Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Criação de aplicativo financiamento coletivo em italiano.

2,667 views

Published on

Após dois anos de estudos e pesquisas, hoje estamos desenvolvendo, nosso primeiro grande projeto de criação de aplicativo móvel.
O primeiro aplicativo móvel de Financiamento Coletivo para projetos de Ações Sociais da Rede Salesiana Brasil.
Ao lado equipe de desenvolvimento da Carcará com os gestores Padre Agnaldo e Irmã Silva da Rede Salesiana Brasil de Ação Social.

Como a Rede Salesiana está presente em centenas de outros países, desenvolvemos uma apresentação em italiano para apresentar o projeto à toda cúpula estratégica da Rede. Esse app poderá ser uma ferramenta única e de capilaridade internacional, para captação de recursos para projetos sociais.

Financiamento coletivo é quando várias pessoas se identificam com o seu projeto e resolvem contribuir financeiramente para que ele saia do papel. Baseado na economia colaborativa, tem como fundamento a premissa de que juntos todos podem conquistar seus objetivos.

Não existe uma quantia fechada, cada um colabora com a quantia que quer. É uma contribuição em troca de uma recompensa. Aliás, esta é outra marca do financiamento coletivo, todas os contribuidores recebem uma recompensa – pode ser um agradecimento em rede social, um CD, uma camiseta personalizada, ingresso para shows, entre outros.

Maiores informações: http://agenciacarcara.com.br/criacao-de-aplicativos-mobile-desenvolvimento-de-app/

Published in: Design
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Criação de aplicativo financiamento coletivo em italiano.

  1. 1. Chi è l'Agenzia Carcará?
  2. 2. UNA SPIRITUALITÀ ATTENTA E CREATIVA: CREARE IL NUOVO, AVERE INIZIATIVA, ACCOMPAGNARE E ANTICIPARE LA STORIA PER STARE VICINO ALL’UMANITÀ E SOVRA TUTTO DAI GIOVANI, PRINCIPALMENTE QUANDO SI TRATTA DELLA SALVEZZA. CARISMA SALESIANO
  3. 3. L’OBBIETTIVO DEL PROGETTO UNIONE PER LA VITA È UTILIZZARE VISIONE STRATEGICA, CONOSCENZE DI MERCATO E TECNICHE MERCEOLOGICHE DELL’INTERNET, PER PROMUOVERE L’ACCETTAZIONE DELLE AZIONI SOCIALI TRA IL PUBBLICO ALVO E LA RETE SALESIANA BRASILE DI AZIONE SOCIALE…
  4. 4. L’OBBIETTIVO DEL PROGETTO UNIONE PER LA VITA… IN ALTRE PAROLE L’INTUITO È FOMENTARE CAMBIAMENTI COMPORMENTALI COLLETTIVI E INDIVIDUALI NELLE PERSONE…
  5. 5. L’OBBIETTIVO DEL PROGETTO UNIONE PER LA VITA… PORTANDO AD UNA MIGLIORA NEL BENESSERE DELLA SOCIETÀ PARTENDO DELLA MOBILIZZAZIONE DI BENEFATTORI, TORNANDOGLI PARTE INTEGRANTE DI OGNI PROGETTO APPOGGIATI DA LORO STESSI.
  6. 6. I PROGETTI HANNO COME BASE IL QUADERNO DELLA IDENTITÀ ORGANIZZAZIONE DELLA AZIONE SOCIALE SALESIANA IN RETE NEL BRASILE
  7. 7. UN PROGETTO CHE UTILIZZA DI MODERNE FERRAMENTI TECNOLOGICHE E DI COMUNICAZIONE SOCIALE
  8. 8. UN PROGETTO CHE CREA UN NUOVO CANALE DI RAPPORTI TRA I BENEFATTORI E LE OPERE SALESIANE E LE SUE PASTORALI,
  9. 9. È COSÌ CHE NASCE IL PROGETTO DI CAPTAZIONE IN RETE DELL’UNIONE PER LA VITA.
  10. 10. I LIMITI DELL’USO DI LETTERE X FACILITÀ DELL’USO DELLA TECNOLOGIA MOBILE
  11. 11. LETTERE • Dipendenza delle Poste • Alti indici di non ricevimento • Basso indice di accettazione • Poco controllo su i depositi • Difficoltà ad accompagnare le azioni • Divulgazione persona a persona USO DI TECNOLOGIA MOBILE • Possibilità di accesso ad ogni momento • Disponibilità 24h al giorno 7 giorni nella settimana • Indice alto di accettazione del pubblico alvo • Verifica e metrica efficiente • Facilità per accompagnare le azioni • Divulgazione per i canali sociali
  12. 12. INTERAZIONE NELL’USO DELLA TECNOLOGIA TRA LE GENERAZIONI
  13. 13. INTERAZIONE NELL’USO DELLA TECNOLOGIA TRA LE GENERAZIONI L’USO DELLA TECNOLOGIA COME UN LINGUAGGIO PIÙ MODERNO ED ATTUALE.
  14. 14. GENERAZIONE X NASCITA TRA 1960 E 1980, VENUTI DALLA GENERAZIONE BABY BOOMERS (2A. GUERRA MONDIALE) - USO DEL PC E CD
  15. 15. GENERAZIONE Y Nascita tra 1980 fino il 2000 – quando abbiamo avuto la necessità di integrarci poco a poco all’uso della tecnologia
  16. 16. GENERAZIONE Z Nascita tra 1999 e 2009 – individui costantemente collegati tramite dispositivi mobili e preoccupati con il mezzo ambiente e la responsabilità sociale.
  17. 17. GENERAZIONE ALPHA Nati dopo il 2010. Già nascono in un mondo collegato, dove l’uso della tecnologia è visto tanto normale quanto l’uso di una veste.
  18. 18. OGGI BASICAMENTE TUTTE LE GENERAZIONI STANO CONVERGENDO PER LO SEGUENTE SCENARIO:
  19. 19. OGGI BASICAMENTE TUTTE LE GENERAZIONI STANO CONVERGENDO PER LO SEGUENTE SCENARIO: - Cercano delle informazioni facile e immediata - Preferiscono i mezzi elettronici ai libri, - Preferiscono l’email alle lettere.
  20. 20. OGGI BASICAMENTE TUTTE LE GENERAZIONI STANO CONVERGENDO PER LO SEGUENTE SCENARIO: - Valorizzazione dell’individuale - Cercano per i loro diritti, - So trovano sempre collegati.
  21. 21. OGGI BASICAMENTE TUTTE LE GENERAZIONI STANO CONVERGENDO PER LO SEGUENTE SCENARIO: - Digitano all’invece di scrivere, - Vivono in rete di rapporti.
  22. 22. OGGI BASICAMENTE TUTTE LE GENERAZIONI STANO CONVERGENDO PER LO SEGUENTE SCENARIO: - Condividono tutto quello che è loro: dati, fotografie, abitudine. - Si trovano sempre alla ricerca di nuove tecnologie.
  23. 23. LE POSSIBILITÀ DI UN CONTATO PIÙ GRANDE E PIÙ VELOCE CON IL PUBBLICO DONATORE.
  24. 24. CON L’ATTUALE FORMA DI CAPTAZIONE ESISTENTE OGGI, NON RAGGIUNGIAMO NESSUNA DI QUESTE GENERAZIONI, SOLTANTO LA GENERAZIONE BABY BOOMER CHE È SORTA SUBITO DOPO LA FINE DELLA SECONDA GUERRA MONDIALE.
  25. 25. POSSEDENDO PIÙ DI 45 ANNI, QUANDO PIACCIONO LAVORI FISSI E STABILI E NON ACCETTANO ANCORA TANTI CAMBIAMENTI TECNOLOGICI DEL MONDO ATTUALE.
  26. 26. IN QUESTO MODO LA PROPOSTA DEL PROGETTO UNIONE PER LA VITA DEVE: AVERE LA FORZA E IL POTENZIALE PER ATTRARE PERSONE DI TUTTE LE GENERAZIONI RAGGIUNTE PER LA SOCIOLOGIA, USANDO PER QUESTO STUDI SCIENTIFICI DELLE TEORIE DELLA COMUNICAZIONE;
  27. 27. IN QUESTO MODO LA PROPOSTA DEL PROGETTO UNIONE PER LA VITA DEVE: POTERE E MANTENERE ORGANIZZATE LE BASI DI INVESTITORI;
  28. 28. IN QUESTO MODO LA PROPOSTA DEL PROGETTO UNIONE PER LA VITA DEVE: RAFFORZARE L’INTERAZIONE DIRETTA, A CHIUNQUE MOMENTO E IN CHIUNQUE POSTO, NEI QUALI LE PERSONE SI TROVINO COLLEGATE, SIA IN TERRITORIO NAZIONALE OPPURE IN ALTRE NAZIONI.
  29. 29. POSSIBILITÀ DI PRESENTAZIONI DI PROGETTI SPECIFICI E VINCOLATI AL SIGAR
  30. 30. POSSIBILITÀ DI ACCOMPAGNAMENTO DEI RIFERITI PROGETTI SCELTI;
  31. 31. LE OPERE POTRANNO RICEVERE DIRETTAMENTE I VALORI DESTINATI A LORO E AVRANNO MAGGIORE INTERESSE IN DIVULGARE LA UPV E DIFFONDERE L’APPLICATIVO;
  32. 32. SI POTRÀ AVERE DONAZIONI DESTINATE ANCHE PER LA UPV / BRASILIA.
  33. 33. PRESENTAZIONE PROGETTO DI APPLICATIVO UNIONE PER LA VITA

×