Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Agile Lean Conference 2015 - Lean Model Canvas (Danese)

749 views

Published on

Lean Model Canvas

Published in: Business

Agile Lean Conference 2015 - Lean Model Canvas (Danese)

  1. 1. Lean Model Canvas Patrizia Danese – patrizia.danese@gmail.com Bancha - LifeTip
  2. 2. Agenda Teoria Pratica
  3. 3. Questions? Perché 9 startup su 10 falliscono?
  4. 4. Questions? Sapresti descrivere il tuo modello di business?
  5. 5. Questions? Sai che hai 30 secondi dell’attenzione di un investitore con un elevator pitch e 8 secondi dell’attenzione di un cliente sulla tua landing page?
  6. 6. Lean Model Canvas Lean Model Canvas è uno strumento che mostra come una startup crea, fornisce e acquista valore.
  7. 7. Startup Startup è un’azienda o una organizzazione temporanea con l’obiettivo di cercare un business model ripetibile con successo su scala mondiale.
  8. 8. Lean Model Canvas Lean Canvas è basato sul Business Model Canvas di Alexander Osterwalder. Ash Maurya lo ha ottimizzato per Lean Startup. .
  9. 9. Features Veloce Si possono produrre velocemente più business model su un canvas in poco tempo.
  10. 10. Features Portabile Un business model in una pagina è più semplice da condividere con gli altri.
  11. 11. Features Conciso Lean Canvas ti forza a distillare l’essenza del tuo prodotto.
  12. 12. Features Efficace Per comunicare al tuo team e agli investitori i cambiamenti e i progressi.
  13. 13. Lean Model Canvas Lean Canvas mostra in un’unica pagina problemi, soluzioni, metriche chiave e vantaggi competitivi.
  14. 14. LEAN MODEL CANVAS • Testo diapositiva
  15. 15. 1-Customer Segments Chi è il tuo cliente?
  16. 16. 1-Customer Segments Identifica gli early adopter coloro che adotteranno per primi il servizio o la tecnologia che proponi.
  17. 17. 1-Customer Segments Distingui tra Cliente: chi paga Utente: chi usa il servizio ma ancora non paga.
  18. 18. 2-Problem Perché questo è un problema per il tuo cliente? Per quale lavoro il mio cliente sarebbe disposto a pagarmi o ad assumermi se lo facessi al posto suo?
  19. 19. 2-Problem Identifica i tre problemi principali che la tua soluzione indirizza. Perché questi sono problemi reali per i segmenti identificati?
  20. 20. 2-Problem In che modo il tuo potenziale cliente sta risolvendo oggi il suo problema?
  21. 21. 2-Problem Elenca le soluzioni o le alternative esistenti ad oggi da lui più adottate per risolvere il suo problema.
  22. 22. 2-Problem Così capirai meglio il posizionamento e potrai fissare un prezzo per il tuo prodotto.
  23. 23. 3-Unique Value Proposition È la tua arma per farti notare dai clienti. Qui stai facendo alcune ipotesi che saranno testate e validate solo con il confronto con i clienti ed il mercato.
  24. 24. 3-Unique Value Proposition Modella la tua proposta di valore su come risolverai il problema principale che hai identificato.
  25. 25. 3-Unique Value Proposition Qual è il valore che ricaverà il cliente dopo che ha utilizzato il tuo prodotto? Devi essere specifico. Spiegare i risultati e i tempi di riuscita della tua soluzione.
  26. 26. 3-Unique Value Proposition Trova una frase ad effetto che faccia capire subito cos’è e cosa offre il tuo prodotto.
  27. 27. 4-Solution Come trasferirai valore al cliente?
  28. 28. 4-Solution Per ciascuno dei tre problemi principali individua una caratteristica del prodotto che sia una soluzione.
  29. 29. 5-Channels Costruisci un percorso per avvicinare, raggiungere e acquisire i clienti. Definisci i canali per il tuo funnel. Come metterai il tuo prodotto di fronte ai tuoi clienti?
  30. 30. 6-Revenue Stream Come fai i soldi?
  31. 31. 6-Revenue Stream Il prezzo fa parte del tuo prodotto. Quando assegni un prezzo ad un prodotto segmenti e determini la tua clientela perchè il prezzo influisce sul posizionamento del prodotto.
  32. 32. 6-Revenue Stream Considera il prezzo delle alternative attuali. Il tuo prezzo posizionerà il tuo prodotto rispetto ad esse.
  33. 33. 6-Revenue Stream Apprezza la semplicità. In questa fase non creare differenti piani tariffari per il tuo prodotto.
  34. 34. 6-Revenue Stream Considera come valore l’attenzione che puoi generare in una fase iniziale quando il prodotto non è ancora acquistabile.
  35. 35. 7-Cost Structure Permette di stimare i tuoi costi e in quanto tempo potrai sostenerli prima di generare ricavi. Distingui i costi fissi da quelli variabili.
  36. 36. 8-Key Metrics Sono i numeri che ti dicono come sta andando il tuo business. Le metriche da guardare inizialmente sono differenti rispetto a quando il prodotto è validato e messo sul mercato.
  37. 37. 8-Key Metrics Elenca le azioni del cliente che generano e mostrano valore. Fai una stima del business generato dal tuo prodotto.
  38. 38. 9-Unfair advantage Identifica il tuo vantaggio competitivo. Cosa non può essere facilmente acquistato o copiato dai tuoi concorrenti attuali e futuri?
  39. 39. 9-Unfair advantage Essere primi sul mercato può essere uno svantaggio Altri più veloci o efficienti di te potranno copiare e migliorare il tuo modello.
  40. 40. Conclusioni Una startup non è di successo se ha la capacità di iniziare con un buon piano A.
  41. 41. Conclusioni Cosa rende una startup di successo? La capacità di pivottare quante volte sia necessario per trovare un piano di successo prima di finire le risorse a disposizione.
  42. 42. Conclusioni Lean è un approccio sistematico per iterare da un piano A ad un piano di successo.
  43. 43. Conclusioni Si deve accelerare il processo di apprendimento e validazione della nostra idea da parte dei futuri clienti.
  44. 44. Conclusioni Il modo migliore è costruire un prototipo con caratteristiche minime e venderlo.
  45. 45. Conclusioni Poi cambia le caratteristiche del prodotto in base ai commenti che ottieni. Ascolta le idee dei clienti per realizzare versioni migliori e per raffinare la tua idea iniziale.
  46. 46. Conclusioni Continua ad iterare il processo fino a quando non avrai ottenuto il prodotto che rispecchi esattamente i bisogni dei tuoi clienti.
  47. 47. Conclusioni Sono le persone che nessuno immagina possano fare certe cose quelle che fanno cose che nessuno può immaginare.
  48. 48. Patrizia Danese – patrizia.danese@gmail.com Bancha – LifeTip

×