“ Sviluppare le regioni dell’Africa e dell’Europa” © 2011 The European House-Ambrosetti S.p.A.  TUTTI I DIRITTI RISERVATI....
Questo progetto è nato nel 2006 per:  <ul><li>Creare una  piattaforma strategica europea  di incontro per i  leader  dell’...
Abbiamo costituto un  Comitato Guida internazionale  <ul><li>Giovanni Puglisi  (Presidente, Fondazione Banco di Sicilia) <...
I 3 messaggi che vogliamo comunicare oggi <ul><li>Gli  eventi in Nord Africa  sono un  game changer  nelle relazioni con l...
<ul><li>1. </li></ul><ul><li>Gli eventi del Nord Africa sono (se ben sfruttati) “opportunità storica” per l’Europa </li></ul>
Le proteste in Nord Africa  Il Nord Africa “conta” per  464 Mld €  (35,3% del PIL africano) e  168 milioni di persone  (16...
Gli interessi strategici in Nord Africa fino al  2000  (circa) MAROCCO ALGERIA TUNISIA  LIBIA EGITTO  Stati Uniti  Regno U...
Gli interessi strategici in Nord Africa prima delle rivolte ( 2009  circa)  MAROCCO ALGERIA TUNISIA  LIBIA EGITTO  Cina   ...
Il Nord Africa ha attratto il  40% degli investimenti verso l’Africa …  Crescita stock Investimenti Diretti Esteri  (Indic...
…  ma sta  cambiando la composizione  degli investitori  Fonte: stime TEH-Ambrosetti Investimenti Diretti Esteri in Nord A...
Il Nord Africa è oggi uno  spazio politico in tensione  …  Africa (spinta longitudinale)  Stati Uniti Cina  (e BRICS) Paes...
Al G8 di Deauville (26-27 maggio) il  Nord Africa è stato centrale  … (*) Banca Mondiale, BEI, EBRD, Banca Africana di Svi...
ATTENZIONE! La relazione Europa-Africa è un sistema:  “Europa - Nord Africa - Africa Sub. – Sudafrica” La crisi del Nord A...
3 scenari possibili per l’Africa (e l’Europa)? <ul><li>Failing continent  – loose/loose strategy   </li></ul><ul><ul><li>I...
L'Africa potrebbe dare il  boost up  all'Europa declinante! Ripartizione del potere globale 2010-2020  (100 = potere compl...
La crisi in Nord Africa ha aperto  nuove dimensioni  anche sulla questione migrazione I fenomeni migratori sono  fenomeni ...
Il Nord Africa è la  “porta” per l’Europa, MA … 1,5-3 mln 500 mila-1,5 mln 300-500 mila  Da Golfo di Guinea, Costa D’avori...
…  esistono  prospettive trascurate  sul fenomeno “migrazione” <ul><li>Migrazioni   intra-africane  molto più consistenti ...
…  l e migrazioni  privano l’Africa della sua classe media <ul><li>Dal 1990 ogni anno l’Africa perde  20.000 professionist...
L’Europa  ha necessariamente bisogno  di “nuova linfa”,  MA  …  Popolazione EU 27  (milioni) INIZIO DEL DECLINO 2012   INI...
La politica in tema di migrazioni della UE presenta  limiti oggettivi  <ul><li>La  programmazione  delle quote dei flussi ...
<ul><li>2. </li></ul><ul><li>Il concorso per idee per un nuovo modello urbano per l’Africa </li></ul>L’Europa per cultura ...
L’urbanizzazione in Africa  esploderà nei prossimi anni <ul><ul><li>Fonte: TEH–Ambrosetti su dati UN-Habitat </li></ul></u...
Lo  sviluppo urbano  è stato il filo rosso dell’edizione 2010 <ul><li>Abbiamo proposto *  un modello pilota replicabile di...
Il concorso per idee vuole:  <ul><li>Far  convergere  sul tema le migliori conoscenze e competenze disponibili da rilascia...
Abbiamo realizzato un  portale dedicato  al concorso <ul><li>>1.300 contatti </li></ul><ul><li>70% dall’Europa e 30% dall’...
Una Giuria internazionale <ul><li>Giovanni Puglisi *  (Presidente, Fondazione Banco di Sicilia) </li></ul><ul><li>Gae Aule...
<ul><li>3. </li></ul><ul><li>Il Forum di Taormina è diventato un appuntamento di riferimento per i  leader  per discutere ...
Un crescendo di presenze e nazioni PARTECIPANTI oltre 1.000  (prime 4 edizioni) 18   Paesi rappresentati 14  Paesi rappres...
L’edizione 2011: i temi principali (sintesi) <ul><li>Giovedì 6 ottobre  </li></ul><ul><li>Scenario geopolitico  Come cambi...
L’edizione  2011: gli speaker (alcuni) <ul><li>José María Aznar   (già Primo Ministro, Spagna) </li></ul><ul><li>Carlos Br...
L’edizione 2011: gli speaker (alcuni) <ul><li>Julia Dolly Joiner  (Commissario per gli Affari Politici,  Unione Africana) ...
L’edizione 2011: gli speaker (alcuni) <ul><li>Donald Kaberuka  (Presidente, Banca Africa di Sviluppo) </li></ul><ul><li>Ai...
L’edizione 2011: gli speaker (alcuni) <ul><li>Dieter Rampl  (Presidente, Unicredit) </li></ul><ul><li>Andrea Riccardi  (Fo...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Forum "Sviluppare le regioni dell'Africa e dell'Europa" - presentazione edizione 2011

1,851 views

Published on

Questa è la presentazione dell'edizione 2011 del Forum "Sviluppare le Regioni dell'Africa e dell'Europa" illustrata alla stampa lo scorso 25 luglio 2011 a Milano.

Published in: News & Politics, Business
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
1,851
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
615
Actions
Shares
0
Downloads
3
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Forum "Sviluppare le regioni dell'Africa e dell'Europa" - presentazione edizione 2011

  1. 1. “ Sviluppare le regioni dell’Africa e dell’Europa” © 2011 The European House-Ambrosetti S.p.A. TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Questo documento è stato ideato e preparato da The European House-Ambrosetti S.p.A. per il cliente destinatario; nessuna parte di esso può essere in alcun modo riprodotta per terze parti o da queste utilizzata, senza l’autorizzazione scritta di The European House-Ambrosetti S.p.A. Il suo utilizzo non può essere disgiunto dalla presentazione e/o dai commenti che l’hanno accompagnato. Presentazione dell’edizione 2011 del progetto Marina Mira d’Ercole Milano, 25 luglio 2011 Strettamente Riservato
  2. 2. Questo progetto è nato nel 2006 per: <ul><li>Creare una piattaforma strategica europea di incontro per i leader dell’Europa e dell’Africa </li></ul><ul><ul><li>Forum di Taormina (L’appuntamento europeo) </li></ul></ul><ul><li>Favorire lo sviluppo di rapporti e iniziative tra Aziende e Istituzioni africane ed europee </li></ul><ul><ul><li>Ripensare l’approccio allo sviluppo </li></ul></ul><ul><li>Produrre “pensiero” per le relazioni strategiche tra Europa e Africa </li></ul><ul><ul><li>Think Tank (i temi veramente chiave per Africa e Europa) </li></ul></ul>Missione: “Diventare un punto di riferimento riconosciuto per le relazioni Europa-Africa”
  3. 3. Abbiamo costituto un Comitato Guida internazionale <ul><li>Giovanni Puglisi (Presidente, Fondazione Banco di Sicilia) </li></ul><ul><li>Jens Peter Breitengross (Presidente, Afrika-Verein) </li></ul><ul><li>Caleb Fundanga (Governatore, Banca Centrale dello Zambia ) </li></ul><ul><li>Nunzio Guglielmino (Vice Presidente, Fondazione Banco di Sicilia) </li></ul><ul><li>Joaquim Pina Moura (Presidente, Iberdrola Portugal; già Ministro dell’Economia e delle Finanze portoghese) </li></ul><ul><li>Josep Piqué y Camps (Presidente Vueling; già Ministro degli Esteri spagnolo) </li></ul><ul><li>Andrea Riccardi (Fondatore, Comunità di Sant’Egidio) </li></ul><ul><li>Vincenzo Schioppa (Ambasciatore d’Italia in Libia) </li></ul><ul><li>Bernard Spitz (Membro Consiglio di Stato Francese, Presidente della Federazione Francese delle Società di Assicurazioni) </li></ul>
  4. 4. I 3 messaggi che vogliamo comunicare oggi <ul><li>Gli eventi in Nord Africa sono un game changer nelle relazioni con l’Africa: è un «opportunità storica» per l’Europa! </li></ul><ul><ul><li>Gli impatti dal punto di vista geopolitico e migratorio </li></ul></ul><ul><li>Abbiamo lanciato un concorso internazionale per idee per la realizzazione di un quartiere urbano sperimentale in Africa </li></ul><ul><ul><li>Un nuovo modello abitativo per l’emergenza delle città africane </li></ul></ul><ul><li>Il Forum di Taormina è diventato un appuntamento di riferimento dei leader di Europa e Africa </li></ul><ul><ul><li>Il 6 e 7 ottobre 2011 faremo la 5 a edizione </li></ul></ul>
  5. 5. <ul><li>1. </li></ul><ul><li>Gli eventi del Nord Africa sono (se ben sfruttati) “opportunità storica” per l’Europa </li></ul>
  6. 6. Le proteste in Nord Africa Il Nord Africa “conta” per 464 Mld € (35,3% del PIL africano) e 168 milioni di persone (16,6% della popolazione africana); è il 2 o fornitore di petrolio dell’Europa (13,3%), 3 o di gas (16,7%)
  7. 7. Gli interessi strategici in Nord Africa fino al 2000 (circa) MAROCCO ALGERIA TUNISIA LIBIA EGITTO Stati Uniti Regno Unito Italia Francia
  8. 8. Gli interessi strategici in Nord Africa prima delle rivolte ( 2009 circa) MAROCCO ALGERIA TUNISIA LIBIA EGITTO Cina India Brasile Russia Stati Uniti Regno Unito Italia Francia PAESI DEL GOLFO
  9. 9. Il Nord Africa ha attratto il 40% degli investimenti verso l’Africa … Crescita stock Investimenti Diretti Esteri (Indice; 2000=100) Stock Investimenti Diretti Esteri (milioni USD) Fonte: TEH-Ambrosetti su dati UNCTAD, Banca Mondiale   Nord Africa Africa Sub Sahariana 2000 45,70 108,40 2001 50,70 100,40 2002 56,10 111,60 2003 65,60 137,40 2004 74,90 165,90 2005 84,60 186,90 2006 116,10 219,50 2007 149,50 263,60 2008 172,10 241,10 2009 191,40 323,30
  10. 10. … ma sta cambiando la composizione degli investitori Fonte: stime TEH-Ambrosetti Investimenti Diretti Esteri in Nord Africa (2003) Investimenti Diretti Esteri in Nord Africa (2009)
  11. 11. Il Nord Africa è oggi uno spazio politico in tensione … Africa (spinta longitudinale) Stati Uniti Cina (e BRICS) Paesi del Golfo (spinta latitudinale di penetrazione politica”) Il Sahel come cinghia di trasmissione? UE Singoli paesi EU
  12. 12. Al G8 di Deauville (26-27 maggio) il Nord Africa è stato centrale … (*) Banca Mondiale, BEI, EBRD, Banca Africana di Sviluppo e Banca Islamica di Sviluppo (**) Arabia Saudita, Kuwait e Qatar Per il Nord Africa serviranno fondi per 160 Mld $ nei prossimi 5 anni (pari al 35% del PIL dell’area), di cui 55 Mld $ nei prossimi 12 mesi Stanziamenti dichiarati per il biennio 2011-2013 (Miliardi $)
  13. 13. ATTENZIONE! La relazione Europa-Africa è un sistema: “Europa - Nord Africa - Africa Sub. – Sudafrica” La crisi del Nord Africa obbliga a ricollocare la regione rispetto all’Europa e al continente africano
  14. 14. 3 scenari possibili per l’Africa (e l’Europa)? <ul><li>Failing continent – loose/loose strategy </li></ul><ul><ul><li>Instabilità, massicce ondate migratorie, avvitamento verso il peggio del continente </li></ul></ul><ul><li>Sviluppo senza Europa – win/loose strategy </li></ul><ul><ul><li>Indebolimento dell’influenza europea a favore di nuovi attori (BRICs e Paesi del Golfo) e perdita per l’Europa di un mercato naturale di sbocco e approvvigionamento </li></ul></ul><ul><li>Sviluppo con l’Europa – win/win strategy </li></ul><ul><ul><li>Contenimento ondate migratorie, stabilizzazione Africa e Maghreb, rilancio economia europea e sviluppo economie africane e maghrebine, nuova centralità mediterraneo </li></ul></ul>
  15. 15. L'Africa potrebbe dare il boost up all'Europa declinante! Ripartizione del potere globale 2010-2020 (100 = potere complessivo mondiale) Fonte: US National Intelligence Council 2011
  16. 16. La crisi in Nord Africa ha aperto nuove dimensioni anche sulla questione migrazione I fenomeni migratori sono fenomeni complessi le cui implicazioni sono rilevanti per l’Europa e l’Africa a più livelli
  17. 17. Il Nord Africa è la “porta” per l’Europa, MA … 1,5-3 mln 500 mila-1,5 mln 300-500 mila Da Golfo di Guinea, Costa D’avorio, Burkina Faso, Mali Da Sri Lanka, Pakistan, India e Corno D’Africa Stock di migranti 8 milioni di africani in Europa
  18. 18. … esistono prospettive trascurate sul fenomeno “migrazione” <ul><li>Migrazioni intra-africane molto più consistenti di quelle verso la UE (e altri) </li></ul><ul><li>Più “tipologie” di migrazioni: </li></ul><ul><ul><li>Economica </li></ul></ul><ul><ul><li>Rifugiati </li></ul></ul><ul><ul><li>Asilo politic o </li></ul></ul>Tunisia 300.000 Algeria 20.200 Niger 64.500 Chad 22.500 Sudan 4.800 Egitto 258.000 Europa 28.000 Oltre 900mila sono i migranti totali dalla Libia (a giugno 2011) <ul><li>Nuove rotte migratorie (es. tratta da Mozambico verso Sud Africa ) </li></ul>
  19. 19. … l e migrazioni privano l’Africa della sua classe media <ul><li>Dal 1990 ogni anno l’Africa perde 20.000 professionisti che emigrano </li></ul><ul><ul><li>Il settore sanitario è tra i più colpiti </li></ul></ul><ul><li>6 dei 10 Paesi con la più alta percentuale di laureati che vivono all’estero sono africani* </li></ul><ul><li>Questa diaspora di professionisti obbliga a cercare competenze fuori dall’Africa: ogni anno vengono assunti in Africa 100.000 professionisti espatriati con una spesa complessiva di 4 miliardi $ </li></ul>(*) Ghana (47%) Mozambico (45%) Kenya (38%) Uganda (36%) Angola (33%) Somalia (33%) (**) Ad es. si sono trasferite all’estero 18.000 infermiere dello Zimbabwe (oltre l’80%) e il 60% di quelle del Malawi
  20. 20. L’Europa ha necessariamente bisogno di “nuova linfa”, MA … Popolazione EU 27 (milioni) INIZIO DEL DECLINO 2012 INIZIO DEL DECLINO 2030 Fonte: Commissione Europea; Goldin, Cameron e Balarajan 2011 Al 2050 mancheranno 48 milioni di lavoratori in Europa (con effetti rilevanti sull’economia e sul welfare state) 540 530 500 480 460 440 420 400 -91 Milioni 2008 2016 2024 2031 2040 2048 2056 2060 ANNO POPOLAZIONE Con migrazioni Senza migrazioni
  21. 21. La politica in tema di migrazioni della UE presenta limiti oggettivi <ul><li>La programmazione delle quote dei flussi in entrata è principalmente gestita a livello di singoli Stati membri come anche la gestione dei rapporti con i Paesi di origine dei flussi </li></ul><ul><li>Il FRONTEX* è l’unico strumento comunitario di coordinamento fra gli Stati in materia di migrazioni </li></ul><ul><ul><li>Nata nel 2005 (sede Varsavia) ha solo funzione di gestione e controllo delle frontiere esterne </li></ul></ul><ul><li>L’attività comunitaria in campo di migrazioni è limitata alla gestione delle emergenze e non ha visione di lungo termine </li></ul><ul><ul><li>È una politica che non è pensata per una gestione ordinaria a regime dei flussi </li></ul></ul>(*) Agenzia europea per la gestione della cooperazione internazionale alle frontiere esterne Si occupa di: controlli/ pattugliamenti/ vigilanza frontiere esterne; operazioni comuni di rimpatrio; disposizione gruppi di intervento rapido in situazioni di emergenza
  22. 22. <ul><li>2. </li></ul><ul><li>Il concorso per idee per un nuovo modello urbano per l’Africa </li></ul>L’Europa per cultura urbana, errori commessi (da cui imparare) e capacità industriali può giocare un ruolo importante
  23. 23. L’urbanizzazione in Africa esploderà nei prossimi anni <ul><ul><li>Fonte: TEH–Ambrosetti su dati UN-Habitat </li></ul></ul>+17 punti (al 2030) Popolazione urbana (%) Popolazione urbana (Milioni) +300Mil (al 2030)
  24. 24. Lo sviluppo urbano è stato il filo rosso dell’edizione 2010 <ul><li>Abbiamo proposto * un modello pilota replicabile di quartiere urbano sperimentale multifunzionale </li></ul><ul><li>La crescita urbana africana è vertiginosa e poco governata </li></ul><ul><li>Vi è una carenza di risorse (fondi, competenze, capacità strategico-progettuali) </li></ul><ul><li>Occorrono nuovi modelli urbani sostenibili che “guidino” la crescita delle città africane </li></ul>(*) Forum di Taormina 2010
  25. 25. Il concorso per idee vuole: <ul><li>Far convergere sul tema le migliori conoscenze e competenze disponibili da rilasciare all’Africa </li></ul><ul><ul><li>Mobilitare giovani energie dell’Europa e dell’Africa </li></ul></ul><ul><li>Destinatari: architetti, urbanisti e ingegneri max 40 anni </li></ul><ul><li>Attivare l’interesse di aziende e istituzioni </li></ul><ul><li>“ Far parlare ” </li></ul><ul><ul><li>Vincitore premiato a Taormina 2011 </li></ul></ul><ul><ul><li>Giuria internazionale di prestigio </li></ul></ul><ul><ul><li>Migliori elaborati esposti durante il Forum di Taormina </li></ul></ul>
  26. 26. Abbiamo realizzato un portale dedicato al concorso <ul><li>>1.300 contatti </li></ul><ul><li>70% dall’Europa e 30% dall’Africa </li></ul>(*) http://www.ambrosetti.eu/italian/fa_concorso_per_idee.php?iExpand3=479 VISITE ALLA PAGINA DEL CONCORSO
  27. 27. Una Giuria internazionale <ul><li>Giovanni Puglisi * (Presidente, Fondazione Banco di Sicilia) </li></ul><ul><li>Gae Aulenti (Architetto e designer) </li></ul><ul><li>Paolo Borzatta ( Senior partner, The European House-Ambrosetti) </li></ul><ul><li>Antoni Folkers (Fondatore ArchiAfrika e FBW architects & engineers, Paesi Bassi) </li></ul><ul><li>Enrico Fontanari ( Pro-rettore alle Relazioni internazionali, IUAV Venezia) </li></ul><ul><li>Camilus Lekule (Senior Lecturer Ardhi University di Dar es Salaam; Fondatore di Afri Arch Associates) </li></ul>(*) Presidente della Giuria
  28. 28. <ul><li>3. </li></ul><ul><li>Il Forum di Taormina è diventato un appuntamento di riferimento per i leader per discutere le relazioni Europa-Africa </li></ul>
  29. 29. Un crescendo di presenze e nazioni PARTECIPANTI oltre 1.000 (prime 4 edizioni) 18 Paesi rappresentati 14 Paesi rappresentati 16 Paesi rappresentati 21 Paesi rappresentati RELATORI circa 140 (prime 4 edizioni)
  30. 30. L’edizione 2011: i temi principali (sintesi) <ul><li>Giovedì 6 ottobre </li></ul><ul><li>Scenario geopolitico Come cambia la geopolitica alla luce degli avvenimenti nord africani </li></ul><ul><li>Relazioni economiche ed energetiche Le prospettive economiche ed energetiche internazionali e tra Europa e Africa </li></ul><ul><li>Venerdì 7 ottobre </li></ul><ul><li>Migrazioni Come gli avvenimenti nordafricani influenzano i fenomeni migratori verso l’Europa ed intraafricani </li></ul><ul><li>Banche e finanza Il ruolo delle istituzioni finanziarie per i Paesi del Nord Africa e dell’Africa </li></ul><ul><li>Sviluppo urbano </li></ul><ul><ul><li>Le nuove frontiere (sfide ed opportunità) dell’urbanizzazione in Africa </li></ul></ul><ul><li>Ruolo dell’Europa per l’Africa Le azioni e le strategie per rafforzare le relazioni tra Europa ed Africa </li></ul>
  31. 31. L’edizione 2011: gli speaker (alcuni) <ul><li>José María Aznar (già Primo Ministro, Spagna) </li></ul><ul><li>Carlos Braga (Rappresentante Speciale e Direttore delle relazioni esterne, per l’Europa, The World Bank) </li></ul><ul><li>Michel Camdessus (Governatore Onorario, Banca di Francia; già Managing Director , FMI, Francia) </li></ul><ul><li>Lucio Caracciolo (Direttore, Limes) </li></ul><ul><li>Paul Collier (Professore di Economia, Direttore del Centro Studi sull’Economia Africana, Università di Oxford, Regno Unito) </li></ul><ul><li>Giovanni Castellaneta (Presidente, SACE, Italia) </li></ul>
  32. 32. L’edizione 2011: gli speaker (alcuni) <ul><li>Julia Dolly Joiner (Commissario per gli Affari Politici, Unione Africana) </li></ul><ul><li>Rachida Dati (Membro del Parlamento Europeo) </li></ul><ul><li>Gérard-François Dumont (Economista eProfessore di Demografia, Università Sorbona Parigi IV, Franci) </li></ul><ul><li>Antoni Folkers (Fondatore di ArchiAfrika; Fondatore di FBW architects & engineers, Paesi Bassi) </li></ul><ul><li>Caleb Fundanga (Governatore, Banca Centrale di Zambia) </li></ul><ul><li>Elham Ibrahim (Commissario per Energia e Infrastrutture, Unione Africana) </li></ul>
  33. 33. L’edizione 2011: gli speaker (alcuni) <ul><li>Donald Kaberuka (Presidente, Banca Africa di Sviluppo) </li></ul><ul><li>Aisa Kirabo Kacyira (Governatore Città di Kigali, Ruanda) </li></ul><ul><li>Stefano Manservisi (Direttore Generale per gli Affari interni della Commissione Europea con delega alle migrazioni, alle politiche di asilo e alla sicurezza transfrontaliera) </li></ul><ul><li>Alfredo Mantica ( Sottosegretario per gli affari esteri) </li></ul><ul><li>Ibrahim Assane Mayaki (CEO, NEPAD) </li></ul><ul><li>Giovanni Puglisi (Presidente, Fondazione Banco di Sicilia) </li></ul>
  34. 34. L’edizione 2011: gli speaker (alcuni) <ul><li>Dieter Rampl (Presidente, Unicredit) </li></ul><ul><li>Andrea Riccardi (Fondatore, Comunità di Sant’Egidio) </li></ul><ul><li>Clive Tasker (CEO, Standard Bank, Sud Africa) </li></ul><ul><li>Serge Telle (Ambasciatore, Unione per il Mediterraneo, Francia) </li></ul><ul><li>Anna Tibaijuka (Ministro del Territorio e dell’Urbanistica,Tanzania) </li></ul><ul><li>Luisa Todini (CEO, Todini Costruzioni Generali) </li></ul><ul><li>Paul Van Son (CEO, Desertec Initiative) </li></ul>

×