Successfully reported this slideshow.
a cura della Direzione Risorse Umane e Organizzazione di                    Velox Servizi S.r.l. IL CONTRATTO D’APPALTO   ...
Il Gruppo Velox                  2
Velox Servizi S.r.l.I numeri di Velox Servizi:Fondata nel 1990Più di 900 dipendenti direttiPiù di 5.000 camere di albergo ...
Velox Servizi S.r.l.Le caratteristiche di Velox Servizi:Stessa Partita Iva dal 1990Nessun sub-appaltoCostante crescita nel...
Perché siamo qui?Esigenza di qualificare i rapporti tra committenti e appaltatoriPreoccupazione per il mercatoDati deprime...
Le attività ispettive nel VenetoDati Ministero Lavoro, INPS e INAIL riferiti al 2012 nelVeneto:26.200 attività ispezionate...
Il contratto d’appalto‘ Con il contratto d’appalto, l’appaltatore si impegna a  compiere un’opera o un servizio, con organ...
Appalto lecito       e somministrazione di lavoro  L’appalto si distingue dalla somministrazione di lavoro,  riservata all...
Indici sintomaticidell’esercizio del potere direttivo• I dipendenti dell’appaltatore svolgono le medesime  mansioni dei di...
La responsabilità solidale  SOMME DOVUTE                 Il committente è obbligato in solido per il pagamento  AI LAVORAT...
La valutazione dell’idoneità        dell’impresa appaltatrice Il committente è tenuto a verificare l’idoneità delle impres...
I controlli preventivi Il committente può cautelarsi già nel corso delle trattative, utilizzando opportuni criteri di sele...
I controlli in corso d’opera Il committente può cautelarsi apponendo nel contratto clausole che prevedano la sospensione d...
La certificazione dei contratti• Procedura volontaria attraverso la quale le parti possono  pervenire alla esatta qualific...
Il contratto certificato VELOX• Prevede garanzie maggiori, rispetto ai minimi, in termini  di verifiche da parte del commi...
Il contratto certificato VELOX• Garantisce le parti in quanto:• contrasto   alla interposizione illecita e fraudolenta,  m...
Come si stipulaIl contratto viene stipulato secondo le consuete modalità,fatto salvo il fatto che una delle parti, in ques...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Fabio Vinante - Velox - Il contratto d' appalto

5,025 views

Published on

Published in: Business
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Fabio Vinante - Velox - Il contratto d' appalto

  1. 1. a cura della Direzione Risorse Umane e Organizzazione di Velox Servizi S.r.l. IL CONTRATTO D’APPALTO Venezia, 21 marzo 2013
  2. 2. Il Gruppo Velox 2
  3. 3. Velox Servizi S.r.l.I numeri di Velox Servizi:Fondata nel 1990Più di 900 dipendenti direttiPiù di 5.000 camere di albergo quotidianamente riassettatePiù di 100.000 metri di uffici quotidianamente puliti12 le province in cui Velox è presente direttamente 3
  4. 4. Velox Servizi S.r.l.Le caratteristiche di Velox Servizi:Stessa Partita Iva dal 1990Nessun sub-appaltoCostante crescita nell’ultimo quadriennio (+25% anno)Strutturata ma dinamica e funzionaleRelazioni industriali di tutto rilievo 4
  5. 5. Perché siamo qui?Esigenza di qualificare i rapporti tra committenti e appaltatoriPreoccupazione per il mercatoDati deprimenti sulle attività ispettive 5
  6. 6. Le attività ispettive nel VenetoDati Ministero Lavoro, INPS e INAIL riferiti al 2012 nelVeneto:26.200 attività ispezionate16.700 attività irregolari42.700 lavoratori in nero€ 176.223.924,00 contributi evasi€ 94.608.000 contributi versati dai committenti per laresponsabilità solidale518 rappresentanti legali denunciati per reati collegati allaevasione contributiva3.400 provvedimenti di sospensione dell’attività (da 1 a 12mesi) 6
  7. 7. Il contratto d’appalto‘ Con il contratto d’appalto, l’appaltatore si impegna a compiere un’opera o un servizio, con organizzazione dei mezzi necessari e gestione a proprio rischio, verso un corrispettivo in danaro ’• L’autonomia dell’appaltatore costituisce un elemento naturale del contratto, che la direzione riservata al committente può attenuare, ma non annullare e comporta la sua responsabilità sia nei confronti del committente, per il mancato conseguimento del risultato pattuito, sia per i danni cagionati a terzi nell’esecuzione del contratto. (art. 1655 c.c.) 7
  8. 8. Appalto lecito e somministrazione di lavoro L’appalto si distingue dalla somministrazione di lavoro, riservata alle sole Agenzie per il lavoro, per l’organizzazione dei mezzi, che in relazione alle esigenze dell’opera o servizio può anche risultare dall’esercizio del potere organizzativo e direttivo nei confronti dei lavoratori e per l’assunzione del rischio d’impresa da parte dell’appaltatore• elemento essenziale risulta l’assunzione di un obbligo di risultato, autonomo e distinguibile, che comporta l’assunzione di un rischio e su questa distinzione fra obbligazione di risultato e di mezzi, si fonda la distinzione fra appalto e somministrazione di lavoro• l’assetto proprietario dei mezzi di produzione va indagato, ma di per sé non è decisivo per la genuinità dell’appalto• il know-how aziendale assume rilievo nei lavori specialistici (art. 29, D.Lgs. n. 276/2003) Min. Lavoro, 27/11/2007, prot. 25/I/15749; circ. 5/2011; interpello 77/2009) 8
  9. 9. Indici sintomaticidell’esercizio del potere direttivo• I dipendenti dell’appaltatore svolgono le medesime mansioni dei dipendenti del committente• osservando il medesimo orario di lavoro• sotto il controllo dei preposti del committente• Il committente decide di volta in volta il numero dei lavoratori da utilizzare• decide aumenti retributivi, ferie, permessi e licenziamenti dei dipendenti dell’appaltatore• Le prestazioni rese esulano dal contratto d’appalto 9
  10. 10. La responsabilità solidale SOMME DOVUTE Il committente è obbligato in solido per il pagamento AI LAVORATORI delle somme dovute ai dipendenti dell’appaltatore, nei (art. 1675 c.c.) limiti di quanto ancora dovuto a quest’ultimo. Il committente privato, imprenditore o datore di lavoro, è RETRIBUZIONI obbligato in solido con l’appaltatore ed i sub-appaltatori E CONTRIBUTI per retribuzioni, contributi e premi assicurativi dovuti ai(art. 29 D.Lgs. n. 276/2003) lavoratori, entro due anni dalla cessazione dellappalto L’appaltatore è obbligato in solido con il sub-appaltatore SUB-APPALTI per le ritenute fiscali, i contributi ed i premi assicurativi (art. 35 D.L. n. 223/2006) dei lavoratori impiegati nell’esecuzione del subappalto L’imprenditore committente risponde in solido con INFORTUNI l’appaltatore e ciascun sub-appaltatore, per gli infortuni(art. 26 D.Lgs. n. 81/2008) non indennizzati dall’I.N.A.I.L. L’imprenditore committente ha l’obbligo di verificare, anche attraverso autocertificazioni, il regolare versamento I.V.A. periodico dell’ I.V.A. dell’appaltatore. Ne risponde in solido. 10
  11. 11. La valutazione dell’idoneità dell’impresa appaltatrice Il committente è tenuto a verificare l’idoneità delle imprese e dei lavoratori autonomi ai quali affida lavori, servizi e forniture da eseguirsi all’interno della propria azienda o unità produttiva o ciclo produttivo, con contratto d’appalto, d’opera o somministrazione• attualmente verificando l’iscrizione alla Camera di commercio, in attesa del futuro sistema di qualificazione delle imprese• L’inosservanza comporta la pena dell’arresto da 2 a 4 mesi o in alternativa l’ammenda da 1000 a 4800 euro* Tale sistema di qualificazione può essere eluso dai consorzi di imprese “apri e chiudi”, che si avvicendano a “carosello” nell’esecuzione dell’appalto. Art. 26, 1° comma, lett. a), D.Lgs. n. 81/2008 Art. 55, 5°, lett. b), D.Lgs. n. 81/2008 11
  12. 12. I controlli preventivi Il committente può cautelarsi già nel corso delle trattative, utilizzando opportuni criteri di selezione dell’impresa appaltatrice verificando ad esempio:• l’iscrizione alla Camera di commercio e poteri di rappresentanza• l’eventuale certificazione di qualità• la regolarità contributiva (UNI-Emens, DM10, F24)• l’adeguatezza dell’organico• il costo del lavoro e delle misure di sicurezza• il documento di valutazione dei rischi• nomina responsabile sicurezza ed eventuale medico competente• l’effettività del sopralluogo preliminare 12
  13. 13. I controlli in corso d’opera Il committente può cautelarsi apponendo nel contratto clausole che prevedano la sospensione dei pagamenti e/o la possibilità di rivolgersi ad altra impresa qualora l’appaltatore non documenti la propria regolarità mediante:• tesserini personali di riconoscimento• copia delle comunicazioni effettuate al Centro per l’impiego• copia delle buste paga• denunce mensili I.N.P.S.• versamenti ritenute fiscali e contributi previdenziali e D.U.R.C.• divieto di subappalto senza autorizzazione del committente• sopralluoghi periodici da parte del committente 13
  14. 14. La certificazione dei contratti• Procedura volontaria attraverso la quale le parti possono pervenire alla esatta qualificazione del proprio contratto ad opera di un provvedimento amministrativo di «certazione» del contratto stesso. 14
  15. 15. Il contratto certificato VELOX• Prevede garanzie maggiori, rispetto ai minimi, in termini di verifiche da parte del committente: invio periodico ed automatico di:1. Autocertificazione dell’avvenuto pagamento delle retribuzioni;2. Attestazione (F24) dell’avvenuto pagamento I.V.A.;3. Modello Uni-Emens da cui si evince l’importo da versare all’INPS (contribuzione);4. Modello DM10 (denuncia INSP degli importi delle retribuzioni);5. Modello F24 riportante gli stessi importi di Uni-Emens e DM10 15
  16. 16. Il contratto certificato VELOX• Garantisce le parti in quanto:• contrasto alla interposizione illecita e fraudolenta, mediante la verifica di genuinità;• Trasparenza delle procedure amministrative di Velox;• Minore rischio di ispezioni e verifiche (Direttiva Sacconi). 16
  17. 17. Come si stipulaIl contratto viene stipulato secondo le consuete modalità,fatto salvo il fatto che una delle parti, in questo caso Velox,richiede alla D.T.L. competente la certificazione del singolocontratto.Il contratto viene esaminato dalla commissione all’uopocostituita che ne certifica la genuinità e la rispondenza allenorme di Legge.Importante!!! : la «Direttiva Sacconi» dispone diconcentrare le verifiche ai contratti non certificati. 17

×