Presentation bachelor final exam

559 views

Published on

This are the slides (in Italian) showed off during the presentation of my thesis work.
It\'s about the ideation, design and implementation of a disaster recovery system for IT infrastructures

Published in: Technology, Business
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
559
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
7
Actions
Shares
0
Downloads
4
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Presentation bachelor final exam

  1. 1. E.S.C.A.P.E. Alberto Massidda matricola 234070 Università degli Studi Roma3 Facoltà d'Ingegneria Corso di Laurea in Ingegneria Informatica 2007/2008 Un sistema opensource per il recupero dai disastri informatici tramite macchine virtuali
  2. 3. E S C A P E
  3. 4. E mergency S ystem C loning A nything P recious for the E nterprise <ul><li>Disaster Recovery di infrastrutture IT </li></ul>Contesto Obiettivi <ul><li>Realizzare un sito secondario con macchine virtuali sospese, ma “sincrone” </li></ul>Scopo <ul><li>Diminuire i costi aumentando al contempo la tolleranza ai guasti </li></ul>
  4. 5. E mergency S ystem C loning A nything P recious for the E nterprise <ul><li>Replica sistemi informatici nel loro complesso </li></ul>Come funziona
  5. 6. E mergency S ystem C loning A nything P recious for the E nterprise <ul><li>Replica sistemi informatici nel loro complesso </li></ul><ul><li>Rileva i cambiamenti nei dati e nelle configurazioni in modalità trasparente </li></ul>Come funziona
  6. 7. E mergency S ystem C loning A nything P recious for the E nterprise <ul><li>Replica sistemi informatici nel loro complesso </li></ul><ul><li>Rileva i cambiamenti nei dati e nelle configurazioni in modalità trasparente </li></ul><ul><li>Genera ed attiva le macchine nel sito secondario in caso di disastro </li></ul>Come funziona
  7. 9. Perché è necessario il Disaster Recovery <ul><li>In un mondo in cui i servizi essenziali dipendono dalle macchine, un malfunzionamento è un disastro </li></ul><ul><li>Aziende con 10 giorni di fermo computer </li></ul><ul><ul><li>43% chiude in 1 anno </li></ul></ul><ul><ul><li>51% chiude in 2 anni </li></ul></ul><ul><ul><li>6% spesso ha ricadute d'immagine e azionarie </li></ul></ul><ul><li>Come avete preso l’ultimo blackout di gmail?? </li></ul>
  8. 10. Best Practice: Sito replicato d'emergenza <ul><li>Costi di gestione e di manutenzione elevati </li></ul><ul><li>Sottoutilizzo </li></ul>Un CED dislocato a 300km dalla sede, con tutte le macchine replicate e sincronizzate pronte per l'uso Contro:
  9. 11. Utilizzando la virtualizzazione <ul><li>Si possono consolidare intere architetture multi livello in un unico contenitore </li></ul><ul><li>Si possono realizzare i canoni del Next Generation Datacenter (e.g. Green Computing)‏ </li></ul>Web Server Database Server File Server E-mail Server Web Server Database Server File Server E-mail Server Virtual
  10. 13. Contesti diversi: stateful vs stateless Esempi di servizi Politiche di sincronizzazione Stateful Stateless Web Apps Web Server Database Server Ldap Server File Server Printer Server Stateful Stateless RAM Dump File Syncro CPU Dump File Syncro
  11. 15. E.S.C.A.P.E: l'architettura Xen Escape Hardware Balancer Xen Escape Hardware VM Vault Stateful Service Stateless Service Internet
  12. 16. Modalità d'uso
  13. 17. ? Modalità d'uso
  14. 18. ? ! Modalità d'uso
  15. 19. Modalità d'uso
  16. 20. ?! Modalità d'uso
  17. 21. Modalità d'uso
  18. 22. Progettazione: sincronizzazione ... In caso di architetture multitier, il sistema ripete le sincronizzazioni tra varie macchine fino a raggiungere uno stato consistente a livello globale. La copia validata viene messa in sicurezza su uno snapshot LVM per versioning
  19. 24. Conclusioni Escape risolve la sostenibilità di un DR Plan: riducendo i costi di gestione grazie al consolidamento dei server proponendo un modello di fast provisioning che riduce il Recovery Time aumentando la tolleranza ai guasti grazie alla migrazione delle macchine virtuali
  20. 25. Next Step <ul><li>interfaccia di gestione user-friendly </li></ul><ul><li>interfaccia di monitoring web-based </li></ul><ul><li>modello di creazione delle macchine virtuali service-oriented (IaaS) </li></ul>
  21. 26. Grazie a tutti

×