Anna Lacci: Bullismo e cyber bullismo: riflessione sulle componenti ambientali #d2dtodi

1,924 views

Published on

Come le componenti ambientali influenzano gli atteggiamenti dei ragazzi

Published in: Education
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Anna Lacci: Bullismo e cyber bullismo: riflessione sulle componenti ambientali #d2dtodi

  1. 1. Anna Lacci, 22 marzo 2014 #d2dtodi #wister Foto di relax design, Flickr Anna Lacci Bullismo e cyberbullismo: riflessione sulle componenti ambientali
  2. 2. Anna Lacci, 22 marzo 2014 #d2dtodi #wister Il cammino dell’animale tecnologico selezionato dall’ambiente adatta l’ambiente alle sue esigenze
  3. 3. Anna Lacci, 22 marzo 2014 #d2dtodi #wister Cosa resta? Homo sapiens sapiens è: •  Culturale •  Sociale •  Vive in comunità gerarchiche •  Si inserisce nei contesti sociali con modalità precise •  Apprende dall’ambiente/territorio •  Acquisisce cognizioni e abilità durante stadi ben definiti della vita
  4. 4. Anna Lacci, 22 marzo 2014 #d2dtodi #wister I fattori ambientali famiglia territorio tempo
  5. 5. Anna Lacci, 22 marzo 2014 #d2dtodi #wister In famiglia i genitori decidono di essere amici dei figli i NO servono per dare, insieme ai SÌ, l’orientamento valoriale; l’assenza dei no genera spaesamento e l’assenza di una corretta collocazione sociale i genitori passano in media un’ora al giorno con i figli attraverso il gioco passa la COMUNICAZIONE PROFONDA tra adulti e bambini tempo libero in attività programmate in cui il bambino SUBISCE regole stabilite da adulti il GIOCO SPONTANEO permette di sperimentare se stesso, entrare in relazione con i coetanei favorendo: lo sviluppo affettivo; lo sviluppo cognitivo; lo sviluppo sociale diffidenza verso l’estraneo i bambini sviluppano paura del mondo e della vita
  6. 6. Anna Lacci, 22 marzo 2014 #d2dtodi #wister A scuola scarsa preparazione dei docenti alla didattica moderna e alla comunicazione multimediale dovuta agli inadeguati investimenti nell’istruzione suscita nei ragazzi la convinzione dell’inutilità dell’istruzione i genitori acriticamente dalla parte dei figli nega ai ragazzi la possibilità di avere importanti punti di riferimento per lo sviluppo e la maturazione della loro vita culturale, sociale e gerarchica strutture fatiscenti e carenza o mancanza di adeguato personale ATA aumenta le occasioni di avere dentro la scuola zone franche in cui possono crearsi situazioni a rischio
  7. 7. Anna Lacci, 22 marzo 2014 #d2dtodi #wister I rapporti sociali la continua mediazione degli adulti nei rapporti fra i bambini evita la prossimità dei corpi e, vigilando sulla loro integrità, non consente la sperimentazione del dolore e della forza ostacola la genesi dei freni inibitori degli atti violenti; della modulazione dell’aggressività; del controllo della prossemica; dello sviluppo di atteggiamenti rituali compensativi e del rispetto per la fisicità ed il pensiero dell’altro i media propongono modelli sociali e fisici irraggiungibili e promuovono la visibilità a tutti i costi costruzione di false personalità in cui la vita reale ha meno valore di quella virtuale facilità di accesso ai social network e inadeguatezza della capacità di gestire la privacy sovraesposizione della propria vita con conseguenti rischi
  8. 8. Anna Lacci, 22 marzo 2014 #d2dtodi #wister Rapporto col territorio utilizzo dell’auto per tutti gli spostamenti dei bambini ostacola l’acquisizione di abilità spaziali; limita la conoscenza dell’ambiente e compromette lo sviluppo del senso di orientamento e dell’indipendenza scarsa frequentazione degli ambienti selvatici da parte dei bambini e degli adolescenti o la negazione di un rapporto emotivo e sensoriale personale osteggia la piena maturazione della sensorialità e frena l’acquisizione del senso di appartenenza al proprio paesaggio culturale
  9. 9. Anna Lacci, 22 marzo 2014 #d2dtodi #wister Rapporto col tempo realtà vissuta in modo sincronico e non diacronico incapacità di “storicizzare” le azioni compiute e la vita difficoltà di progettare il proprio futuro inconsapevolezza dei danni che nel tempo si possono causare agli altri come conseguenza di atti aggressivi
  10. 10. Anna Lacci, 22 marzo 2014 #d2dtodi #wister
  11. 11. Anna Lacci, 22 marzo 2014 #d2dtodi #wister

×