Successfully reported this slideshow.

Pedibus 10 settembre 2012

0

Share

Loading in …3
×
1 of 65
1 of 65

More Related Content

Related Books

Free with a 14 day trial from Scribd

See all

Related Audiobooks

Free with a 14 day trial from Scribd

See all

Pedibus 10 settembre 2012

  1. 1. LA SALUTE DEI BAMBINI E L’ATTIVITA’ FISICA…E GLI STILI DI VITA E LO STILE DEI VITA DEI GENITORI E LA SOCIETA’ PEDIBUS, BICI E DECRESCITA FELICE Dott. Alberto Ferrando •Pediatra di Famiglia •Prof. a contratto in Pediatria ambulatoriale •Past President Società Italiana di Pediatria (SIP) •Presidente Federazione Regionale degli Ordini dei • Medici Chirurghi e Odontoiatri Liguri •Vice Presidente dell’Ordine dei Medici Chirurghi • e Odontoiatri Liguri www.apel-pediatri.it ferrandoalberto.blogspot.com. www.ferrandoalberto.it
  2. 2. Evoluzione del medico curante da………….. infettivologo a …………… ”avvocato difensore della persona” www.apel-pediatri.it ferrandoalberto.blogspot.com. www.ferrandoalberto.it
  3. 3. Superamento delRuolo del concetto “paternalistico” del Medico e sostituzione della “cultura della malattia” Pediatra di Famiglia con la “cultura della salute” integrare il tradizionale modello To cure bio- medico (processi di diagnosi e terapia) con un più articolato modello di To care medicina centrata sul bambino e la famiglia (Patient -and Family- Centered Care o PFCC). www.apel-pediatri.it ferrandoalberto.blogspot.com. www.ferrandoalberto.it
  4. 4. COME Pediatra DI COSA MI DEVO OCCUPARE : • EDUCAZIONE • PREVENZIONE • DIAGNOSI, CURA E RIABILITAZIONE • “GOVERNO CLINICO”: CREARE SINERGIE CON CHI E’ “IN CONTATTO CON I BAMBINI E SENSIBILIZZARE LA POLITICA A “INVESTIRE” IN QUESTO www.apel-pediatri.it ferrandoalberto.blogspot.com. www.ferrandoalberto.it
  5. 5. EDUCAZIONE • Della famiglia • Del bambino • Dell’adolescente • Della Società www.apel-pediatri.it ferrandoalberto.blogspot.com. www.ferrandoalberto.it
  6. 6. •Superamento del concetto della autoreferenzialità •Superare “l’isolamento” tra professionisti (medici, insegnanti, psicologi, educatori, allenatori ecc.) •Cercare di capirsi, dialogare e non giudicare www.apel-pediatri.it ferrandoalberto.blogspot.com. www.ferrandoalberto.it
  7. 7. Mortalità infantile e nei primi 5 anni di vita in Italia 100 90 mortalità/1000 nati vivi 80 70 60 mortalità infantile 50 mortalità <5 anni 40 30 20 10 0 1960 1970 1980 1990 2000 anno www.apel-pediatri.it ferrandoalberto.blogspot.com. www.ferrandoalberto.it
  8. 8. Rapporto sullo stato di salute • Nel rapporto vengono segnalati, fra gli altri, i seguenti problemi: – la mortalità nella fascia di età 15-24 anni – due problemi di salute emergenti: • asma • obesità – una priorità assoluta:la salute mentale e in generale la sofferenza psico-sociale www.apel-pediatri.it ferrandoalberto.blogspot.com. www.ferrandoalberto.it
  9. 9. 1. le disuguaglianze nella salute dei bambini e degli adolescenti dipendenti da condizioni territoriali economiche e culturali; 2. la salute mentale dei bambini e negli adolescenti; 3. le conseguenze dei problemi dell'inquinamento dell'ambiente sulla salute dei bambini; 4. l’aiuto alle famiglie perché cresca la capacità di essere genitori. www.apel-pediatri.it ferrandoalberto.blogspot.com. www.ferrandoalberto.it
  10. 10. www.apel-pediatri.it ferrandoalberto.blogspot.com. www.ferrandoalberto.it
  11. 11. www.apel-pediatri.it ferrandoalberto.blogspot.com. www.ferrandoalberto.it
  12. 12. FAMIGLIA RAPPORTI FIGLIO • BAMBINO POCO AUTONOMO • PROBLEMI EDUCATIVI (bambino a cui è concesso tutto o quasi, iperprotezione, scarsa presenza dei genitori) • ECCESSIVE RICHIESTE E ASPETTATIVE • CONFRONTO TRA FRATELLI PER PRESTAZIONI E RENDIMENTO www.apel-pediatri.it ferrandoalberto.blogspot.com. www.ferrandoalberto.it
  13. 13. FAMIGLIA RAPPORTI FIGLIO - ALUNNO • DELEGA AGLI INSEGNANTI E ALLA SCUOLA • SQUALIFICA DEGLI INSEGNANTI E DEI METODI EDUCATIVI E DIDATTICI • ASPETTATIVE TROPPO ELEVATE RISPETTO ALL’APPRENDIMENTO • CONFRONTO COSTANTE CON GLI ALTRI ALUNNI E GENITORI • RICHIESTE ELEVATE ALLA SCUOLA MATERNA (lettura e scrittura a 4/5 anni) www.apel-pediatri.it ferrandoalberto.blogspot.com. www.ferrandoalberto.it
  14. 14. FAMIGLIA RAPPORTI FIGLIO - PAZIENTE • “MEDICALIZZAZIONE” DELLA FISIOLOGIA • DELEGA AL PEDIATRA E ALLA SANITA’ • VISITE REITERATE PER “STARE TRANQUILLI” • “DISORGANIZZAZIONE” EDUCATIVA • RICHIESTE ELEVATE DI FARMACI www.apel-pediatri.it ferrandoalberto.blogspot.com. www.ferrandoalberto.it
  15. 15. A questa necessità di diffondere la cultura e la pratica consapevole dell’attività sportiva, fa fronte una realtà ancora da essa ben lontana: in particolare sembra essersi perso l’aspetto ludico dell’esercizio fisico, che è stato rimpiazzato da un agonismo spesso esasperato e poco pregnante, se si considera l’età dei soggetti coinvolti. Lo sport è diventato esigenza di vincere, a tutti i costi. Questo fenomeno porta inevitabilmente ad un abbandono dell’attività sportiva anche in giovane età: dagli anni Ottanta ad oggi la percentuale dei giovani che praticano sport è scesa sotto il 30% (mentre adulti ed anziani superano abbondantemente tale valore). www.apel-pediatri.it ferrandoalberto.blogspot.com. www.ferrandoalberto.it
  16. 16. Il numero di bambini praticanti attività motorie in modo regolare, cioè tre volte alla settimana, minimo indispensabile per trarne i ben noti vantaggi psicofisici, risulta il 50% della popolazione giovanile. www.apel-pediatri.it ferrandoalberto.blogspot.com. www.ferrandoalberto.it
  17. 17. Ore dedicate all’attività motoria nella scuola dell’obbligo: Italia 480 ore Inghilterra 1480 Francia 2100 Germania 1450 www.apel-pediatri.it ferrandoalberto.blogspot.com. www.ferrandoalberto.it
  18. 18. Il problema della sedentarietà, con le sue conseguenze, è ben presente fra la popolazione infantile: sappiamo infatti che la sedentarietà è co-fattore di rischio nell'insorgenza dell'obesità, di valori pressori elevati, di scarsa capacità aerobica, di scarsa coordinazione motoria, etc www.apel-pediatri.it ferrandoalberto.blogspot.com. www.ferrandoalberto.it
  19. 19. L'Organizzazione Mondiale della Sanità lancia l'allarme nell' European Health report 2002, il rapporto sulla salute in Europa pubblicato dall' Ufficio Regionale Europeo dell'OMS l'obesità è definita come una vera e propria epidemia estesa a tutta la Regione Europea "In molti Paesi europei - si legge - più della metà della popolazione adulta si trova al di sopra della soglia di "sovrappeso" e circa il 20-30% degli individui adulti rientra nella categoria degli obesi ("clinically obese"). www.apel-pediatri.it ferrandoalberto.blogspot.com. www.ferrandoalberto.it
  20. 20. L’eccesso di peso e l’obesità colpiscono i bambini e gli adolescenti sia sul piano somatico che psichico www.apel-pediatri.it ferrandoalberto.blogspot.com. www.ferrandoalberto.it
  21. 21. Il problema della sedentarietà  è un problema che colpisce sempre più la popolazione infantile; è cofattore di rischio  nell'insorgenza dell'obesità  di valori pressori elevati Un giornalista chiese acapacità aerobica  di scarsa W. Churchill, oramai molto anziano, il segreto di  di scarsa coordinazione motoria tanta longevità………………………….. LO SPORT rispose ………………….….. NON ne ho mai fatto! www.apel-pediatri.it ferrandoalberto.blogspot.com. www.ferrandoalberto.it
  22. 22. Utilità dell’attività fisica  Vantaggi fisici  riduzione del rischio di obesità e di patologia cardiovascolare nell’adulto  riduzione del rischio di osteoporosi nell’adulto  acquisizione di uno stile di vita da continuare in età adulta  Vantaggi sociali e psicologici  migliora le capacità relazionali (socializzazione)  sviluppa il senso del…. “seguire le regole”  migliora il senso di autostima www.apel-pediatri.it ferrandoalberto.blogspot.com. www.ferrandoalberto.it
  23. 23. Le politiche del trasporto hanno molteplici effetti, che presentano alti costi per la società (ca. 10 % PIL) RUMORE INCIDENTI ATTIVITA’ FISICA INQUINAMENTO ATMOSFERICO EFFETTI PSICOSOCIALI www.apel-pediatri.it ferrandoalberto.blogspot.com. www.ferrandoalberto.it
  24. 24. L’attività fisica sta diminuendo • Metà della popolazione adulta è fisicamente inattiva • 30-65 % dei viaggi inferiori a 5 km sono effettuati in automobile: la bicicletta (o i piedi!) potrebbe sostituirne molti www.apel-pediatri.it ferrandoalberto.blogspot.com. www.ferrandoalberto.it
  25. 25. Alcuni effetti perversi del “fai –da-te” nella prevenzione. Ridurre alcuni rischi può aumentarne altri I genitori considerano le strade pericolose I genitori portano Il traffico I bambini a scuola aumenta ASMA OBESITA’ in macchina Meno bambini vanno INCIDENTI Il traffico a scuola a piedi o in aumenta bicicletta Le strade diventano piu’ pericolose www.apel-pediatri.it ferrandoalberto.blogspot.com. www.ferrandoalberto.it
  26. 26. www.apel-pediatri.it ferrandoalberto.blogspot.com. www.ferrandoalberto.it
  27. 27. www.apel-pediatri.it ferrandoalberto.blogspot.com. www.ferrandoalberto.it
  28. 28. www.apel-pediatri.it ferrandoalberto.blogspot.com. www.ferrandoalberto.it
  29. 29. www.apel-pediatri.it ferrandoalberto.blogspot.com. www.ferrandoalberto.it
  30. 30. www.apel-pediatri.it ferrandoalberto.blogspot.com. www.ferrandoalberto.it
  31. 31. www.apel-pediatri.it ferrandoalberto.blogspot.com. www.ferrandoalberto.it
  32. 32. www.apel-pediatri.it ferrandoalberto.blogspot.com. www.ferrandoalberto.it
  33. 33. www.apel-pediatri.it ferrandoalberto.blogspot.com. www.ferrandoalberto.it
  34. 34. www.apel-pediatri.it ferrandoalberto.blogspot.com. www.ferrandoalberto.it
  35. 35. www.apel-pediatri.it ferrandoalberto.blogspot.com. www.ferrandoalberto.it
  36. 36. www.apel-pediatri.it ferrandoalberto.blogspot.com. www.ferrandoalberto.it
  37. 37. www.apel-pediatri.it ferrandoalberto.blogspot.com. www.ferrandoalberto.it
  38. 38. www.apel-pediatri.it ferrandoalberto.blogspot.com. www.ferrandoalberto.it
  39. 39. www.apel-pediatri.it ferrandoalberto.blogspot.com. www.ferrandoalberto.it
  40. 40. Scuole amiche dello sport Le scuole dovrebbero favorire il naturale istinto dei bambini a muoversi! • Tragitti casa/scuola attivi • Zone ricreative in cui è possibile fare movimento • Lezioni di educazione fisica divertenti • Pause attive, progetti che favoriscono lo sport e campi da gioco > Spiegare il concetto di movimento come un qualcosa di naturale www.apel-pediatri.it ferrandoalberto.blogspot.com. www.ferrandoalberto.it
  41. 41. Tragitti casa/scuola sicuri Le premesse per tragitti casa/scuola sicuri e, allo stesso tempo, avventurosi sono: • Piste ciclabili/Percorsi ciclistici • Strade pedonali/Marciapiedi • Strade a traffico limitato • Addetti all’attraversamento pedonale lungo le strisce • Aree a velocità massima di 20/30 km/h • Informazioni • Lezioni di educazione stradale • Pedibus www.apel-pediatri.it ferrandoalberto.blogspot.com. www.ferrandoalberto.it
  42. 42. La ricetta della salute 30 minuti al giorno di attività fisica moderata (150 kcal bruciate), integrati nella routine quotidiana anche in 2 riprese www.apel-pediatri.it ferrandoalberto.blogspot.com. www.ferrandoalberto.it
  43. 43. Consigli basilari per un’attività fisica salutare • Almeno 30 minuti di movimento ogni giorno! • Esercizio fisico sotto forma di attività quotidiane o sport • Suddivisibile in tre serie giornaliere di 10 minuti • Intensità: respirazione accelerata, Non si deve necessariamente sudare • Ogni forma di attività fisica aggiuntiva fa bene alla salute! www.apel-pediatri.it ferrandoalberto.blogspot.com. www.ferrandoalberto.it
  44. 44. La cattiva notizia La scarsezza di movimento causa ogni anno in Svizzera •Almeno 2.000 morti •1,4 milioni di malattie •Spese di assistenza dirette pari a 1,6 miliardi di franchi Fonte: BASPO, UFSP, bfu, SUVA, ISPM ZH, Rete svizzera salute e movimento, Benefici economico- politici degli effetti salutari dell’attività fisica: prime stime per la Svizzera, 2001 www.apel-pediatri.it ferrandoalberto.blogspot.com. www.ferrandoalberto.it
  45. 45. La buona notizia L’attività fisica regolare previene ogni anno vs NON attività fisica • 2,3 milioni di malattie (vs 1,4 milioni) • Circa 3.300 morti (vs 2000 morti) • 2,7 miliardi di franchi per le spese di assistenza dirette (vs 1,6 miliardi) Fonte: BASPO, UFSP, bfu, SUVA, ISPM ZH, Rete svizzera salute e movimento, Benefici economico-politici degli effetti salutari dell’attività fisica: prime stime per la Svizzera, 2001 www.apel-pediatri.it ferrandoalberto.blogspot.com. www.ferrandoalberto.it
  46. 46. 1001 possibilità per fare movimento ogni giorno... • Assistere attivamente i bambini • Curare il giardino, spalare la neve • Lavare le finestre, spazzare i pavimenti • Salire le scale a piedi, muoversi a piedi • Andare in bicicletta • Passeggiare (PEDIBUS) • Organizzare fine settimana movimentati • ... www.apel-pediatri.it ferrandoalberto.blogspot.com. www.ferrandoalberto.it
  47. 47. www.apel-pediatri.it ferrandoalberto.blogspot.com. www.ferrandoalberto.it
  48. 48. ‘paradosso di Easterlin’ o ‘paradosso della felicità’ gli abitanti dei paesi con i livelli del reddito procapite più elevato e, comunque superiore alla metà del livello medio mondiale, non dichiarano sistematicamente di essere più felici, ma danno indicazioni ambigue. www.apel-pediatri.it ferrandoalberto.blogspot.com. www.ferrandoalberto.it
  49. 49. www.apel-pediatri.it ferrandoalberto.blogspot.com. www.ferrandoalberto.it
  50. 50. www.apel-pediatri.it ferrandoalberto.blogspot.com. www.ferrandoalberto.it
  51. 51. “Manifesto per la Felicità” di Stefano Bartolini http://www.econ-pol.un www.apel-pediatri.it ferrandoalberto.blogspot.com. www.ferrandoalberto.it
  52. 52. Bartolini affronta, oltre al tema del perchè dell'attuale crisi finanziaria, i principali punti del suo libro: rapporto tra economia della crescita e crescente infelicità; perdita dei beni comuni a favore dell'economia di mercato e dei beni di consumo; cultura dell'iperlavoro e dell'iperconsumo e sue consegnenze sulla disgregazione delle relazioni ed infine rapporto potere economico/politico e democrazia. Spero che la cosa possa essere di Suo interesse, in quanto pediatra così attento ai bisogni dei bambini e delle famiglie. LINK ALL'INTERVISTA: http://www.youtube.com/watch? v=0ryi5uemsTw&feature=player_embedded www.apel-pediatri.it ferrandoalberto.blogspot.com. www.ferrandoalberto.it
  53. 53. PIL = INDICATORE DEL BENESSERE DI UNA NAZIONE O DEL SUO PROGRESSO ? •SI…e…. NO www.apel-pediatri.it ferrandoalberto.blogspot.com. www.ferrandoalberto.it
  54. 54. PARADOSSO DI EASTERLIN (1974) • OLTRE UN DETERMINATO LIVELLO DEL REDDITO DI UNA NAZIONE ULTERIORI LIVELLI DI CRESCITA DEL REDDITO NON CORRISPONDONO AD ULTERORI LIVELLI DI BENESSERE • OSSIA: • ….CRESCE IL REDDITO MA….. NON CRESCE IL BENESSERE ANZI….. FORSE DIMINUISCE PURE!?!?!? www.apel-pediatri.it ferrandoalberto.blogspot.com. www.ferrandoalberto.it
  55. 55. 55 www.apel-pediatri.it ferrandoalberto.blogspot.com. www.ferrandoalberto.it
  56. 56. IL PARADOSSO DELLA FELICITA’ DI EASTERLIN www.apel-pediatri.it ferrandoalberto.blogspot.com. www.ferrandoalberto.it
  57. 57. PERCHE’??? • PERCHE’ NON SERVIVA PER MISURARE IL BENESSERE (KUZNETS) • PERCHE’ MANCANO UN SACCO DI ALTRE COSE (SERVIZI DOMESTICI E SERVIZI DI CURA REALIZZATI IN PROPRIO, BENESSERE IMMATERIALE, DANNI ALL’AMBIENTE NON CONTABILIZZATI, ETC….) • …PERCHE’ I SOLDI NON SONO TUTTO A VOLTE BASTA SOLO LA SALUTE… www.apel-pediatri.it ferrandoalberto.blogspot.com. www.ferrandoalberto.it
  58. 58. Fase sociale • Tra gli anni ’60 e gli anni ’90 alcuni studiosi iniziarono ad elaborare indicatori di carattere sociale, complementari o alternativi al PIL, in grado di evidenziare ambiti di indagine supplementari al tradizionale dominio di carattere economico. • Sul finire degli anni Ottanta il “Rapporto Brundtland” del 1987 solleva la questione dello sviluppo sostenibile all’attenzione mondiale . www.apel-pediatri.it ferrandoalberto.blogspot.com. www.ferrandoalberto.it 58
  59. 59. Il nuovo paradigma di riferimento: il benessere di una società Oggi la crescita economica – comunque fattore estremamente importante per una nazione – non è più sufficiente ad assicurare un progresso reale per la collettività se non è inclusiva dal punto di vista sociale, territoriale, e se non è sostenibile dal punto di vista ambientale. www.apel-pediatri.it ferrandoalberto.blogspot.com. www.ferrandoalberto.it 59
  60. 60. GNL Gross National Happiness www.apel-pediatri.it ferrandoalberto.blogspot.com. www.ferrandoalberto.it
  61. 61. www.apel-pediatri.it ferrandoalberto.blogspot.com. www.ferrandoalberto.it
  62. 62. www.apel-pediatri.it ferrandoalberto.blogspot.com. www.ferrandoalberto.it
  63. 63. www.apel-pediatri.it ferrandoalberto.blogspot.com. www.ferrandoalberto.it
  64. 64. www.apel-pediatri.it ferrandoalberto.blogspot.com. www.ferrandoalberto.it
  65. 65. www.apel-pediatri.it ferrandoalberto.blogspot.com. www.ferrandoalberto.it

Editor's Notes

  • Se si riesce a suscitare l‘interesse di un bambino verso lo sport, ci sono più probabilità che in futuro conduca una vita dinamica. La comunità scolastica può sostenere questa naturale inclinazione del bambino con diverse misure. Con la creazione di aree ricreative in cui è possibile fare movimento, con la realizzazione di tragitti casa/scuola sicuri e adatti alle esigenze dei più piccoli si può fare molto per sviluppare nei bambini un atteggiamento positivo verso lo sport. Lezioni di educazione fisica varie dovrebbero arricchire il repertorio motorio dei bambini e favorirne lo sviluppo armonioso. Le gite scolastiche e i centri ricreativi sono altri due esempi in cui lo sport può ricoprire un ruolo fondamentale in associazione con altre tematiche. Con progetti finalizzati alla promozione dello sport e della salute si possono sensibilizzare i bambini verso temi così importanti.
  • Il comune è responsabile della sicurezza dei tragitti casa/scuola. Quindi, le piste e i percorsi ciclabili, le aree pedonali, i marciapiedi, le strade a traffico limitato, le aree a velocità massima di 30 km/h, gli addetti all’attraversamento pedonale davanti alle scuole sono tutte misure importanti che consentono ai bambini di percorrere il tragitto casa/scuola come meglio credono e senza correre troppi rischi. Lo scopo dell’iniziativa “Pedibus” è convincere i bambini a percorrere a piedi il tragitto casa/scuola, accompagnati da persone adulte (i genitori).
  • Secondo stime ancora prudenti, la scarsa attività fisica causa ogni anno 1,4 milioni di malattie, 2.000 morti e spese dirette per 1,6 miliardi di franchi. Questi dati mostrano chiaramente che non si può più tollerare un ulteriore aumento della sedentarietà, sia per motivi di salute pubblica sia per motivi economici. Tali cifre mostrano anche che gli sforzi mirati a incentivare l’attività fisica devono avere priorità assoluta.
  • In Svizzera l’esercizio fisico e lo sport praticati con regolarità hanno, oltre ad effetti benefici sul benessere, sulla qualità di vita e sull’efficienza del corpo, conseguenze importanti in termini di salute pubblica considerati i 2,3 milioni di malattie e i 3.300 casi di morte che aiutano a prevenire ogni anno. Attualmente, il potenziale economico-polito dell’attività fisica non viene sfruttato appieno. I 2,7 miliardi di franchi per le spese assistenziali dirette risparmiati sinora grazie all’esercizio fisico regolare, e i costi indiretti, 1,4 miliardi di franchi l’anno, risparmiati con la limitazione all’indennità perdita guadagno, sono cifre di grande effetto, anche se vanno interpretate con cautela.
  • Per molte persone è difficile ricavare nell’arco della giornata un po’ di tempo da dedicare all’attività fisica. Tuttavia, questa non richiede necessariamente una grossa quantità di tempo, infatti potete trovare facilmente il modo di inserirla tra un impegno e l‘altro, associandola magari ad altre attività. Considerate un appuntamento con gli amici come un’occasione per fare un po&apos; di movimento tutti insieme, magari una passeggiata o un‘escursione. Scendete dall&apos;’autobus una o due fermate prima e percorrete la parte restante del tragitto a piedi. Quando il tempo lo permette, recatevi al lavoro in bicicletta. Esistono infinite possibilità per associare l’esercizio fisico a qualche attività quotidiana e per allenarsi a sufficienza senza sprecare altro tempo. Spesso, la scala mobile è più lenta delle gambe ...
  • ×