Index

609 views

Published on

Published in: Technology, Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
609
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
4
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Index

  1. 1. Corrado Petrucco corrado.petrucco@unipd.it marzo ’07 Università di Padova – Scienze della Formazione Corrado Petrucco corrado.petrucco@unipd.it Università di Padova - Scienze della Formazione Sommario Realtà Ontologia? Semantic Web e ontologie EduOntoWiki: mediare tra ontologie e folksonomie Prospettive future di sviluppo Il progetto EduOntoWiki tra Ontologie e Folksonomie Corrado Petrucco Università di Padova - Scienze della Formazione Corrado Petrucco corrado.petrucco@unipd.it Corrado Petrucco corrado.petrucco@unipd.it Università di Padova - Scienze della Formazione Università di Padova - Scienze della Formazione Cos’è una Ontologia? il Semantic Web e le ontologie Il Semantic web non rimpiazzerà il web tradizionale, ma lo affiancherà con l’aggiunta di strumenti molto potenti per migliorare le Una definizione di ontologia: ricerche di informazioni e per aggiungere “la specificazione esplicita di una concettualizzazione semantica ai documenti. condivisa, cioè con termini definiti e con le loro relazioni, in un formato leggibile sia dall’uomo che da un Tim Berners-Lee l’inventore del Web software”. [Gruber e al.] attuale e il teorico del Semantic Web Corrado Petrucco corrado.petrucco@unipd.it Corrado Petrucco corrado.petrucco@unipd.it Università di Padova - Scienze della Formazione Università di Padova - Scienze della Formazione RDF è un linguaggio di Il Semantic Web permetterà di passare rappresentazione delle Ontologie dai Documenti ai Concetti: Comunità di Linguaggio pratiche Comunità di apprendimento apprentice Collaborative Una ontologia può essere definita anche come la Reification learning “rappresentazione grafica o testuale” di una struttura cognitiva condivisa tra più persone, su di un particolare Ciclo di vita di dominio di conoscenza. una comunità Legitimate peripheral Wenger participation Bolzano07 1
  2. 2. Corrado Petrucco corrado.petrucco@unipd.it marzo ’07 Università di Padova – Scienze della Formazione Corrado Petrucco corrado.petrucco@unipd.it Corrado Petrucco corrado.petrucco@unipd.it Università di Padova - Scienze della Formazione Università di Padova - Scienze della Formazione Le relazioni La costruzione di ontologie si basa su tre fondamenti è d’accordo con concetti Le parole-chiave di una si riferisce a Si attua nelle disciplina sono quelle che si basa su individuano i nuclei Le relazioni esplicitano e fondanti e ne definiscono lo connotano i concetti statuto epistemologico. critica lessico relazioni ..ma i concetti sono comprensibili solo in relazione tra di loro: di qui l’importanza di esplicitarne appunto le relazioni . Corrado Petrucco corrado.petrucco@unipd.it Corrado Petrucco corrado.petrucco@unipd.it Università di Padova - Scienze della Formazione Università di Padova - Scienze della Formazione Cosa significa oggi costruire ontologie? Piccola ontologia sul concetto di “Docente Universitario” 1) paradigma “sociale” Comunità aperta che costruisce reti di significati condivisi -insegna presso una Università, ma consultabili/editabili sul Web -a lezione manda l’assistente lessico -insegna una o più materie (discipline) 2) paradigma “settoriale” -scrive libri e/o articoli Comunità chiusa che formalizza e gestisce il -va ai congressi (sempre..se rimborsato) proprio dominio di conoscenza con poche aperture all’esterno Corrado Petrucco corrado.petrucco@unipd.it Corrado Petrucco corrado.petrucco@unipd.it Università di Padova - Scienze della Formazione Università di Padova - Scienze della Formazione Cosa significa oggi costruire ontologie? Cosa significa oggi costruire ontologie? Saperi scientifici e pratiche sociali 3 Saperi scientifici e pratiche sociali 1 Dewey (1920) proponeva di conciliare la La comunità ha il diritto (dovere?) di essere ricchezza delle singole pratiche sociali informata, di intervenire e se possibile, di valorizzando anche la tradizione formale ed suggerire modifiche nei percorsi scientifici con il metodo tipici dei saperi scientifici, ma proposte anche alternative. senza una separazione netta ed artificiale Ma per poterlo fare deve possedere strumenti e tra esperti da una parte e cittadini Costruzione collaborativa della metodi adeguati….in questo senso Wikipedia è dall’altra. conoscenza o descrizione uno strumento sufficiente e adeguato? collaborativa della conoscenza? (Wikipedia) J. Dewey Bolzano07 2
  3. 3. Corrado Petrucco corrado.petrucco@unipd.it marzo ’07 Università di Padova – Scienze della Formazione Corrado Petrucco corrado.petrucco@unipd.it Corrado Petrucco corrado.petrucco@unipd.it Università di Padova - Scienze della Formazione Università di Padova - Scienze della Formazione Cosa significa oggi costruire ontologie? Cosa significa oggi costruire ontologie? Saperi scientifici e pratiche sociali 4 Saperi scientifici e pratiche sociali 5 Bereiter e Scardamalia (2003) tendono a ridefinire il processo di apprendimento come funzione diretta della costruzione e condivisione sociale Knowledge Forum utilizza una serie di della conoscenza. funzioni semantiche specifiche volte a Il software Knowledge Forum permette di creare fornire un vero e proprio scaffolding artefatti cognitivi, che ‘vivono nel mondo’ ed è cognitivo a supporto del processo di M. Scardamalia e C. Bereiter disponibile per essere utilizzata, discussa e costruzione collaborativa della continuamente ri-definita alla luce di nuovi contributi e nuove idee. conoscenza. Corrado Petrucco corrado.petrucco@unipd.it Corrado Petrucco corrado.petrucco@unipd.it Università di Padova - Scienze della Formazione Università di Padova - Scienze della Formazione Presupposti iniziali del progetto EduOntoWiki: Abbiamo così messo a punto il progetto EduOnto. verificare se, ed in che modo: la creazione di una “impalcatura cognitiva” di sostegno che rappresenti la struttura del dominio di conoscenza nelle Scienze dell’Educazione e faciliti la comunicazione, la condivisione di significati e la costruzione di senso fra tutti gli attori coinvolti nel dominio: • mondo accademico, • studenti, • comunità di formatori, insegnanti, educatori http://multifad.formazione.unipd.it/eduonto/ Corrado Petrucco corrado.petrucco@unipd.it Corrado Petrucco corrado.petrucco@unipd.it Università di Padova - Scienze della Formazione Università di Padova - Scienze della Formazione Ontologia di dominio – Valutazione di processo e di sistema 5. Identificazione delle relazioni tra i concetti …dalla mappa mentale alla mappa concettuale Soggetto – predicato – oggetto ESEMPIO: La valutazione sommativa – certifica – le competenze Fasi di lavoro 1. Individuazione dei concetti chiave 2. Rappresentazione grafica dei concetti 3. Definizione dei concetti chiave 4. Raccolta di istanze 5. Identificazione delle relazioni tra i concetti Bolzano07 3
  4. 4. Corrado Petrucco corrado.petrucco@unipd.it marzo ’07 Università di Padova – Scienze della Formazione Corrado Petrucco corrado.petrucco@unipd.it Corrado Petrucco corrado.petrucco@unipd.it Università di Padova - Scienze della Formazione Università di Padova - Scienze della Formazione Learning Objects all’interno dell’ontologia Side-effects nella creazione di una ontologia LO La creazione di una ontologia della didattica sulla valutazione, progettazione e comunicazione educativa ci I Learning Objects sono stati pensati per ha permesso di riconoscere: essere inseriti all’interno di ciascun concetto • le molte ambiguità terminologiche dell’ontologia, così che essa stessa diviene il • i diversi punti di vista repositorio e limitando i problemi relativi ai • le differenti finalità LO metadati (LOM). che le varie comunità (docenti, studenti, professionali…) possiedono sull’argomento. Corrado Petrucco corrado.petrucco@unipd.it Corrado Petrucco corrado.petrucco@unipd.it Università di Padova - Scienze della Formazione Università di Padova - Scienze della Formazione Riflessioni • Riconoscimento della necessità di una visione dinamica dell’ontologia (l’ontologia deve evolvere e non deve essere statica). • Per essere dinamica deve essere fortemente contestualizzata attraverso i contributi costanti degli utenti • Problemi di messa a punto del software di accesso e condivisione all’ontologia (Wiki-based) L’evoluzione di EduOnto… Corrado Petrucco corrado.petrucco@unipd.it Corrado Petrucco corrado.petrucco@unipd.it Università di Padova - Scienze della Formazione Università di Padova - Scienze della Formazione EduOnto come sistema formale La nostra “vision” iniziale per EduOnto era soprattutto orientata verso l’utilizzo di EduOnto si è evoluto… linguaggi formali per la descrizione di concetti e delle relazioni tra gli stessi, cioè “ontologie” da sistema descrittivo/formale…. …a sistema relazionale! (ontologia+folksonomia+social (solo ontologia) software) Bolzano07 4
  5. 5. Corrado Petrucco corrado.petrucco@unipd.it marzo ’07 Università di Padova – Scienze della Formazione Corrado Petrucco corrado.petrucco@unipd.it Corrado Petrucco corrado.petrucco@unipd.it Università di Padova - Scienze della Formazione Università di Padova - Scienze della Formazione EduOnto come sistema sociale/relazionale Ora entrambi i sistemi collaborano Nel corso del tempo ci siamo resi conto che Sì, ma il Il sistema formale la sola descrizione formale, anche se mediata semplifica i processi sistema da una discussione all’interno di una di conoscenza.. relazionale li comunità di pratiche non era ancora amplia! sufficiente visto che : -l’apprendimento è anche un fatto sociale/relazionale intra-comunitario -il contesto in cui si situa l’apprendimento è importante -la narratività è spesso una modalità attraverso la quale si apprende Corrado Petrucco corrado.petrucco@unipd.it Corrado Petrucco corrado.petrucco@unipd.it Università di Padova - Scienze della Formazione Università di Padova - Scienze della Formazione Relazioni Sono probabilmente uno dei punti focali di EduOntoWiki: rappresentano le istanze dell’ontologia intese come “narrazione” di esperienze fatte da persone . Esse contestualizzano un concetto specifico dell’ontologia: ad. es. “la prima volta che ho Esperienze applicato il portfolio…”. Personali Bibliografia Learning Aggiungi Tienimi Esperienze Social Objects commento aggiornato personali Network Corrado Petrucco corrado.petrucco@unipd.it Corrado Petrucco corrado.petrucco@unipd.it Università di Padova – Scienze della Formazione Università di Padova - Scienze della Formazione La nascita delle folksonomie TAGs:, TAGs: practice, collaboration, community, practice, share, job school Il neologismo deriva dall’unione del termine Le esperienze sono poi marcate dagli utenti con “folk” (popolo) con la parola “taxonomy” dei “tag” personali diversi dal lessico usato (tassonomia) e si è imposta su “social dall’ontologia. classification”, “ethnoclassification” o L’insieme dei tag crea una folksonomia che “bottom-up social classification”. visualizza una struttura differente da quella “accademica” ed è composta dai concetti con tag Partecipare alla creazione di un sistema di eguali o simili. classificazione percepito come democratico Esperienze ed interculturale. Personali Bolzano07 5
  6. 6. Corrado Petrucco corrado.petrucco@unipd.it marzo ’07 Università di Padova – Scienze della Formazione Corrado Petrucco corrado.petrucco@unipd.it Università di Padova – Scienze della Formazione Corrado Petrucco corrado.petrucco@unipd.it Università di Padova - Scienze della Formazione Folksonomie e comunità di pratiche La domanda allora non è: “sto classificando nel modo corretto?”, Ogni concetto dell’ontologia può avere una o più persone ad esso collegate perché a qualsiasi titolo, si interessano di quell’argomento o condividono un tag. ma: “chi sta classificando come me?” Social (tag) Network Corrado Petrucco corrado.petrucco@unipd.it Corrado Petrucco corrado.petrucco@unipd.it Università di Padova – Scienze della Formazione Università di Padova – Scienze della Formazione Del.icio.us Flickr Un servizio di condivisione collettiva dei bookmarks attraverso tag e accessibile ovunque! Marcatura semantica di immagini •all your bookmarks in one place •bookmark things for yourself and friends •check out what other people are bookmarking Corrado Petrucco corrado.petrucco@unipd.it Corrado Petrucco corrado.petrucco@unipd.it Università di Padova – Scienze della Formazione Università di Padova – Scienze della Formazione Folksonomie e “luoghi cognitivi” I concetti sono situati Nel mondo fisico gli oggetti categorizzati con le 70 Gli studi sulle relazioni concettuali tag:favole vecchie tassonomie possono stare solo in un 60 forniscono una dimostrazione diretta taxonomic Percentages posto: un libro nello scaffale, un archivio, o 50 anche una directory. attributive del fatto che i concetti sono situati 40 30 (azione, spazio, tempo) thematic Ma sul Web non ci sono scaffali o meglio ce ne 20 evaluative sono uno, nessuno o centomila: tag differenti 10 collocano l’oggetto in più luoghi “cognitivi” 0 Da recenti studi emerge che a tutte le contemporaneamente, 5 y. 8 y. 10 y. adults età, le relazioni tematiche sono più olds olds olds frequenti di quelle tassonomiche. …in funzione di chi, come e quando li utilizza! Borghi e Caramelli, 2001 tag:libro raro Bolzano07 6
  7. 7. Corrado Petrucco corrado.petrucco@unipd.it marzo ’07 Università di Padova – Scienze della Formazione Corrado Petrucco corrado.petrucco@unipd.it Corrado Petrucco corrado.petrucco@unipd.it Università di Padova – Scienze della Formazione Università di Padova – Scienze della Formazione Conoscenza situata, concetti e Rete EduOntoWiki: una Folktologia? Le folksonomie ed i Social Software permettono di navigare in contesti cognitivi molteplici e situati. La condivisione di esperienze di vita all’interno di EduOntoWiki lo configura allora come una folktologia. Se la conoscenza è situata, i nessi tra concetti sono costruiti in modo diverso ed Un “social environment” con l’immediatezza in funzione del contesto che sento di situata delle folksonomie combinata con la ricchezza semantica della struttura formale di volta in volta come importante. una ontologia. Possono però esservi relazioni privilegiate, che rappresentano delle sorte di attrattori, punti di equilibrio del sistema. ONTOLOGIA FOLKSONOMIA Il progetto EduOntoWiki tra Ontologie e Folksonomie Corrado Petrucco Università di Padova - Scienze della Formazione Bolzano07 7

×