Estratto Scheda Paese Portogallo

128 views

Published on

Estratto della SCHEDA PAESE a cura di WEC Italia: dati economici-energetici aggiornati del Portogallo

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
128
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Estratto Scheda Paese Portogallo

  1. 1. PORTOGALLO 26 Luglio 2013 Non potendo contare su riserve energetiche fossili degne di rilievo e neppure su centrali nucleari, la produzione nazionale di energia primaria del Portogallo è limitata soltanto alle fonti rinnovabili. Secondo le stime preliminari divulgate recentemente dall’Agenzia Internazionale per l’Energia (AIE), il loro contributo nel 2012 è stato pari a circa 4,8 milioni di tonnellate petrolio equivalenti (Tep), risultando in declino rispetto ai 5,3 milioni di Tep registrati nel 2011 e ai 5,6 milioni raggiunti nel 2010. Nonostante un calo del 4,8% dei consumi primari di energia nel 2012, che sono discesi sotto ai 22 milioni di Tep, il grado di autosufficienza energetica del paese si è ridotto al 21,9%, rispetto ai livelli del 23,0% e del 23,7% registrati rispettivamente nel 2011 nel 2010. Circa il 74% dei fabbisogni primari di energia sono stati pertanto coperti con le importazioni delle fonti fossili, con in testa il petrolio (43%, considerato che il trasporto rappresenta il settore di maggior consumo in Portogallo), seguito dal gas naturale (18% circa) e dal carbone (13% circa). La carenza di petrolio non ha scoraggiato del tutto le attività di esplorazione petrolifera nel paese. Nel 2011 sono state avviate nuove indagini sismiche e geologiche, mirate a valutare le potenzialità petrolifere di sette blocchi dell’offshore Atlantico (bacini di Alentejo e di Peniche) e di un blocco sulla terraferma (Aljubarrota-3) che sono tuttora in corso. Comunque, le principali attività di esplorazione delle compagnie portoghesi nel campo degli idrocarburi sono rivolte principalmente all’estero, soprattutto nell’off-shore del Brasile, in Angola e Mozambico. Nel 2012, il declino del 4,1% del Prodotto Interno Lordo (PIL) ha comportato un calo del 9% circa dei consumi petroliferi interni, che si sono attestati a circa 220 mila barili/giorno …. La scheda completa, con i dati economico/energetici aggiornati, è disponibile nell’area riservata dei SERVIZI INFORMATIVI del WEC Italia http://www.wec-italia.org/Servizi_informativi.aspx?idsez=3

×