Milano - storia e memoria - Cittadini - OCA - SEIcentro - Museolab6

2,840 views

Published on

Milano
- Quando c'eran le cascine e i corsi d'acqua
- Olona fiume di Milano, fiume che scompar
- Quando la ferrovia cingeva Milano
- Fabbriche, industrie, artigiani, case, operai
- Storia di comunità e mutamenti

Published in: Education
0 Comments
2 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
2,840
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
15
Actions
Shares
0
Downloads
28
Comments
0
Likes
2
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Milano - storia e memoria - Cittadini - OCA - SEIcentro - Museolab6

  1. 1. ‘gruppo memoria’ MZ6 storie e memorie del Sud Ovest _ Milano tasselli di itinerari in Zona 6 scomposti e ricomposti primo itinerario MZ6 - 1 a cura di A. Bugatti, A. Conciato, C. Cappelli 1
  2. 2. ‘Navigazione e vita sui Navigli ‘ di G. Canella ”S. Ambrogio, arrivò su un bragozzo dal Ticino e scoprì che quella era di fatto una città interamente fluviale, attraversata da ben otto fiumi: il Lambro, l'Olona, il Seveso, il Sevesetto, la Molgora, l'Arno Lombardo, la Serenza, il Nirone; più tre canali. Una vera e propria città d'acqua. (in Dario Fo, l’Espresso del 13 settembre 2011) 2
  3. 3. Laghetto vita, trasporti, comunicazioni … sui Navigli ‘A Milano, in quel tempo, era molto più facile muoversi su barche che su carri e cavalli.’ 3
  4. 4. Idrografia intorno a Milano ”S. Ambrogio, … arrivò su un bragozzo dal Ticino … e … scoprì che quella era di fatto una città interamente fluviale, attraversata da ben otto fiumi: il Lambro, l'Olona, il Seveso, il Sevesetto, la Molgora, l'Arno Lombardo, la Serenza, il Nirone; più tre canali. da: Dario Fo, l’Espresso del 13 settembre 2011 Mappa in : http://www.storiadimilano.it/citta/milanotecnica/fognature/idro1.jpg 4
  5. 5. Il centro di Milano all’interno delle mura romane In: A. Cassi Ramelli, Il CENTRO di MILANO, ed. Ceschina, 1971 5
  6. 6. Idrografia d’epoca romana Fognolo d’epoca romana in AA.VV., MILANO - MCMXXVI, ufficio studi Comune di Milano, 1926 … la dimensione civile di una città si misurava allora non tanto da palazzi e arene ma, soprattutto, dalle fogne. Il progetto di quei corsi liquidi fu disegnato dagli architetti romani, che concepirono una struttura urbanistica che tenesse distinte le acque pulite da quelle fognarie. Seveso e Olona erano affiancati da canali che scaricavano fuori dalla città i liquami organici in apposite vasche da spurgo, lontano dalle mura. da: Dario Fo, l’Espresso del 13 settembre 2011 6
  7. 7. Mulini sull’Olona 1902 da: Milano scomparsa Il vantaggio dei corsi d'acqua era che favorivano l'istallazione di mulini con grandi ruote mosse dallo scorrere delle acque. da: Dario Fo, l’Espresso del 13 settembre 2011 7
  8. 8. Conca di Viarenna ( oggi tratto coperto tra via D’Annunzio e via De Amicis ) … ‘Lo scorrimento, rapido o lento, era regolato da chiuse e macchinamenti atti a elevare il livello dell'acqua. Durante tutto il basso e alto Medioevo,… Argani, chiusure a diga e spalanchi, a porta mobile, erano installati in molti punti del percorso fluviale.’ … da: Dario Fo, l’Espresso del 13 settembre 2011 8
  9. 9. I sistemi per il sollevamento delle acque studiati da Leonardo Da Vinci In: Codice atlantico, Ambrosiana , Milano … quando nel Quattrocento Leonardo da Vinci fece scalo per la prima volta a Milano per prendere servizio presso la corte… di Ludovico il Moro, rimase letteralmente esterrefatto nello scoprire l'originalità e l'ingegno con i quali i maestri lombardi delle acque avevano operato. “… da: Dario Fo, l’Espresso del 13 settembre 2011 9
  10. 10. Darsena, Bastioni, Chalet Canottieri Olona, trasporto dei materiali, carrettieri, lavandaie, in ‘ Milano com’era ’ 1900 circa 10
  11. 11. da ‘ Milano sparita ’ Il Naviglio Grande 11
  12. 12. Case a ringhiera con cortili, comunicanti e labirintici, lungo le alzaie dei Navigli in: AA.VV., MZ5, ICI Comune Milano 1982 12
  13. 13. fine ‘800 Lavandaie al lavoro in via Argellati da: Milano sparita 13
  14. 14. Trasporti sui Navigli: rotoli di carta per il Corriere della Sera da Milano com’era 14
  15. 15. Trasporto sui Navigli: materiali da costruzione da: Milano sparita 15
  16. 16. Olona, Darsena, Navigli, Vettabbia … aree verdi tra i bastioni e la cerchia interna Milano corsi d’acqua - 1865 ing. Giovanni Brenna in: http://www.miol.it/stagniweb/foto6.asp?File=mappe860&Tipo=index&Righe=50&Col=4 16
  17. 17. Edifici, insediamenti rurali e corti agricole oltre le mura solo cascine, paesi e case sparse Milano 1801 17
  18. 18. Da via Primaticcio a via Inganni si estendeva una vasta zona che prendeva il nome dalla Cascina della Corba. Un’antica cascina a nord-est di Lorenteggio, la cui proprietà, come quella delle cascine vicine, risultava dell’Abbazia di San Vittore Grande. Cascina Corba, il Lorenteggio , Can Cristoforo in mappa 1865 ing. Giovanni Brenna Cascina Corba - oggi in Z6 in: AA.VV. Cascine a Milano, ICI, Comune Milano 1986 18
  19. 19. Edifici, insediamenti rurali e corti agricole lungo le vie di campagna esempio di cascina a corte chiusa ‘La Corba , nel Catasto lombardo-veneto, è raffigurata con al centro la chiesetta dedicata a San Carlo costruita ad inizio Seicento, che fu poi distrutta ma che oggi è ricordata nel nome del vicino Ospedale. La Cascina era a corte chiusa, e tale rimase sino agli anni ’50 quando venne demolita quasi completamente per costruire il quartiere a villini e le case a schiera di via dei Gigli. Oggi la parte superstite della Corba, circondata da alti e fitti edifici, ospita un ristorante che ne porta il nome. (foto abdm) 19
  20. 20. Lorenteggio ed edifici rurali intorno 1865 mappa - ing. Giovanni Brenna il Lorenteggio, era un piccolo centro, frazione del comune di Corsico,con un vasto territorio tutto attorno di campagna, disseminato qua e là da poche case e cascinali rurali. in: AA.VV. Cascine a Milano, ICI - Comune Milano, 1986. 20
  21. 21. la Chiesetta di San Protaso in via Lorenteggio è quel che ci resta della omonima Cascina San Protaso La Chiesetta di S. Protaso, costruita tra il IX e il XII secolo, era utilizzata dai contadini della zona per le Messe domenicali e rimane oggi a ricordarci l’omonima Cascina. Possiamo vedere la chiesetta, ora inserita nello spartitraffico di via Lorenteggio, solo grazie al fatto che i residenti, mentre veniva realizzata la nuova Via negli anni ‘30, si opposero alla sua demolizione salvandola. Fu ribattezzata “Gesétta di lusert” perché molto frequentata dalle lucertole mentre era ancora circondata da campi e adibita a fienile fino agli anni ’50 . Elaborazione da Google foto abdm 21
  22. 22. Ulona, Urona oppure Uona Idrografia attorno a Milano “ … Ulona, Urona oppure Uòna è il fiume di Milano che nasce a Varese, all'interno del Campo dei Fiori e, passata Pero, entra a Milano per terminare il percorso nel Lambro Meridionale. In : http://www.storiadimilano.it/citta/milanotecnica/fognature/idro1.jpg 22
  23. 23. Olona percorso fuori dai Bastioni e arrivo in Darsena Milano Sud Ovest Cascina Olona Isola Brera All'altezza dalla Maddalena (oggi piazza De Angeli), fino dall’epoca dei Romani, l'Olona prendeva la direzione per entrare nella Vettabbia. Dal XII secolo fu fatta arrivare nella fossa difensiva attorno alle mura medievali, e poi nella Darsena di porta Ticinese. Cartografia 1904 - Fratelli Sacchi 23
  24. 24. Olona e Cascina Brera Oggi si troverebbe nei pressi della Scuola Media Statale “Carlo Porta” La cosiddetta "isola Brera", che si trovava grosso modo tra le attuali vie Washington e Foppa, ebbe vita lunga come isola originata da una biforcazione del fiume Olona. Prendeva il nome dalla vicina Cascina Brera della quale troviamo traccia nelle cartografie del 1865 ed anche in carte successive. tratta da ‘ Milano sparita 24
  25. 25. Fratelli Borletti vicino alla ex Cascina Olona (indicata nella mappa e sullo sfondo della fotografia) 25
  26. 26. La canalizzazione dell’Olona sulla Circonvallazione esterna Piazza Bolivar Nel 1919 si iniziarono a costruire i canali per il tragitto dell’Olona lungo i viali Misurata e Troya, sulla nuova Circonvallazione esterna. 26 in: http://vecchiamilano.wordpress.com/2011/04/21/l%E2%80%99olona-il-fiume-di-milano/
  27. 27. 1884 - Piano Beruto e sviluppo previsto attorno alle mura spagnole In realtà per il disegno delle nuove vie e degli isolati la città, a volte, mantiene i vecchi tracciati di alcune strade rurali ed anche rispetta piccole case o edifici preesistenti. Nel 1919 si iniziarono a costruire i canali per il tragitto dell’Olona lungo i viali Misurata e Troya della nuova Circonvallazione esterna. 27
  28. 28. L’Olona in via Troya - vista in direzione di Piazza Napoli (canale scolmatore e cabina Enel in primo piano) Il nuovo percorso previsto dal piano Beruto del 1884 entrò in funzione solo agli inizi degli anni trenta, come primo tratto canalizzato. 28 foto tratta da: http://vecchiamilano.wordpress.com/2011/04/21/l%E2%80%99olona-il-fiume-di-milano
  29. 29. Piazza Napoli - vista da via Washington verso via Troya Il nuovo percorso previsto dal piano Beruto del 1884 entrò in funzione solo agli inizi degli anni trenta, come primo tratto canalizzato. Foto tratta da: milano com’era 29
  30. 30. Copertura dell’Olona e costruzione del Parco Solari, 1932 da: http://vecchiamilano.wordpress.com/2011/04/21/l%E2%80%99olona-il-fiume-di-milano/ 30
  31. 31. Parco Solari nel 1934 Il ramo dell’Olona a ovest di via Washington, da via Valparaiso a viale Coni Zugna, fu coperto nel 1932, quando venne costruito il Parco Solari. in: AA.VV. MZ5, ICI Comune di Milano, 1982 31
  32. 32. L’Olona e l’arrivo in Darsena non più attivo Negli anni ’80 fu realizzata una seconda copertura dei tratti canalizzati. L'aumento dell'inquinamento portò prima a ridurre la portata d’acqua del fiume e poi ad azzerarla completamente, per "rischio idrogeologico e pericolo di inquinamento" della Darsena, e quindi l’Olona smise di riversarvi le sua acque. da: http://vecchiamilano.wordpress.com/2011/04/21/l%E2%80%99olona-il-fiume-di-milano/ 32
  33. 33. Linea ferroviaria Milano - Vigevano Stazione di Porta Ticinese oggi Stazione di Porta Genova (in attesa di dismissione) Nel 1870 era stata inaugurata la linea Milano-Vigevano, il cui ultimo tratto cittadino correva parallelo al Naviglio Grande per poi discostarsene piegando a nord, prima della Stazione di Porta Genova detta all’inizio di Porta Ticinese. 33
  34. 34. Milano e la ferrovia Immagini liberamente tratte da: ‘ I trasporti pubblici milanesi: dal cavallo alla metropolitana ’ di Mauro Colombo In: http://www.storiadimilano.it/citta/trasporti_pubblici.htm 34
  35. 35. Quando la ferrovia cingeva Milano: la Stazione Centrale, stazione di transito, era in Piazza della Repubblica lo Scalo merci Sempione era collocato sull’area Pagano Stazione Centrale Scalo merci Sempione Stazione Pta Genova La linea in Milano, dalla stazione di Porta Genova, continuava per qualche centinaio di metri e, dopo una vasta curva, proseguiva verso lo Scalo Merci Sempione (l’attuale area Pagano) per ricollegarsi poi alla Stazione Centrale che allora era sull’area di piazza della Repubblica ed era una stazione passante. 35
  36. 36. La vecchia Stazione Centrale ( stazione di transito in Piazza della Repubblica ) La ferrovia in sopraelevata attraversava Corso Vercelli In: AA.VV., MZ5, ICI Comune Milano 1982. da: Milano sparita 36
  37. 37. Tracce visibili ancora OGGI La Milano Vigevano passa sopra via San Cristoforo nel punto in cui si immetteva nella cintura ferroviaria a Sud della città. Foto di Mario Colombo Casello della ferrovia che attraversava il Parco Solari in: AA.VV., Milano XXVI, ed. Comune di Milano, 1926 Spezzoni di binari sotto l’androne ex Ansaldo Oggi il Casello è ancora tra via Orseolo e via Savona 37
  38. 38. LA FERROVIA SOFFOCA LA CITTA’ “ Il romanticismo non comprende natura e ragioni della città, ne sconvolge natura e funzioni ” GIUSEPPE DE FINETTI in: G. De Finetti, MILANO COSTRUZIONE DI UNA CITTA’, a cura di G. Cislaghi, M. De Benedetti, P. Marabelli, Ed. Hoepli 1970, ed. ristampata 2002 38
  39. 39. Milano 1920 piano Beruto, Masera In: Comune di Milano, 1920 Milano ampliamento MASERA 1911 PG Ridisegno di vie ed isolati attorno alle mura spagnole Inizia lo spopolamento del centro storico. 39
  40. 40. MILANO 1860 - 1880 Demolizioni in Piazza Duomo Edifici eclettici e aulici vanno a sostituire parti del vecchio e fitto tessuto urbano per ospitare funzioni direzionali e commerciali. Piazza Duomo prima delle demolizioni del 1860 In: Conoscere la storia di Milano per cambiare la città ‘documenti di Casabella ’ 1973 40
  41. 41. MILANO 1860 - 1880 Costruzione della Galleria Vittorio Emanuele II - arch. Mengoni La borghesia comincia a vedere nello sfruttamento della città una fonte di ricchezza. … 170 vecchi edifici, davanti al Duomo, vengono acquistati dal Comune e demoliti per costruire i 1260 locali della Galleria e sistemare la Piazza. Inizia la ristrutturazione e lo spopolamento del centro storico. Un terreno in via Silvio Pellico vale ora dieci volte un terreno fuori Porta Ticinese. In: Conoscere la storia di Milano per cambiare la città ‘documenti di Casabella ’ 1973 41
  42. 42. 1860 – 1880 Con ritardo di 40 anni sulle proposte di Carlo Cattaneo Milano si dota di un organico sistema di servizi Macello e Mercato del Bestiame, 1863 nel 1863 sono collocati in Corso di Porta Magenta (oggi Viale Papiniano) e San Michele del Carso. (Verranno trasferiti a Porta Vittoria nel 1908) Carcere di San Vittore, 1872 42
  43. 43. 1880 – 1911 espansioni edilizie Si capovolge definitivamente il rapporto fra la Milano dentro le mura e la Milano fuori le mura. da ‘per quale Milano’- Conoscere la storia di Milano per cambiare la città 43
  44. 44. 1880 – 1911 L’Umanitaria in via Solari si colloca nel tracciato previsto dei piani urbanistici vicino all’Olona che scorre a cielo aperto Il proletariato espulso dal centro e gli immigrati provenienti da altre regioni italiane raggiunge la periferia o emigra dall’area metropolitana. Si vanno localizzando e configurando ghetti ai margini della Milano borghese, anche se molti continuano ad abitare i territori agricoli ed a fare i pendolari. Si deve alla filantropia di Moisè Loira la realizzazione, nel 1906, di case a buon mercato nel Quartiere dell’Umanitaria in via Solari. in: Quando l’Umanitaria era in via Solari, 1906. Il primo quartiere operaio, a cura di Archivio Storico della Società Umanitaria, Copyright © Società Umanitaria e Coop. Raccolto - I ed. 2006 44
  45. 45. 1880 - 1911 Casa Cirla, Corso Colombo 10 1908 - architetto Giuseppe Sommaruga uno dei primi esempi di casa medio borghese fuori le mura In: AA.VV., MZ5, ICI Comune Milano 1982. Particolare della facciata 45
  46. 46. 1911 – 1938 I commerci e gli uffici si sviluppano più delle industrie. Più uffici e negozi in centro, meno abitazioni. Aumento delle linee di comunicazione in città. Carosello dei tram in piazza Duomo Si inaugura la linea Milano-Corsico e piazza Duomo inizia a caratterizzarsi per il famoso "carosello"dei tram. In ‘Milano sparita ’ 46
  47. 47. 1911 – 1938 Più uffici e negozi in centro, meno abitazioni La congestione della rete dei trasporti porta alla un riorganizzazione del 1926 1926 In piazza Duomo scompare il carosello con le nuove linee di autobus e filobus e la soppressione delle tramvie a vapore. Restano in funzione le linee: Milano - Magenta Monza – Trezzo - Bergamo da ‘per quale Milano’- Conoscere la storia di Milano per cambiare la città 47
  48. 48. 1911 – 1938 Definizione della parte esterna della città Tra le iniziative per la costruzione di case operaie (nelle attuali zone 6 e 7) sono da segnalare: il quartiere di porta Genova degli anni ’20 in: AA.VV., MZ5, ICI Comune di Milano, 1982 Quartiere Genova 1919 – 1925 architetto G. Broglio 48
  49. 49. 1911 – 1938 Definizione della parte esterna della città 1919 / 20 Villaggio De Angeli Frua alla Maddalena (oggi area piazzale Gambara ) 1887 costruzione Casone detto ‘Ca Rossa’ 1919 Villaggio 1930 Villaggio visto da Piazzale Gambara (quando ancora non era recintato) 49
  50. 50. Società, fabbriche, case, edifici pubblici … si dispongono quasi sempre entro i tracciati regolari dei piani urbanistici Macello e Mercato del Bestiame sino al 1908 in: corso di Porta Magenta e San Michele del Carso Scalo Bestiame tra le vie S. Michele del Carso e Cola di Rienzo Società Galileo Ferraris via Bergognone Colorificio Italiano Meyer via Savona Società Umanitaria via Solari Chiesa S. Maria del Rosario Scuola Elementare tra via Bergognone e Cola di Rienzo Mappa 1904 - Fratelli Sacchi 50
  51. 51. Ex Bagni Ticino Oggi Piscina Argellati via Argellati, 21 Chiusa per la deviazione delle acque ai Bagni in: AA.VV. MZ5, ICI Comune di Milano,1982 51
  52. 52. FERRO CHINA - BISLERI, 1880 via Savona 16 Felice Bisleri e C. Dalla piccola bottega in via Savona 16, dove attrezzò un modesto laboratorio chimico, progettò la preparazione di un ricostituente, e, pur essendo digiuno di chimica, riuscì, con l'aiuto di alcuni libri e di molta tenacia, a preparare una miscela stabile di china e di ferro: il "ferro-china Bisleri“. in: AA.VV. MZ5, ICI Comune di Milano, 1982 52
  53. 53. alcuni edifici ancora oggi riconoscibili Riva Calzoni via Savona 56 in: AA.VV. MZ5, ICI Comune di Milano, 1982 53
  54. 54. alcuni edifici ancora oggi riconoscibili Nestlè via Paolo Giorza (da via Bugatti a via Bergognone) Retro dello Stabilimento in: AA.VV., MZ5, ICI Comune di Milano, 1982 54
  55. 55. Sim Brunt , apparecchi di precisione via Savona 97 in: AA.VV., MZ5, ed. ICI Comune di Milano, 1982. alcuni edifici ancora oggi riconoscibili 55
  56. 56. Stabilimento C.G.E. alcuni edifici ancora oggi riconoscibili in: AA.VV., MZ5, ICI Comune di Milano, 1982 56
  57. 57. C. G. E. particolari dei tetti e della facciata e manifesti pubblicitari in: AA.VV. MZ5, ICI Comune di Milano, 1982 57
  58. 58. Richard Ginori a San Cristoforo in: Archivio Richard Ginori Gio Ponti – collaborazione 1925 / 1930 58
  59. 59. 1870 Lo stabilimento Richard Ginori a Porta Genova, fronte lungo il Naviglio in: AA.VV., MZ5, ed. ICI Comune di Milano, 1982. 59
  60. 60. Ex Osram (tutto è cambiato tranne la palazzina in basso a sinistra ospita oggi il Seicentro) Via Savona 101 in: AA.VV., MZ5, ICI Comune di Milano, 1982 60
  61. 61. Cartiere Binda Alzaia Naviglio Pavese, 260 in: AA.VV., MZ5, ed. ICI Comune di Milano, 1982. 61
  62. 62. 1951 62
  63. 63. 1959 prima edizione 63
  64. 64. OSRAM 1972 da archivio Regione Lombardia 64
  65. 65. Ex OSRAM, via Savona 65
  66. 66. ex Ansaldo ora Laboratori della Scala, O.C.A. e Museo delle Culture (di prossima apertura) Negli spazi ex Cge poi ex Ansaldo oggi ci sono i Laboratori per . realizzazione di opere sceniche e costumi del Teatro alla Scala http://www.urbanfile.org/it/2008/05/area-ansaldo-citta-delle-culture/202328_immagine-2/ 66
  67. 67. I Magazzini fatiscenti della Stazione di Porta Genova, Oggi . . . per quale futuro ? In: http://www.flickr.com/photos/alanpm/2872748140/lightbox/ 67
  68. 68. ‘gruppo memoria’ MZ6 storie e memorie del Sud Ovest _ Milano tasselli di itinerari in Zona 6 scomposti e ricomposti MZ6 - 1 Itinerario del ‘gruppo memoria’ 68
  69. 69. unico ponte per realizzare futuro … conservare la memoria Immagine tratta da : AA.VV., MZ5, ed. ICI Comune di Milano, 1982 69

×