romani , Ricercatore sul tema della criminalità organizzata ed ideatore di progetti per lascuola di Educazione alla legalità , dal 1997 al 2001 e dal 2008 al 2009 è stato Consulente dellaCommissione Parlamentare Antimafia.Attualmente Coordinatore Nazionale di “Avviso Pubblico” , un’ Associazione sorta nel 1996 dopo le stragi diCapaci e di Via d’Amelio , che raccoglie attorno a sé più di 200 tra Comuni , Province e Regioni , coalizzatiper promuovere azioni di prevenzione e di contrasto all’infiltrazione mafiosa nel governo degli Enti Locali edelle Comunità Montane.Il dott. Romani è impegnato con altre Associazioni , quali “Sulle Regole” fondata nel 2009 dall’exMagistrato Gherardo Colombo ; questa Associazione opera con lo scopo di sostenere il modello di “societàorizzontale” ( a fronte dell’attuale società verticale , basata sulla selezione ed esclusione dei più deboli )che nel ’47 i Costituenti avevano adottato per scrivere i principi di base per regolare i rapporti tra lepersone.Collabora con Libera e Gruppo Abele di don Luigi Ciotti , con la Cooperativa Libera Terra , Legambiente ,Contromafie , con l’ ANCI , con Cittadinanzattiva , Confesercenti , Transcrime , con la Fondazione CentroStudi Campostrini di VR , … ed è frequentemente invitato come Relatore a convegni e seminari organizzatida Scuole , Università ed Associazioni di tutta Italia.Il dott. Romani è giornalista pubblicista e collaboratore dei mensili “Narcomafie”,“Altreconomia”,”Liberainformazione”; è stato consulente editoriale per le Case Editrici Longanesi e Pontealle Grazie su libri che trattano di mafia.Il dott. Romani è , inoltre, editorialista del “Corriere del Veneto”.Nel 1999 ha contribuito alla ricerca dal titolo “L’Italia nel sistema internazionale del traffico di persone.Risultanze investigative , ipotesi interpretative , strategie di risposta”.Dal 2000 al 2002 ha pubblicato altre importanti ricerche : “Le case da gioco” , “Conoscere le mafie ,costruire la legalità ”, “L’andamento della criminalità in Italia negli anni ’90 “ e “Le nuove schiavitù . Iltraffico degli esseri umani del 21° secolo”.E’ del Giugno di quest’anno “Calcio criminale”, un saggio sui rapporti tra le mafie e il mondo del calcio.
    7. 7. We want to dedicate this ancient French song to Dr.Pierpaolo Romani, entitled “La fino dou ladre", as he is alwayscommitted to find out justice and truth !Please, open the link below !https://www.dropbox.com/s/pvjnge8won
    8. 8. Today, 11 th October 2012, we are hosting a delegation of German andSpanish teachers to share experiences and practices on student’s mobility, onteaching methodology based around movement and active participation bythe children, on wellbeing and health,…,.Their names are: Dolors, Francisca and Maria Lourdes from Lleida;Astrid,Claudia, Juliane and Klaus from Berlin. They are our Partners inComenius Project, called “Children in the City. Growing up in activatedspaces”.In these photos we areshowing them in whichway we use the OrizontalFree Climbing, that wecall “O.F.C.”…
    9. 9. …and how we usually play along the “Blue Shoes“ path , that we painted by ourselvesand use to go to school , to the gym or to the public library etc….on foot,alone, with our friends or our parents.
    10. 10. LA NOSTRA SCUOLA E’ IN MOVIMENTO !!!Venerdì 19 ottobre mattina e pomeriggio si sono alternati bambini e insegnanti inpratiche di movimento.I bambini di due classi terze hanno svolto i test motori, con laiuto dei compagni piùgrandi della classe 4^, guidati da Stephan Riegger, Moving School 21 DE e RaffaelaMulato, Moving School 21 IT. Lobiettivo è di monitorare le capacità di equilibrio,coordinamento e flessibilità dei bambini. I test verranno estesi a tutti i bambini dellascuola e replicati alla fine dellanno scolastico.Verranno elaborati i dati raccolti per sviluppare una strategia, dentro e fuori la scuola,assieme agli insegnanti per migliorare lapprendimento, la sicurezza in strada elattenzione durante le lezioni.Con il gruppo di insegnanti, il pomeriggio sono state sperimentate le pause attive, cheritmizzano le lezioni.Le pause possono essere utilizzate sia per rilassare che per attivare e favorire laconcentrazione e lapprendimento.Ci aspettiamo un miglioramento nel rendimento scolastico e nella motivazione adapprendere, come emerso in recenti ricerche che hanno coinvolto migliaia di bambininelle scuole dellAssia.
    11. 11. It’s the 20 th October and with the help of the Teachers Stephan Riegger and RaffaelaMulato (Moving School 21 Association) we are doing some tests: “Piegamento sul dorso” tocheck our flexibility; “Una gamba sola” to check our balance; ”Salto in lungo da fermi “ tocontrol our strength; “Saltelli laterali” to verify our co-ordination.Our teachers… …and our parents !In this photo we are showing to some parents the“Blue Shoes” path , that’s 800 meters long ; on the wayyou can play “Quattro cantoni”, “Tris”, “Campana”, youcan jump on the geometrical shapes , walk on a longgreen snake, follow the blue prints or a floweringway.. .
    12. 12. After playing games at school and along the “Blue Shoes” path, we’vespend a funny and busy morning with our families , playing therecorder and singing, too.Jacopo’s grandfather cooked a lot of chestnuts for all the pupils andparents.
    13. 13. AL FRANTOIO “TAPA OLEARIA”It’s the 29 th of October .In this photo you cansee the oil mill in San Giacomo, a village nearRua di Feletto.Here we are learning how to produce the oliveoil :you have to weight the olives ;to wash them ;to take off the stones;to squeeze the olives ;to separate the pulp from the oil ;to strain the oil and finally …to bottle it !
    14. 14. Visita guidata al frantoio “ Tapa Olearia “ di San Giacomo di VegliaRua, 29 Ottobre 2012Caro diario,oggi noi alunni di classe 5^ della scuola primaria “Silvio Pellico” di Rua siamo andati a visitare il frantoio“ Tapa Olearia” che si trova a San Giacomo di Veglia.Appena arrivati siamo stati accolti dal socio fondatore della cooperativa che ci ha fatto da guidaspiegandoci nei dettagli la storia del frantoio e fornendoci molte informazioni relative alle olive.C’ erano molti coltivatori che portavano il loro raccolto di olive al frantoio e per tutta la mattinata c’ è statoun lavoro continuo.Dopo essere state pesate le olive venivano versate in un pozzo di raccolta e attraverso un rullo trasportatedentro una vasca d’ acqua per essere lavate e ripulite. Continuando la lavorazione, subivano poi lamacinatura ottenendo così la pasta di olive. Infine nell’ ultimo macchinario si poteva osservare l’ olio cheusciva da un tubo e veniva raccolto in una vasca. L’ olio ottenuto era di colore verdastro, piuttosto densoe dal profumo molto intenso.Questo olio è sicuramente di alta qualità, un prodotto controllato e sano.Questa visita ci ha permesso di capire con chiarezza quali sono i passaggi che devono subire le olive( materia prima alimentare ) per diventare olio ( prodotto finito ) un alimento molto nutriente che spessoutilizziamo nella nostra dieta e nella nostra cucina per preparare ottime pietanze, saporite e genuine.Per concludere la visita abbiamo assaggiato l’ olio con il pane, era veramente squisito.
    15. 15. VISITA ALLA TIPOTECAIt’s the 10 th of December and we are visiting thefamous “Tipoteca Antiga”.Mr Daniele in this photo is helping us to compose ournames with the mobil types.Here we are printing a poster with our names.We are visiting the printing museumand we are listening to the guide who istalking about the functioning of the oldmachines.
    16. 16. Rua, 10 Dicembre 2012VISITA ALLA TIPOTECA DI CORNUDACiao, siamo gli alunni di classe 5^ della scuola primaria “Silvio Pellico” di Rua eoggi abbiamo svolto un’ uscita didattica presso la Tipoteca di Cornuda.Abbiamo visitato il museo, un salto nella storia della stampa da Johann Gutenberg( 1455 ) inventore della stampa a caratteri mobili che determinò una vera rivoluzionee stampò la prima Bibbia ( 180 copie ) a Aldo Manuzio, che fu il primo editore einventò il corsivo, la lettera maiuscola e pubblicò libri in un formato con dimensioniridotte ( i tascabili ).Abbiamo visto i caratteri in piombo ma anche in legno, diversi tipi di carta,( la carta di cotone ), l’ inchiostro che deve essere denso e distribuito uniformementesui rulli dei macchinari, gli strumenti usati per stampare, i macchinari usati; il torchioe le presse.Abbiamo capito quali sono le procedure da seguire per stampare gli spartiti musicali.Abbiamo svolto un laboratorio di tipografia sperimentando per un momento latecnica di stampa fatta nel passato ma che ancora in questo luogo si utilizza perstampare particolari documenti, manifesti, libri… per produrre dei pezzi unici.Questo lavoro, il tipografo, è svolto da pochissimi professionisti ed è sicuramente unlavoro che richiede molte conoscenze, competenze ed abilità, precisione, pazienza egrande passione.La tipoteca di Cornuda è l’ unica che conserva tanti tipi di casse tipografichecomplete necessarie per la stampa in vari stili e possiede numerosissimi macchinaristorici utilizzati per la stampa.La biblioteca presente in questo luogo contiene più di 5000 volumi che risalgono alXIX secolo e noi ne abbiamo viste alcune copie, è stata una bella emozione.E’ stata una visita molto interessante perché ricca di storia che ci ha permesso dicapire meglio il progresso fatto nel campo della stampa e dell’ editoria, da queimacchinari molto grandi e alcuni molto rumorosi … al computer e stampante deinostri giorni.
    17. 17. These are the Christmas Greetings that our Spanish Partners in“Comenius Projects” sent us…
    18. 18. …and these are theirSpanish traditions forChristmas !
    19. 19. DEAR SPANISH AND GERMAN FRIENDS,WE SEND YOU OUR BEST WISHES FOR AHAPPY CHRISTMAS AND A PROSPEROUS NEWYEAR !OPEN THE LINK BELOW AND LISTEN TO THEJOYFUL NOTES OF “LA LAINE DES MOUTAINES”AND “PASTOURELLE” YOU DEDICATE !https://www.dropbox.com/sh/orp1cqg7gmm87ek/HAVE A GOOD LISTENING !QUESTI SONO STATI I NOSTRI AUGURI MUSICALI PER IPARTNERS DEL PROGETTO COMENIUS
    20. 20. Sabato 12 gennaio 2013dalle ore 9.55 alle ore 11.55Scuola primaria “ Silvio Pellico”- Rua – San Pietro di Feletto -On 12 th January wewelcomed inour school about 30children of the next 1stform and their parents.We accompanied them tovisit our classesand laboratories.We sang and played somesongs for them during theparty !
    21. 21. 14 th January : an exciting Basket lesson
    22. 22. UNA BELLA PARTITA DI BASKETRua, 14.01.2013Oggi, 14 Gennaio 2013, presso la struttura polisportiva di Rua di Feletto si è svolto il torneo diminibasket che ha coinvolto gli alunni delle classi quarte e quinte dei plessi di Rua, Santa Mariae Bagnolo.Gli alunni nei mesi precedenti hanno svolto alcune lezioni di minibasket seguiti da esperti equesto torneo è stato una tappa conclusiva e un piacevole momento di condivisione di unpercorso sportivo comune vissuto con molto entusiasmo.Eravamo in tanti; tutti amici, carichi di tanta energia, pronti a giocare insieme.Dopo essere stati divisi in squadre gli allenatori: Massimiliano, Ugo e Carlo, hanno dato il fischiod’ inizio e ... tutti in campo a giocare.Passaggi, rimbalzi, canestri, salti, palleggi, azioni di difesa e di attacco, qualche fallo e …tanta voglia di giocare.Grida, tifo, urla, emozioni, sorrisi e … tanta voglia di divertirsi e stare insieme.Le partite erano movimentate, alcune squadre hanno vinto, altre hanno perso … ma è stato bellovedere tanti bambini giocare insieme preoccupati di divertirsi e di dare il meglio di sé e ognuno dinoi è stato contento del risultato ottenuto.Ringraziamo i nostri allenatori che ci hanno seguito durante le lezioni di minibasket e con moltapazienza e tanta professionalità ci hanno aiutato ad imparare le regole del basket ma soprattuttole regole dello sport, del gioco di squadra e dello stare bene insieme.E’ stata una bella esperienza.Ciao a tutti !
    23. 23. LE REGOLE DELLA SPORTIVITA’Questa è la regola fondamentaleche noi tutti dobbiamo ricordare.Giocare lealmentesenza imbrogliarerispettare le regolee non brontolare.Collaborare con tutti quantiperché oggi qui siamo in tanti.Accettando la sconfitta se capiteràe stringendo la manoa chi vincerà.Play fairlydon’t cheat !Respect the rulesand don’t grumble!Collaborate with everyonebecause we are many here today!Accept the defeat if it happensand shake handsto the winner!Giacomo says:”Look at my T-shirt !“
    24. 24. PROGETTO CONTINUITA’SCUOLA PRIMARIA – SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO
    25. 25. Pensando… alla scuola media …Siamo gli alunni di classe 5^ della scuola primaria “Silvio Pellico” di Rua e in queste settimaneabbiamo svolto alcuni lavori che ci hanno fatto riflettere sul valore della scuola e dell’ istruzione,sull’ importanza del rispetto delle regole, sull’ impegno e l’ attenzione, sulla necessità dello studioe della voglia di imparare… “ ingredienti “ indispensabili per crescere, conoscere ed apprendereinsieme.Queste attività di approfondimento e gli argomenti trattati sono collegati anche al “Progettocontinuità scuola primaria/scuola secondaria di primo grado“ perché il prossimo anno, se saremopromossi, ci attenderà un percorso di studi che proseguirà in un nuovo ordine di scuola.Abbiamo riflettuto sulle nostre eventuali paure ad affrontare un contesto scolastico diverso, i nostridubbi, le nostre preoccupazioni… e sicuramente siamo giunti alla conclusione che se noi ciimpegniamo e diamo il massimo di noi stessi… ce la faremo...Ogni eventuale problema che si potrebbe presentare andrà affrontato e superato insieme, confamiglie e professori.Ci siamo confrontati … e abbiamo realizzato dei cartelloni riassuntivi del nostro scambio diopinioni …Abbiamo anche partecipato alla giornata “Scuola aperta” che si è svolta nel pomeriggiodel 15 Dicembre presso la scuola media di Rua dove gli alunni insieme ai genitori hanno avutol’ occasione di visitare la scuola ma soprattutto per gli alunni è stato interessante partecipare adalcuni laboratori.I laboratori svolti sono stati differenti: informatica, arte, inglese, attività con la lavagnamultimediale, italiano …Questi laboratori erano ben organizzati e sono stati molto interessanti, è stato bello provareconcretamente e direttamente ad usare la LIM, sperimentare un laboratorio d’ arte realizzando undisegno con tecniche particolari, utilizzare il pc e software specifici per svolgere alcuni esercizi digeometria.In questa occasione i nostri genitori hanno avuto la possibilità di conoscere l’ organizzazione dellascuola partecipando ad una riunione informativa.E’ stato molto interessante e siamo rimasti contenti dell’esperienza vissuta.A Gennaio ci sarà un’ altra occasione per conoscere questa scuola e noi alunni siamo desiderosi ditrascorrere una mattinata insieme agli alunni delle medie per capire come funziona questo ordine discuola… che il prossimo anno diventerà il nostro ambiente di studio, dove proseguirà la nostraformazione, educazione ed istruzione.Dicembre 2012Gli alunni di classe 5^ di RuaOur opinions about School…
    26. 26. This morning we visited the Secondary School !On 18 th January we visited the “BrustolonSecondary School”.We asked some questions about the School andthe teachers and pupils explained.We also listened to a Geography lesson aboutSwitzerland .It was a very exciting morning !
    27. 27. VISITA ALLA SCUOLA MEDIA DI RUARua, 18.01.2013Oggi noi alunni di classe 5^ della scuola primaria “Silvio Pellico” siamo andati a visitarela scuola media di Rua.Eravamo un po’ emozionati e molto curiosi perché non sapevamo che cosa precisamenteci aspettava… i professori ci interrogheranno? ci chiederanno qualche cosa ? e glialunni grandi, cosa ci diranno ? …In classe avevamo svolto varie attività legatealla continuità con questo ordine di scuola …ma l’ esperienza diretta è sempre molto piùinteressate ed emozionante.Ognuno di noi era organizzato con quadernodegli appunti ed una lista di domande darivolgere ad alunni e professori.Dopo essere stati accolti dalla professoressaChiara Ceschin che ci ha spiegatol’ organizzazione della scuola media e del tempo scuola che sarà proposto il prossimoanno scolastico, siamo stati divisi in gruppi e siamo entrati in due classi terze( 3A e 3 C ) per intervistare i ragazzi.Le risposte ricevute ci hanno chiarito meglio dubbi, preoccupazioni, curiosità…ed abbiamo capito con più precisione gli aspetti organizzativi e la gestione della scuolamedia soprattutto perché le informazioni avute sono state numerose ed esaustive.Successivamente abbiamo assistito ad alcune lezioni; di tecnica e arte in 1A, di italianoin 1B e di geografia in 2B offrendoci così l’ occasione di osservare, conoscere eprestare attenzione al lavoro che si svolgeva in classe.Ciò che abbiamo visto e sentito durante le lezioni èstato molto interessante.Le aule sono spaziose e luminose, alcune dotate dellaLIM, ci sono carte geografiche e cartelloni alle paretidelle aule, gli alunni sono numerosi e i banchi disposti inmodo ordinato.Dalla visita alla scuola … sicuramente i messaggi cheabbiamo colto e ricevuto sono numerosi: bisogna sempreimpegnarsi, lavorare con serietà ed attenzione, essereresponsabili e collaborativi con tutti ma soprattuttomettere in atto tutte le proprie capacità.
    28. 28. WE CAN PLAY CHESS !!!In the final match we playedwith chocolate chessmenand then we ate all thepieces ! Yummy !From 19 th January to 16 thFebruary 2013 we playedchess with Mr Daniele in theclass in eleven pairs.
    29. 29. 28th JANUARY : ”GIORNO della MEMORIA”In these pictureswe are settingsome white stonesin front of thephoto of the childof Varsavia.This child of Varsavia is thesymbol of the Holocaust thatwe remember every year onJanuary 28 th.
    30. 30. 28 gennaio 2013 - Celebrazione giornata della memoria -Oggi noi alunni della scuola primaria “ Silvio Pellico” di Rua ci siamo riunitinell’ atrio del nostro plesso per celebrare la Giornata della Memoria e riflettereinsieme sull’ Olocausto.Per commemorare il sacrificio dei deportati della 2^ Guerra Mondiale, gli alunni diclasse 5^ hanno deposto un sassolino bianco vicino alla foto del bambino diVarsavia.Qualche minuto di silenzio… per ricordare questa triste realtà accaduta nei campi diconcentramento.Successivamente in ogni classe si sono svolte attività, letture, riflessioni… perapprofondire e conoscere, per ripensare e per non dimenticare questi fatti storici.La Giornata della Memoria è molto importante perché dobbiamo sempre ricordare,con il cuore e con la mente, il sacrificio delle tante vittime dei campi diconcentramento e non dobbiamo commettere mai più gli stessi errori fatti nelpassato.Alcuni pensieri degli alunni …• Povere persone innocenti, quanto hanno sofferto.• Ogni sassolino è diverso, perché ogni ricordo ed ogni esperienza sono diverseed uniche.• La storia ci deve insegnare che le cose brutte contro le persone non si devonoripetere mai più.• Penso ai bambini che sono morti nei campi di concentramento, quanto avrannosofferto.• La giornata della memoria deve rimanere nei nostri cuori.Gli alunni del plesso di Rua
    31. 31. La Biennale di Venezia:4° INTERNATIONAL KID’S CARNIVAL“ The Musical Lion “
    32. 32. Sunday, February 3rd, we wereinterviewed by “RAI Scuola “ during ourparticipation in the workshops ofpainting and dance (Being Cleopatra) tothe German Pavilion in Venice (Biennale)!
    33. 33. If you want to watch us in the video, open the link:http://www.raiscuola.rai.it/articoli/gap-speciali-il-carnevale-internazionale-dei-ragazzi-alla-bienndefault.aspxWe also visited our friends of Moving School 21 Association, Raffaelaand Stephan, at the Central Pavilion called "The Magnificent" : wehad fun climbing the OFC and walking along the rope bridge, makingmusic with our feet !
    34. 34. It’s the 7 th of February and we are celebrating the last day ofCarnival !Each class wants to do a performance , play the flute or sing asong in front of their classmates and teachers.We had a lot of fun !
    35. 35. PET PROJECTOn 14 th February we carried out the last lesson with an expert ofULSS 7. In the lesson the Lady brought a little dog.Her name was Dora.The Lady taught us to stroke the dog and then we gave her somedog biscuits to eat.
    36. 36. In this photo we are showing the “Certificate of courage” that wereceived from the Expert.
    37. 37. Visita al MunicipioMonday, April 8th we reached on foot the Town Hall where we were expected by ourMayor, Mr. Loris Dalto who, for the occasion, was wearing the tricolor flag as Mayor.In this photo we are in the Council Chamber where the Mayor has answered our manyquestions after having accompanied us to visit the various municipal offices.“These are really good questions ” said the Mayor !
    38. 38. Visita al Municipio di San Pietro di FelettoCiao, siamo gli alunni di classe 5^ della scuola primaria di Rua e oggisiamo andati a visitare il Municipio di San Pietro di Feletto.Dopo una breve passeggiata a piedi siamo giunti in Municipio.Quest’ anno abbiamo studiato quali sono gli enti locali e come sonoorganizzati, per questo è stato interessante capire come funziona ilComune nella nostra realtà locale e conoscerlo direttamente.Siamo stati accolti dal Sindaco, Loris Dalto, che indossava la fasciatricolore con lo stemma del comune di San Pietro di Feletto che luirappresenta… e abbiamo iniziato la nostra visita …Numerosi sono gli uffici e le competenze di ognuno di essi, diversi sono idipendenti comunali e i ruoli che svolgono, tanti sono gli impegni e idocumenti da preparare.Abbiamo parlato di statuto comunale, di delibere, protocolli, di problemieconomici, di lavori pubblici, di bisogni dei cittadini, abbiamo visto ilgonfalone con lo stemma del comune di San Pietro di Feletto …tutto molto interessante.Le risposte del Sindaco alle nostre numerose domande hanno chiaritomeglio i nostri dubbi e ci hanno dato informazioni precise relative allagestione-organizzazione del nostro comune.Bisogna essere ben organizzati e competenti per far funzionare nelmigliore dei modi i vari servizi del territorio e rispondere per quantopossibile ai bisogni e alle richieste dei cittadini che ogni giorno possonorivolgersi a questi uffici.E’ stato molto interessante vedere da vicino quello che è il cuore della cittàe che la fa funzionare grazie al lavoro quotidiano del Sindaco, degliassessori, dei consiglieri, dei dipendenti, dei volontari… e di quanticooperano con passione e competenza per il bene della comunità.In un comune è sempre importante anche la partecipazione ecollaborazione di tutti i cittadini, adulti e bambini, qualsiasi sia il problemada risolvere o la difficoltà da affrontare, perché ognuno di noi hal’ importante ruolo e compito di costruire insieme in modo consapevole eresponsabile, attivo e positivo il proprio territorio, la propria città, il luogoin cui vive e cresce ogni giorno nel rispetto di tutti.Gli alunni di classe 5^ di Rua
    39. 39. Pinocchio in biciclettaOn April 26 th we carriedout a lesson in RoadSafety Education, called“Pinocchio in bicicletta”.In these photos we arein the lower playgroundof our school and we aredoing some exercises totest both our ability tostay in balance and ourspeed.It was a really funnymorning !
    40. 40. “ Pinocchio in bicicletta “ … a RuaNoi alunni delle classi 3^A, 3^B, 4^ e 5^ abbiamo partecipato al progetto “ Pinocchio inbicicletta”.Durante la prima lezione teorica abbiamo affrontato alcuni argomenti inerenti la bicicletta,il suo funzionamento e la sua manutenzione, le regole del ciclista e l’ alimentazione dellosportivo… tutti argomenti interessanti per imparare ad utilizzare al meglio questo importante edecologico mezzo di trasporto.La seconda lezione pratica, è stata divertentissima e molto movimentata perché, nel cortile dellanostra scuola, abbiamo effettuato dei percorsi in bici, degli esercizi di equilibrio, delle gare acronometro… Ci siamo divertiti tantissimo !!!!A noi piace molto andare in bicicletta ma sappiamo anche che bisogna sempre rispettare leregole per la nostra ed altrui sicurezza.EVVIVAAAAAAAAAA LA BICIIIIIIIIII !!!!
    41. 41. On April 27th we wanted to remake the "Car Free Day" . We were somany andin harmony !
    42. 42. Once at school, we measured the flowerbed , that some parents prepared the daybefore……and then we planted the flowers !...we have divided the length of theflowerbed into 6 parts (one part foreach class)…
    43. 43. Una lezione di mini-rugbyUna lezione di minirugby alla scuola primaria di RuaGli alunni del plesso di Rua hanno avuto l’ occasione di partecipare ad una lezione di minirugby svolta dall’allenatore Massimiliano del Conegliano Rugby.I piccolini di classe 1^ e 2^ hanno svolto dei percorsi e degli esercizi con la palla da rubgy, passaggi e lanci perfamiliarizzare con questo sport.Gli altri alunni invece, più grandi, hanno sperimentato dei placcaggi e delle azioni di gioco.La partecipazione è stata molto attiva perché per tutti gli alunni questo sport era assolutamente nuovo e lacuriosità era notevole.Gli alunni di RuaFriday, May 3rd, in the school gym, we played a fun mini-lesson in rugby tacklesand experiencing some game actions.The coach was very clear in explanations and also very patient with all of us.
    44. 44. Rally Matematico TransalpinoThis year we also participated in the “21stRally Matematico Transalpino" andafter two trials (the first one in February and the second one in March) wewere admitted to the finals!Here we are working in groups of 6 or 7.Here we are thinking and discussing aboutthe solutions .We solved and copied all the questions in50 minutes.
    45. 45. And hereare ouranswersto the 7questionsof the firsttrial !Rally Matematico TransalpinoNoi alunni di classe 5^ anche quest’ anno abbiamo partecipato al 21° RallyMatematico Transalpino con una stupenda novità !Quest’ anno siamo giunti terzi classificati su 21 classi della nostra categoria… elunedì 13 maggio siamo andati a Sedegliano ( UD ) a disputare la finale.Il Rally Matematico è una gara di quesiti matematici dove lavorando in gruppo sidevono risolvere diversi problemi logici, geometrici e aritmetici naturalmenterispettando un tempo stabilito.Quest’anno vi hanno preso parte 195 classi, per un totale di 3800 alunni e 105insegnanti !
    46. 46. Monday, May 13th we wentto the Secondary School ofSedegliano (Ud) by bus andthere we played the finalMaths competition!…and even if wedidn’t win the firstprize of ourcategory, we areequally very happyand proud !!!There were about26 classes, agedbetween 8 and 15years old…
    47. 47. This is the certificate of our participation in the Rally, on the back ofit there is a nice game to be cut, called "Donkeys and Zebras !
    48. 48. Progetto ULSS7 su affettività e sessualitàIn these photos we arediscussing with thePsychologist on the meaning ofthe word "affection".We also talked about ouremotions and how our body ischanging.
    49. 49. English lessonsFrom 6thto 20thMay we hadthe chance to meet ProfessorRichard Davison.During his lessons we all spokeonly in English.It was an interesting andformative experience !
    50. 50. Lezioni di inglese con il professor Richard DavisonCaro diario,noi alunni di classe 5^ abbiamo avuto la possibilità di seguire alcune lezioni diinglese con il professore di madrelingua Richard Davison.Durante le varie lezioni, il professore parlava sempre in inglese … e noi dovevamoessere super attenti per capire le sue “questions”.Abbiamo svolto alcuni esercizi, abbiamo conversato … dialogato…. giocato…parlando sempre in inglese… e ci siamo capiti molto bene.E’ stato proprio interessante e bello.“Do you speak English ? ““ Yes ! “Sicuramente con questa bella esperienza abbiamo potuto esercitare le nostreconoscenze e il nostro inglese si è sicuramente arricchito.Gli alunni di Rua
    51. 51. OUR “READING PROJECT”The “Reading Project” started 10 years ago in our ComprehensiveSchool and involved, over the years, other schools in Conegliano.In these photos we are at the Public Library for the usual loan books.The last day of school, during the school party with our parents, theHead of Culture awards the “strongest” readers of each class.
    52. 52. ProgettofruttaIn 2011 our schoolstarted taking part inthe “Fruit in theSchool “ Project.During playtime weeat good biologicalfruit, too !
    53. 53. TEST MOTORINel corso del progetto Moving School 21, che gli alunni hanno svolto anche quest’ anno, eranoprevisti dei momenti dedicati ai test motori.Gli alunni di classe 5^, durante questi test, svolgono esercizi differenti: saltelli laterali a piedipari, salto in lungo da fermo, esercizi di equilibrio su una gamba sola ed esercizi di piegamentodel dorso…Divisi in gruppi si organizzano secondo precise regole ed incarichi.Anche nella mattinata del 16 maggio gli alunni di classe 1^ e 5^ hanno svolto queste attività.I piccoli di classe 1a hanno svolto due giochi-esercizi sulla parete OFC.Il loro entusiasmo era notevole, così come il loro impegno e la loro attiva partecipazione.Una pedagogista dell’ Università di Bologna, la dott.ssa Margherita Garzya, hasupervisionato il lavoro che si stava svolgendo, osservando in particolare non solo lacapacità di orientamento nello spazio, la chiarezza nella comunicazione verbale, l’agilità,l’equilibrio, la flessibilità, ma anche il comportamento individuale e tra pari durante questeparticolari attività strutturate.Durante le attività gli alunni hanno collaborato in modo positivo e si sono divertiti.
    54. 54. On May 16 th, we took again the exercisesthat we experienced last October with the aimof comparing the results.Margherita Garzya , an Educator from theUniversity of Bologna , noted not only wewere able to perform the exercises, but alsoour behavior at work, our organizational skillsand our level of cooperation.
    55. 55. Cinque anni trascorsi alla scuola primaria di RuaCiao,siamo gli alunni di classe 5^ della scuola primaria“Silvio Pellico” di Rua e vorremmo salutare tutti augurandobuone vacanze.La scuola è finita e noi il prossimo anno andremo allemedie… inizieremo così un nuovo percorso scolastico …Ci mancherà la scuola primaria, ci mancheranno i nostricompagni più piccoli e le maestre…Tante sono state le esperienze vissute insieme chericorderemo molto volentieri, tanti i momenti educativi checi hanno fatto crescere …Vi diciamo subito che, non mancheranno le occasioni dirivedervi e di venirvi a trovare… perché non andiamo tantolontano… rimaniamo sempre “vicini di scuola”.Ciao a tutti!Buone vacanze !Gli alunni di classe 5^
    56. 56. Scuola primaria “Silvio Pellico” – Rua -Siete invitati alla festa di fine anno scolasticoSabato 8 Giugno alle ore 9.30Vi aspettiamo !!Saturday, June 8th, wecelebrated the conclusionof this school year .We sangand played some songs forour parents, teachers,Headmaster,Head of Cultureand Mayor.We have also played a songthat has been given us bythe Spanish partners, titled"Come on“.If you want to listen to us,open the link below:https://www.dropbox.com/s/debkafh2fw6fl9c/8%20giugno%20002.avi
    57. 57. HAPPY SCHOOLHOLIDAYSTO EVERYONE !Marco B., Matvey, Andrea B., Samuele, AlessandroB., Andrea B., Eleonora, Silvia Maria, Matteo,Alessandro C., Beatrice, Luca, Elena, Irene, Serena,Valentina, Teo,Giacomo, Davide, Marco R.,Luna.

    ×